COMUNICATO STAMPA

118 EMERGENZA URGENZA
DEVE ESSERCI OMOGENEITA’ SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE
Angelo Testa <Un’organizzazione univoca con principi fermi normati a livello nazionale è l’unica soluzione per salvaguardare e rafforzare il 118 emergenza-urgenza.>
Nino Grillo <Pregiudiziale per Noi è che non siano infranti i principi costituzionali e le indicazioni della legge del 92 che istituì il sistema di emergenza territoriale>
Vito D’Angelo <Pericoloso cambiare i parametri di riferimento nazionali>

Roma 20 Gennaio 2017-Angelo Testa, presidente nazionale dello Snami e Nino Grillo esponente dell’esecutivo nazionale <C’è confusione e spesso anche il sito del Ministero non contribuisce a far chiarezza sulla assodata certezza che l’equipe del 118 composta da Medici, infermieri, autisti e barellieri è appunto una squadra e che pensare che la figura cardine, il Medico dell’emergenza urgenza, possa essere sostituita e vicariata in qualche maniera. Pregiudiziale per Noi è che non siano infranti i principi costituzionali e le indicazioni della legge del 92 che istituì il sistema di emergenza territoriale.>Vito D’angelo, responsabile nazionale Snami dell’emergenza-urgenza <La mission del 118 è la certezza per i cittadini di avere una risposta mirata, pronta ed efficace in situazioni di necessità di soccorso. Se vengono infranti i parametri di riferimento nazionali viene minata l’alta professionalità dei Medici che ha permesso di allestire percorsi specifici per le malattie più gravi, soprattutto quelle tempo-dipendenti e, facendo leva sulla collaborazione con gli altri attori del territorio, ottenere percentuali ragionevoli di riduzione della mortalità e della disabilità e di strappare alla morte molte vite umane.> <Un’organizzazione univoca con principi fermi normati a livello nazionale è l’unica soluzione> conclude Angelo Testa <per salvaguardare e rafforzare il 118 emergenza-urgenza, comparto insostituibile per una buona assistenza sanitaria nel territorio>



Ufficio Stampa Snami