+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 4 di 4

Ingegnere dipendente e firma progetti

Ultimo Messaggio di mao74744 il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    3

    Ingegnere dipendente e firma progetti

    Salve a tutti, sono nuovo del forum e vi faccio i complimenti .....Vi chiedo cortesemente alcune informazioni riguardo la mia posizione.Sono un Ingegnere Elettrico dipendente di una azienda che realizza impianti tecologici, ho un inquadramento metalmeccanico e mi hanno chiesto di firmare progetti sia per la mia azienda, che tra l'altro nel suo oggetto sociale non ha la progettazione ma solo realizzazione, che per altre aziende esterne alla mia. Il mio inquadramento è un IV livello e naturalmente non ho partita IVA. Mi è stato detto dal datore di lavoro, e dal suo commercialista che il mio stipendio copre le prestazioni intellettuali che derivano dalla firma e timbro che dovrei apporre sui progetti che tra l'altro cominciano ad essere rilevanti in termini economici, ma da una breve ricerca effettuata mi risulta che assolutamente ciò non è verosimile. Tra l'altro un IV livello CCLN metalmeccanico ha mansioni decisamente diverse da quelle di progettista,ditìrettore lavori e coodinatore della sicurezza. Gentilmente consigliatemi come posso oppormi e su quali norme ed inoltre come potrei eventualmente farmi remunerare le prestazioni in modo conveniente? Grazie

  2. #2
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Direi che mi farei assistere dal parere di un avvocato giuslavorista che valutando contratto di lavoro, anche collettivo, ordinamento professionale degli ingegneri e profilo di responsabilità nelle firme/timbri che apporresti, saprà consigliarti sul da farsi.... ti costerà qualcosina, ma sicuramente potrà essere la base sia per un eventuale nuovo inquadramento che per eventuali aumenti del tuo reddito.

    Personalmente vedrei incompatibile la prestazione tipicamente professionale (di per se indipendente) di un ingegnere che firma un progetto con il lavoro dipendente, invece tipicamente subordinato..... senza contare che il profilo di responsabilità del tuo lavoro verrebbe amplificato in maniera elevatissima e questo ha sicumente un prezzo... alto.... che non vedrei invece ricompreso nello stipendio di qualcuno con responsabilità nettamente inferiori.

    Paolo

  3. #3
    User Newbie
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    3
    Grazie per il consiglio, a questo punto credo sia l'unica strada da seguire visto che non ne esco fuori molto facilmente e soprattutto perchè ho la necessità di tutelarmi professionalmene e lavorativamente.

  4. #4
    User Newbie
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    2

    ingegnere dipendente

    buonasera mi chiamo maurizio e sono nuovo del forum
    sono ingegnere e lavoro da 5 anni in una ditta di carpenteria metallica con inquadramento IV livello CCNL stipendio netto 1500€ mese.
    da un paio di anni ho iniziato a firmare i progetti e aprendo partita IVA e iscrivendomi alla gestione separata inps ho iniziato a fatturare con parcella ovviamente adeguata in quanto i progetti sono redatti all'interno della ditta con mezzi e collaborazione aziendale.
    oggi il titolare mi ha proposto un'altra situazione e chiedo un vostro gentile consiglio sul da farsi
    praticamente la proposta riguarda:
    - 500 € nette in più al mese per 13 mensilità
    - 0.05% sul valore di mercato di quanto progettato con firma naturalmente
    esempio: progetto esecutivo con deposito presso enti di un capannone insustriale valore 200000€ a me andrebbero 1000€ da mettere in busta paga o fatturare.

    io ho proposto intanto di aggiungere il mio nome all'assicurazione per rischi civili della ditta e poi un inquadramento adeguato che di certo non può essere l'attuale IV livello.

    Vi chiedo gentilmete:
    - che inquadramento CCNL metalmeccanici prevede mansioni di progettazione con firma delle pratiche quindi con responsabilità civili?
    - l'extra dello 0.05% proposto come potrei farlo figurare per star tranquillo ai fini delle regolarità contributive? continuo a fatturarlo come consulenza/progettazione o chiedo di inserirla come premio o una tantum o trasferta o che altro sia in busta paga? ovviamente a me andrebbe meglio la seconda ipotesi in quanto sarebbe un importo netto altrimenti dovrei versare io i contributi come faccio ora.
    anche se la cosa nn mi spaventa visto che potrei chiedere se devo fatturare un adeguamento della percententuale per farci rientrare le tasse...ma nn so se ai fini contributivi la cosa sia fattibile...
    Vi ringrazio intanto per l'attenzione e soprattutto per il prezioso aiuto che fornite a noi giovani spaesati in certe situazioni.
    saluti maurizio

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.