+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 5 di 5

Dipendente Vs. LiberoProf. - Trattamento Economico

Ultimo Messaggio di i2m4y il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Messaggi
    17

    Dipendente Vs. LiberoProf. - Trattamento Economico

    Salve,

    è da qualche tempo che mi chiedo se passare dal lavoro dipendente a libero professionista.
    Principalmente per la stessa ditta in cui lavoro.

    Ma mi chiedo contemporaneamente se conviene o "s"conviene.

    A quali trattenute vado in contro, se lavorassi da libero professionasta e presentassi fattura a fine mese?

    Diversamente da un dipendente, dove sono i pro e i contro, a livello fiscale.

  2. #2
    Esperta L'avatar di Martina
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    813
    Prendi un appuntamento con un commercialista è valutate attentamente la tua posizione. Il forum non può aiutarti al 100% nel rispondere ai tuoi interrogativi..

    C'è comunque un topic apposito che illustra gli adempimenti al quale ti rimando:

    http://www.giorgiotave.it/forum/web-...empimenti.html

    Martina

  3. #3
    Blh
    Blh è offline
    User Newbie
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    1

    Chudere o no la partita iva?

    Buonasera, gradirei un consiglio, o meglio, alcune delucidazioni in materia:
    Le mie attività sono quelle di grafica pubblicitaria e di insegnante di grafica. Da settembre di quest'anno mi sono trovata a dover aprire la parita iva come libera professionista, ma vedo che in rapporto ai guadagni le spese per la gestione semplificata sono esorbitanti, e preferirei chiuderla per fare un contratto a progetto provvisorio per la ditta grafica per cui da pochi mesi lavoro a partita iva e problabilmente un contratto a progetto come insegnante che non si trasformerà mai in un contratto di altro tipo. E' conveniente per me e per le aziende per cui lavoro questo cambiamento?
    Ho un pò di remore a rivolgermi al mio commercialista per questi consigli, dato che sicuramente a lui conviene continuare ad avermi come cliente e quindi mi consiglierebbe di non chiudere la partita iva.
    Grazie in anticipo.

  4. #4
    User
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Messaggi
    16
    non è la stessa cosa ma in un certo senso ha fattori simili alla mia domanda...attendiamo con ansia risposta :-)

  5. #5
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Al di la delle considerazioni sul commercialista che deve sempre fare l'interesse del cliente, devo dire che la partita iva ed il contratto a progetto sono nettamente diversi sotto il profilo delle possibilità e delle tutele, non molto sotto il profilo dei prelievi fiscali e previdenziali.

    La possibilità di avere tanti clienti viene esclusa in assenza di p.iva.
    Il professionista non è tutelato se non stila contratti appositi (quasi mai) e sicuramente non ha le tutele simili a quelle dei dipendenti che ha il cocopro.

    L'attività descritta si presta sicuramente ad identificare un progetto.
    Il cocopro non ha contabilità e meno adempimenti dichiarativi.
    Il cocopro non paga l'iRAP del 4,25% (circa).

    Per l'azienda, a parità di compensi, è fiscalmente più conveniente un professionista perchè può dedurne il costo ai fini irap, cosa che non può fare con i compensi di cocopro.

    Paolo

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.