Ho una domanda un po' particolare.
Io vorrei aprire un blog su cui inserire un pulsante paypal per donazioni perché ho scritto un libro (narrativa un po' particolare ma nulla di razzista o criminale) e me lo produco da solo a casa in tutto e per tutto.
Lo stampo dal pc, lo ritaglio, gli faccio la copertina in cartone, lo rilego con colla e filo, e infine lo regalo (la prima copia è stata un obbrobrio ma adesso sto migliorando!).
Non ho editori o tipografie che mi gestiscono. Faccio tutto in casa!
Preciso che non è (e non sarà mai) un e-book!
Nel libro ho inserito una parte alla fine in cui dico al lettore che può donare qualcosa e gli do gli estremi del blog. Nessun obbligo.
Qualcosa del tipo: valuta tu stesso quanto valgo!
Coi ricavi, che vi assicuro credo saranno minimi, voglio pagarmi le spese di cartucce di inchiostro, carta, colla, etc. per produrre altre copie del mio libro da regalare a altre persone.
Una sorta di "autopromozione" in base al gradimento dei lettori.
Il blog sarebbe praticamente vuoto a parte il titolo, qualche scritta e il pulsante "donazioni".

A parte la follia di tutto il progetto vi chiedo: Come mi regolo con le tasse?
Devo pagare qualcosa?
E' legale ciò che voglio fare? Ci vuole la partita IVA?
Devo dichiarare i ricavi sul 730? O devo pagare qualcos'altro?

Grazie a chi mi illuminerà su questo percorso di auto-produzione letteraria!