+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 21 di 21

Contocorrente obblicatorio per professionisti

Ultimo Messaggio di i2m4y il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    13

    Contocorrente obblicatorio per professionisti

    Ciao a tutti,
    ieri mi ha chiamato il commercialista dicendomi che con la nuova riforma di Prodi dovrò, per ogni fattura sia in ingresso che in uscita superiore ai 100 euro, fare un movimento bancario.

    Quello che io mi chiedo è:
    - Il conte deve essere solo intestato a me ? Può essere cointestato ?
    - Posso usare tale conto anche per fini personali oltre che professionali ?

    grazie. ciaoooooo

  2. #2
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,407
    si attendono chiarimenti.
    ad oggi pare non siano previste sanzioni.

    io peraltro ho sempre consigliato ai miei clienti di avere un conto professionale per maggiore chiarezza.

    la tendenza è far passare tutto per banca per evitare il nero.


  3. #3
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,407
    Le persone fisiche che esercitano arti e professioni e le società o associazioni tra artisti e professionisti sono obbligati a tenere uno o più conti correnti bancari o postali ai quali affluiscono, obbligatoriamente,le somme riscosse nell'esercizio dell'attività e dai quali sono effettuati i prelevamenti per il pagamento delle spese.

    I compensi in denaro per l'esercizio di arti e professioni sono riscossi esclusivamente mediante assegni non trasferibili o bonifici ovvero altre modalità di pagamento bancario o postale, nonché mediante sistemi di pagamento elettronico, salvo per importi unitari inferiori a 100 euro.

  4. #4
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Condivido quando postato da Spider ed aggiungo che tutte le operazioni dovranno essere dunque "canalizzate su strumenti tracciabili" (normalmente conti correnti bancari o postali dedicati all'attività), ma dal tenore della norma sembrerebbe che su tali conti dell'attività potranno anche transitari movimenti personali.

    Il mio forte consiglio, come da anni anche io dico ai clienti, è di avere conti correnti separati e dedicati l'uno alla attività e l'altro personale.

    Paolo.

  5. #5
    User L'avatar di perez
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    75
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Condivido quando postato da Spider ed aggiungo che tutte le operazioni dovranno essere dunque "canalizzate su strumenti tracciabili" (normalmente conti correnti bancari o postali dedicati all'attività), ma dal tenore della norma sembrerebbe che su tali conti dell'attività potranno anche transitari movimenti personali.

    Il mio forte consiglio, come da anni anche io dico ai clienti, è di avere conti correnti separati e dedicati l'uno alla attività e l'altro personale.

    Paolo.
    ma in qualche modo i professionisti dovranno prelevare somme dal c/c dell'attività per vivere? in questo caso come si potrebbe dimostrare che non si tratta di prelevamenti x pagamenti in nero?

  6. #6
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,407
    la coerenza con il tenore di vita....

  7. #7
    User L'avatar di perez
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    75
    pagamenti in via telematica cosa si intende?

  8. #8
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,407
    f24 on line, carta di credito, ecc...

    ma tutto deve passare tramite banca

  9. #9
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    La cosa più sicura (alcuni famosi commercialisti l'hanno adottata, visto che hanno stuoli di contabili in studio che curano anche la loro contabilità) ma sicuramente più complicata ed elaborata, viste anche le nuove possibilità di accertamento bancario, è udite udite:

    avere due conti separati, ma far rientrare anche quello personale nella contabilità, conservando tutti i documenti di spesa personali.......

    .... esterefatti ?!?!?!? Però funzionerebbe.

    Paolo

  10. #10
    User L'avatar di perez
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    75
    Citazione Originariamente Scritto da SpiderPanoz
    f24 on line, carta di credito, ecc...

    ma tutto deve passare tramite banca
    ma anche adesso tutto passa dalla banca.......??!!! ho sentito voci che bisogna chiedere pin e password ad ag.entrate e poi pagare attraverso entratel o fisco on line

  11. #11
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,407
    una follia!!!
    metà della contabilità avrebbe ad oggetto mojto..

  12. #12
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,407
    Citazione Originariamente Scritto da perez

    ma anche adesso tutto passa dalla banca.......??!!! ho sentito voci che bisogna chiedere pin e password ad ag.entrate e poi pagare attraverso entratel o fisco on line
    1) una cosa è il contocorrente e i mezzi di pagamento
    2) altra è l'obbligo di pagare gli f24 on line.

    PAGAMENTI TELEMATICI DELLE IMPOSTE, CONTRIBUTI E PREMI Art. 37 c. 49
    •A partire dall’1.10.2006, i soggetti titolari di partita IVA sono tenuti ad utilizzare, anche tramite intermediari, modalità di pagamento telematiche delle imposte, dei contributi e dei premi e delle entrate spettanti agli enti ed alle casse previdenziali.


    attendiamo ottobre per capire le modalità tecniche.

  13. #13
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    X me gin sour... il mojto non mi piace....

    a parte gli scherzi l'ho sentito dire ad un davvero eminente collega (sai di quelli sole 24 ore, ecc.) con le mie orecchie.... se ci pensi bene sarebbe l'unica soluzione tutelante al 100%.

    P.

  14. #14
    User L'avatar di perez
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    75
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    X me gin sour... il mojto non mi piace....

    a parte gli scherzi l'ho sentito dire ad un davvero eminente collega (sai di quelli sole 24 ore, ecc.) con le mie orecchie.... se ci pensi bene sarebbe l'unica soluzione tutelante al 100%.

    P.
    si ma dovremmo conservare anche scontrini carta igienica........

  15. #15
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,407
    si... l'emminente collega è sempre con me al bar...
    e faticano a cacciarlo quando chiude...

    a parte gli scherzi, credo che sia una soluzione improponibile.

    attendiamo la circolare esplicativa.


  16. #16
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Sono pienamente d'accordo!!!

    Gin sour per tutti!!!!!!!

  17. #17
    User Newbie
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    6
    Si sa qualcosa??? Sul Messagero di oggi (3 agosto) scrivono:
    "Riforma Bersani: Obbligo per i professionisti di tenere appositi conti correnti per la propria attività distinti da quelli privati.
    Entrata in vigore: Già in vigore l'obbligo del doppio conto corrente".
    Non solo la seccatura di dover pagare due conti correnti (d'accordo, scaricherei al 100% i costi di quello "professionale", mentre oggi scarico al 50% quello ad uso promiscuo), ma appunto il dubbio atroce per i prelievi, l'impiegato ha lo stipendio, io l'onorario, ma come faccio a ritirarlo?
    Berit

  18. #18
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Citazione Originariamente Scritto da Berit
    Si sa qualcosa??? Sul Messagero di oggi (3 agosto) scrivono:
    "Riforma Bersani: Obbligo per i professionisti di tenere appositi conti correnti per la propria attività distinti da quelli privati.
    Entrata in vigore: Già in vigore l'obbligo del doppio conto corrente".
    Non solo la seccatura di dover pagare due conti correnti (d'accordo, scaricherei al 100% i costi di quello "professionale", mentre oggi scarico al 50% quello ad uso promiscuo), ma appunto il dubbio atroce per i prelievi, l'impiegato ha lo stipendio, io l'onorario, ma come faccio a ritirarlo?
    Berit
    Purtroppo potrai solo disporre un giroconto al conto privato del tuo "stipendio" giustificandolo come ciò che ti serve per vivere.

    Ad oggi è in vigore la disciplina dettata dal DL 223/06 e quindi obbligatorio il c/c dedicato.

    Oggi hanno anche convertito in legge tale decreto.... vedremo quando pubblicato in GU cosa ci sarà scritto.

    Paolo

  19. #19
    User
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    78
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Purtroppo potrai solo disporre un giroconto al conto privato del tuo "stipendio" giustificandolo come ciò che ti serve per vivere.
    Ad oggi è in vigore la disciplina dettata dal DL 223/06 e quindi obbligatorio il c/c dedicato.
    Oggi hanno anche convertito in legge tale decreto.... vedremo quando pubblicato in GU cosa ci sarà scritto.
    Paolo
    scusate se mi intrometto.
    Io ho aperto una ditta individuale a marzo (come artigiano) ed ho contabilità semplificata.
    Sono tenuto anch'io ad aprire un conto esclusivo per l'azienda? Fino ad oggi utilizzavo in "promiscuo" due conti, facendovi rientrare i pagamenti delle fatture e altre cose personali (RID di carte di credito, finanziamenti etc... o pagamento bollette).

    Cosa mi consigliate?

    Per il momento preferivo non aprire un conto aziendale perchè ha costi eccessivi e fornisce servizi che per il momento non mi interessano. Ho ancora un fatturato e giro d'affari modesto, limitato a 4-5 clienti quasi-fissi.

    grazie
    AD

  20. #20
    User Newbie
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    6
    Visto la gentilezza e la rapidità con cui risponde, ne approfitto per fare un'ulteriore domanda... Dal 1. luglio 2004 o 2005, dovrebbe essere entrato in vigore l'obbligo per i detentori di partita IVA di conservare gli scontrini ecc. di qualsiasi acquisto fatto con la carta di credito o con il bancomat (anche la spesa di casa ) per anni 5... ma nonostante numerose ricerche in rete, non ne trovo conferma. E' vero, ed in tal caso, qual'è la legge?
    Grazie, Berit

  21. #21
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Il consiglio è quello di avere un conto corrente dedicato all'attività separato da quello privato.... al di la di quello che dice la legge.

    Esso solo consente una netta distinzione formale tra movimenti a giustificativo obbligatorio da quelli per cui tale giustificativo non lo è.

    In effetti la modifica dei poteri di accertamento bancario dell'agenzia entrate fa si che, in linea del tutto teorica, si debba comunque essere in grado di giustificare ogni spesa... per l'attività e privata.

    Paolo

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.