Basta davvero poco per passare da paesaggi tropicali con mare limpido e cristallino, alle oscure foreste silane, dove lo sguardo si perde tra alte pinete e vetuste conifere. La Calabria è una terra antica, ricca di storia e di cultura costruita dai tanti popoli che di volta in volta si sono avvicendati alla conquista delle sue lande assolate. La Calabria è una terra che conserva ancora tradizioni di una volta, tramandate da padre in figlio per senso di appartenenza e di conservazione. Tesori eno-gastronomici da scoprire con un bella vacanza al mare, oppure in montagna senza però allontanarsi troppo. Bastano infatti poco meno di 30 km per passare dal mar Ionio o dal Tirreno, alle alte vette della Sila e dell'Aspromonte.

Basta davvero poco per passare da paesaggi tropicali con mare limpido e cristallino, alle oscure foreste silane, dove lo sguardo si perde tra alte pinete e vetuste conifere. Il piccolo bosco del Fallistro, tra le aree protette più piccole della Calabria nonché la più antica, con esemplari enormi vivi e vegeti da oltre 400 anni!. Il bosco di Gallopane a due passi dal lago Cecita, oscuro e denso come pochi altri in Italia. Perdersi tra i paesaggi bucolici della Sila è tornato di gran moda. Scegliere di trascorrere le proprie vacanze in Calabria tra monti e foreste, invece che tra le affollate spiagge del mare, è una delle scelte forse più felici per gli amanti del relax e della pace.

Ma chi soggiorna in Sila piuttosto che in Aspromonte, non deve rinunciare al mare. Bastano pochi km di auto per scendere dai 1900 metri di quota del monte Botte Donato (Sila) e tuffarsi direttamente nelle azzurre acque della Costa dei Saraceni, tra Crotone e Capo Rizzuto dalle ampie spiagge rosse; oppure partire dal Montalto (Aspromonte) e tuffarsi direttamente nelle splendide acque della Costa Viola vicino Scilla e Bagnara Calabra. Oltre 800 chilometri di coste selvagge e scogliere dirute nel bel mezzo del Mediterraneo, vasti arenili con spiagge ampie di sabbia finissima, bianca come quella di Tropea, Capo Vaticano e Soverato, rossa come quelle di Capo Rizzuto e Crotone.

Le spiagge calabresi sono sempre ben attrezzate per accogliere il turista, quest'anno ben 11 hanno ottenuto la Bandiera Verde come spiagge a misura di bambino. La "Bandiera Verde" è assegnata alle spiagge migliori d'Italia, la cui frequentazione risulta particolarmente indicata per le famiglie con prole al seguito. Le spiagge premiate con la Bandiera Verde sono : Bova Marina (Reggio Calabria), Bovalino (Reggio Calabria), Cariati (Cosenza), Cirò Marina-Punta Alice (Crotone), Isola di Capo Rizzuto (Crotone), Mirto Crosia (Cosenza), Nicotera (Vibo Valentia), Praia a Mare (Cosenza), Roccella Ionica (Reggio Calabria), Santa Caterina dello Jonio (Catanzaro) e Soverato (Catanzaro).

Ma il vero tesoro della Calabria sta tutto nella terra, arida e ricca di testimonianze. Vacanze in Calabria non significa solo mare e monti, ma anche storia e Patrimonio culturale. Oltre ai musei storici, tra cui il Museo Archeologico di Reggio Calabria, dove sono esposti i celeberrimi Bronzi di Riace, e quello di Crotone, dove si trova il famoso Diadema aureo di Hera Lacinia, in Calabria si trovano chiese e castelli di ogni epoca storica. Dai castri bizantini alle grandi fortezze aragonesi, dai cenobi bizantini alle grandi cattedrali normanne e rinsacimentali. Non bastano sole, mare, monti e storia per completare le vostre vacanze estive? allora datevi alla gstronomia. In Calabria troverete piatti e prodotti tipici davvero prelibati, ricette culinarie antiche come il mondo. I vini di Omero, fatti con vitigni forti di uva Gaglioppo, i formaggi dei greci, tra cui spiccano il pecorino crotonese ed il Muslupu d'Aspromonte. E poi la Nduja di Spilinga, e le soppressate e salsicce Dop per antipasti davvero squisiti. Volete poi digerire? basterà una bella camminata sotto i boschi ombrosi della Sila, oppure un bel bagno a mare, si ma con salvagente e bagnino al seguito! Per le tue vacanze in Calabria, offriamo anche quello.