Salve a tutti! già in passato ho avuto modo di apprezzare la cortesia e la professioanlità di alcuni autorevoli appartenenti alla community, ed ora torno ad approfittarne.
Dunque, espongo in breve il mio quesito.
Sono in procinto di costituire una società con altre 2 persone (diamo per scontato che non ci sono problemi di "fiducia reciproca" ne di capitali personali in ballo - siamo tutti più o meno nullatenenti), ed il commercialista che abbiamo interpellato ci ha consigliato una snc; ora, in considerazione che il sottoscritto si sorbirà 1200 km a settimana (con autovettura propria) e soggiorna fuori sede per 5 gg a settimana, la possibilità di usufruire dei rimborsi chilometrici su tariffa aci e della diaria sarebbero, come si dice dalle nostre parti una "mano Santa", ma, a quanto ho capito, questo trattamento fiscale è riservato ai dipendenti (o amministratori, che sono "equiparati" ai dipendenti). Ora, venendo ai miei dubbi:
1) si può parlare, in una snc, di amministratore? e se si, che caratteristiche deve possedere?
2) secondo buon senso, qual'è il rapporto tra reddito effettivo (cioè sottoposto a tassazione) e rimborsi che sarebbe consigliabile non superare (i km fatti sarebbero comunque tutti reali, inerenti l'attività e dimostrabili);
3) sarebbe, in qualche modo, possibile rimborsare con lo stesso regime i km percorsi dagli altri soci nell'espletamento della loro attività? oppure bisogna fare un contratto come Co.Co.Pro (o similare)?
Vi ringrazio fin d'ora per la pazienza, e mi scuso se sono già state date risposte allo stesso quesito, ma cercando, sia sul forum che sulla rete, ho letto (poche) risposte contraddittorie.
Ciao, Marco