+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 11 di 11

Ditta individuale e vendita servizi e prodotti on-line

Ultimo Messaggio di hypergriso il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    7

    Ditta individuale e vendita servizi e prodotti on-line

    Salve,sono un nuovo utente che dopo aver trovato molto giovamento dalla lettura di numerosi threads si trova ora nella posizione di chiedere dei consigli.

    Se volessi attraverso un sito internet .com italiano, proporre dei servizi e dei prodotti legati al mondo informatico,con una ditta individuale sarei coperto dal punto di vista legale?
    in caso contrario, che forma societaria convine stipulare.
    Premetto che oltre ai servizi e prodotti on line,potre anche fornire assistenza on site.

    Grazie per l'attenzione.
    Cordiali saluti
    Giuseppe

  2. #2
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Ciao e benvenuto,

    qualsiasi offerta commerciale (di beni e/o servizi) potrà essere effettuata da una impresa individuale se rientra nella sua attività.

    Al comtempo una tutela legale potrà essere elaborata redigendo appositi contratti di fornitura.

    Eventuali tutele assicurative potrebbero essere opportune.

    Paolo

  3. #3
    User Newbie
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    7
    Ciao Paolo e grazie per la risposta.
    Volevo chiederti però, se non vado oltre ;-), maggiori chiarimenti in merito alle tutele assicurative,ad esempio relativamente alla vendita attraverso e-commerce, dei prodotti.
    Ciao e grazie ancora! :-D

  4. #4
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    La riforma del sistema di "garanzia" di un prodotto (quella che l'ha estesa a due anni per capirci) ha anche reso più pressante la responsabilità del negoziante... è quindi questo uno dei fronti su cui dovresti tutelarti.

    Inoltre potresti tutelarti con clausole contrattuali e/o polizze assicurative circa i danneggiamenti in viaggio (anche se normalmente è pienamente responsabile il vettore).

    Dovendo tu ottemperare alle norme sulle vendite fuori dagli esercizi commerciali, dovresti anche tutelarti sotto questo profilo... sia predisponendo l'apposita informativa, sia preparandoti a ricevere indietro la merce dagli utenti che ci hanno ripensato. Questo può essere un aggravio di costi da tutelare con polizza assicurativa.

    L'accettazione di pagamenti online dovrebbe essere oggetto di ben precise clausole contrattuali e coperture assicurative... il furto di numeri di carta di credito mentre si effettua un pagamento sul tuo sito, ad esempio, può esporti a responsabilità.

    Tutte queste cose e le altre che ti potranno venire in mente devono comunque essere valutate in un'ottica di costi-benefici anche rapportata alle dimensioni del tuo business.

    OK ora io ti ho esposto quello che a me era venuto in mente.... vorrei sapere quello che era venuto in mente a te (od ad altri)... anche a me piace crescere culturalmente... e siccome non stiamo parlando di fisco, ma di aspetti di rischio mi piacerebbe apprendere qualcosa....
    Dai ragazzi postate per capire quali sono gli aspetti da tenere in considerazione.



    Paolo
    Ultima modifica di i2m4y; 18-09-06 alle 18:25

  5. #5
    User Newbie
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    7
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    La riforma del sistema di "garanzia" di un prodotto (quella che l'ha estesa a due anni per capirci) ha anche reso più pressante la responsabilità del negoziante... è quindi questo uno dei fronti su cui dovresti tutelarti.

    Inoltre potresti tutelarti con clausole contrattuali e/o polizze assicurative circa i danneggiamenti in viaggio (anche se normalmente è pienamente responsabile il vettore).

    Dovendo tu ottemperare alle norme sulle vendite fuori dagli esercizi commerciali, dovresti anche tutelarti sotto questo profilo... sia predisponendo l'apposita informativa, sia preparandoti a ricevere indietro la merce dagli utenti che ci hanno ripensato. Questo può essere un aggravio di costi da tutelare con polizza assicurativa.

    L'accettazione di pagamenti online dovrebbe essere oggetto di ben precise clausole contrattuali e coperture assicurative... il furto di numeri di carta di credito mentre si effettua un pagamento sul tuo sito, ad esempio, può esporti a responsabilità.

    Tutte queste cose e le altre che ti potranno venire in mente devono comunque essere valutate in un'ottica di costi-benefici anche rapportata alle dimensioni del tuo business.

    OK ora io ti ho esposto quello che a me era venuto in mente.... vorrei sapere quello che era venuto in mente a te (od ad altri)... anche a me piace crescere culturalmente... e siccome non stiamo parlando di fisco, ma di aspetti di rischio mi piacerebbe apprendere qualcosa....
    Dai ragazzi postate per capire quali sono gli aspetti da tenere in considerazione.


    Paolo
    Vista così, sembrerebbe convenire non intraprendere attività di vendita on line attraverso carta di credito, ma magari indicare solo una modalità di pagamento, ad esempio attraverso bonifico bancario.
    Credo che bisognerebbe buttare giù una sorta di "contratto" o clause di vendita onde evitare di trovarsi con le piume bruciate....mi riprometto di pensarci e di aggiornarvi.

    Ho un altro dubbio che mi tortura le meningi da giorni , a cui nn sono riuscito a trovare soluzione.
    Io avrei intenzione di usufruire della legge 388/00..e credo di avere tutto chiaro, avendo letto e documentato a dovere.
    Ma un punto non mi è molto chiaro.
    Se io , ad esempio domani, 21 settembre, mi recassi ad aprire la mia partita iva con tutti gli anessi e conessi, i 3 anni previsti di sgravi fiscali verrebbero conteggiati a partire da tale data oppure invece mi ritroverei a docembre/gennaio a dovere già presentare il resoconto del primo anno di attività?


    Grazie ancora.

  6. #6
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    La seconda ipotesi.

    P.

  7. #7
    User Newbie
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Messaggi
    7
    ........... un pò strano come metodo...... quindi in parole povere, anche se io fossi pronto per partire con l'attività, mi vedo costretto a posticipare il tutto ad inizio anno nuovo......
    Possibile che non esista una soluzione alternativa?
    Ora capisco perchè tante persone ricorrono a lavori in "nero" o ad altri imbrogli....

    Paolo, dacci lumi please ...


    grazie da un italiano triste...

  8. #8
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Le persone fisiche (come una impresa individuale) hanno periodo d'imposta coincidente con l'anno solare... non si scappa. Solo le persone giuridiche (tipicamente le società di capitali) possono avere periodo non coincidente.

    Il primo periodo finirebbe il 31.12.... il primo 31.12 che si incontrerebbe.

    P.

  9. #9
    User Newbie
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    1

    Vendita Prodotti O Servizi Tramite La Rete

    Salve avrei della domande da fare e ringrazio anticipatamente per le risposte.
    In qualità di ditta individuale posso essere una ditta di vendita a domicilio?E con questa posizione vendere un mio prodotto ai privati(inviando al loro domicilio il prodotto)tramite l'aiuto della rete?Posso avvalermi di collaboratori da inquadrare come incaricati alle vendite che mi trovano i clienti ai quali sarò io ditta a spedire al loro domicilio il materiale?
    Spero di esser stata chiara
    Un saluto e grazie per l'attenzione.
    Peggy

  10. #10
    User L'avatar di Sorrygas
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Firenze
    Messaggi
    29
    Citazione Originariamente Scritto da Peggy Visualizza Messaggio
    Salve avrei della domande da fare e ringrazio anticipatamente per le risposte.
    In qualità di ditta individuale posso essere una ditta di vendita a domicilio?E con questa posizione vendere un mio prodotto ai privati(inviando al loro domicilio il prodotto)tramite l'aiuto della rete?Posso avvalermi di collaboratori da inquadrare come incaricati alle vendite che mi trovano i clienti ai quali sarò io ditta a spedire al loro domicilio il materiale?
    Spero di esser stata chiara
    Un saluto e grazie per l'attenzione.
    Peggy
    Direi di si' se inquadrata con i giusti codici attivita'.
    Una ditta individuale puo' inoltre avvalersi di collaboratori e dipendenti senza difficolta'.

    Ciao
    Il bardotto piu' veloce in pista!

  11. #11
    User Newbie
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    2
    Punto interessante e scusate un po l’off topic.
    Parlando non di vendita ma di blog e attività sul web affini anche se non editoriali avete mica conoscenza su di una assicurazione individuale (come quella che tutela i commercialisti) che tuteli da eventuali cause legate alla comunicazione sul web / fornitura di microservizi in forma non editoriale in senso stretto (carta) ma in senso allargato?
    Grazie ciao Luca

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.