+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 20 di 20

Conviene mettersi a partita IVA?

Ultimo Messaggio di gik25 il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    439

    Conviene mettersi a partita IVA?

    Attualmente lavoro a progetto, per un netto mensile di 1100 + 200 di rimborso spesa + 140 di straordinari / rimborso spesa.

    Ho incidentato la macchina per un valore di almeno 3000 / 5000 euro e di conseguenza inizio a pensare che se fossi a partita iva detrarrei il costo dell'auto, della benzina, del self service in cui mangio, delle cene (facendola figurare come trasferta, chi controlla?), dei notebook, dei corsi di formazione, magari persino di oggetti (spese di rappresentanza).

    Un ragazzo scrive:
    Puoi scaricarti l'iva che è del 20%. Poi a secondìdo della professione puoi scaricarti il carburante, ricevute fiscali di ristoranti nella misura del 50%, se eleggi domicilio fiscale puoi scaricarti il consumo delle bollette telefoniche, il consumo dell'eletricita', le bollette del condominio, tutte al 50% in detrazione. Il costo della partita IVA è di 150 €.


    Ora non capisco come fa a non convenire mettersi a partita iva. Dov'è la fregatura?

    Considerate che la società interinale prende per me 150 - 250 euro al giorno!
    Scopri Cinema

  2. #2
    Esperto
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Belvedere M.mo (Cs)
    Messaggi
    748
    Segui studio_marra su Twitter Aggiungi studio_marra su Facebook
    Oltre le imposte sul reddito, che variano in base al regime contabile adottato, devi considerare i contributi Inps.
    Se sei impresa paghi un minimale fisso di € 2850 circa annui, più una percentuale per i redditi superiori ad € 14.000.
    Se sei libero professionista, senza cassa di appartenenza, devi iscriverti alla gestione separata (26,72%).
    Ogni singola posizione và comunque valutata caso per caso, per valutare il miglior inquadramento dal punto di vista fiscale, la possibilità di ampliare il proprio bacino di clienti, avendo la possibilità di farsi della pubblicità.
    consulenza fiscale a distanza
    www.studiocommercialeonline.it

  3. #3
    User
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    439
    Mi dicevano che contano molto gli studi di settore. Io come consulente informatico quanto "dovrei" guadagnare?
    Scopri Cinema

  4. #4
    Esperto
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Belvedere M.mo (Cs)
    Messaggi
    748
    Segui studio_marra su Twitter Aggiungi studio_marra su Facebook
    Non si può dare un dato a priori.
    Dipendono da una serie di dati: localizzazione geografica dell'impresa, costi (più costi ci sono, più alti saranno i ricavi), altri dati riguardanti l'attività.
    Se aderisce al regime dei minimi non è soggetto a studi di settore.
    consulenza fiscale a distanza
    www.studiocommercialeonline.it

  5. #5
    User
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    439
    Citazione Originariamente Scritto da studio_marra Visualizza Messaggio
    Non si può dare un dato a priori.
    Dipendono da una serie di dati: localizzazione geografica dell'impresa, costi (più costi ci sono, più alti saranno i ricavi), altri dati riguardanti l'attività.
    Se aderisce al regime dei minimi non è soggetto a studi di settore.
    Sono residente ad Ascoli Piceno e mi reco per effettuare la consulenza a Teramo.

    Vorrei portare la sede dell'attività nella casa dove risiedo, o in una di quelle di famiglia, e detrarre il costo di bollette ed eventuali ristrutturazioni. Inoltre dovendo riparare / ricomprare l'auto i costi sostenuti sarebbero piuttosto alti.

    Il ricavo sarebbe fisso, una cifra fissa intorno ai 180 / 200 € mensili. In pratica io penso che mi converrebbe solo se riuscissi a portare in detrazione parecchie cose senza sforare gli studi di settore.

    Secondo lei è fattibile?
    Scopri Cinema

  6. #6
    Esperto
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Belvedere M.mo (Cs)
    Messaggi
    748
    Segui studio_marra su Twitter Aggiungi studio_marra su Facebook
    I costi dell'auto li deduce al 40%. In regime dei minimi al 50%.
    Per gli altri costi (tel., energia elettrica) li deduce al 100% se intestate a lei e se la fattura reca l'indicazione del n. di p. iva. Se ad uso promiscuo (privato/azienda) meglio una deduzione parziale (50%).
    consulenza fiscale a distanza
    www.studiocommercialeonline.it

  7. #7
    User
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    439
    Come codice attività pensa che questo potrebbe andare?

    http://www.istat.it/strumenti/defini...o&sub=Conferma
    62.02.00
    Consulenza nel settore delle tecnologie dell'informatica

    Io vorrei detrarre:
    - benzina 250€ mese
    - pranzi e cene per 160 / 250 euro al mese
    - computer e altro materiale informatico per 1500 / 2500 euro
    - auto da 3000€ a 5000€ / o se conviene auto nuova 15000€ (fiesta / polo)
    - assicurazione sull'auto kasko
    - interessi utilizzati per comprare l'auto e il pc a rate
    - bollette 50% (uso promiscuo)
    - è pensabile dedurre spese per pannelli solari / ristrutturazione casa? (la casa dev'essere intestata a me?)

    Però non vorrei che a furia di detrarre mi mandino dei controlli. Lei che ne pensa, dovendo affrontare parecchie spese ho una convenienza a mettermi a P IVA per 180 euro al giorno?
    Ultima modifica di gik25; 07-06-10 alle 11:30
    Scopri Cinema

  8. #8
    Esperto
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Belvedere M.mo (Cs)
    Messaggi
    748
    Segui studio_marra su Twitter Aggiungi studio_marra su Facebook
    Quindi lei fatturerebbe 180€ al mese, non 1.100€.
    A questo punto avrebbe più costi che ricavi.

    Il codice attività è quello indicato da lei.
    consulenza fiscale a distanza
    www.studiocommercialeonline.it

  9. #9
    User
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    439
    Scusi, volevo dire al giorno. In pratica faccio un lavoro da impiegato, 5 giorni a settimana 9 - 18, con stipendio fisso più straordinari.
    Scopri Cinema

  10. #10
    Esperto
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Belvedere M.mo (Cs)
    Messaggi
    748
    Segui studio_marra su Twitter Aggiungi studio_marra su Facebook
    Se il volume d'affari è < € 30.000 annui può aderire al regime dei minimi, quindi non è soggetto a studi di settore. Paga un imposta fissa del 20%, più la gestione separata Inps (26,72%). Se i costi sono inerenti l'attività li deduce tranquillamente.
    Altro requisito per rimanere nel regime dei minimi è il valore dei beni strumentali acquistati nell'ultimo triennio non sia superiore a 15.000€.
    consulenza fiscale a distanza
    www.studiocommercialeonline.it

  11. #11
    User
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    439
    Il problema è che se fossero 180€ giornalieri contando anche solo 200 giorni lavorativi già andrei a fatturare 36000 euro.

    Ma per volume d'affari si intende il fatturato o il fatturato - spese detraibili?
    Scopri Cinema

  12. #12
    Esperto
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Belvedere M.mo (Cs)
    Messaggi
    748
    Segui studio_marra su Twitter Aggiungi studio_marra su Facebook
    Si intende il fatturato. Quindi non può usufruire del regime dei minimi.
    consulenza fiscale a distanza
    www.studiocommercialeonline.it

  13. #13
    User
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    439
    Grazie, sei gentilissimo.

    Un'altra cosa. L'IVA posso detrarla da qualsiasi spesa attinente o meno la mia attività o solo dalle spese attinenti?

    Se comprassi una macchina fotografica ad esempio?

    I controlli sono frequenti?
    Scopri Cinema

  14. #14
    Esperto
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Belvedere M.mo (Cs)
    Messaggi
    748
    Segui studio_marra su Twitter Aggiungi studio_marra su Facebook
    L'iva così come i costi puoi detrarli solo se sono attinenti alla tua attività, altrimenti no.
    consulenza fiscale a distanza
    www.studiocommercialeonline.it

  15. #15
    User
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    439
    Citazione Originariamente Scritto da studio_marra Visualizza Messaggio
    L'iva così come i costi puoi detrarli solo se sono attinenti alla tua attività, altrimenti no.
    Ok, quindi devo far passare più cose possibile come mia attività. Prendere un doppio codice ATECO potrebbe essere utile?

    Ad esempio, mi piacerebbe comprare una macchina fotografica da 1500 euro.

    Se mettessi come codice attività consulente informatico e fotografo (sul secondo non fatturerei nulla), ammettendo che la macchina fotografica sia imputabile al 100% all'attività, potrei scaricare 250 euro d'iva + 625 euro dal fatturato su cui dovrei pagare le tasse, il che significa che pagherei altri 187 euro in meno grazie a quell'acquisto?

    Risparmio totale per aver comprato la macchina fotografica = 437 euro (se deducibile al 50% e addebitata al 100% all'attività).
    Costo pagato della macchina 1062 euro.

    Se compro tale macchina a rate, detraggo anche gli interessi immagino, mi conviene? Gli interessi in che percentuale si deducono?

    Il vantaggio che ci vedo è avere liquidità immediata (da investire in pannelli solari o ristrutturazione) a fronte di interessi che lo stato pagherebbe al mio posto.

    Ragiono male?
    Scopri Cinema

  16. #16
    User
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    439
    up
    Scopri Cinema

  17. #17
    OEJ
    OEJ è offline
    Esperto
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    1,834
    Ho capito male o stai ipotizzando di inventare di sana pianta un codice ATECO per scaricarti spese non inerenti? E lo vieni a raccontare a tutti????
    Commercialista on line: vai su www.reteimprese.it/studioaymerich

  18. #18
    User
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    439
    Citazione Originariamente Scritto da OEJ Visualizza Messaggio
    Ho capito male o stai ipotizzando di inventare di sana pianta un codice ATECO per scaricarti spese non inerenti? E lo vieni a raccontare a tutti????
    Beh, non la metterei in questi termini. Sono domande volte a capire come funziona il sistema. A me sembra che sia il fisco italiano ad essere uno dei più pressanti, e da quel poco che ricordo di economia l'elusione e l'evasione aumentano tanto più quanto aumenta la pressione fiscale.

    La maggior parte delle aziende si comporta così in maniera abituale.


    Comunque quello che chiedevo è: dato che realmente scatto fotografie per passione e acquisto materiale fotografico, e sarei anche interessato a farlo a pagamento, giustamente potrei inserirlo come codice Ateco. Ora però mi chiedo come il fisco valuterebbe questa cosa, nel caso in cui io non avessi guadagni su quel codice Ateco ma solo sull'altro.
    Scopri Cinema

  19. #19
    Consiglio Direttivo L'avatar di lorenzo-74
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,520
    Segui lorenzo-74 su Twitter Aggiungi lorenzo-74 su Facebook
    Citazione Originariamente Scritto da gik25 Visualizza Messaggio
    La maggior parte delle aziende si comporta così in maniera abituale.
    Mah, a me questo sembra un luogo comune; di regola le spese sono inerenti (e conseguenti l'attività), e non il contrario (aprire un'attività con lo scopo di consentirsi detrazioni o deduzioni).

    Luogo comune o no, il Forum GT non è comunque un luogo deputato a trattare discussioni di questo tipo. Richiedo quindi che la discussione si reincanali su ciò che è lecito.

    Citazione Originariamente Scritto da gik25 Visualizza Messaggio
    Comunque quello che chiedevo è: dato che realmente scatto fotografie per passione e acquisto materiale fotografico, e sarei anche interessato a farlo a pagamento, giustamente potrei inserirlo come codice Ateco. Ora però mi chiedo come il fisco valuterebbe questa cosa, nel caso in cui io non avessi guadagni su quel codice Ateco ma solo sull'altro.
    Nessuno aprirebbe un'attività "a caso" con lo scopo primario di scaricarsi una macchina fotografica, e senza una previsione di entrate minime. Prima di valutare quindi cosa potrai scaricarti, ti consiglio di valutare effettivamente l'attività che intendi avviare.

  20. #20
    User
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    439
    Citazione Originariamente Scritto da lorenzo-74 Visualizza Messaggio
    Mah, a me questo sembra un luogo comune; di regola le spese sono inerenti (e conseguenti l'attività), e non il contrario (aprire un'attività con lo scopo di consentirsi detrazioni o deduzioni).

    Luogo comune o no, il Forum GT non è comunque un luogo deputato a trattare discussioni di questo tipo. Richiedo quindi che la discussione si reincanali su ciò che è lecito.
    Nessun problema, anzi scusa se ho arrecato disagio. Non volevo minimamente scadere nell'illegalità, visto che alcune leggi sono soggette a interpretazione volevo capire meglio i confini tra ciò che è lecito e meno.
    Non voglio certo finire in galera, ma conosco gente che ha partita iva con due codici ateco, in cui una delle due attività è in passivo e non sta imbrogliando il fisco in alcun modo.
    Scopri Cinema

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.