+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 3 di 3

Filtro censura italiano su Google. Scenario Possibile?

Ultimo Messaggio di MatthewPasini il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Apr 2020
    Località
    Pesaro
    Messaggi
    2

    Filtro censura italiano su Google. Scenario Possibile?

    Cerco una spiegazione per un fenomeno verificatosi con il motore di ricerca Google.
    In autunno del 2005 pubblicai due siti sullo spazio gratuito di “Libero.it” denominato “digilander”, Il primo sito si chiamava “autodifesa” ed il secondo “memorie”. Libero informava che le pagine venivano automaticamente visitate dal motore di ricerca e che sarebbero comparse nei risultati entro un periodo di circa 10 giorni. Passato tale periodo però i miei due siti non uscivano nei risultati. Allo stesso tempo gli altri siti ospitati su “digilander” comparivano regolarmente nei risultati di Google. Mi venne il dubbio che il profilo “free” non prevedesse “l’inserimento” nei motori di ricerca ma verificai nella clausole che era incluso. Dunque ci doveva essere qualche altro inghippo.

    Dopo qualche mese mi venne un’idea: presi la pagina iniziale, la salvai e la pubblicai di brutto su un altro spazio web gratuito fornito da Yahoo,com che si chiamava Geocities ( alcuni anni dopo è stato dismesso). Con questo escamotage la nuova pagina sul server Yahoo aveva i links che puntavano direttamente alle pagine nei server digilander. La mia idea nasceva nel provare se pubblicando su su un server americano cambiava qualcosa. L’idea funzionò e cominciarono dopo alcuni giorni ad apparire sui risultati di Google Search anche le pagine del sito che si trovavano su digilander.
    A questo punto mi venne la strana idea che le mie pagine fossero filtrate e che venissero “fermate” in qualche maniera da qualcuno e/o qualcosa. A quel tempo si sapeva che in Cina venivano applicati dei filtri e delle censure per cui pensai che magari poteva succedere anche in Italia. Già pensare una cosa del genere poteva essere alquanto bizzarro, ma visto quanto era scritto su quelle mie pagine non era acqua fresca forse poteva essere plausibile ipotizzare anche questo, per capire occorre introdurre qualche riga sull’argomento:

    da novembre 2004 fino a maggio 2005 avevo inviato numerosi esposti e/o denunce alla Procura e una copia dei medesimi al Presidente della Repubblica, salvo poi scoprire mesi dopo negli uffici della Procura, che tale documentazione non era pervenuta, mentre invece per quanto riguarda il Quirinale questi diceva di aver inviato la copia al prefetto. Ma da verifica successiva, anche dal prefetto non era giunto nulla) . A settembre 2005, vista la gravità avevo deciso con mia moglie di rendere pubblica questa situazione proprio nelle pagine di “Autodifesa”.

    Per me era plausibile pensare che se avevano fatto sparire quegli atti avrebbero benissimo potuto filtrare in qualche maniera i risultati di ricerca...

    Con lo stratagemma sopra descritto per mesi le mie pagine comparirono regolarmente nei risultati di Google. Ma in giugno del 2006 alcuni eventi gravi mi portano a scrivere ancora all’autorità, ed esattamente al Presidente della Repubblica, al dipartimento nazionale antimafia e alla Procura di Napoli. In questi documenti vi erano anche i riferimenti ai siti internet.
    Ma proprio dopo questi nuovi invii, in agosto del 2006 qualcosa cambia e “Autodifesa” e “Memorie” scompaiono di nuovo dai risultati del motore di ricerca. Notai che scompariva qualsiasi risultato, anche quei risultati presi dalle pagine cache!
    Non sapendo più che pesci pigliare, come controreazione segnalai questa cosa ad alcune autorità militari (esercito e marina militare) e depositai anche una denuncia querela presso i carabinieri dove tra l’altro segnalavo anche questa cosa. Nel dicembre 2006 ero ad Assisi ed incontrai fortuitamente l’attore Terence Hill davanti alla Basilica di San Francesco . Gli spiegai velocemente la mia situazione e lascia a Terence una paginetta, Terence mi promise di controllare la vicenda e sentire Google.
    Finalmente dopo queste vicende, verso la fine di dicembre 2006 “autodifesa” e “memorie” uscirono nei motori di ricerca e non scomparirono più.

    Mi sto ancora chiedendo cosa possa essere successo, se esistono delle autorità che possono filtrare i risultati, e se si come possano averlo fatto senza un provvedimento o una sentenza.
    Qualche idea?

    Sono nuovo nel forum, per cui non mi è concesso mettere immagini o links.
    Per vedere qualche schermata sui risultati di Google Search di cui si parla vi rimando ad una vecchia pagina che avevo scritto ancora nel 2008. Link digilander.libero.it/autodifesa/giustizia/censura.html

    Grazie, Matteo.

    Dominio:
    digilander.libero.it/autodifesa
    Motori:
    Google
    Prima indicizzazione o attività:
    2005
    Cambiamenti effettuati:
    N/A
    Eventi legati ai link:
    N/A
    Sito realizzato con:
    Netscape composer (2005)
    Come ho aumentato la popolarità:
    -
    Chiavi:
    -
    Sitemaps:
    No

  2. #2
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    44,423
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Ciao Matthew e benvenuto sul forum gt

    Ho letto con attenzione e cercato informazioni. A me non risulta alcun sistema di questo tipo.

    Il problema, dal mio punto di vista, potrebbe risiedere in:

    - mancanza di link e quindi Google non vede interesse nelle pagine
    - digilander che combinava qualcosa

    Su Google ho visto indicizzato di tutto: non censurano con le modalità che stai ipotizzando!
    Condividiamo insieme quel poco che sappiamo, tramite un forum, per lasciare traccia del sapere a chi vuole imparare!

  3. #3
    User Newbie
    Data Registrazione
    Apr 2020
    Località
    Pesaro
    Messaggi
    2

    Ma continuo a non spiegarmelo...

    Citazione Originariamente Scritto da Giorgiotave Visualizza Messaggio
    Ciao Matthew e benvenuto sul forum gt

    Ho letto con attenzione e cercato informazioni. A me non risulta alcun sistema di questo tipo.

    Il problema, dal mio punto di vista, potrebbe risiedere in:

    - mancanza di link e quindi Google non vede interesse nelle pagine
    - digilander che combinava qualcosa

    Su Google ho visto indicizzato di tutto: non censurano con le modalità che stai ipotizzando!
    I fatti che sto citando sono un po' vecchiotti, sono del periodo 2005-2007, e probabilmente in Google vi era qualcosa di diverso.
    A parte questo vi sono alcune cose che non riesco a spiegarmi:

    1)Una volta usciti per la prima volta i risultati su Google dopo aver linkato la pagina digilander da un sito americano, come è possibile che poi i risultati sparirono nuovamente? Addirittura io mi ricordo che un sito personale degli anni 2000, nel 2005 continuava ad uscire nei risultati di Google anche dopo che non esisteva più il dominio da alcuni anni, ed era stato chiuso! Google dava i risultati che estraeva dalla cache. Invece questi miei siti fastidiosi sono rispariti del tutto come se non fossero mai esistiti! Ma esistevano. Tra l'altro questa "risparizione" capitò dopo che io segnalai nuovamente tutta la questione alle autorità per cui ho sempre ipotizzato un nesso causa-effetto.

    2)Avevo testato decine e decine di siti presi a caso in "digilander" ed uscivano tutti sul motore di ricerca. Mi sembra strano che il pasticcio capitasse solo con i "miei" (qui strano non vuol dire non possibile... anzi ).

    3)Dopo che io segnalai la cosa a Google a MountainView e parlai con Terence Hill che mi aveva promesso di occuparsene, non ci fu più il problema: non sparirono più (ovviamente adesso vi sono più risultati con alcune parole chiave, ma si trovano sempre).

    Detto questo puo darsi che il problema non fosse su Google come dici tu ma su digilander. Però escludo che sia stato un problema "naturale" o un bug... Per come si è manifestato il problema sembra un qualcosa d'altro. Io ho avuto grossi problemi con carte che sparivano dal palazzo di giustizia o interi dossier spariti in questura... per cui sono sempre stato portato a pensare ad un'azione non casuale. Ma non un filtro normale, un filtro attivato tramite "amicizie"...
    All'epoca qualcuno all'interno delle forze dell'ordine mi consigliava di andare all'estero...
    E poi mi ricordo altri eventi fastidiosi dell'epoca: alcuni files ospitati nel sito avevano cambiato nome da soli... una email molto particolare sparita da sola dal server e pur cambiando password certi fastidi ogni tanto capitavano...

    Mettiamo che all'inizio le mie pagine non siano entrate nel motore di ricerca perchè magari qualcuno controllava i siti nuovi e dava un ok manuale alla registrazione sul motore di ricerca... Tecnicamente una volta che google ha memorizzato la pagina, è possibile far una richiesta a google affinchè non la consideri più? All'epoca mi sembra non vi era nemmeno la legge sul diritto all'oblio.

    Grazie.

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.