+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 41 di 41

Querela per articolo 581 c.p. mai violato

Ultimo Messaggio di Gennaro73 il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24

    Querela per articolo 581 c.p. mai violato

    Sono stato querelato senza aver mai commesso il fatto (581 c.p.).
    Non possono quindi esistere prove a mio carico (intendo registrazioni o simili).

    Se ho capito bene di che si tratta, dato che mi è stato riferito luogo e data, c'è stata una discussione (come già accaduto) su servitù di passaggio con una vicina molesta, che si intratteneva (adducendo scuse poco plausibili) nella mia proprietà, anzichè passare, e , guarda caso, proprio ora che siamo in trattativa con avvocato (sono in ballo cirfca 30 mila euro), questa ha pensato di calunniarmi alla polizia, evidentemente per ricattarmi.

    Ho parlato con l'avvocato, ma mi ha consigliato di non fare contro querela per calunnia (essendoci 6 anni di tempo e non essendo ritirabile), ma di fare invece anche io querela per qualcos'altro a mia volta(ne avrei di materiale), ma non ho accettato il suo consiglio, almeno per ora.

    Sono per tanto indagato, ed ho già dichiarato alla polizia, che non ho mai nemmeno urlato o insultato, quindi tanto meno percosso taluno, sottolineando che proprio ora c'è una trattativa, e che appunto, nemmeno su urli o insulti può esistere prova, quindi è assurdo attribuirmi percosse, che per di più non hanno nemmeno provocato alcuna lesione (non essendo esistite).

    Sono incensurato e non ho brutti rapporti con nessuno se non con questa coppia di vicini, con i quali non ci parliamo, ed ho anche portato all'ispettore documentazione che attesta, che in sede civile, questa coppia ha spudoratamente mentito in passato per crearmi problemi con diritti reali, e che c'è stata anche da parte loro mancata ottemperanza per ordinanza comunale (un abuso edilizio da loro fatto, che ho denunciato perchè mi bloccava un passaggio). Dichiarando anche che io combatto con la penna cioè raccomandate da loro non risposte, esposti, diffide e avvocato civile.

    Possono essere utili questi indizi a far comprendere che non sono uno manesco, ma che anzi è il querelante ad essere disposto a tutto pur di rubarmi dei diritti?

  2. #2
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Se non ci sono prove (registrazioni video) o testimoni terzi e affidabili, puoi stare tranquillo. Tra l'altro probabilmente non c'era nemmeno bisogno che ti disturbassi a portare tutto quel materiale in caserma, poiché essendo tu innocente fino a prova contraria, è l'accusa a dover dimostrare l'addebito e non il contrario.

    Quando verrai archiviato, io valuterei bene se fare denuncia per calunnia visto che mi sembra che ti abbiano giocato un brutto tiro e una denuncia potrebbe avere successo in questo caso.

  3. #3
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    In quanto al consiglio dell'avvocato, credo tu abbia fatto bene. Inutile andare a impelagarsi. Tra l'altro le querele si possono proporre solo entro tre mesi dai fatti, perciò potresti denunciare solo fatti avvenuti negli ultimi 90 giorni. Comunque , lascia perdere per ora.

  4. #4
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    DBD, grazie per la risposta. In questi giorni ci sono stato male, ed ho pensato quanto deve essere brutto se si viene falsamente accusati di reati anche peggiori, e come le false accuse danneggino sia il calunniato che le vere vittime. É un doppio crimine strumentalizzare queste querele.

  5. #5
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Comprendo benissimo. Cerca di superare il malessere, ma soprattutto non fare gesti avventati, fosse anche lamentartene su Facebook... hai capito con che soggetti hai a che fare. Massima prudenza. Quando l'indagine sarà inevitabilmente archiviata (se non ci sono prove) potrai decidere cosa fare, ovvero valuta se fare una denuncia per calunnia. Comunque il reato di cui sei accusato è di competenza del giudice di pace, le indagini saranno abbreviate e sicuramente riconosceranno la tua estraneità.

  6. #6
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Lo sa solo mia moglie, un'amica poliziotta e l'avvocato. Mi ha dato un tipo di fastidio forse mai provato, che non mi é venuto nemmeno voglia di parlarne. Da quello che ho intuito, ma non so se mi sbaglio, mi han fatto sapere subito di essere indagato, 15 giorni dopo il "fatto", per sentirmi a caldo, forse non trovando alcun riscontro o prova della calunnia che ho subito.

    Hai subito anche tu calunnia?

  7. #7
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Fortunatamente no. Comunque abbi fiducia, finirà tutto bene.

  8. #8
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    DBD, nel caso assurdo, che con la sola dichiarazione della falsa parte offesa(calunniatrice), venissi invitato alla mediazione o dal giudice di pace; se avessi impegno di lavoro irrimandabile per la perdita del lavoro stesso, potrei far rimandare o comunque far presenziare il solo avvocato?

  9. #9
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Ma certo che può andare l'avvocato.

  10. #10
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Grazie per la risposta. Il guaio per me é che ho il difetto di fissarmi facilmente sui problemi, quindi rischio a volte di essere controproducente e di farmi troppi problemi.

  11. #11
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Sicuramente fai bene a preoccuparti per questa cosa, ma non credere che ti possa arrecare alcun danno sul lungo termine (nemmeno se fossi colpevole!).

  12. #12
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Ho alcune informazioni: non esiste alcun referto medico, e la querela stessa é molto "fumosa" (non so cosa ci sia scritto peró). Forse, essendo stato inventato il fatto di sana pianta, con l'aiuto dell'avvocato che sta gestendo la questione trattativa delle servitú nel civile, calunniandomi ha tirato giú sta querela.

    Una querela "fumosa" dovrebbe avere piú scarse possibilità di farmi diventare ingiustamente imputato, giusto?

  13. #13
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Estremamente poche. Il suo avvocato la saprà tutelare al meglio, se non archivieranno tutto d'ufficio verosimilmente le forze dell'ordine vorranno sentirla (assieme al legale), oppure potrete depositare una memoria in cui fate chiarezza. Siccome è un reato da giudice di pace, non c'è un vero e proprio pm che se ne occupa ma è la polizia/carabinieri che fanno tutto, saranno loro stessi a decidere se è il caso di rinviare al giudice di pace o chiudere tutto ora. Presumo opteranno per la seconda scelta, vista la mancanza di qualsiasi prova.

    Se non dovessi risentirli, una cosa che può fare il tuo avvocato è, fra alcuni mesi, svolgere una istanza ex art 335 cpp e vedere se l'indagine esiste ancora o se è già stata chiusa. (La puoi fare anche tu se vuoi, è una procedura burocratica gratuita con cui una Procura ti comunica se ci sono indagini a tuo carico) (Scusa se sono passato dal lei al tu ma questo paragrafo l'ho aggiunto dopo)
    Ultima modifica di DBD; 25-11-18 alle 13:23

  14. #14
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Grazie ancora della risposta che mi tranquillizza.

    Vorrei fare questa richiesta alla Procura personalmente, perché l'avvocato lo sto già stra pagando per il civile, ma cercando in internet non sono riuscito a capire come fare.

    Devo presentarmi in procura e fare richiesta carichi pendenti a voce?

    Teoricamente potrebbero archiviare anche dopo due mesi dalla querela, o per legge devono comunque tenerla aperta almeno 4 mesi?

  15. #15
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    No, non devi fare la richiesta dei carichi pendenti, che si riferisce ai processi già aperti. Devi fare la richiesta "ex. art 335 cpp" che permette di conoscere se ci sono indagini a tuo carico.

    Cerca sul sito della Procura della tua provincia (o meglio, della provincia in cui è avvenuto il fatto) queste parole: certificato 335 cpp. Troverai sicuramente una guida che ti spiegherà a quale ufficio richiederlo e con quali modalità; purtroppo la procedura burocratica precisa varia da Procura a Procura e devi vedere bene come si sono organizzati in quella che interessa a te. Ciò che sicuramente ti servirà, comunque, è sicuramente un modulo in carta libera che è fornito sul sito (cerca: richiesta art. 335) e una fotocopia fronte retro di un documento d'identità in corso di validità. Molte Procure permettono di fare richiesta via posta ordinaria, spedendo una busta che contenga il modulo, la fotocopia del documento e una seconda busta già affrancata e con l'indirizzo a cui vuoi sia inviato l'esito. Altre richiedono che tu vada di persona. Anche i tempi di risposta sono variabili: orientativamente non meno di una settimana e non più di un mese. Perciò se la mandi per posta e non ti arriva nulla, comincia a preoccuparti che l'abbiano persa solo dopo un 25-30 giorni senza risposta. Per completezza ti devo dire anche che è possibile che il PM neghi il consenso a divulgare l'indagine a tuo carico; nel tuo caso questa possibilità è praticamente teorica vista la pochezza dell'accusa, perciò se l'esito è negativo è perché lo è veramente.

    Una querela può essere archiviata anche immediatamente, se è palesemente infondata. Tuttavia per una serie di motivi, secondo me è meglio se aspetti 3-4 mesi dalla denuncia per fare il 335. La burocrazia italiana è lentissima, le indagini pure e i tempi di aggiornamento dei registri anche.
    Ultima modifica di DBD; 01-12-18 alle 18:27

  16. #16
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Dice domanda in carta libera all'ufficio locale del casellario giudiziale, e carta d'identità, e che prima il PM deve darne autorizzazione.

    Grazie.

    PS: a tratti mi torna il nervoso per questa calunnia. La querelante calunniatrice é cosí stramba (per non dire altro) che non si sforza nemmeno di fingere di aver paura di me, e continua a passare nella mia proprietà (dove non é visibile da terzi, ma puó incontrare me), pur avendo un'alternativa nella sua proprietà per me irraggiungibile e per lei più comoda.
    Con quella documentazione di cui ho parlato sopra, ho anche fatto presente questo fatto alla polizia, indicando anche i suoi orari usuali di passaggio, ed ho prove video, che peró non ho consegnato, che dimostrano che lo faceva anche nel periodo della querela, e ho dichiarato che non ha mai cambiato questa sua abitudine, e come risulta da documenti ufficiali ho sempre riconosciuto il loro diritto, a differenza loro verso di me, come.dimostrano gli allegati e i dati
    Ultima modifica di Gennaro73; 01-12-18 alle 23:09

  17. #17
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Citazione Originariamente Scritto da Gennaro73 Visualizza Messaggio
    Dice domanda in carta libera all'ufficio locale del casellario giudiziale, e carta d'identità, e che prima il PM deve darne autorizzazione.

    Grazie.
    Allora devi purtroppo fare due gite in Procura. Trascorsi 2-3 mesi dal fatto, stampa il modulo che potrai trovare sul sito; se non c'è, ma è difficile, puoi trovare un modello valido in tutte le Procure molto facilmente, ad esempio sul sito di Studio Cataldi (se usi quel modello, cancella la parte in cui eleggi domicilio nello studio di un avvocato). Stampala e compilala. Fai una fotocopia fronte retro della carta d'identità in corso di validità. Recati all'ufficio indicato, consegna la domanda e chiedi quando puoi tornare a ritirare l'esito.
    L'autorizzazione del PM è una formalità, verrà sicuramente concessa. Viene negata quando c'è bisogno di tenere il soggetto all'oscuro delle indagini, ad esempio se sei uno spacciatore, noti che la polizia ti pedina, fai un 335 e il PM nega l'autorizzazione per non farti allarmare.

    Ehi, non fare casini! Prima di contattare la polizia, o fornirgli del materiale, consultati con l'avvocato, altrimenti non fare nulla e aspetta che siano loro a cercarti! Lo so che sai di essere innocente e vuoi dimostrarlo, ma bisogna fare attenzione perché, come dicono nei film americani, "tutto ciò che dici potrà essere usato contro di te". Non sai mai come un poliziotto che ha capito male la vicenda o, peggio, in malafede possa manipolare le tue dichiarazioni spontanee (tecnicamente non possono sentirti senza legale, ma lo fanno spacciando il colloquio per una tua "dichiarazione spontanea" in cui loro non intervengono, ovvero non trascrivono eventuali domande che fanno, facendo sembrare che a parlare sia solo tu) o il materiale che depositi. Per questo ti consiglio caldamente di avvalerti dell'avvocato ogni volta che devi interagire con la polizia. Lo so che ti sembrerà che sto pensando male, ed è così, ma meglio non rischiare...

  18. #18
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Grazie.

    Sulo una cosa, forse hai sbagliato a digitare:

    :"Lo so che ti sembrerà che sto pensando male, ed è così..."

  19. #19
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Nel senso, sto ipotizzando che gli agenti incaricati dell'indagine non siano in assoluta buona fede e decisi a svolgere in modo perfettamente approfondito la loro inchiesta...è ciò che si dice "pensare a male, si fa peccato ma spesso ci si azzecca".

  20. #20
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Ah ok. Anche io temo che rischio di finire a processo solo perché non hanno tempo di curare le indagini.
    La storia dei passaggi della vicina nella mia proprietà per scelta é sempre quella che potrai all'inizio, che dimostrava come lei mi avesse querelato durante una trattativa con me, nella quale erano finiti in netto svantaggio per loro dichiarazioni mendaci (e provate con allegati) in sede civile. Poi non portai più nulla.
    Mi fa un pó specie che l'avvocato non mi ha dato alcun consiglio su come comportarmi quando sono andato a ritirare la querela
    Ultima modifica di Gennaro73; 02-12-18 alle 00:39

  21. #21
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Ma, vedi, in realtà la scelta del tuo avvocato è abbastanza comune e ha un suo senso: nella fase delle indagini preliminari, tu ancora non sai nulla di cosa abbia in mano, o intenda fare, la pubblica accusa; inoltre, se in questa fase fai una mossa, loro possono fare sempre una contromossa, cioè un nuovo atto di indagine per contrastare qualsiasi cosa tu abbia presentato. Per di più, normalmente è difficile e pericoloso cercare di convincere la polizia, a meno che non si abbia in mano la pistola fumante della propria innocenza. Molti avvocati aspettano la conclusione delle indagini preliminari acquisire il fascicolo completo (quindi si gioca a carte scoperte) per eventuali richieste contromosse. L'ordinamento italiano è molto garantista. Se le indagini saranno svolte frettolosamente, saranno lacunose e non avrai difficoltà a neutralizzarle dopo la loro conclusione. Ripeto, perfino se fossi colpevole, si tratta veramente di una fesseria (per quanto ovviamente fastidiosa), figuriamoci sapendo di essere innocente.

    Perciò il consiglio implicito del tuo avvocato (non fare nulla per il momento), tutto sommato mi sento di condividerlo. Considera che se la polizia vuole archiviare, archivierà, se vuole procedere, procederà e di solito è difficile fargli cambiare idea. Se vorranno sapere qualcosa da te per confermare loro ipotesi, aspetta che ti vengano a chiamare. In quel caso sarai obbligatoriamente assistito dal legale che assicurerà la correttezza del procedimento.
    Ultima modifica di DBD; 02-12-18 alle 01:20

  22. #22
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Quando ero stato chiamato per ritirare la querela, mi ricordo che cercavano di avere da me informazioni, e cercavano di capire se c'era stato almeno un contatto fisico, tipo uno schiaffetto o giú di lì.

    Ovviamente ho risposto che non ho nemmeno insultato o urlato contro qualcuno in generale, figuriamoci picchiato quel giorno dell'ipotetico fatto, o un'altro, e nemmeno mi sarei sognato di farlo. Ho detto che con i vicini ci sono discussioni sui diritti reali, ma che non ci incrociamo spesso, e che mai siamo arrivati nemmeno alle urla. E che io per lavoro vivo poco la situazione, perché sono spesso fuori città anche per più giorni.(sono un artista del teatro)
    Ultima modifica di Gennaro73; 02-12-18 alle 01:45

  23. #23
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Ciò che hanno fatto, tecnicamente è vietato... ma vedi già il fatto che abbiano voluto sapere sottobanco la tua versione dei fatti dovrebbe farti pensare che sono inclini a crederti. Vedrai che finirà tutto in una bolla di sapone.

  24. #24
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Si, vero. In più, anche il fatto che a soli 14 giorni dal (non) fatto, mi abbiano già avvisato e chiamato a ritirare la querela, mi fa pensare che abbiano (e a ragione), trovato la querela piuttosto sterile. Avvertirmi subito di essere indagato, direi che è una bella prova che dimostra non hanno nulla su cui poggiarsi (e come potrebbero a parte le dichiarazioni del querelante).

    Ho poi ricontattato l'avvocato per questioni civili, e lui, senza che avessi nemmeno toccato l'argomento della querela, mi ha di nuovo ribadito che al mio posto farebbe una querela a sua volta, per poi chiedere al querelante la remissione reciproca.

    Il problema è che essendo stato calunniato, io non me la sento di chiedere la remissione di qualcosa che non ho fatto.

    Se anche querelassi, e poi proponessi la remissione reciproca, chi mi garantisce che persone così irrazionali da calunniarmi senza prove, andrebbero ad accettare una remissione reciproca?

    A me, per una cosa che al massimo va dal giudice di pace, non mi pare valga la pena di rischiare 4 processi: 2 per querela e 2 per calunnia.

    Per fare querela, io, devo avere solide basi, non cose a cui mancano prove, che magari vengono archiviate, e con le quali, rischio, come detto, la controdenuncia per calunnia.

    Cosa le pare? Faccio bene?

  25. #25
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Mi dispiace ma queste sono questioni riservatissimo che devi vedere con il tuo avvocato, una cosa è chiedere informazioni generiche che posso tranquillamente darti un'altra consigli specifici. Non sono un legale, ma anche se lo fossi nessuno può o deve indirizzarti in queste decisioni senza aver valutato la questione a fondo e di persona.

    Credo che capirai.

  26. #26
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Si, capisco, grazie lo stesso. Io mi insospettisco infatti quando le cose le vedo trattate superficialmente e di fretta.

    Una domanda: in questa fase di indagini, se volessi, potrei andare quando voglio al comando di polizia e cambiare avvocato?

    L'attuale (che già pago per il civile), sa che l'ho messo come avvocato di fiducia, ma da quel che ho capito, se lo cambio, non lo saprebbe mai e né gli devo ancora nulla, essendoci ora solo le indagini.

    Vorrei trovarne uno che mi analizzi bene il caso per poi vedere se fare conteoquerela per calunnia.
    Sai, se poi si va a pocesso, e siamo già divisi in partenza sul da farsi...
    Ultima modifica di Gennaro73; 06-12-18 alle 13:54

  27. #27
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Non devi andare al comando di Polizia bensì nello studio del nuovo avvocato. Puoi sicuramente chiedere una consulenza ad un altro legale, e eventualmente revocare il mandato a quello vecchio.

  28. #28
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    In realtà, l'attuale avvocato che ho nominato alla polizia, non ha alcun mandato per questa questione.
    Sono in contatto con lui per questioni civili che sto per risolvere, delle quali aveva avuto procura speciale, ma solo per questo. Non ha procura generale.

    É una cosa che dovrei risolvere?
    Intendo avvocato di fiducia ma senza mandato.

    La cosa che mi spinge a non far nulla é come dicevi tu stesso la pochezza della questione, ma anche il fatto di sapermi innocente, quindi nessuna prova esiste.
    Ultima modifica di Gennaro73; 06-12-18 alle 16:18

  29. #29
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Io direi all'avvocato attuale di non voler fare denuncia e aspetterei. Non vedo perché spendere altri soldi per un nuovo legale.

  30. #30
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Si infatti, concordo in toto. Per ora gli ho detto che ci voglio pensare, ma ho fatto intendere bene che sarei più interessato a star fermo, ed eventualmente decidere poi. Non posso chiedere una remissione per qualcosa che non ho commesso, la sola idea mi crea un senso di repulzione. Oltretutto, se lo facessi, anche se accettasse, essendo una vicina di casa, rischierebbe poi di prenderci gusto, e di rifarlo. Tanto se con una calunnia ottenesse qualcosa di positivo, perché non vorrebbe poi rifarlo?

  31. #31
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Ciao Dbd, oggi sono passato dalla polizia per via di un atto vandalico sulla mia auto, e parlando della calunnia che ho subito,mi han detto che una controquerela per calunnia avrei solo 90 giorni per farla. Ma é cosí?

  32. #32
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Hai sei anni per farla, essendo un reato procedibile di ufficio. Come sempre detto, mai dare retta alle forze dell'ordine (soprattutto se di grado basso, ma anche di grado alto) per consigli legali e rivolgersi sempre ad un avvocato. Buone feste.

  33. #33
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    L' ho pensato subito. Invece per il civile mi risulta che sono 5 gli anni per chiedere danni.

    Ho trovato questo in internet:

    "I pubblici ufficiali e gli incaricati di pubblico servizio, hanno l’obbligo di presentare denuncia quando hanno avuto notizia del reato nell’esercizio delle proprie funzioni o a causa di esse.
    Ovviamente tale obbligo scatta quando la notizia riguarda un reato procedibile d’ufficio."

    Siccome già ho subito atti vandalici sulla mia auto in particolari momenti con i vicini, tipo quando ristrutturavo la mia casa esternamente, non è che la memoria difensiva con allegati (che provano anche la loro malafede nel civile), che ho presentato a risposta della calunnia subita, ha fatto si che la polizia, già piuttosto scettica sulla veridicità della calunniatrice, d'ufficio si sia mossa contro di lei per reato procedibile d'ufficio?
    Ultima modifica di Gennaro73; 27-12-18 alle 23:00

  34. #34
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Queste domande vanno rivolte al proprio avvocato.

  35. #35
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Buone feste anche a te! Grazie per la risposta.

    Anche oggi sono ancora nervoso, ma ieri ero proprio incavolato, perché anche data la tipologia di danno ed il momento, che anche con pezzo non originale mi costerà oltre 100€, sono certo che l'atto vandalico sull'auto, me lo han fatto (ancora una volta) questi vicini.

    Sullo scritto che presentai alla polizia, non chiedo all'avvocato, perché non condivido ció lui continua a propormi "distrattamente", mentre comunichiamo per il civile, e cioé fare subito una querela a mia volta, senza che lui abbia voluto approfondire la questione.

  36. #36
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Ha rimesso la querela, senza che lo avessi chiesto, e nonostante continui ad esserci un comportamento disonesto e cattivo.
    Evidentemente, come mi han detto, ha avuto paura di andare a pocesso ed ha ritirato.

    Puó aver stesso la polizia aver avvisato dei rischi che correva questo soggetto calunniatore? Da qui un ritiro inaspettato?

  37. #37
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Assolutamente sì. Le forze dell'ordine possono avergli consigliato di ritirare la querela e lui, saggiamente, gli ha dato retta. O anche il suo avvocato. Ora devi solo accettare la rimessione e la storia sarà chiusa.
    Ultima modifica di DBD; 18-04-19 alle 09:51

  38. #38
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    Ti informo che esiste la possibilità di rinunciare alla rimessione, per farti processare, andare fino in fondo e farti assolvere nel merito. Di solito non lo fa nessuno, cioè tutti accettano la remissione perché all'atto pratico è come una assoluzione, e ovviamente non prevede subire un processo, però te lo dovevo dire.

    Eventualmente parlane con il tuo avvocato.

  39. #39
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    Ho accettato, anche l'avvocato era d'accordo. Mi ha fatto penare questa calunnia, ma in ambito civile ho praticamente vinto, quindi sono abbastanza soddisfatto, e soprattutto sollevato. Una cosa carina é che gli stessi poliziotti sono sempre stati molto gentili con me, e mi avevano detto che erano convinti che la calunnia sarebbe stata ritirata.

    É solo una curiosità, tanto non lo faró: se volessi denunciarla per calunnia per i fatti per i quali é appena stata rimessa, e ho accettato la querela, la cosa avrebbe un senso giuridicamente parlando?

  40. #40
    DBD
    DBD è offline
    User
    Data Registrazione
    Feb 2018
    Località
    Sud
    Messaggi
    210
    se volessi denunciarla per calunnia per i fatti per i quali é appena stata rimessa, e ho accettato la querela, la cosa avrebbe un senso giuridicamente parlando?
    In astratto sì, in concreto, no. Sii lieto che si è conclusa così e va' avanti con la tua vita.

  41. #41
    User
    Data Registrazione
    Nov 2018
    Località
    Piacenza
    Messaggi
    24
    No, non ci penso nemmeno, oltretutto gli concederebbero le attenuanti per insanità mentale. Grazie per le risposte

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.