+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 20 di 20

Qual'è il miglior software per creare delle Newsletter professionali?

Ultimo Messaggio di bago il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    17

    Qual'è il miglior software per creare delle Newsletter professionali?

    Salve a tutti, è il primo post qui.. ho conosciuto questo sito da pochi giorni e devo dire che è altamente professionale con una miriade di informazioni veramente interessanti, grazie di averlo creato.
    La mia domanda è: qual'è il miglior software per creare delle Newsletter professionali, intendo solo ed esclusivamente la sua creazione e non la relativa gestione comprendente tutte le funzionalità.

    Premetto che mi stò affacciando ora a questo mondo, per cui non sono molto esperto di html, php, cgi, java ecc..ecc.. ma avendo un sito di ecommerce relativo a prodotti informatici, ora sento la necessità di dover fare dell'email marketing per cui mi stavo chiedendo con quali software vengono normalmente realizzate delle belle e funzionali newsletter, magari inserendo vari prodotti che voglio pubblicizzare, o con offerte di vario tipo o ancora per news inerenti al settore IT.
    Ho provato SendBlaster ma mi sembra molto scarno per poter realizzare una newsletter come si deve.

    Ringrazio anticipatamente per i Vs consigli.

    Stefano

  2. #2
    User Newbie
    Data Registrazione
    May 2010
    Messaggi
    1
    Ciao,
    io utilizzo il servizio di Unisender.
    Consente di scegliere fra centinaia di template pronti e la creazione della newsletter è semplicissima... La registrazione al servizio per poter creare le newsletter è completamente grautita!

    ciao!
    Dascar

  3. #3
    User
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Messaggi
    17
    Ciao, grazie della info.. proverò a contattarli.
    Ultima modifica di chiarastorti; 16-11-10 alle 11:32 Motivo: Inizia sempre le frasi con la lettera maiuscola.

  4. #4
    Utente Premium L'avatar di Nazzareno
    Data Registrazione
    May 2008
    Località
    Milano
    Messaggi
    331
    Segui Nazzareno su Twitter Aggiungi Nazzareno su Google+ Aggiungi Nazzareno su Facebook Aggiungi Nazzareno su Linkedin Visita il canale Youtube di Nazzareno
    Ciao amonx69, ti consiglio se possibile per il primo template di affidarti ad una web agency specializzata nell'email marketing, oppure se non ti preoccupa il fatto di avere una creatività non originale, di partire dai modelli gratuiti che diversi servizi mettono a disposizione.

    [...]
    Ultima modifica di lorenzo-74; 15-12-10 alle 20:21 Motivo: autopromozione

  5. #5
    Utente Premium L'avatar di ForumDonne
    Data Registrazione
    Jul 2008
    Messaggi
    720
    Io ti consiglio mailup. Se non puoi affrontare le spese nell'immediato, magari nel prossimo futuro!
    Lo utilizzo da qualche mese, ma mi trovo benissimo.
    Il pannello è abbastanza di semplice gestione.

  6. #6
    User
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    41
    Se si vuole fare e-mail marketing seriamente, io consiglio sempre di utilizzare un servizio professionale (a pagamento).
    I motivi per farlo sono tanti. E' un po' come utilizzare dominio e relativo hosting oppure usare una piattaforma gratuita. Insomma, se è un hobby ci può stare, ma se è un lavoro, no.

  7. #7
    User Newbie
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Messaggi
    1
    Ciao ragazzi,

    sono nuovo anche io ed interessato al servizio di invio email e newsletter.

    Capisco bene quello che dite e condivido il fatto che è meglio affidarsi ad un servizio professionale.

    Ora considerendo che io non ho e non avrò un sito internet per il momento e che sto iniziando solo ora a raccogliere gli indirizzi email manualmente attraverso il negozio fisico in cui svolgo la mia attività e visto che al momento ho poche email anche se spero di arrivare a 1000-2000 almeno per la fine dell'anno e che di certo una volta che il numero di email raccolte raggiungerà un numero importante mi affiderò ad un servizio a pagamento,
    insomma, viste queste premesse, volevo sapere se per il momento e per i tempi in cui la mia list email sarà di sole 50 o 100 o 200 email a cui invierò diciamo 3-4 email all'anno che servizio gratuito mi potete consigliare? gradirei qualcosa di semplice da utilizzare che possa comunque sembrare un minimo professionele e che allo stesso tempo non utilizzi i miei indirizzi email a mia insaputa sfruttando dei cavilli nella privacy. Ci può essere?

    Gmail può forse tornare utile?? io in verità volevo qualcosa che mi permettesse di arrivare tranquillamente alla gestione da 0 a 5000 email inviate all'anno punto in cui poi mi affiderei ad un servizio a pagamento...gmail può andare? mi regge i 5000 invii annuali?

    Spero che qualcuno mi può aiutare....grazie mille.

    Ciao
    Ultima modifica di chiarastorti; 08-09-10 alle 08:39 Motivo: Inizia sempre le frasi con la lettera maiuscola, grazie.

  8. #8
    User Newbie L'avatar di MassiMilano
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    2
    Ciao a tutti,

    dato che fin'ora si è parlato solo di servizi su piattaforme online, mi sento in dovere, anche per par condicio, di descrivere le potenzialità dei software (e poi perché è l'oggetto di partenza della discussione).
    Specialmente a chi si affaccia al mondo dell'email marketing e che non ha ancora idea di quanto sia pulita la propria lista, di quanto possa essere efficace la propria comunicazione e di quanti lead una campagna può generare, mi sento di consigliare di andarci un po' con i piedi di piombo. Mi spiego meglio: una buona comunicazione e una campagna email d'impatto non si può ottenere al primo "tentativo". Quindi ritengo più opportuno utilizzare strumenti meno costosi, quali i software. I più importanti e professionali, come [...], includono funzioni complete sulla creazione delle email, sulla gestione delle liste, su come evitare SPAM filters e sul reporting delle campagne. Il tutto senza spendere cifre esorbitanti e senza vincolarsi ad abbonamenti mensili che possono essere economicamente rilevanti specialmente nelle piccole realtà che per la prima volta utilizzano strumenti di email marketing.
    Tra l'altro, con [...] si possono inviare email illimitate gratuitamente (a pacchetti da 100 email), quindi il piccolo imprenditore può potenzialmente sfruttare quest'opportunità a costo zero per la sua attività.

    Spero di esserti/vi stato d'aiuto

    Ciao
    Ultima modifica di lorenzo-74; 16-11-10 alle 13:48 Motivo: autopromozione; leggere il regolamento del forum.
    Massimiliano - SendBlaster

  9. #9
    User
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Località
    Pesaro
    Messaggi
    37
    Per chi usa sistemi CMS per la creazione del sito esistono estensioni apposite per l'invio di newsletter. Sono configurabili in molte funzionalità e gestiscono sicuramente la creazione e la spedizione di newsletter in grandi quantità. Io uso CMS creati in linguaggio php e spedisco regolarmente circa 1000 newsletter con un solo click del programma.

  10. #10
    User Newbie
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    4
    Ciao, volevo chiedervi da 1 a 10 che voto dareste a SendBlaster e se si può utilizzare con Mac, grazie!

  11. #11
    User
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    34
    I templates (gratuiti) offerti da [...] (ho notato che da qualche giorno esiste anche la versione italiana) sono secondo me i migliori per fare una newsletter professionale.... ce ne sono centinaia suddivisi per tipologia...

    ciao!
    Ultima modifica di vnotarfrancesco; 15-11-11 alle 18:55 Motivo: Autopromozione

  12. #12
    User
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Venezia
    Messaggi
    117
    Citazione Originariamente Scritto da brain system Visualizza Messaggio
    Io uso CMS creati in linguaggio php e spedisco regolarmente circa 1000 newsletter con un solo click del programma.
    Può darmi qualche info in più?

    Ho visto dei plug-in per wordpress, pensi sia possibile inviare qualche migliaio di email 3/4 volte all'anno?

    E con il server smtp come risolvi?

    Grazie
    Hotel Jesolo: Jesolo alberghi e informazioni turistiche.

  13. #13
    User
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    perugia
    Messaggi
    51
    Grazie per le dritte, ma per inserire la newsletter nel proprio sito come si fa?

  14. #14
    User
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    58
    Ciao io ti consiglio vivamente di lasciar perdere tutto ciò che è free in quanto il servizio offerto lascia sempre a desiderare. Usa qualcosa di Italiano, trovi software con 40 euro al mese molto validi e se hai problemi alzi la cornetta e dall'altra parte trovi qualcuno disponibile.

  15. #15
    User Newbie L'avatar di MatteoA
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    3
    Ciao a tutti. maxch dice di lasciar stare "tutto ciò che è free", frase che mi è saltata all'occhio. Anche io, pur non avendo esperienza diretta di gestione di newsletter tramite software gratuito ho sempre diffidato a causa delle notizie sulla scarsa affidabilità. Insomma, voglio che i miei messaggi arrivino, è proprio il compito base di un gestore di newsletter.
    Inoltre: se queste email vengono raccolte direttamente, faccia a faccia, fra i clienti è probabile che almeno alcuni di questi siano particolarmente importanti per amonx69. Motivo in più per far sì di non perdere la faccia col cliente. I messaggi, quindi devono arrivare ed essere graficamente gradevoli, riconoscibili.
    A questo punto, perché non pensare ad un piccolo investimento?
    Ad aweber, per esempio. Hanno un periodo di prova a 1$ di una settimana. amonx69 può provare e decidere da sé se è quello che cerca.
    L'editor dei messaggi è estremamente intuitivo, così come la gestione della lista.
    amonx69 può anche finire per pensare di scrivere più di 3-4 email all'anno, e rendere la sua newsletter più intrigante...
    Sapendo quale sarebbe lo scopo di queste email si potrebbe aiutare di più!

  16. #16
    Utente Premium L'avatar di bago
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    736
    Non so su quali basi maxch afferma di lasciar stare tutto ciò che free. Ci sono numerosi servizi free che offrono ottime funzionalità e senza rinunciare alla "deliverability".
    Bisogna distinguere le tipologie di servizi free:
    1) Ci sono servizi che sono completamente free e vivono sul fatto che poi fanno spam (o meglio pubblicità, ma alla fine viene recepita come spam) sui tuoi contatti. A questi interessa prevalentemente raccogliere nuovi clienti che abbiano nuovi iscritti per poter poi far arrivare le *proprie* email e non quelle del loro cliente (che per loro sono un accessorio).
    2) Ci sono servizi che usano la modalità "Freemium", ovvero erogano un servizio a pagamento e poi anche uno free che normalmente è una versione limitata di quella a pagamento. Tale versione free è lo strumento che usano queste aziende per farsi conoscere dai clienti. Normalmente tali aziende forniscono sui servizi free la stessa qualità che forniscono su quelli a pagamento proprio perchè è il veicolo per farsi conoscere e per convincere il cliente che se ha due soldi da spendere deve prendere il servizio a pagamento da loro e non da altri.

    Quindi i servizi nella seconda categoria a mio parere sono tranquillamente al livello di quelli che offrono solo servizi a pagamento, e anzi, per il campione che io ho usato in prima persona posso dire che mediamente mi sono piaciuti di più.

    Detto questo, per me la scelta principale da fare è se si vuole un interlocutore italiano o se si vuole un interlocutore internazionale, se si vuole un prodotto con interfaccia in italiano o in inglese. Se si vuole poter telefonare al fornitore o se ci si accontenta di usare un forum in inglese di aiuto tra utenti. Poi anche le funzionalità possono essere discriminanti, ma per fare una scelta su queste bisogna prima capire quali sono i requisiti. Per quanto riguarda i prezzi ce ne sono di tutti i tipi e non bisogna dare per scontato che gli stranieri costino meno degli italiani perchè in molti casi è il contrario.

    Tu suggerisci aweber, ma secondo me in molti casi non è appropriato: per esempio sono andato sul tuo sito, hai un form di iscrizione che io ho compilato male e mi è venuta fuori questa pagina:
    Email Address Is Not Valid

    The address you entered is not in a valid format.

    Please correct any mistakes in the address and try to subscribe again.

    If you see this message again, please use a different email address to subscribe.
    Se io fossi stato un tuo cliente che non sa l'inglese mi sarei fermato e non avrei completato l'iscrizione.
    In fin dei conti possiamo parlare di newsletter accattivanti, di "ipotetica" deliverability, ma una cosa fondamentale è che gli iscritti riescano a iscriversi e che gli step di registrazione siano il più affidabili possibile.

    Non so perchè nessuno confronta mai questo aspetto dei servizi di newsletter: se intendete dialogare con "iscritti" italiani, preoccupatevi innanzitutto che i vostri iscritti si trovino procedure ed email completamente in italiano. Perdere un potenziale iscritto in quella fase è la cosa peggiore che vi possa accadere perchè non avrete nemmeno la possibilità di inviargli una singola email.

  17. #17
    User Newbie L'avatar di MatteoA
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Padova
    Messaggi
    3
    Ah! (grazie per avermelo fatto notare)
    In effetti, fantasie di alta deliverability e email seducenti sono più compatibili con la realtà se ci sono iscritti davanti cui presentare questo amo dorato.
    Mi sembra che i punti elencati finora siano:
    - il servizio che mi interessa funziona in modo accettabile? Non avevo nemmeno preso in considerazione quelli che mandano spam, mi sembra che siano un'opzione solo in caso di newsletter informali, fra amici.
    - è compatibile con il cliente? Per esempio: inibisce/irrita i non anglofoni?
    - cosa mi offre in più, quali funzionalità e servizi? Editor messaggi, tipo di supporto, etc...
    Ultima modifica di MatteoA; 18-01-13 alle 12:12 Motivo: (completare)
    MatteoA

  18. #18
    User
    Data Registrazione
    Jun 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    329
    Citazione Originariamente Scritto da dascar Visualizza Messaggio
    Ciao,
    io utilizzo il servizio di Unisender.
    Consente di scegliere fra centinaia di template pronti e la creazione della newsletter è semplicissima... La registrazione al servizio per poter creare le newsletter è completamente grautita!

    ciao!
    Dascar
    Come gratuita? Io penso che gratis ti fanno inviare alcune email nella newsletter. Proprio per farti capire come funziona il servizio. Poi basta paga oppure tanti saluti.

  19. #19
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2015
    Località
    Rimini
    Messaggi
    1
    Vorrei consigliare Mailing List Studio (cerca su Google) ha un costo una tantum (paghi solo una volta), quindi niente più costi mensili, abbonamenti o altro. Lo scarichi e installi, e non ha scadenza. E' un programma italiano, questo agevola in caso di assistenza.

  20. #20
    Utente Premium L'avatar di bago
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    736
    Personalmente SCONSIGLIO l'uso di software da installare per questo genere di operazioni.

    I motivi per cui è fondamentale appoggiarsi ad un prodotto/servizio invece di "arranggiarsi" sono:
    1) inviare migliaia di email con il normale programma di posta è complesso
    2) inviare migliaia di email tramite il server SMTP messo a disposizione dal proprio provider NON funziona (il provider blocca o mette in spam, o pone limiti)
    3) inviare migliaia di email direttamente tramite il proprio computer senza appoggiarsi ad un server SMTP non funziona (il 90% dei provider riceventi cestina le email provenienti da connessioni ADSL e simili).
    4) comporre una email "responsive" è complesso
    5) gestire correttamente la pulizia della lista (bounce) a mano è difficile se non impossibile (se lo strumento non identifica le singole email uscenti può essere impossibile imputare il bounce ad un determinato indirizzo email).
    6) gestire le disiscrizioni con "1 click" è impossibile se non ci si appoggia ad un servizio web (al massimo si può chiedere "rispondimi CANCELLAMI" ma poi rimane il problema, oltre al fatto che si deve agire manualmente, che se la risposta arriva da una email diversa rispetto a quella alla quale avete inviato non sapete chi dovete disiscrivere.. e capita spesso).
    7) tracciare aperture e clic con un semplice software installato sul vostro computer (che non venga anche corredato da servizi esterni) è impossibile: come fate a sapere quante vostre email arrivano e cosa interessa se non sapete chi e quanti aprono e cliccano
    8) se volete usare un software da installare dovrete capire come si configurano DKIM e SPF.
    9) Se non avete un IP assegnato a voi non potrete attivare programmi di "Feedback loop" con i provider, cosa che invece chi fa servizi di invio ha sicuramente fatto e quindi è in grado di ricevere da molti provider informazioni su chi marca le email come spam.

    Usare un software da installare (rispetto ad un servizio web) può risolvervi i punti #1 e #4 (forse), ma tutti gli altri?

    Quindi, evitate evitate evitate di usare software da installare sul vostro desktop se volete fare invio newsletter o email marketing: a mio parere buttate solo soldi. Se proprio volete farlo appoggiatevi almeno ad un servizio SMTP di qualità pensato apposta per fare invii "massivi".

    E se non volete fidarvi del mio consiglio, almeno mettete i tag Google Analytics in tutti i link delle vostre newsletter e misurate quanti clic riuscite a generare con un invio fatto con tali software, poi fate una prova con un servizio web di invio newsletter e confrontate almeno questo fattore.

    Vi lascio con un'ultima domanda: secondo voi spedisce meglio le email un fornitore che vi vende un abbonamento da 10€/mese e che quindi se non vi fa generare risultati non rinnoverete il mese successivo o uno che vi vende un software che costa 100€ una tantum ma per il quale una volta che ve l'ha venduto ha già avuto tutto da voi e non deve "convincervi" a rinnovare?

    C'è anche il caso di chi vende il software da installare, sapendo (ma senza avvisarvi) che dopo qualche giorno sarà ricontattato perchè le email non partono e a quel punto potrà vendervi l'abbonamento mensile al proprio server SMTP massivo autenticato.
    Ultima modifica di bago; 04-12-15 alle 10:24

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.