+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 50 di 107

Detrazione fiscale auto liberi professionisti

Ultimo Messaggio di gabelbrucken il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    7

    Detrazione fiscale auto liberi professionisti

    Sono un libero professionista (geometra) in procinto di acqistare un'autovettura, mi chiedo che detrazioni fiscali posso avere, mi spego:
    vorrei intestare l'auto allo studio quindi con P.iva e vorrei sapere cosa e quanto posso detrarre come costo d'acquisto e spese successive tipo carburante e spese di manutenzione. Oppure se conviene intestare l'auto a privato e fare il rimborso chilometrico.
    Grazie a tutti.

  2. #2
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Ciao e benvenuto, la norma di oggi (domani potrebbero cambiarla) è la seguente:

    - Iva su tutti i costi: detraibile in % pari all'inerenza dell'uso dell'auto alle operazioni imponibili che faresti.
    - Costi di acquisto e gestione: deducibili al 25%.
    NB ogni professionista dello studio associato non potrà avere più di una auto nel regime professionale.


    Valutazioni di convenienza possono essere fatte solo con molti più dettagli sull'uso alla mano e con qualche calcolo.... ti rimando dunque al tuo commercialista di fiducia.

    Paolo

  3. #3
    User Newbie
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    7
    grazie mille. Quindi se ho capito bene come costo d'acquisto recupero il 25% del valore dell'auto? ed il 25% dei costi successivi tipo manutenzione ecc...
    Mentre per l'Iva sull'acquisto?

  4. #4
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    L'iva come detto potrà venir dedotta con quel criterio di inerenza che ho spiegato..... starà a te dunque trovare una percentuale sostenibile (50%, 30%, 22,189%, 78,72456% o 100%.....).

    Costo d'acquisto al 25% tramite ammortamenti con limite ad un valore del mezzo dei vecchi 35.000.000 lire.

    Altri costi al 25%.

    Paolo

  5. #5
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    UDINE
    Messaggi
    4
    Citazione Originariamente Scritto da Omarcop
    grazie mille. Quindi se ho capito bene come costo d'acquisto recupero il 25% del valore dell'auto? ed il 25% dei costi successivi tipo manutenzione ecc...
    Mentre per l'Iva sull'acquisto?
    No!! non recuperi il 25%, questo è l'importo deducibile in quattro anni su un max di 18075 euro, ovvero 18075/4*0.25= 1130 euro deducibili dal reddito imponibile. In breve recuperi meno della metà di quella cifra...

  6. #6
    User Newbie
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    7
    Grazie ma cosa significa che in breve recupero meno della metà? e sui costi successivi tipo carburante ecc sai spiegarmi? anche per quanto riguarda l'Iva sul costo d'acquisto grazie

  7. #7
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Che il 25% deducibile è minore del 50% qunque potrai dedurre meno della metà dei costi (un quarto per la precisione).

    L'iva la recupererai nella percentuale che stabilirai come corretta (sino al prossimo decreto che la stabilirà per legge)..... il resto sarà "persa".

    Paolo

  8. #8
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    UDINE
    Messaggi
    4

    Esempio Concreto

    Premmetto che non sono un commercialista,
    mi sono informato inquanto libero professionista!
    Quindi gradirei una conferma a mia volta da "i2m4y"

    Supp. acquisto autovettura valore 30.000 euro
    25000+5000 iva
    Per quanto concerne l'iva, supponendo un utilizzo a forfait al 50% recuperi totalmente 0.5*5000=2500 euro suddivisi in 4 anni;
    Il valore deducibile come già accenato non può superare i 18075 sempre in 4 anni è in percentuale al 25% come stabilito dalla nuova finanziaria: quindi 18075/4*.25=1130 euro, questa è la quota annua deducibile sulla quale quindi non paghi tasse....
    Supp. che il tuo carico fiscale sia del 46% allora il recupero effetivo è pari a 0.46*1130 = 520 euro
    Tirando le somme:
    Hai speso 30000 euro, alla fine dei quattro anni la vettura ti è costata 30000-2500(Iva)-4*520= 25420 euro;
    Lo stesso concetto si applica per spese carburante e manutenzione....
    Mandi,

  9. #9
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Orientativamente mi sembra un calcolo corretto e molto di sostanza.

    Paolo

  10. #10
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    1
    Attenzione sono d'accordo sui calcoli ma non sul fatto che anche l'iva al 50% si scarichi in 4 anni!
    L'iva al 50% si deduce subito!

  11. #11
    User L'avatar di plife
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    18
    Citazione Originariamente Scritto da eddy
    Attenzione sono d'accordo sui calcoli ma non sul fatto che anche l'iva al 50% si scarichi in 4 anni!
    L'iva al 50% si deduce subito!
    Concordo pienamente

  12. #12
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Citazione Originariamente Scritto da kunack
    Per quanto concerne l'iva, supponendo un utilizzo a forfait al 50% recuperi totalmente 0.5*5000=2500 euro suddivisi in 4 anni;
    Si è vero..... ho forse letto velocemente il post.
    L'iva si deduce sin dalla prima liquidazione successiva, non in 4 anni.

    Paolo

  13. #13
    zap
    zap è offline
    User
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    50
    ma sulle manutenzioni non va bene detrarre il 50% dell'iva e dedurre (senza ammortamenti) il 50% per irpef, considerato l'uso promisquo professionale/privato? mi pare che x tutto il resto la prassi sia questa...

  14. #14
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Lanuova stesuradell'art 164 del dpr 917/86 ha praticamente fatto sparire, per la generalità dei casi, la % di deduzione del 50%.
    Le nuove (genericament, salvo casiparticolari):
    Imprese: 0%
    Professionisti : 25%

    Paolo

  15. #15
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Messaggi
    1
    Salve,
    entro in merito alla discussione sulla detrazione IVA sull'auto acquistata. Sono un libero professionista ( regime fiscale agevolato ma non dovrebbe cambiare nulla) ed ho acquistato l'auto il 4 dicembre 2006. Recatomi dal tutor all'agenzia delle entrate per delucidazioni mi ha detto, dopo aver letto il D.L. 262/2006 che l'iva è indetraibile al 100%, mentre la deducibilità è al 25% come letto nei messaggi precedenti. La mia domanda è la seguente: dovendo trasmettere i dati relativi al'ultimo trimestre 2006 all'agenzia delle entrate, come faccio a decidere l'iptetica quota di indetraibilità dela mia auto? Uso promisquo = 50% ?
    Grazie,

    francesco.

  16. #16
    Esperto
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    87
    Citazione Originariamente Scritto da paki
    Salve,
    entro in merito alla discussione sulla detrazione IVA sull'auto acquistata. Sono un libero professionista ( regime fiscale agevolato ma non dovrebbe cambiare nulla) ed ho acquistato l'auto il 4 dicembre 2006. Recatomi dal tutor all'agenzia delle entrate per delucidazioni mi ha detto, dopo aver letto il D.L. 262/2006 che l'iva è indetraibile al 100%, mentre la deducibilità è al 25% come letto nei messaggi precedenti. La mia domanda è la seguente: dovendo trasmettere i dati relativi al'ultimo trimestre 2006 all'agenzia delle entrate, come faccio a decidere l'iptetica quota di indetraibilità dela mia auto? Uso promisquo = 50% ?
    Grazie,
    francesco.
    La quota di detraibilità dell'auto è funzione dell'inerenza dell'auto al tuo lavoro e ai tuoi guadagni, in sostanza in mancanza di chiare indicazioni da parte dello stato sta a te dire se è il 20%, il 30%, il 50%, il 70% o cos'altro. Detto questo mi son fatto l'idea che è piuttosto di prassi in caso di uso promiscuo scegliere il 50%.

    Cos'abbia trovato il tuo tutor nel D.L 262/2006
    sinceramente non lo so, io non vedo chiarimenti a riguardo ma vi lascio il link magari mi è sfuggito q.sa .... :

    http://www.parlamento.it/leggi/decreti/06262d.htm

  17. #17
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Il tuo tutor è molto confuso.

    Paolo

  18. #18
    zap
    zap è offline
    User
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    50
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Il tuo tutor è molto confuso.
    Paolo
    e quando mai non lo sono?!?... in una occasione aveva persino chiesto chiarimenti sul sw a ME!!!

  19. #19
    zap
    zap è offline
    User
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    50
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Lanuova stesuradell'art 164 del dpr 917/86 ha praticamente fatto sparire, per la generalità dei casi, la % di deduzione del 50%.
    Le nuove (genericament, salvo casiparticolari):
    Imprese: 0%
    Professionisti : 25%
    Paolo
    vedo che l'art 164 nella stesura attuale è in vigore dal 29/11/2006... questo significa che x le spese precedenti posso dedurre il 50%, mentre x quelle successive il 25%?
    E x l'iva il riferimento nel dpr 26/10/1972 n. 633 qual'è? se prima era indetraibile ora x uso promisquo ok che ogniuno valuta come vuole, ma ti pare sostenibile x analogia con altri disposti forfettizzare al 50% ?

    ps: esiste un sito dove trovare un tuir e un 633/72 aggiornati e decentemente formattati? http://dt.finanze.it/doctrib/SilverS...BFrameset.html produce pdf che sono pressochè illeggibili...
    Graz

  20. #20
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Le nuove % deduzione valgono già per tutto 2006.

    L'iva ha riferimento nel 19 bis 1 e nelle sentenza della Corte UE, ma non ho siti con aggiornamenti altrettanto validi di dt.finaze.it

    Paolo

  21. #21
    zap
    zap è offline
    User
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    50
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Le nuove % deduzione valgono già per tutto 2006.

    L'iva ha riferimento nel 19 bis 1 e nelle sentenza della Corte UE, ma non ho siti con aggiornamenti altrettanto validi di dt.finaze.it

    Paolo
    azz! retroattive?!? =:-o

    ti ringrazio moltissimo

  22. #22
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Retroattività un male dell'attuale legislazione fiscale.... in barba allo statuto del contribuente.

    Paolo

  23. #23
    zap
    zap è offline
    User
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    50
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Le nuove % deduzione valgono già per tutto 2006.

    L'iva ha riferimento nel 19 bis 1 e nelle sentenza della Corte UE, ma non ho siti con aggiornamenti altrettanto validi di dt.finaze.it

    Paolo
    nel 19 bis 1 lettera c) si parla di:
    "
    c) l'imposta relativa all'acquisto o alla importazione di ciclomotori, di
    motocicli e di autovetture ed autoveicoli indicati nell'articolo 54, lettere
    a) e c), del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, non compresi
    nell'allegata tabella B e non adibiti ad uso pubblico, che non formano
    oggetto dell'attivita' propria dell'impresa, e dei relativi componenti e
    ricambi, nonche' alle prestazioni di servizi di cui al terzo comma
    dell'articolo 16 ed a quelle di impiego, custodia, manutenzione e
    riparazione relative ai beni stessi, non e' ammessa in detrazione a far data
    dalla pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell'Unione europea della
    autorizzazione riconosciuta all'Italia dal Consiglio dell'Unione europea ai
    sensi della direttiva 77/388/ CEE del Consiglio, del 17 maggio 1977, a
    stabilire una misura ridotta della percentuale di detrazione dell'imposta
    sul valore aggiunto assolta per gli acquisti di beni e le relative spese di
    cui alla presente lettera, nei termini ivi previsti, senza prova contraria,
    salvo che per gli agenti o rappresentanti di commercio;
    "
    il 50% di uso promiscuo farebbe riferimento al "senza prova contraria"?!? non ho capito dove sta il fondamento legale del dedurre l'iva delle auto (e quindi manutenzioni e carburanti, lettera d) ) x gli esercenti arti e professioni...

  24. #24
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Nella immediata applicabilità in Italia della sentenza della Corte di Giustizia UE che ha sancito l'illegittimità della limitazione alla detrazione dell'Iva sui costi auto (prevista appunto dall'art. che hai citato).

    Paolo

  25. #25
    zap
    zap è offline
    User
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    50
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Nella immediata applicabilità in Italia della sentenza della Corte di Giustizia UE che ha sancito l'illegittimità della limitazione alla detrazione dell'Iva sui costi auto (prevista appunto dall'art. che hai citato).

    Paolo
    ma su dt.finanze.it l'articolo 19 bis 1 nella forma che ho riportato sopra è dato come in vigore dal 1/1/2007... quindi dopo la sentenza ue...
    per cui 'sta iva su auto e costi connessi sembrerebbe indetraibile, no? o sbaglio?
    Oppure x tutte le spese fatte fra la data della sentenza ue e il 1/1/2007 (indipendentemente dal momento in cui effettivamente si deducono) sono appunto deducibili (al 50, al 20 al 39.7... o quel che si reputa) proprio in forza del buco normativo fino all'1/1?
    Grazie

  26. #26
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Quella autorizzazione richiesta alla Unione Europea, citata dalla norma che hai postato, non c'è ancora stata.... in questo periodo è dunque validamente applicabile la sentenza della corte e dunque l'iva e detraibile secondo % di inerenza.

    Paolo

  27. #27
    zap
    zap è offline
    User
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Messaggi
    50
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Quella autorizzazione richiesta alla Unione Europea, citata dalla norma che hai postato, non c'è ancora stata.... in questo periodo è dunque validamente applicabile la sentenza della corte e dunque l'iva e detraibile secondo % di inerenza.

    Paolo
    immensamente grato del tempo che mi hai dedicato.

    certo che è veramente un garbuglio pazzesco...
    poveri voi commercialisti!!!

  28. #28
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    UDINE
    Messaggi
    4
    Citazione Originariamente Scritto da zap
    azz! retroattive?!? =:-o

    ti ringrazio moltissimo
    SI...OK...MA IO RICORDO DAGLI STUDI SUPERIORI CHE LE LEGGI NON POSSONO ESSERE RETROATTIVE!!!!!!
    O MI SBAGLIO????

  29. #29
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Locri
    Messaggi
    287
    la retroattività dipende da cosa dice la legge. Esempio il decreto bersani sull'obbligo di reitrodurre l'elenco clienti e fornitori è stata fatta ad Agosto 2006 e vale a partire da gennaio 2006.
    Vincenzo Romano | Commercialista e creatore del primo Ebook sui guadagni online

  30. #30
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Citazione Originariamente Scritto da zap
    immensamente grato del tempo che mi hai dedicato.

    certo che è veramente un garbuglio pazzesco...
    poveri voi commercialisti!!!

    Figurati!

    Già davvero un brutto periodo questi ultimi 6mesi dal punto di vista normativo.

    Paolo

  31. #31
    User Newbie
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    3
    Sono un proessionista (geologo) e sto' sottoscrivendo un contratto per acquistare una Fiat Sedici a KM 0 versione emotion 1.9 Multijet 4x4 da 120CV , essendo un professionista con Partita IVA vorrei sapere se è possibile dedurre l'IVA dalla fattura di acquisto della macchina e in che misura.
    In altre parole ho visto l'informativa dell'Ufficio delle entrate relativamente alla deducibilità dell'IVa dagli autoveicoli che indipndentemente dalla categoria di immatricolazione risultano da impedimenti ......del 06.12.2006, scaricata dal sito dell'agenzia elle entrate e poi ho seguito il decreto, collegato alla finanziaria 2007 relativamente alla deducibilità dell'IVA sugli automezzi che è ridotta al 25 % anzichè al 50%.
    La mia domanda è:
    se acquisto una macchina con l'allestimento sopra esposto, da immatricolare, posso dedurre l'IVA al 100%, considerato che l'inerenza della vettura per la professione che faccio è elevata e quindi equipararla ad un'autocarro?
    Grazie a tutti.

  32. #32
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Ciao e benvenuto,

    sembrano un poco confuse le tue conoscenze tra detrazioni Iva e deduzioni dal reddito.

    Un professionista in linea teorica NON può avere un autocarro (esiste una risoluzione in tal senso), ma solo un veicolo (autovettura o moto).

    L'iva è detraibile nel limite dell'afferenza alle operazioni imponibile (1%, 23,745%, 48,99%, 75% o 100%).... potrai deciderla tu .... ma dovrai dimostrarla un domani.

    Recentemente il 40% (percentuale stabilita per altri motivi) sembrerebbe una % forfettaria sicura e poco contestabile.


    Dal reddito potrai dedurre solo il 25% degli ammortamenti.

    Paolo

  33. #33
    User Newbie
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    3
    Purtroppo un modo chiaro, univoco ed accettato non lo conosco. Si dovrebbe avere dei rapportini di presenza sui cantieri associabili ai costi di benzina, ad esempio.

    Purtroppo non vi è un metodo sicuro che ti possa suggerire.

    Paolo
    Ultima modifica di i2m4y; 08-03-07 alle 08:46

  34. #34
    User Newbie
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    3
    Grazie per le preziose inormazoni..........
    Questa del forum è un iniziativa seria per la quale faccio i complimenti ai gestori.
    Rocco

  35. #35
    User L'avatar di Sorrygas
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    29
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y Visualizza Messaggio
    Ciao e benvenuto,


    Recentemente il 40% (percentuale stabilita per altri motivi) sembrerebbe una % forfettaria sicura e poco contestabile.


    Paolo
    Mi sembra di aver letto cosi' sul Sole 24h di qualche settimana fa. Sinceramente non ricordo se gia' data per definitiva o ancora in fase di discussione con la UE (ultimamente ho avuto poco tempo per studiare e aggiornarmi).
    In ogni caso penso che si cadra' li' e forse anno prox riconcedano alle aziende di poter detrarre qualche costo in piu'.
    Ho i miei dubbi per i professionisti. Purtoppo il singolo conta sempre poco per lo Stato italiano...

    Mestieraccio il libero professionista (ma troppo gratificante per certi versi)!

    Ciao
    Il bardotto piu' veloce in pista!

  36. #36
    User Newbie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    3
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y Visualizza Messaggio
    Ciao e benvenuto,

    sembrano un poco confuse le tue conoscenze tra detrazioni Iva e deduzioni dal reddito.

    Un professionista in linea teorica NON può avere un autocarro (esiste una risoluzione in tal senso), ma solo un veicolo (autovettura o moto).

    L'iva è detraibile nel limite dell'afferenza alle operazioni imponibile (1%, 23,745%, 48,99%, 75% o 100%).... potrai deciderla tu .... ma dovrai dimostrarla un domani.

    Recentemente il 40% (percentuale stabilita per altri motivi) sembrerebbe una % forfettaria sicura e poco contestabile.


    Dal reddito potrai dedurre solo il 25% degli ammortamenti.

    Paolo
    Mi introduco nella discussione per vedere se ho capito bene:
    Sono un lavoratore autonomo con P.IVA non a regime agevolato e sto per acquistare una moto (unico mezzo di locomozione a me intestato) al prezzo di 6000€ (5000 + 1000 di IVA).
    Se ho capito bene, posso detrarre il 50% (sostenendo un uso promiscuo del mezzo) dell'iva (quindi 500€) nel pagamento dell'iva trimestrale.
    Inoltre posso dedurre dal reddito annuo il 25% dell'imponibile (quindi 1000€)
    Quest'ultima deduzione va fatta dal reddito 2007 (dichiarazione Unico 2008) o va spalmata sul quadriennio 2007/10 (quindi deducendo 250 euro all'anno)?
    Inoltre, per quel che riguarda i costi di manutenzione e carburante, bisogna mantenere gli stessi conti (detrazione 50% dell'iva e deduzione 25% dell'imponibile) o ci sono altri parametri oppure non si detrae/deduce nulla?

    Grazie

  37. #37
    User
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Palermo
    Messaggi
    300
    Per l'iva va bene,
    il limite massimo su cui applicare la percentuale di deducibilità per le moto è di 4131 euro e spiccioli, da "spalmare" nei 4 anni con la percentuale deducibile del 25% (4131/4*0,25=258 euro),
    quindi 258 euro è la quota annuale massima deducibile per le moto.

  38. #38
    User Newbie
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    3
    Citazione Originariamente Scritto da fausand Visualizza Messaggio
    Per l'iva va bene,
    il limite massimo su cui applicare la percentuale di deducibilità per le moto è di 4131 euro e spiccioli, da "spalmare" nei 4 anni con la percentuale deducibile del 25% (4131/4*0,25=258 euro),
    quindi 258 euro è la quota annuale massima deducibile per le moto.
    Tutto questo riguardo all'acquisto. Ma riguardo i costi di manutenzione e carburante? Per l'iva vale lo stesso discorso, mentre posso dedurre sempre il 25% dell'imponibile per un max di 258 € annui o nulla? E nel caso, i 258 € sono in totale o per singola voce (258€ max per il carburante e 258€ max per manutenzione)?
    Spero di essere stato chiaro, visto che per me la situazione è un po' confusa....

    grazie

  39. #39
    User Newbie
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    1

    libero professionista appena acquistato l'auto

    Sono un libero professionista settore informatico.

    Ho acquistato una fiat multipla usata a marzo con regolare fattura.
    Se ho capito bene posso scaricare almeno il 50% dell'iva di acquisto.
    25% in ammortamento
    25 % spese di manutenzione l'iva e carburanti
    50% iva carburanti e manutenzione autovettura
    Giusto ?

    L'auto che avevo prima l'avevo comprata da un privato, che mi aveva fatto una ricevuta, adesso per scaricarla dal libro beni, basta registrare la vendita tenendo come documento l'atto di vendita o devo fare fattura al concessionario?

    Grazie
    Ultima modifica di pier.lm; 09-05-07 alle 18:01

  40. #40
    Banned L'avatar di fabioalessandro
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Pavia/Napoli
    Messaggi
    1,331
    Salve a tutti
    sono nuovo in questo forum
    volevo chiedervi una cosa
    se ho acquistato un auto come privato nel 2005
    nel 2007 inizio un'attività come professionista (quindi con P.IVA)
    l'iva pagata ma non detratta nel 2005 la posso recuperare oggi?

  41. #41
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,947
    Ciao e benvenuto,

    purtroppo no, ormai è persa.

    Paolo

  42. #42
    Banned L'avatar di fabioalessandro
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Pavia/Napoli
    Messaggi
    1,331
    grazie Paolo tempestivo e gentilissimo come al solito

  43. #43
    User
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Genova
    Messaggi
    211
    Citazione Originariamente Scritto da Madkite73 Visualizza Messaggio
    Tutto questo riguardo all'acquisto. Ma riguardo i costi di manutenzione e carburante? Per l'iva vale lo stesso discorso, mentre posso dedurre sempre il 25% dell'imponibile per un max di 258 € annui o nulla? E nel caso, i 258 € sono in totale o per singola voce (258€ max per il carburante e 258€ max per manutenzione)?
    Spero di essere stato chiaro, visto che per me la situazione è un po' confusa....

    grazie
    Stesso dubbio del sottoscritto.. anche se credo che per la manutenzione, carburanti, assicurazione, bollo etc. sia debba calcolare il 25% deducibile anziché il 50 come fatto finora... non sto parlando di IVA ...

    Se non è così che qualcuno ci illumini...

  44. #44
    User
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    23
    voglio introdurre un ulteriore elemento di confusione
    supponiamo che io acquisti oggi una autovettura nuova (sono un ingegnere libero prof). chiarito il problema ammortamento mi viene un dubbio..
    e se io rivendessi l'autovettura prima dei tre anni di ammortamento? cosa succede? genero una plusvalenza giusto?..ma come la calcolo questa plusvalenza?
    tanto per mettere dei numeri: io acquisto oggi una vettura da 35.000€ e la rivendo tra tre anni..diciamo a 19000€ quant'è la plusvalenza che mi verrà tassata?
    a questo punto mi viene un ulteriore dubbio..e se facessi un leasing..avrei una qualche convenienza???
    lo so..ho fatto un bombardamento di domande...niente male come primo post..scusate...

  45. #45
    User
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    22
    Negli ultimi dieci anni la Corte Costituzionale ha affrontato ripetutamente l’incidente di costituzionalità relativo alla retroattività delle norme di legge e, pur nella varietà delle fattispecie, l’orientamento seguito dalla Consulta non ha mai lasciato spazio ad equivoci di sorta.
    Infatti, dopo aver puntualmente riconosciuto nel divieto generale di retroattività della legge un principio generale dell’ordinamento, nonché un fondamentale valore di civiltà giuridica a cui il legislatore deve in linea di principio attenersi, ha ricordato come “lo stesso non sia stato tuttavia elevato a dignità costituzionale ad eccezione di quanto stabilito dall’art.25 Cost., limitatamente alle leggi in materia penale” (sentenze n.6 e n.397 del 1994, n.432 del 1997, n.229 e n.416 del 1999, n.419 del 2000, n.374 del 2002, n.291 del 2003).
    Pertanto, secondo la giurisprudenza costituzionale, “il legislatore ordinario può, nel rispetto di tale limite, emanare norme retroattive, purché trovino adeguata giustificazione sul piano della ragionevolezza e non si pongano in contrasto con altri valori ed interessi costituzionalmente protetti, così da non incidere arbitrariamente sulle situazioni sostanziali poste in essere dalle leggi precedenti, se queste condizioni sono osservate, la retroattività, di per se da sola, non può ritenersi elemento idoneo ad integrare un vizio della legge” (sent. n.432 del 1997).

  46. #46
    User
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    23
    nessuno risponde al mio dubbio????

  47. #47
    Banned L'avatar di fabioalessandro
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Pavia/Napoli
    Messaggi
    1,331
    per calcolare la plusvalenza o minisvalenza
    devi prendere il costo storico del veicolo
    gli levi gli ammortamenti
    hai il valore contabile
    se è superiore al costo di vendita genera una minusvalenza (costo)
    se inferiore al costo di vendita hai una plusvalenza (ricavo)
    x leasing non so ancora non mi è capitato

  48. #48
    User
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    23
    il problema è proprio il costo storico. Buon senso prevederebbe che ci si vada a mettere quel 18075 imposto come massimale...ma poichè il buon senso non fa parte del dna del nostro legislatore mi chiedevo: vuoi vedere che per costo storico intendono quello di acquisto reale???

  49. #49
    Banned L'avatar di fabioalessandro
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Pavia/Napoli
    Messaggi
    1,331
    bhè per quello che so io il costo storico deve essere il costo effettivo dell'automezzo (ma non ne sono supersicuro io intanto ho messo il costo effettivo) poi ai fini fiscali cmq puoi abbattere solo il 25% fino al massimale di 18mila e rotti
    quindi al momento della vendita fai la differenta (costo reale storico - f.do amm.to - valore di vendita = se positivo hai minusvalenza se negativo hai minusvalenza le quali dal 2007 per i professionisti fanno aumentare/diminuire la base imponibile

  50. #50
    User
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    23
    ma una grossa ingiustizia...
    da un lato non mi consentono l'ammortamento anticipato.
    dall'altro mi inchiappettano con le plusvalenze?
    es banale..
    compro una autovettura da 30000+6000=36000 supponendo una % utilizzo 0,5 posso dedurre come quote di ammortamento 1129,75 €/anno quindi in 3 anni ho dedotto 3389,25.
    dopo 3 anni la mia autovettura male che mi va varrà 18000€
    nel primo caso (costo storico-quote ammortamento)=14686,74€
    nel secondo caso (costo storico reale-quote ammortamento)=32610,75€
    quindi avrei in un caso una plusvalenza di 3316,26€
    nel secondo una minusvalenza 14610,75€
    capisci bene che il secondo caso va troppo a favore del contribuente per essere plausibile...

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.