+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 37 di 37

Ci sono problemi SEO con il passaggio ad HTTPS?

Ultimo Messaggio di Kal il:
  1. #1
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    40,128
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave

    Ci sono problemi SEO con il passaggio ad HTTPS?

    No.

    Questa risposta ha dato ieri, all'Advanced SEO Tool, Andrea Pernici (@juanin).

    Ed ha aggiunto una cosa importante: i problemi SEO sorgono quando c'è qualcosa di sbagliato in quello che facciamo.

    Andrea ha seguito il passaggio ad HTTPS di un bel po' di siti e alcuni di questi hanno centinaia di migliaia di pagine, traffico pauroso, contenuti di tutti i tipo.

    È importante, per chi si occupa di divulgazione, cogliere il punto della situazione. Andare all'essenziale.

    Quindi cambiamo la domanda, perché è dalla domanda che facciamo la differenza.

    Quali sono gli errori umani che fanno maggiori danni SEO nel passaggio ad HTTPS?

    Allora la domanda, che faccio ad Andrea, ci permette di focalizzarci sulle cose giuste. Basta prendersela con Google, vedere complotti ovunque, fare a scarica barile. Il problema è che è difficile ammettere anche a se stessi di sbagliare. Niente scuse raga

    Giorgio Taverniti Blog. FastForward: su YouTube ogni Martedì (SEO) e Giovedì (Social)!

    Tutta la SEO in 23 ore: 9 diversi moduli tematici, 34 lezioni, questo è il Videocorso SEO del 2017!


  2. #2
    Moderatore L'avatar di Juanin
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    4,549
    Segui Juanin su Twitter Aggiungi Juanin su Google+ Aggiungi Juanin su Facebook Aggiungi Juanin su Linkedin Visita il canale Youtube di Juanin
    Avevo scritto al povero John che viene sempre subissato di sciocchezze con il seguente tweet https://twitter.com/andreapernici/st...03222661111808

    Ripetutamente infatti si possono notare critiche e false case history dove qualcuno dice che migrando ha perso posizioni.

    Il punto non è tanto nella migrazione...ma quello che ne consegue. Ogni qual volta entrano in campo questioni tecniche diventa davvero semplice fare piccoli errori che creano grossi casini al motore di ricerca.
    Il punto non è neanche HTTP HTTPS, ma la migrazione in genere o il restyle o qualsiasi altro cambiamento che induce il motore di ricerca a fare Deep Crawl.
    Stai pure sicuro che in quei momenti, se hai scheletri nell'armadio, Google li verrà a trovare. Ti farà le pulci. E' per questo che spesso in concomitanza delle migrazioni ci sono scombussolamenti e non perché Google non è in grado di capire che si tratta di un banale cambio di protocollo.

    Come diceva anche Enrico sui tool o sulle cose mascherate da scienza...il punto è che bisogna guardare le cose come stanno e analizzare nel dettaglio ogni cosa prima di gridare "al fuoco al fuoco!".

    Sembrerà banale, ma se qualcosa cambia agli occhi del motore di ricerca significa che qualcosa è successo. Se qualcosa è successo molto probabilmente abbiamo fatto noi qualche "cazz....".

    Buone analisi!!!

  3. #3
    User Newbie L'avatar di lauryn
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    9
    Segui lauryn su Twitter Aggiungi lauryn su Facebook
    se si fa solo il passaggio non dovrebbe cambiare niente, se in concomitanza del passaggio facciamo anche altro, allora sì, qualcosa può cambiare. in meglio o in peggio. questo il mio parere, ma lascio la parola agli esperti

  4. #4
    User Newbie L'avatar di andyj115
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    5
    su questo, ho sempre avuto 2 domande tecniche che si riassumono: dove sono indicate url assoluti in referenza al sito dove stiamo implementando HTTPS, come bisogna comportarsi, in particolare:

    - nel file sitemap.xml vanno cambiati i riferimenti interni da http a https?
    - per 301 permanent redirect, la nuova URL che s'invia dev'essere aggiornata a https?

    immagino di sì per entrambi, ma la domanda nasce in conseguenza a: devo reindirizzare tutte le chiamate http in https (per siti di sola consultazione senza pagine riservate) o posso lasciare il funzionamento per entrambi?

    ciao, Andy

  5. #5
    User Newbie L'avatar di andyj115
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    5
    mi sono risposto da solo =)

    sempre sì... si abbandona HTTP con HTTPS e tutte le pagine HTTP (tutte, tutte) devono avere il 301 redirect alla nuova versione HTTPS

  6. #6
    User L'avatar di micropedia
    Data Registrazione
    Dec 2016
    Località
    Pozzuoli
    Messaggi
    119
    Segui micropedia su Twitter Aggiungi micropedia su Google+ Aggiungi micropedia su Facebook Aggiungi micropedia su Linkedin Visita il canale Youtube di micropedia
    La cosa più drammatica che ha detto Andrea è quella relativa ai mixed content che se gestiti male possono addirittura bloccarti il sito perchè anche le chiamate interne devono essere in https e quando invochi componenti di terze parti non è detto che siano disponibili in connessione sicura. Io per esigenze tecniche devo avere per forza il sito aziendale in hosting windows su aruba e per gestire l'https ho dovuto fare alcuni accorgimenti coi canonical e col web.config grazie anche ai suggerimenti di Andrea e ci sono riuscito.
    Marco Ilardi Micropedia s.r.l.

  7. #7
    User L'avatar di micropedia
    Data Registrazione
    Dec 2016
    Località
    Pozzuoli
    Messaggi
    119
    Segui micropedia su Twitter Aggiungi micropedia su Google+ Aggiungi micropedia su Facebook Aggiungi micropedia su Linkedin Visita il canale Youtube di micropedia
    devi lavorare anche a livello di web config su hosting windows ed htaccess su hosting linux. Inoltre devi aggiungere la versione https alla search console con la sitemap in https.
    Marco Ilardi Micropedia s.r.l.

  8. #8
    Kal
    Kal è offline
    User L'avatar di Kal
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    29
    Il problema del passaggio ad HTTPS è che quando si dice "passaggio ad HTTPS" in realtà si dicono più cose assieme, alcune amministrative, altre lato software, altre lato webserver:

    1. acquisizione di un certificato SSL (wildcard? Solo dominio?)
    2. installazione del certificato SSL (l'hosting lo supporta?)
    3. impostazione del software CMS per veicolare contenuti su SSL (e qui si vedono le peggio cose, soprattutto cose che potenzialmente rompono i passaggi successivi)
    4. revisione dei link interni e dei contenuti veicolati tramite HTTP (ad es. parti del template)
    5. redirect permanente dei contenuti da HTTP a HTTPS (vedere punto 3)

    Sbagli una qualunque minchiata ad uno qualsiasi di questi passaggi e rischi di mandare all'aria tutto.

    E questo solo considerando la migrazione e non la manutenzione... vogliamo parlare di siti con il certificato scaduto? O della perdita di visibilità su Google Search Console, dato che ovviamente HTTPS lo vede come un sito nuovo?

    Le migrazioni da HTTP a HTTPS possono essere fatte in modo indolore. Ma devi (DEVI) fare tutto giusto.

    Ed è un'attività al 100% tecnica che presuppone una buona se non ottima conoscenza del protocollo HTTP e di come i crawler interagiscono con le pagine del sito.

    Per fare si può fare, ma non è una cosa che si può fare "schiacciando un pulsante". Se lo fai schiacciando un pulsante, hai buone probabilità di avere fatto cazzate.
    Ultima modifica di Kal; 27-03-17 alle 14:24

  9. #9
    User Newbie L'avatar di andyj115
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    5
    la confusione per me è sempre stata quella di leggere "la versione HTTPS" inteso come fosse lo stesso sito in HTTP.
    Non possono co-esistere, è un passaggio dove il redirect 301 fa da ponte.

    C'è anche un'altra cosa che mi ha sempre confuso, ad esempio il sito con o senza il "www" a prefisso di dominio. Presumo il ragionamento sia lo stesso, se si ritiene più pratico realizzare il proprio sito senza il "www", è utile il redirect 301 (o almeno il rel=canonical come indica Marco).

    Portate pazienza se vi ho portato nella SEO di almeno 10 anni fa... per la realizzazione di applicazioni web sono veterano (selezione prodotti, backend, ...), ma nella gestione di contenuti e la loro efficace gestione per un motore di ricerca sono un novellino... =)

    Grazie, ciao

  10. #10
    User L'avatar di micropedia
    Data Registrazione
    Dec 2016
    Località
    Pozzuoli
    Messaggi
    119
    Segui micropedia su Twitter Aggiungi micropedia su Google+ Aggiungi micropedia su Facebook Aggiungi micropedia su Linkedin Visita il canale Youtube di micropedia
    Citazione Originariamente Scritto da andyj115 Visualizza Messaggio
    la confusione per me è sempre stata quella di leggere "la versione HTTPS" inteso come fosse lo stesso sito in HTTP.
    Non possono co-esistere, è un passaggio dove il redirect 301 fa da ponte.

    C'è anche un'altra cosa che mi ha sempre confuso, ad esempio il sito con o senza il "www" a prefisso di dominio. Presumo il ragionamento sia lo stesso, se si ritiene più pratico realizzare il proprio sito senza il "www", è utile il redirect 301 (o almeno il rel=canonical come indica Marco).

    Portate pazienza se vi ho portato nella SEO di almeno 10 anni fa... per la realizzazione di applicazioni web sono veterano (selezione prodotti, backend, ...), ma nella gestione di contenuti e la loro efficace gestione per un motore di ricerca sono un novellino... =)

    Grazie, ciao
    Secondo le linee guida di Google nella search console andrebbero indicate tutte e tre la versione con senza http e quella https. Già questo dovrebbe impedire di creare contenuto duplicato poi il canonical è un rafforzativo necessario. Il 301 serve quando hai file fisici identici in posizioni diverse esempio in caso di migrazione del sito quando nelle serp compaiono ancora i vecchi risultati (gestisci anche la procedura cambio indirizzo in search console). Nel caso di un sito su Aruba ad esempio hai un unico file pippo html raggiungibile sia con protocollo http che https. In questo caso col canonical dovresti essere a posto.
    Marco Ilardi Micropedia s.r.l.

  11. #11
    Kal
    Kal è offline
    User L'avatar di Kal
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    29
    In generale, niente canonical se puoi fare un 301. E anche sulle versioni:

    HTTP piuttosto che HTTPS: sono due siti differenti.

    Con WWW e senza WWW: sono due siti differenti.

    In generale Google è diventato abbastanza bravo a capire che si tratta di versioni identiche dello stesso sito... ma è una cosa che fa Google NONOSTANTE la nostra cattiva configurazione.

    In generale:

    • tra HTTP e HTTPS, sceglierne uno (tipicamente il secondo). L'altro fare redirect 301.
    • tra WWW e senza WWW, sceglierne uno (tipicamente il primo). L'altro fare redirect 301.

  12. #12
    User Newbie L'avatar di lauryn
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    9
    Segui lauryn su Twitter Aggiungi lauryn su Facebook
    vi chiedo una cosa, per gli esperti di WordPress: dopo aver reindirizzato il database, che quindi punta al nuovo https, il redirect 301 va implementato comunque? non va in automatico?

  13. #13
    Moderatore L'avatar di Juanin
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    4,549
    Segui Juanin su Twitter Aggiungi Juanin su Google+ Aggiungi Juanin su Facebook Aggiungi Juanin su Linkedin Visita il canale Youtube di Juanin
    Cosa intendi con "dopo aver reindirizzato il database"?

  14. #14
    Kal
    Kal è offline
    User L'avatar di Kal
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    29
    Reindicizzato maybe? Effettivamente vedo che l'autocorrettore cambia in reindirizzato.

  15. #15
    User Newbie L'avatar di andyj115
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    5
    Grazie Marco, grazie Kal =)

  16. #16
    User Newbie L'avatar di lauryn
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    9
    Segui lauryn su Twitter Aggiungi lauryn su Facebook
    nono intendo proprio reindirizzato. con wordpress se non procedi a modificare l'htaccess e anche nel database le nuove impostazioni della url da http a https, rischi di lasciare online il sito anche su http, con le conseguenti penalizzazioni. se invece si effettua il passaggio, il sito rimane visitabile solo su https, e WordPress reindirizza automaticamente. chiedevo appunto se fosse sufficiente questo, oltre che segnalare la nuova sitemap (che comunque con gli appositi plugin anche quella va in automatico). grazie!

  17. #17
    User Newbie L'avatar di andyj115
    Data Registrazione
    Mar 2017
    Località
    Vicenza
    Messaggi
    5
    ciao Lauryn,

    di solito passo da CMS proprietari o siti statici a WordPress (ed ultimamente sto guardando GRAV CMS), quindi valuto tutto con un .httaccess dedicato allo scopo (oppure ad un index.php per avere i redirect gestiti da una tabella di MySQL dopo aver fatto un'estrazione delle vecchie pagine dal sito).

    Ho trovato invece questo articolo per Wordpress da HTTP a HTTPS

    http://seoblog.giorgiotave.it/migraz...ttp-https/4861

    Spero ti dia una checklist ed una risposta ad i tuoi dubbi

    =)
    Ultima modifica di Giorgiotave; 28-03-17 alle 14:13

  18. #18
    User Newbie L'avatar di lauryn
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    9
    Segui lauryn su Twitter Aggiungi lauryn su Facebook
    thank you andy!

  19. #19
    User Newbie L'avatar di lauryn
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    9
    Segui lauryn su Twitter Aggiungi lauryn su Facebook
    mi dà errore quel link, me lo passi in privato?

  20. #20
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    40,128
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Attivato
    Giorgio Taverniti Blog. FastForward: su YouTube ogni Martedì (SEO) e Giovedì (Social)!

    Tutta la SEO in 23 ore: 9 diversi moduli tematici, 34 lezioni, questo è il Videocorso SEO del 2017!


  21. #21
    User Newbie L'avatar di lauryn
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    9
    Segui lauryn su Twitter Aggiungi lauryn su Facebook
    grazie giorgio, molto utile, e mi conferma quanto dicevo. con wordpress è tutto molto più semplice. bisogna poi tenere d'occhio google strumenti per webmaster con la nuova sitemap. ok ci sono grazie!

  22. #22
    User L'avatar di seo-friendly
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    389
    Aggiungi seo-friendly su Google+
    Perchè i problemni "tecnici" devono diventare problemi seo?
    Credo sia ovvio che se il programmatore sbagli qualcosa, una qualsiasi non solo l'https, il sito va giù. Leggendo la prima domanda "Ci sono problemi SEO con il passaggio ad HTTPS?" pensavo di trovare una qualche considerazione(ranking) da parte di google.

    Mi pare di capire che l'https sia attualmente un buon fattore di posizionamento.

  23. #23
    Moderatore L'avatar di Juanin
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    4,549
    Segui Juanin su Twitter Aggiungi Juanin su Google+ Aggiungi Juanin su Facebook Aggiungi Juanin su Linkedin Visita il canale Youtube di Juanin
    La maggior parte dei problemi SEO sono legati a problemi tecnici.

    Quando passi ad HTTPS l'errore che puoi commettere è tecnico per vari motivi.

    Lato fattore di ranking HTTPS è sostanzialmente inutile.

  24. #24
    Kal
    Kal è offline
    User L'avatar di Kal
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    29
    Citazione Originariamente Scritto da seo-friendly Visualizza Messaggio
    Perchè i problemni "tecnici" devono diventare problemi seo?
    Perché ci sono problemi tecnici che non inficiano l'accessibilità del sito da parte degli utenti (il sito funziona), ma causano problemi ai crawler (contenuto duplicato, redirezioni temporanee o errate, etc.).

    E qua non c'entra nulla il ranking, ma proprio l'indicizzazione dei contenuti.

    E sul fatto che HTTPS possa essere un fattore di ranking... ammesso e non concesso che lo sia (ci sono opinioni contrastanti sulla cosa), nel momento in cui la maggior parte dei siti di una certa dimensione adotta HTTPS, il fattore di ranking di fatto cessa di avere peso. E' un dibattito più che sterile: è un dibattito già vecchio.

    Vedi ad esempio: troyhunt.com/https-adoption-has-reached-the-tipping-point

  25. #25
    User L'avatar di seo-friendly
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    389
    Aggiungi seo-friendly su Google+
    Citazione Originariamente Scritto da Juanin Visualizza Messaggio
    La maggior parte dei problemi SEO sono legati a problemi tecnici.

    Quando passi ad HTTPS l'errore che puoi commettere è tecnico per vari motivi.

    Lato fattore di ranking HTTPS è sostanzialmente inutile.
    Perchè qui dice il contrario? searchmetrics.com/knowledge-base/ranking-factors-infographic-2016/

  26. #26
    Kal
    Kal è offline
    User L'avatar di Kal
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    29
    @seo-friendly perché per farla breve i Fattori di Ranking di Searchmetrics non sono affatto fattori di ranking.

    Sono al meglio correlazioni di alcuni fattori con il ranking e al peggio risultati di un sondaggio su cosa gli operatori del settore pensano siano i fattori di ranking. In altre parole, quello che in america chiamano "circlejerk", un gigantesco giro di opinioni senza fondamento che si rinforzano a vicenda.

    Chi ha fatto per davvero una migrazione su HTTPS ti potrà confermare che l'effetto sulla posizione media dopo la migrazione è pressoché nullo.

  27. #27
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    40,128
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    I Fattori di Ranking sono da bandire nel 2017 (lo erano anche anni fa). Niente giudizi numerici, solo opinioni di esperti.
    Giorgio Taverniti Blog. FastForward: su YouTube ogni Martedì (SEO) e Giovedì (Social)!

    Tutta la SEO in 23 ore: 9 diversi moduli tematici, 34 lezioni, questo è il Videocorso SEO del 2017!


  28. #28
    Moderatore L'avatar di Juanin
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    4,549
    Segui Juanin su Twitter Aggiungi Juanin su Google+ Aggiungi Juanin su Facebook Aggiungi Juanin su Linkedin Visita il canale Youtube di Juanin
    Diciamo che se chi è già primo in SERP passa ad HTTPS quelle statistiche dimostreranno solo una cosa logica, ma non che HTTPS è un fattore di ranking.

    I Googler hanno dichiarato che HTTPS è un tie-breaker e già con questa dichiarazione abbiamo la certezza che sia ininfluente sul ranking semplicemente perché la condizione di parità tra due pagine è impossibile da avere.

  29. #29
    User L'avatar di seo-friendly
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    Roma
    Messaggi
    389
    Aggiungi seo-friendly su Google+
    Grazie a tutti, mi avete illuminato.

  30. #30
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    186
    Ciao a tutti , scusate se riapro la discussione :

    per i backlink di siti terzi che puntano a pagine http di un nostro sito , come facciamo a far sapere a Google che ora la pagina corrispondente è in https ?

    Non si può usare htaccess , perché se scrivo il codice

    redirect 301 /miapagina.html https://www.miosito/miapagina.html

    il file htaccess interpreta già /miapagina.html come una pagina del sito https

  31. #31
    Kal
    Kal è offline
    User L'avatar di Kal
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    29
    Devi usare sempre il file .htaccsss, ma utilizzare le funzioni di mod_rewrite e non il comando Redirect.

  32. #32

  33. #33
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    186
    Grazie delle risposte , ho messo le funzioni rewrite nell'htaccess

    Ora se tutto funziona , dovrei veder migrare anche su Serach Console i backlink che puntavano alle pagine http verso le https ?

    In sostanza , avendo due proprietà ( una http e l'altra https ) , se Google associa correttamente il vecchio backlink http al nuovo https , dovrei vedere diminuire i backlink della proprietà http e trovarli sulla proprietà https ?

    Grazie

  34. #34
    Moderatore L'avatar di Juanin
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    4,549
    Segui Juanin su Twitter Aggiungi Juanin su Google+ Aggiungi Juanin su Facebook Aggiungi Juanin su Linkedin Visita il canale Youtube di Juanin
    In realtà i link potresti vederli ancora in http essendo effettivamente linkanti http.

    In ogni caso la procedura è quella e poi ti conviene creare anche un SET di properties.

  35. #35
    Kal
    Kal è offline
    User L'avatar di Kal
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    29
    I backlink in GSC restano associati all'URL a cui puntano. Per trasferirli su HTTPS dovresti aggiornare i backlink, ma personalmente non me ne curerei.

    Se hai fatto una migrazione come si deve il "valore" dei vecchi backlink verrà comunque trasferito.

  36. #36
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Jan 2005
    Messaggi
    186
    Trattandosi di backlink spontanei , non ho modo di poterli modificare . Uno era addirittura da wikipedia.

    Speriamo che il valore venga passato , perché dopo la migrazione ho avuto un crollo di visite ( ho scritto un post specifico nel forum sulle penalizzazioni , c'è anche l'url del sito ).

    In precedenza avevo migrato un altro sito senza alcun problema , ma in quel caso i backlink erano molto più numerosi e quindi spalmati su più siti , in questo caso sono di meno ed alcuni hanno un valore predominante sugli altri ( esempio , quello da wikipedia ).

  37. #37
    Kal
    Kal è offline
    User L'avatar di Kal
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    29
    Come detto sopra, quando ci sono cali di traffico organico in fase di migrazione da HTTP a HTTPS (ma anche sulle migrazioni per cambio di dominio), al 99,9% sono causati da problemi tecnici, solitamente dovuti ad una non piena comprensione del funzionamento di tutti gli asset (configurazione hosting, configurazione CMS, etc.).

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.