+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 9 di 9

Problemi con il proprio legale - 2

Ultimo Messaggio di spyro70 il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    17

    Problemi con il proprio legale - 2

    Buonasera,
    ho letto con interesse il post qui trovato su di un problema con un avvocato (ho provato ad incollare il link ma il forum non me lo permette) e mi sono deciso a scrivere per avere un parere sul mio caso.

    Rispetto tutte le professioni, soprattutto quella dell'avvocato, perchè credo che si tratti di una professione che da si molte soddisfazioni ma anche tantissime rogne. Ad ogni modo l'interesse personale viene prima di ogni cosa e se ci sono degli errori questi devono essere evidenziati ed eventualmente corretti.

    Il mio legale mi sta assistendo per un problema con un compromesso andato male. Da circa due anni però, questo legale, a me consigliato da un amico, sembra non attuare strategia adatta per risolvere il problema (mi sono consultato con altre persone a conoscenza della materia che mi hanno illustrato strade sicuramente diverse e migliori). Trattandosi poi di causa civile, il non aver percorso determinate strade allunga di più i tempi già faraonici del tutto.

    Ho pensato sinceramente di togliergli il mandato perchè non soddisfatto del suo operato. E anche per paura di pedere alla grande visto che non lo vedo abbastanza attivo nella difesa. Però volevo essere sicuro di fare questo passo così gli ho chiesto copia di tutta la documentazione che mi riguarda per avere dei pareri professionali diversi, ma lui si è rifiutato.

    Da premettere che è già stato largamente pagato in anticipo (circa 2000 euro) all'inizio del mandato e per tutta la consulenza legale, per cui il suo atteggiamento non si spiega in nessun modo. In fin dei conti, se un cliente ti chiede copia dei documenti credo che sia un diritto legittimo. O no?

    Il fatto poi di poter ipotizzare che io stia per cambiare avvocato, anche se non ne abbiamo parlato chiaramente, non dovrebbe portarlo a rifiutarsi di farmi copia dei documenti semmai, il sentore di una possibile mia scontentezza dovrebbe invece portarlo a capire il perchè ed eventualmente ad essere più disponibile nei miei confronti. Cosa non accaduta.

    Tra l'altro, a questa mia richiesta, si è per così dire offeso dicendomi che ho usato modi non opportuni nel farlo (abbiamo sempre comunicato per email e non ci sono mai stati problemi in tal senso) chiedendomi di prendere appuntamento con la sua segretaria - cosa mai successo nei due anni di mandato. Sicuramente se non riceverò la documentazione richiesta sarò costretto ad andare nel suo studio, perdendo un giorno di lavoro...ma voi che ne pensate? Non è singolare come comportamento?

    Ho chiesto una cosa sbagliata? Non ho il diritto di avere copia della documentazione??

    Forse ho sbagliato a dargli tutti i soldi richiesti subito. Avrei dovuto dargli un acconto per poi pagarlo a fine rapporto.

    Cosa ne pensate?

    ...!

  2. #2
    Esperto L'avatar di criceto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    4,071
    Stai tranquillo che quello che hai pagato sarà "comunque" considerato soltanto un acconto .... preparati all'esborso ulteriore ...
    Sorcettoroditore

  3. #3
    User
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Milano
    Messaggi
    44
    Hai ovviamente diritto a revocargli il mandato e ad avere a disposizione la documentazione che ti riguarda.
    Se il tuo avvocato deve ancora essere pagato, potrà trattenere in studio copia di quanto ti consegna.
    Il legale non può invece affidarti la documentazione riservata eventualmente scambiata con l'avvocato di controparte.
    Quella va consegnata solo al tuo nuovo legale.
    Se hai perso fiducia, ti consiglio di cambiare e di scegliere bene il nuovo.
    Se hai difficoltà a recuperare i documenti, incarica il nuovo legale e attendi che sia lui a recuperare quanto di tua pertinenza presso il collega.
    Mi permetto anche di sconsigliarti di chiedere e seguire mille pareri dati spesso in modo estemporaneo (spesso senza vedere i documenti e senza conoscere le vicende di causa).
    Il nostro lavoro è un po' come quello del medico: non c'è una sola diagnosi giusta ed una cura giusta, specialemente quando la malattia è complessa. Non voglio fare difese d'ufficio della mia categoria, ma ti invito a riflettere sulla inutilità di continuare ad interrogarsi sulla correttezza della impostazione di difesa scelta. Credo che sia questo che ha messo "sulla difensiva" chi ti tutela.

  4. #4
    User
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    17
    Grazie innazitutto per gli interventi.

    1) Non mi può chiedere altri soldi in quanto le 2000 euro a lui versate, erano comprensive di tutto quanto fino alla chiusura della questione. Quindi elimino a priori una ulteriore richiesta di denaro, cosa che spero non accadrà. L'unica cosa incauta che mi sento di aver fatto è di averlo pagato "in nero", cosa che non si fa, lo so, ma che per il quieto vivere di entrambi, e in uso ormai in questa italietta in cui nulla funziona, ho ritenuto opportuno praticare per evitare situazioni di disagio mie e sue, anche se con la faccia da c**o che si ritrova, dubito potesse avere un minimo di vergogna (si sa, un'avvocato che lavora bene prende molti soldi...e ti si impigliano le 300 e rotte euro di tassa che dovresti versare allo stato?!?).

    2) Se mi chiede altri soldi, lo denuncio per direttissima...anche se denunciare un'avvocato, lascia il tempo che trova, e qui ritorniamo alla mia affermazione di prima:" in questa italietta in cui nulla funziona...". Però potrei sempre trovare l'amico del suo nemico...

    Questo per rispondere all'ipotesi paventata da @CRICETO...

    Per quanto riguarda @AVVOCATOMILANOCENTRO

    Tutti mi dite la stessa cosa, che deve darteli, che è obbligato a farlo, etc, etc, etc, ma lui i documenti comunque non me li consegna lo stesso. Adesso mi chiedo, come un cittadino può difendersi dal suo difensore!

    Che faccio, lo sbatto al muro e lo prendo a palate???????

    Ragazzi, quando i vostri clienti si lamentano, forse il più delle volte è cosa ingiusta, perchè uno si aspetta che l'avvocato faccia i miracoli e quello che fa non basta mai, ma io mi ritengo una persona a modo, abbastanza logica e che si attiva ragionando sulle cose, e nel mio caso, ti assicuro che avrebbe dovuto fare altro, rispetto a quello che sta, o che ha fatto!

    Io ho perso i soldi di caparra per un contratto non rispettato. Si poteva fare una denuncia per trattenuta illecita, perchè se nel contratto c'è messo che questi soldi ti devono essere restituiti, allora il tizio se li è tenuti indebitamente. Strada che non è stata percorsa. Si poteva segnalare ad esempio sull'immobile il problema in modo che il possibile nuovo acquirente non comprasse o ci pensasse mille volte prima di comprare. Cosa che il mio legale non fa fatto.

    Insomma, si poteva pressare il tizio affinchè si mettesse paura, o comunque fastidio, e mi desse quegli sporchi soldi che per me valevano tanto e che per il proprietario, che ha venduto casa dopo 15 giorni dal mancato compromesso con me ad un altro, non valevano assolutamente nulla.

    Invece è stata scelta una linea morbida, morbidissima solo per non voler andare sul penale...morale della favola, sono passati due anni e stiamo come prima.

    Adesso, se io nutro dei dubbi è per me lecito chiedere in giro. Al di la di questo però, se il tuo cliente ti ha pagato e ti chiede copia dei documenti, TU AVVOCATO, non puoi negargli ciò che ti chiede.

    Non so se mi spiego. In fondo io ho pagato per la sua consulenza e nella consulenza può rientrare anche il fatto che io ti chieda copia dei documenti!

    Non lo so a volte mi sembra di trovarmi in una realtà al contrario. Esiste un contratto professionale che deve essere rispettato e questa mancanza di rispetto verso il cliente è qualcosa di assurdo!!!

    Non ho davvero parole. Credo proprio che se entro domani non riceverò copia dei documenti già richiesti mi attiverò per una denuncia in procura e all'Ordine degli Avvocati. Certa gente vi rovina la categoria e non è un bene per nessuno, ne per noi che vi cerchiamo e ne per voi che avete bisogno di noi per lavorare...

    Se avete consigli più concreti da darmi oltre al "lui non si può rifiutare" che siano i benvenuti.
    Ultima modifica di spyro70; 22-03-11 alle 16:05

  5. #5
    User
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Milano
    Messaggi
    44

    consiglio

    Il consiglio è questo: incarica un nuovo legale e questi otterrà la documentazione in pochi giorni.
    E' la soluzione più rapida. Il nostro codice deontologico impone di consegnare al collega tutta la documentazione inerente la pratica, con facoltà di tenere copia solo per il pagamento della parcella.

  6. #6
    Esperto
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    536

    Problemi con il proprio legale

    Concordo con il Collega.
    Quando si rompe il rapporto fiduciario tra cliente ed avvocato, il fatto del cliente di persistere nel mantenere l'incarico allo stesso professionista non fa che peggiorare le cose.
    Conviene cambiare avvocato e richiedere tramite il nuovo difensore la documentazione.

  7. #7
    User
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    17
    ...

  8. #8
    User
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    17
    Grazie per i consigli. Quindi secondo voi l'unica strada è quella di cambiare avvocato...

    Io però non capisco dove sta la "rottura" con il mio legale:
    - non gli ho mai espresso i miei dubbi sul suo operato
    - non l'ho mai rimproverato per non aver fatto questo o quello
    - l'ho pagato quando richiesto e ho fatto sempre ciò che ha voluto

    L'unico problema sta nel fatto di non volermi dare copia della documentazione. E per questo, solo per questo, si parla di rottura??

    Ragazzi io ho versato dei soldi a questo tizio. Non sono Paperon De Paperoni che cambia avvocato quando vuole pagando a destra e a manca. Possibile che non ci sia un modo tranquillo di poter continuare il rapporto pur facendosi consegnare copia della documentazione???

    Se cambio avvocato, mi ritroverò con un pugno di mosche in mano e con dei soldi praticamente buttati, in previsione di perderne altri per il nuovo...

    Ok, riflettiamoci su: se lascio stare la richiesta dei documenti - pazienza abbozzo e faccio finta di nulla - e io non invio revoca del mandato, lui ha sempre il dovere di difendermi ad aprile per l'ennesima udienza giusto?

    Insomma sto cercando di pensare alla strada che mi faccia meno male! Se adesso gli revoco il mandato, ho praticamente perso i miei soldi. Se prendo un altro avvocato dovrò pagarlo. Doppia fregatura per me. Però se aspetto che si faccia quest'altra udienza ad aprile, poi potrò decidere con calma. Pazienza, dovrò reprimere i miei diritti nell'avere la documentazione, ma almeno non spendo altri soldi...per adesso.

    Che ne pensate? Credete che sia una strada possibile? Pensate che possa NON fare i miei interessi durante l'udienza?

    Voglio sottolineare che con lui non ho mai avuto nessuno scontro verbale e che quindi la rottura mi sembra esagerata, ripeto, per la sola richiesta di documentazione.
    Ultima modifica di spyro70; 23-03-11 alle 14:18

  9. #9
    User
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    17
    Comunque ci ho riflettuto su...preferisco lasciar perdere. L'udienza è a breve e non mi conviene mettermi in polemica con questo mio legale. Per me è prioritaria la prossima udienza.

    Richiederò i documenti a tempo debito.

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.