+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 5 di 5

Portare al successo un sito di e-commerce?

Ultimo Messaggio di Zefiro Consulting il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Nov 2014
    Località
    Milano
    Messaggi
    16

    Portare al successo un sito di e-commerce?

    Salve a tutti,inizio ad avere sempre più contezza che un sito di commercio elettronico può dare delle belle soddisfazioni anche dal punto di vista economico previo impegno a 360 gradi.

    Ora vi chiedo qualche vostro punto di vista,consiglio o parere su come portare al successo un sito.
    Qualòcuno di voi ha acquistato un libro,ha fatto un corso,ha visto un video?

    Grazie

  2. #2
    User L'avatar di JACKO'S WEBSOLUTIONS
    Data Registrazione
    Oct 2014
    Località
    Trento
    Messaggi
    703
    A mio parere dovrai investire molto in pubblicità ben targhetizzata, sia sui social networks sia tramite campagne pubblicitarie online!

  3. #3
    User L'avatar di pecoramannara
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Località
    Caraibi
    Messaggi
    122
    Segui pecoramannara su Twitter Aggiungi pecoramannara su Google+ Aggiungi pecoramannara su Facebook Visita il canale Youtube di pecoramannara
    Dipende dai prodotti che vendi e da che competenza hai nel web.

    Devi creare un piano di lavoro costante e stabile. Trovare alcuni strumenti con i quali partire / strategie e cominciare a seguirle giornalmente.

    Ad esempio, se vendi scarpe, puoi impostare dei Google Alert che tracciano persone che parlano di scarpe, discutono di scarpe etc..

    In questo modo inizi a renderti conto dove il tuo audience "bazzica", sioè dove le persone parlano del prodotto.

    Entrare a far parte di quella comunità in modo attivo e su una base stabile settimanale magari partecipare e farti sentire presente. Ovviamente intendo non spammare, ma apportare valore e conoscenze, e usa le immagini, la firma dei forum, offerte, cose che siano di valore per il tuo cliente tipo.

    Comunità facebook, cerca chi ha prodotti affini e scambiatevi la promozione, crea relazioni con chi ha pagine facebook affini al tuo settore, inizierai con chi ha pagine piccole e poi piano piano con chi ha pagine più grandi.

    Offri prodotti gratuiti da recensire a chi ha pagine o siti che hanno visibilità, creare relazioni con i blogger e fai parlare del tuo prodotto.

    Remarekting, fai remarketing su chi ti visita e prepara delle campagne mirate.

    Importante è che il tuo sito venga impostato inoltre per tracciare bene le vendite, i link etc... ho scritto un piccolo tutorial su questo che può esserti di aiuto su come tracciare eventi con Analytics.

    Analizza i dati su base settimanale e cerca di intuire quali fonti rendono e convertono di più.

    E da qui poi ne puoi tirar fuori un milione di altre idee.

    In sostanza il consiglio è "Diffondi il tuo sito come se la tua vita dipendesse da esso! ". In bocca al lupo!

  4. #4
    Utente Premium L'avatar di makkis001
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    roma
    Messaggi
    688
    Non saprei quale lettura consigliarti, ce ne sono tante,dipende dalle tue esigenze specifiche. Se sei alle prime armi focalizzati sull’ottimizzazione del CSM che usi e applica le regole base della SEO e del webmarketing. Nella prima fase non entrare troppo nel dettaglio della SEO , concentrati sulla strategia che vuoi adottare, tutto il resto viene dopo. Nell’ordine ti suggerirei di focalizzarti su:

    1) Sei competitivo? Il tuo prodotto, il tuo modello di vendita, il tuo sito hanno qualcosa da offrire più degli altri?
    2) Buyer persona, con i dati analitici (web + social) puoi profilare (con una precisione oltre il 90%) i tuoi potenziali clienti. Cerca di capire dove sono, come comprano e dove comprano.
    3) Costruisci il tuo brand, non solo come identity,logo,colori ecc. ma anche come offerta, devi essere riconoscibile per quello che vendi e come lo vendi. Meglio essere immediatamente riconosciuti per una determinata categoria o un modello di vendita che essere l’ennesimo ecommerce generico che vende di tutto.

  5. #5
    User L'avatar di Zefiro Consulting
    Data Registrazione
    Feb 2014
    Località
    Rimini
    Messaggi
    25
    Segui Zefiro Consulting su Twitter Aggiungi Zefiro Consulting su Google+ Aggiungi Zefiro Consulting su Facebook Aggiungi Zefiro Consulting su Linkedin
    Ciao Furmine,

    condivido la tua opinione secondo cui un e-commerce possa portare ottime soddisfazioni anche in campo economico. E condivido pienamente la tua giusta osservazione per cui ci vuole ovviamente impegno e lavoro per raggiungere poi il risultato.
    Vorrei elencare quali sono i vari aspetti che competono chi decide di aprire un e-commerce, perché spesso non tutti vengono presi in considerazione:

    - costo della realizzazione dell' e-commerce, dalla grafica alla parte tecnica che comprende il codice e il cms ma anche l'ottimizzazione delle prestazioni e via dicendo ... (a meno che tu non sia un tecnico, avrai sempre bisogno di qualcuno che ti curi questo aspetto, e giustamente va pagato)

    - costo di hosting e dominio. Non è un costo che impatta più di tanto, ma è pur sempre un canone annuale da tenere in conto.

    - tempo necessario all'apprendimento di come utilizzare il sito

    - tempo per l'inserimento dei contenuti e dei prodotti

    - costi pubblicitari e di SEO. Non sono da sottovalutare: la pubblicità all'inizio è pressoché inevitabile. Che poi si decida di farla online, sui social, sui motori di ricerca .. oppure di pubblicizzare il proprio e-commerce partendo dal negozio fisico o in 1000 altre maniere .. è un costo! così come l'attività di SEO che può essere più o meno agevolata da diversi fattori tecnici e non, ma va comunque curata

    - tempo necessario per farsi conoscere online. Come giustamente suggerito è fondamentale trovare le nicchie o quantomeno i canali giusti per arrivare ai tuoi potenziali clienti. Vuol dire entrare a far parte di community, passare del tempo sui social (con uno scopo ), fare ricerca .. e questo richiede tempo!

    Insomma ... il concetto vuole essere che non si tratta solo di un esborso di soldi, ma anche di una modifica della propria organizzazione: non ho accennato ancora al dover gestire spedizioni, resi, rimborsi e chi più ne ha più ne metta!
    Certo, se il lavoro viene fatto bene e con costanza si aprono le porte alla vendita nazionale ed internazionale, con conseguente guadagno. Ma il modo di lavorare cambia, la gestione del magazzino cambia, la mentalità deve cambiare.

    Se hai bisogno di qualcosa Furmine, contattami pure senza nessun impegno, anche solo per avere un confronto sui vari aspetti.

    Ciao
    Michele
    www.zefiro-consulting.com - digital marketing a 360°

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.