Salve.

Ho intenzione di offrire dei servizi di consulenza gratuiti e di chiedere delle donazioni, suggerendo una donazione equa al lavoro fatto e al tempo speso per offrire la consulenza. Naturalmente la donazione rimarrebbe un atto liberale, e la consulenza sarebbe offerta anche in assenza della donazione.

Questi i miei dubbi:

1. Ho letto da qualche parte che il suggerimento di una cifra potrebbe dare problemi, ma io l'ho visto su siti piuttosto famosi, tipo Liber Liber... E poi, perché mai dovrebbe dare problemi, se la prestazione non è vincolata alla donazione?

2. Posso ricevere donazioni (tramite paypal) come privato? Se sì, c'è bisogno di rilasciare un qualche tipo di ricevuta? Quali sarebbero gli oneri fiscali sulle donazioni?

3. La situazione sarebbe diversa se il tutto venisse fatto tramite una APS (Associazione di promozione sociale)? Se sì, quali sarebbero le differenze? Ci sarebbero vantaggi?

Vi ringrazio anticipatamente.