Giorgiotave.it

Condividiamo idee e conoscenza dal 2003...
...dopo 17 anni una Nuova Storia sta per nascere
Scopri di più
+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 10 di 10

Quando usare la ritenuta d'acconto?

Ultimo Messaggio di missmod il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    3

    Quando usare la ritenuta d'acconto?

    Ciao Sono Andrea e solo un giovane ingegnere libero professionista iscritto all'albo degli ingegneri e in possesso di partita IVA. Io ho un problema per quanto riguarda la compilazione delle fatture che devo emettere e una in particolare. Volevo chiedervi quand'è che si deve mettere la ritenuta d'acconto e cos'è la ritenuta d'acconto?
    Inoltre io ho fatto un lavoro per una società immobiliare alla quale ho chiesto 750,00€, come dovrà essere la mia fattura, ci devo mettere: 1) l'IVA al 20% dell'imponibile;
    2) l'INARCASSA al 2% dell'imponibile;
    3) La ritenuta d'acconto e eventualmente in che forma?;
    4) Altre voci.....
    Vi sarei grato se poteste dirmi come fare la fattura e per il futuro quale voci usare nelle fatture verso società e/o privati e/o enti pubblici?

    Grazie per la vostra disponibilità. Saluti Andrea

  2. #2
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Ciao Andrea e benvenuto.

    Nel ricordarti che è un tuo diritto basilare avre consulenza su questo tema specifico dal tuo commercialista, che non ti può negare un facsimile di fattura, ti informo che la ritenuta d'acconto è un sistema attraverso il quale alcuni soggetti (sostituti d'imposta) ti trattengono una parte del compenso quando ti pagano e lo versano per tuo conto allo stato.
    In pratica questo sistema ti fa pagare le imposte in acconto man mano che incassi i compensi, con una aliquota fissata al 20%, affidando a chi ti paga il compito di trattenerle e di versarle allo stato.
    Nella dichiarazione dei redditi calcolerai le imposte dovute totali e da queste toglierai tutte le ritenute che avrai subito ed otterrai il saldo da versare od a credito verso l'Erario.

    NB i sostituti d'imposta sono (semplificando) genericamente i titolari di p.iva. Elencando i più frequenti:

    - altri professionisti;
    - società in nome collettivo
    - società in accomandita semplice
    - società a responsabilità limitata
    - società per azioni
    - condomini (che non ha p.iva peraltro)

    Quindi quando fatturerai a questi soggetti dovrai eveidenziare in fattura la ritenuta d'acconto.

    Non dovrai evidenziare nulla e nulla ti verrà trattenuto per eventuali prestazioni a soggetti privati.

    Paolo
    Ultima modifica di i2m4y; 13-10-06 alle 08:36

  3. #3
    User Newbie
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    3
    Grazie tante per le delucidazioni date, adesso è un pò più chiaro.
    Ma volevo anche chiederti se devo inserire la ritenuta d'acconto ai sostituti d'imposta per forza, oppure la devo mettere se me la chiedono, oppure posso rifiutarmi di metterla?
    Grazie Andrea

  4. #4
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Loro sono obbligati a trattenertela. Tu al limite potresti anche non evidenziarla nella tua fattura... ma sarebbe non convenzionale e metterebbe sicuramente all'indice la tua fattura come errata (seppur tecnicamente non sarebbe esattamente così).
    In ogni caso comunque l'obbligo di trattenuta da parte dei sostituti, salvo casi particolari, è ineludibile.

    Paolo

  5. #5
    User Newbie
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    3
    Grazie tante per la tua cortesia, adesso è molto più chiaro. Ho altri piccoli problemini che ti chiedero in futuro. Grazie di nuovo e Saluti.
    Andrea

  6. #6
    User
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Genova
    Messaggi
    211
    Ci mancherebbe ancora che non ti trattengono la ritenuta....

    Eh.

  7. #7
    Esperto L'avatar di criceto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    4,071
    Aggiungerei a quanto detto ad Andrea che la ritenuta di acconto a mio avviso NON deve essere indicata in fattura se non esplicitamente richiesto (per esempio nel contrattino di prestazione o nell'ordine di lavoro) da chi riceve la fattura stessa.
    Il concetto è che chi rilascia la fattura non può sapere a priori se chi la riceve deve o meno praticare la ritenuta stessa, quindi se non richiesto io non la indico in fattura, al massimo se mi fanno degli appunti rispondo "Bastava dirlo! che diamine".
    Sorcettoroditore

  8. #8
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    web
    Messaggi
    5
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y Visualizza Messaggio
    Loro sono obbligati a trattenertela...
    Buongiorno, vorrei un chiarimento: i soggetti indicati nel primo messaggio A CHI devono trattenere la ritenuta d'acconto? A tutti i soggetti che emettono fattura nei loro confronti, quindi dall'avvocato all'ingegnere, al muratore, alla ditta delle pulizie, alla ditta dello spugo pozzi neri, ecc. oppure solo a qualcuno di questi e, nel caso, quali? Grazie.

  9. #9
    Esperto L'avatar di criceto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    4,071
    In linea di massima solo ai professionisti. e a chi fa prestazioni occasionali.
    Sorcettoroditore

  10. #10
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    web
    Messaggi
    5
    grazie!

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.