Grande successo per l’inaugurazione del Museo delle Armi medioevali, avvenuta sabato scorso, 29 agosto, presso il seicentesco Palazzo Leti Sansi nel cuore di Spoleto; un'iniziativa prodotta dall'Associazione Spoleto Arte con il patrocinio e la collaborazione della Città di Spoleto.
A documentare l’avvio di questo originale ed entusiasmante evento, ideato dal manager della cultura Salvo Nugnes, presidente di “Spoleto Arte”, importanti tv e testate giornalistiche tra cui la Rai e Umbria Tv, ma anche illustri personalità, come il Vicesindaco di Spoleto Maria Elena Bececco e il noto imprenditore dell'olio, Monini, da sempre attivo nella promozione della Città spoletina.

L’inaugurazione, ad ingresso libero per tutti, ha attirato famiglie e bambini ma anche appassionati d'armi e storici dell'epoca medioevale, che hanno potuto vedere con i propri occhi le numerose e straordinarie armi esposte, accurati manufatti che riproducono fedelmente gli equipaggiamenti bellici che risalgono alle prime tre decadi del 1300, e constatare, così, come strumenti di guerra e strategie di combattimento si siano trasformate nel corso del tempo. Ma non solo: le varie didascalie, il materiale audio-visivo del Museo, le spiegazioni del contesto storico, gli allestimenti di cavalieri e mercenari che mettono in scena la vita e le guerriglie medioevali, hanno fatto passare a tutti una giornata speciale.

L'organizzatore Salvo Nugnes così ha presentato il Museo delle Armi: "Ho pensato ad un luogo dinamico, divertente ed interessante, all'interno del quale appassionati, bambini e famiglie potessero trascorrere del tempo piacevolmente condividendo una speciale esperienza culturale, arricchendosi con le curiosità della nostra storia e portando con sé la voglia di ritornare".

Il Museo resterà aperto al pubblico fino a fine ottobre, dal martedì alla domenica.