Cari utenti, secondo voi è lecito che una PA affidi una fornitura ad una persona fisica senza partita IVA ? Un tale tipo di soggetto non costituisce a mio avviso un "operatore economico" come disciplinato dal D.Lgs.50/2016 e s.m.i. e non riesco a individuare le basi legali su cui una PA può decidere di affidare una fornitura ad un tale soggetto. D'altro canto se questa vendita non può essere un appalto come disciplinato dal Codice come si configura l'eventuale tipologia di contratto posta in essere (se effettivamente fattibile)?
Preciso che si tratta di semplice fornitura (ossia vendita), non anche di realizzazione della fornitura
Peraltro l'attività svolta dal privato può essere considerata un'attività autonoma occasionale ? Come può essere inquadrata l'attività svolta dalla persona?
Scusate ma non riesco a trovare una soluzione al problema. Grazie a chi risponde.