A mente dell'art. 326 c.p.p., le indagini preliminari riguardano la prima fase del procedimento penale, e hanno inizio a seguito della ricezione della "notitia criminis" da parte della Polizia Giudiziaria o del Pubblico Ministero.
Le indagini preliminari, vengono svolte dalla P.G., dal P.M. e dal Difensore (L. 397/2000) al fine di poter accertare la sussistenza di elementi idonei per l'esercizio dell’azione penale, nonchè formulare la richiesta di rinvio a giudizio ovvero l'archiviazione della notizia di reato nel caso in cui non vi fossero i presupposti.