+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 4 di 4

Sito e blog multilingue oppure no?

Ultimo Messaggio di SirDiegoSama il:
  1. #1
    User Newbie L'avatar di SirDiegoSama
    Data Registrazione
    Jan 2013
    LocalitÓ
    Inverigo
    Messaggi
    3
    Segui SirDiegoSama su Twitter Aggiungi SirDiegoSama su Google+ Aggiungi SirDiegoSama su Facebook

    Sito e blog multilingue oppure no?

    Salve a tutti,
    il mio dilemma Ŕ questo:
    Ho un sito (e blog) di fotografia construito con Wordpress ed al momento scritto in 2 lingue (italiano ed inglese). Causa malfunzionamento plugin, ho la necessitÓ di fare degli aggiornamenti e modifiche importanti sostituendo il vecchio plugin con uno nuovo con relativa sostituzione anche del plugin per l'ottimizzazione SEO per problemi di compatibilitÓ.
    Il lavoro Ŕ importante in termini di tempo e non vorrei trovarmi tra un anno e mezzo nella stessa situazione.

    Questo mi sta facendo pensare alla possibilitÓ di cancellare l'italiano e proseguire la mia esperienza in una lingua sola.
    Attualmente, dati alla mano, il 38% dei visitatori del sito Ŕ in Italia, ma questo dato Ŕ per me poco significativo dal momento che il mio scopo non Ŕ particolarmente legato al territorio.
    Anche la gestione ordinaria di un sito in due lingue Ŕ decisamente pi¨ impegnativa rispetto ad un sito monolingua. Tuttavia la perdita di parte dell'utenza italiana, fin'ora maggioritaria, Ŕ un fattore che non posso totalmente trascurare.

    A livello SEO un sito monolingua ben strutturato, solido e snello senza bisogno di continui aggiornamenti mantiene qualche vantaggio rispetto ad un sito multilingua anche se curato dall'url ai metatag? O al contrario il multilingua (sempre se ben curato) non pu˛ fare che migliorare l'indicizzazione per le lingue aggiunte?

    Dominio:
    kokoropictures.com
    Motori:
    Google
    Prima indicizzazione o attivitÓ:
    1 anno fa
    Cambiamenti effettuati:
    SEO plugin
    Eventi legati ai link:
    nessuno
    Sito realizzato con:
    Wordpress
    Come ho aumentato la popolaritÓ:
    Facebook, 500px, FV simpler SEO
    Chiavi:
    HDR photography, photography tutorials, time-lapse video
    Sitemaps:
    Si
    Diego Bonacina

  2. #2
    User
    Data Registrazione
    Jan 2013
    LocalitÓ
    Rende
    Messaggi
    11
    Segui KeliwebHosting su Twitter Aggiungi KeliwebHosting su Facebook
    A mio modesto avviso la soluzione migliore Ŕ quella di fare due siti staccati, magari che varino soltanto l'estensione (it per l'italia, .com per la versione internazionale ad esempio). Diversamente devi ingegnarti - e di solito anche parecchio - per fare in modo che il riconoscimento sia automatico... dipende dalla tua voglia, competenze e se hai pi¨ voglia di fare doppio lavoro SEO (due siti staccati, questo ti... tocca, se capisci che intendo) oppure perdere un po' di tempo per assicurarti che sullo stesso sito funzionino le doppie pagine italiano/inglese.

  3. #3
    User L'avatar di morettolss
    Data Registrazione
    Jan 2012
    LocalitÓ
    Jesolo
    Messaggi
    801
    Aggiungi morettolss su Google+
    Ciao,

    concordo con Keliwebhosting, realizzerei tutto su due domini, altrimenti l'alternativa Ŕ usare i sottodomini. Questo proprio per fare le cose al meglio, anche se con il .com puoi usarlo tranquillamente.

    Io manterrei entrambe le lingue, ma poi devi vedere te i clienti che hai se ne vale la pena oppure no.

    A livello SEO cambia solo che perdi tutta la visibilitÓ per l'altra lingua, se non Ŕ presente, ma in realtÓ non c'Ŕ vantaggio o svantaggio ad averlo mono o a pi¨ lingue.

    Al posto di wordpress potresti pensare ad usare altri CMS, come drupal ad esempio, che gestiscono meglio le lingue (ma richiede molta pi¨ esperienza e molte pi¨ skill per usarlo).

    P.S. belle foto :-).
    Mi trovi su Google+

  4. #4
    User Newbie L'avatar di SirDiegoSama
    Data Registrazione
    Jan 2013
    LocalitÓ
    Inverigo
    Messaggi
    3
    Segui SirDiegoSama su Twitter Aggiungi SirDiegoSama su Google+ Aggiungi SirDiegoSama su Facebook
    Grazie a tutti e due per i consigli.
    Per il momento rimango con il .com in inglese, intanto valuter˛ l'esigenza e le opportunitÓ date da un secondo dominio in italiano.
    Diego Bonacina

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB Ŕ Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] Ŕ Attivato
  • Il codice [VIDEO] Ŕ Attivato
  • Il codice HTML Ŕ Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.