+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 2 di 2

Socio di SRL: Situazione attuale e futura??

Ultimo Messaggio di avvocatomilanocentro il:
  1. #1
    zer è offline
    User Newbie
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Verona
    Messaggi
    1

    Socio di SRL: Situazione attuale e futura??

    Ciao a tutti!

    Premetto che il discorso è un po' lungo e ingarbugliato...

    Circa 2 anni fa la ditta per cui lavoravo è andata in liquidazione (e lo è tuttora) per cause di mancato pagamento da parte del cliente principale.
    A quel punto abbiamo deciso (io e un altro dipendente ora mio socio) di continuare il servizio a buona parte dei clienti restanti, mediante affitto di ramo d'azienda e aprendo quindi una nuova srl (a 50/50).
    Faccio presente che il mio socio lavorava con questa ditta ormai da 20 anni e quindi aveva ed ha tuttora un rapporto privilegiato con l'ex titolare, che è da allora nostro collaboratore con contratto co.co.co.
    Il contatto diretto con i clienti ha continuato ad averlo quest'ultimo, per ragioni di esperienza e confidenza. Ha sempre però evitato di farmi partecipare assieme a lui a riunioni e incontri con i clienti. All'inizio, vedi la mia poca esperienza e soprattutto la buona fede, non mi sono più di tanto preoccupato, ma adesso mi sono sorti un bel po' di dubbi...
    Ad esempio: se un domani lui, passate le burrasche e appianati i debiti con la sua ex società, volesse in qualche modo "farmi fuori" e continuare l'attività con il mio socio (con cui ricordo, ha nettamente più confidenza), come potrei capire ed eventualmente "tutelare" la mia uscita dalla società attuale?

    Grazie in anticipo a tutti !!
    Ultima modifica di zer; 17-05-11 alle 20:08

  2. #2
    User
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Milano
    Messaggi
    44
    Buongiorno.
    In effetti la preoccupazione è legittima, visto che da quanto dice sta "abdicando" ai propri compiti di amministratore in favore di un soggetto che non ha alcuna legittimazione in tal senso.
    In ogni caso, qualora poi l'ex amministratore volesse "farla fuori", avrebbe da superare lo scoglio di dover agire nel rispetto del divieto di concorrenza in capo al dipendente, e del più generale divieto di concorrenza sleale. In ogni caso Le consiglio di riprendere in mano le redini della società, occupandosi direttamente dell'amministrazione. Inoltre parlerei con chiarezza all'ex amministratore, concordando eventualmente con lui un rientro graduale nella compagine sociale (con apporto di denaro e di energie lavorative).
    Cordiali saluti
    Francesco

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.