+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 17 di 17

danni in seguito a rifacimento tetto

Ultimo Messaggio di giurista il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    fienze
    Messaggi
    5

    danni in seguito a rifacimento tetto

    Salve.La mia situazione è questa. Un anno e 3 mesi fa sono terminati i lavori per il rifacimento del tetto nel nostro palazzo, composto da 5 condomini (3 famiglie e 2 negozi). Durante tali lavori, in seguito ad una copiosa pioggia ed a un errore degli operai (mancata copertura con telo), è piovuto in casa mia (quella sotto il tetto) causandomi danni, accertati anche dalla ditta, che ho provveduto a riparare in economia (imbiancatura, danni elettrici, danni pc). Al momento del saldo finale, non ho pagato l'ultima fattura (circa il 20% del totale) e ho chiesto il pagamento dei danni. Ad oggi la situazione è questa: la ditta mi chiede di saldare, pena le vie legali. io ho detto che prima voglio chiarire il problema dei danni. loro confermano che va bene, ma vogliono il pagamento. Io insisto. Come devo fare? Premetto che il titolare della ditta visionò gli evidenti danni, nonchè anche altri condomini, ma non ho fatture da presentare. Essendo totalmente ignorante in materia, chiederei un aiuto. Faccio bene ad insistere a non pagare? Ho speranze di far valere le mie tesi (i danni) in caso di vie legali? Possono fare un'ingiunzione di pagamento e se si quanti giorni mi restano? Scusate e grazie
    Ultima modifica di lorenzo-74; 16-11-12 alle 10:12 Motivo: scrivere correttamente le maiuscole

  2. #2
    Esperto L'avatar di giurista
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    italia del nord
    Messaggi
    2,555
    Ciao antig. Benvenuto nel Forum Gt.
    Il D.I. non è possibile ottenerlo perchè è un provvedimento inaudita altera parte che si fonda su prova scritta.
    Devi inviare una formale richiesta danni per raccomandata a/r precisando che trattieni la somma x a titolo di acconto in via di compensazione sul risarcimento del danno da loro stessi ammesso con documento del... (oppure in presenza di).
    In seguito dovrai far accertare giudizialmente il danno e chiedere la condanna al risarcimento.
    Tempo di prescrizione per fatto illecito: 5 anni.
    Actore non probante, reus absolvitur

  3. #3
    Esperto L'avatar di criceto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    3,972
    La parte che devi ancora versare copre tutto, in parte o di più del danno?
    Sorcettoroditore

  4. #4
    Consiglio Direttivo L'avatar di lorenzo-74
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,234
    Segui lorenzo-74 su Twitter Aggiungi lorenzo-74 su Facebook
    Ciao antig,
    francamente sono un pò scettico sul tuo "modus operandi". L'aver effettuato lavori in economia (alcuni lavori in economia tipo mettere le mani negli impianti tra l'altro non è concesso dalla Legge) ti pone qualche problema per quanto riguarda la quantificazione del danno, anche perchè non hai fatture da presentare. L'iter che avresti dovuto seguire sarebbe stato quello di fotografare innanzitutto i danni, e dopodichè farti fare la perizia da parte di un tecnico, ma mai e poi mai provvedere da solo ad effettuare le dovute riparazioni.
    Secondo il mio modesto avviso tu dovresti pagare il saldo lavori alla ditta e provvedere poi a farti rimborsare le riparazioni che hai fatto, sperando che la ditta sia in buona fede.

  5. #5
    Esperto L'avatar di giurista
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    italia del nord
    Messaggi
    2,555
    Lorenzo, scusa, forse ho inteso male. Ma non è la stessa ditta che ha causato il danno ad aver eseguito le riparazioni?
    Actore non probante, reus absolvitur

  6. #6
    Esperto L'avatar di criceto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    3,972
    Anche io avevo interpretato come Lorenzo, parrebbe che i lavori in economia siano stati fatti da entità diversa da quella del tetto.
    Il modo di esplicare i fatti però da adito anche ad interpretazioni diverse ...
    Sorcettoroditore

  7. #7
    Consiglio Direttivo L'avatar di lorenzo-74
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,234
    Segui lorenzo-74 su Twitter Aggiungi lorenzo-74 su Facebook
    In genere per "lavori in economia" si intendono opere eseguite sotto supervisione diretta del proprietario, che acquista i materiali e incarica uno o più operai di realizzarle. Questo potrebbe andar bene per le tinteggiature, ma non per interventi sugli impianti, che devono essere eseguiti da ditta certificata. Se li ha fatti fare all'impresa che ha ristrutturato il tetto non si può parlare di lavori in economia, a meno che non abbia chiesto ad un operaio della medesima di eseguirli.

  8. #8
    User Newbie
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    fienze
    Messaggi
    5

    ringraziamenti e chiarimenti

    Citazione Originariamente Scritto da lorenzo-74 Visualizza Messaggio
    In genere per "lavori in economia" si intendono opere eseguite sotto supervisione diretta del proprietario, che acquista i materiali e incarica uno o più operai di realizzarle. Questo potrebbe andar bene per le tinteggiature, ma non per interventi sugli impianti, che devono essere eseguiti da ditta certificata. Se li ha fatti fare all'impresa che ha ristrutturato il tetto non si può parlare di lavori in economia, a meno che non abbia chiesto ad un operaio della medesima di eseguirli.
    ringrazio per le risposte tutti quanti. cerco di chiarire meglio. 1) i lavori in economia sono stati soprattutto la tinteggiatura di tutta la casa. i danni che ho avuto sono tutti documentati da foto,
    2) il titolare della ditta vorrebbe far pagare a tutti i condomini (5 in totale compreso me) i danni in questione.
    3) è accaduto un altro fatto increscioso che mi sta agitando oltremodo. l'altro giorno il titolare della ditta è venuto a cercarmi la mattina presto. non è voluto entrare in casa ed in mezzo alla strada continuava a chiedermi quando avevo intenzione di pagare. io sono riuscito a farlo entrare in un negozio sotto casa e ha voluto una promessa scritta che avrei pagato il tal giorno (tra pochi giorni). ovviamente l'ho fatto soprattutto per evitare ulteriori problemi. cosa dovrei fare adesso a quella scadenza? io non voglio più aver a che fare "dal vivo" col tizio in questione, vorrei andare da un'avvocato, ma ho paura che se non mi faccio vivo alla data indicata, quello ritorna subito a far casino. datemi un consiglio, grazie!

  9. #9
    Esperto L'avatar di giurista
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    italia del nord
    Messaggi
    2,555
    Non è affatto ovvio sottoscrivere documenti. Essi impegnano a quanto vi è contenuto. Alla scadenza ora dovrai pagare; il tuo è un riconoscimento del debito.
    Se potrai recuperare qualcosa dipende dalla dichiarazione che hai sottoscritto.
    Actore non probante, reus absolvitur

  10. #10
    User Newbie
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    fienze
    Messaggi
    5
    Citazione Originariamente Scritto da giurista Visualizza Messaggio
    Non è affatto ovvio sottoscrivere documenti. Essi impegnano a quanto vi è contenuto. Alla scadenza ora dovrai pagare; il tuo è un riconoscimento del debito.
    Se potrai recuperare qualcosa dipende dalla dichiarazione che hai sottoscritto.
    si, ma il documento era un bigliettino strappato da un'agenda. ha lo stesso valore? l'impresario non dico che mi ha minacciato, ma quasi, insomma una situazione molto incresciosa. insomma, se alla scadenza scritta nel foglietto non pago, cosa succede? ilprobelma, ripeto, per me a questo punto è avere meno che posso a che fare con l'individuo.

  11. #11
    Esperto L'avatar di criceto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    3,972
    Il mio parere è che a questo punto per non aver tra i piedi lui od un suo legale dovrai pagare quanto promesso con il "bigliettino".
    Sorcettoroditore

  12. #12
    Esperto L'avatar di giurista
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    italia del nord
    Messaggi
    2,555
    Sì. Ha lo stesso valore. se non paghi potrebbero ottenere un decreto ingiuntivo perchè la pretesa si fonda su prova scritta. Devi pagare, ora.
    Ripeto, per vedere se potrai recuperare qualcosa si dovrebbe sapere il contenuto preciso della dichiarazione.
    Actore non probante, reus absolvitur

  13. #13
    User Newbie
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    fienze
    Messaggi
    5
    Citazione Originariamente Scritto da giurista Visualizza Messaggio
    Sì. Ha lo stesso valore. se non paghi potrebbero ottenere un decreto ingiuntivo perchè la pretesa si fonda su prova scritta. Devi pagare, ora.
    Ripeto, per vedere se potrai recuperare qualcosa si dovrebbe sapere il contenuto preciso della dichiarazione.
    e il fatto che lui, davanti a testimoni, mi ha quasi minacciato ed estorto la dichiarazione? ripeto: e se non pago nella data indicata, cosa accade, cronologicamente? richiesta di pignoramento? tempi? io pensavo di far parlare tra se gli avvocati, mio e suo, non volendo avere a che fare con il tipo, fissando una data e dando i soldi al mio avvocato chiedendogli un patteggiamento, cioè che sia scalata la cifra per i danni. è realistica una cosa simile? l'importante al momento, è non avere più il tipo sotto casa a "discutere"

  14. #14
    Esperto L'avatar di giurista
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    italia del nord
    Messaggi
    2,555
    Certamente l'idea di far gestire la cosa ad un legale è la migliore.
    Se ti ha estorto la dichiarazione con minacce alla tua integrità fisica allora la dichiarazione è nulla. (vizio della volontà per il timore di un danno alla persona).
    Actore non probante, reus absolvitur

  15. #15
    User Newbie
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    fienze
    Messaggi
    5
    Citazione Originariamente Scritto da giurista Visualizza Messaggio
    Certamente l'idea di far gestire la cosa ad un legale è la migliore.
    Se ti ha estorto la dichiarazione con minacce alla tua integrità fisica allora la dichiarazione è nulla. (vizio della volontà per il timore di un danno alla persona).
    infatti è quello che ho fatto. staremo a vedere

  16. #16
    Esperto L'avatar di criceto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    3,972
    Un consiglio da amico, in questa tua frase, "mi ha quasi minacciato ed estorto la dichiarazione" se ripetuta da te e dai testimoni davanti alla forza pubblica o ad un giudice, vedete di eliminare la parte scritta in grande ... he he he ...
    Sorcettoroditore

  17. #17
    Esperto L'avatar di giurista
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    italia del nord
    Messaggi
    2,555
    Dimostrare una minaccia a fini estorsivi non è una cosa banale. Inoltre si impone una denuncia. L'accusa è molto grave.
    Attenzione a non scambiare minacce di far valere un diritto con minacce alla persona. Il rischio è grandissimo.
    I testimoni inoltre devono essere tutti concordi sulla minaccia all'incolumità fisica o comunque al male ingiusto.
    Actore non probante, reus absolvitur

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.