+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 6 di 6

Come capire se quel link che ricevo Ŕ buono

Ultimo Messaggio di dreamjob il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    378

    Come capire se quel link che ricevo Ŕ buono

    Ciao a tutti!
    A dire il vero ne so abbastanza di SEO e curo diversi miei siti e posizionamenti di terzi da anni e anni, ma la mia domanda specifica Ŕ sui backlink, pi¨ che altro relativa al servizio di article marketing...

    I fattori che spesso vedo sono PA e DA del sito, anche se da un po' mi sposto pi¨ su TF e CF e la loro proporzione che deve essere maggiore di 0,6 . Oltre a questo visiono il sito, non per grafica, ma come articolato, presenza di contenuto e tanto meno per togliermi scrupoli su eventuali penalizzazioni faccio un un site:nomesito.com su Google...

    La mia domanda, in un'attivitÓ di link building con relativo servizio di article marketing, come analizzare se quel link vale o meno e se realmente mi porta valore? Mi spiego meglio...

    Esempio, un sito con un TF 13 e CF 34 porterÓ qualcosina ina ina al mio sito o Ŕ meglio lasciarlo lý al caso?

    Che valori analizzate del sito prima di farmi lincare e sotto che media non scendere (non fatemi esempi della serie un link dal sole24ore vale di pi¨ che lo so')? ed inoltre, per capire se penalizzato, fate solo una ricerca con il site: ?

    Io generalmente se la media TF/CF Ŕ inferiore allo 0,6 al max linco il nome a dominio per intero e non key, se supera lo 0,8 mi spingo con gruppi di 3-6 parole

    grazie a chi risponderÓ

    Sebastiano

    P.S.
    Ovviamente la mia Ŕ una domanda Ŕ per chi ne sa pi¨ di me

    Dominio:
    vari
    Motori:
    Google
    Prima indicizzazione o attivitÓ:
    vari
    Cambiamenti effettuati:
    vari
    Eventi legati ai link:
    vari
    Sito realizzato con:
    WP
    Come ho aumentato la popolaritÓ:
    vari
    Chiavi:
    vari
    Sitemaps:
    Si

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Dario Scarano
    Data Registrazione
    Jan 2007
    LocalitÓ
    Firenze
    Messaggi
    2,163
    Aggiungi Dario Scarano su Facebook
    Contava poco il pr che era di Google, figuriamoci questi indici creati da terzi..

  3. #3
    User
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    378
    Non condivido...

  4. #4
    User
    Data Registrazione
    Apr 2016
    LocalitÓ
    Ferrara
    Messaggi
    14
    Condivido il pensiero di @PsYCHo, ma secondo me dovresti prestare attenzione all'article marketing poichŔ Google sta iniziando a penalizzare quel tipo di siti. Potresti ottenere dei buoni risultati postando sui portali di un certo spessore, ma su quelli pi¨ piccoli, che solitamente sono quelli italiani, approfondirei la ricerca di possibili penalizzazioni.

  5. #5
    Moderatore L'avatar di Simone Paciarelli
    Data Registrazione
    Nov 2012
    LocalitÓ
    porto sant'elpidio
    Messaggi
    1,284
    Segui Simone Paciarelli su Twitter Aggiungi Simone Paciarelli su Google+ Aggiungi Simone Paciarelli su Facebook Aggiungi Simone Paciarelli su Linkedin
    Ciao, secondo me, sicuramente DA e PA non sono fattori di ranking, questo Ŕ chiaro, se Google ha deciso di abolire il PR figuriamoci se pu˛ prendere in considerazione gli indici messi a disposizione da Moz.

    Per˛, anche se con le pinze, potrebbero essere presi in considerazione da noi per capire "l'autoriÓ" di un dominio.

    Partendo dal presupposto che l'indice per ogni dominio verrÓ calcolato ovviamente con lo stesso criterio, potremmo dedurre se il sito A Ŕ pi¨ autorevole del sito B, non credete?

    Ovviamente dando per scontanto che l'indice sia calcolato tenendo conto di fattori veramente rilevanti per Google.


    Cosa ne pensate?

  6. #6
    User
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    378
    Il Pr Ŕ morto nel lontano 2013 e questo lo sappiamo... il PA e DA sono fattori da prendere con le pinze, sicuramente.. delle volte, se non spesso, siti con valori inferiori di PA e DA hanno posizionamenti in serp migliori, stessa cosa potrebbe verificarsi per Tf e Cf, spesso anche qui mi capita di vedere che un sito con un tf bassino si trova in posizioni migliori rispetto a siti con tf anche superiore ai 35/40

    Ora, forse la "tattica" migliore potrebbe risultare quella manuale, della serie faccio una ricerca su google per quella relativa query, se il sito gode della prima/seconda pagina potrei definire un link da quel sito "ottimale" ma non sempre troviamo link con tematica affine al 100%.

    Da, Pa, Tf, Cf etc sono dei numerini, giusto, ma se pur non creati da Google nella loro integritÓ riescono a fornirci qualche piccola linea guida...

    Google penalizza l'abuso di anchor identiche, se si linca sempre la home page e quindi non si varia, se non si offre valore aggiunto al testo che ci linca e sopratutto se il 90% dei siti che ci linca esiste solo come raccoglitore di link (il 90% dei free guest post site)

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB Ŕ Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] Ŕ Attivato
  • Il codice [VIDEO] Ŕ Attivato
  • Il codice HTML Ŕ Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.