Non c'è per forza bisogno di andare lontano dall'Italia per passare una bella vacanza. Il nostro Paese è ricco di meraviglie. E fra i tanti tesori c'è a pieno titolo la Sicilia. Il miglior periodo per visitare l'isola più grande del Mar Mediterraneo. Le vacanze di agosto in Sicilia danno la possibilità di visitare località di rara bellezza, ognuna per le proprie specificità. Si pensi a Noto, Siracusa, Taormina, Catania, Segesta, Selinunte, Cefalù, Lampedusa...

E dell'elenco dei tesori siciliani fa parte eccome l'arcipelago delle Eolie. Posizionate a nord della Sicilia, al largo delle coste occidentali della Calabria, le Isole Eolie sono bagnate dal Mar Tirreno e hanno origine vulcanica. Appartengono alla provincia di Messina.
Come raggiungere l'arcipelago siciliano? Si arriva tramite traghetto o aliscafo. Il porto più vicino è quello di Milano. Le Eolie possono essere raggiunte anche dai porti di Napoli, Reggio Calabria, Capo d'Orlando, Cefalù, Messina e Palermo.
L'arcipelago è formato da 7 isole: Salina, Vulcano, Lipari, Stromboli, Filicudi, Alicudi e Panarea. Eccezion fatta per Lipari (che con 11mila abitanti è la più popolosa) e Salina, le altre isole sono praticamente disabitate o quasi. Pochi residenti, ma tanta bellezza. Pochi anni fa l’arcipelago delle Eolie è stato inserito dall’Unesco nel Patrimonio dell’Umanità.
A incidere sulla scelta dell'agenzia dell'Onu è il paesaggio naturale che si può ammirare qui. Le incantevoli spiagge, le grotte marine, la fauna rigogliosa sono caratteristiche di questi luoghi.
Le vacanze di agosto alle Isole Eolie spesso sono il modo per incontrare i personaggi più famosi del cinema, della tv, della musica, dello sport e persino della politica. Un bel contributo a fare conoscere questi magnifici posti lo ha certo dato il film con Massimo Troisi, Il postino, tra i più importanti del cinema italiano. Alle Eolie hanno lavorato anche altre celebri attrici quali Ingrid Bergman e Anna Magnani.
L'arcipelago delle Eolie è il posto adatto per chi ama i vulcani, visto che ce ne sono ben due, ma anche per chi ama lo sport. Chi pratica le immersioni, la pesca, la vela, qui si troverà decisamente a proprio agio.
Anche la gastronomia è uno dei punti di forza delle isole siciliane. Fra i più importanti prodotti tipici c'è la Malvasia, il vino liquoroso portato qui dai Greci circa 2500 anni fa. “Il vino dei vulcani", così lo definì il celebre scrittore francese Guy de Maupassant. E i Francesi, si sa, di buon vino se ne intendono.