Discussione Chiusa
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 50 di 93

Live con Leonardo Bellini, autore del Libro Fare Business per il web

Ultimo Messaggio di Giorgiotave il:
  1. #1
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    40,551
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave

    Live con Leonardo Bellini, autore del Libro Fare Business per il web

    La sezione Web Marketing di GT Forum ha organizzato per l'11
    Novembre alle ore 15:00
    un Live di due ore con Leonardo Bellini.

    Leonardo Bellini, si occupa di Internet, marketing e tecnologie digitali dal
    1998. Ha acquisito esperienze professionali collaborando con importanti
    aziende italiane e multinazionali nel settore delle TLC (Italtel, Omnitel) e
    dei servizi internet. Tiene corsi e seminari di internet marketing, CRM e
    comunicazione presso Centri di Formazione Manageriale (MIP, ISTUD, STOGEA,
    LRA) e il Politecnico di Milano.

    In questo live cercheremo, soprattutto, di dara risposta ai seguenti quesiti:
    • Cosa si intende per web analytics e come questa materia può cambiare radicalmente il modo di fare web marketing.
    • Quali sono i fattori critici di successo per un progetto internet.
    • Quali elementi vengono considerati prima di procedere.
    • Cosa si aspetta il cliente dal sito/campagna di marketing/ppc e posizionamento proposta.
    • In che misura internet fa parte del marketing mix di un'azienda.
    • Esperienze e casi di studio.
    Ringrazio Catone per aver contatto e proposto il Live a Leonardo.

    Questo post lo riapro alle 15:00 dell'11 Novembre



    Se vuoi ricevere il PVT di Avvertimento Live GT, che ti segnala il prossimo Live GT, basta inviare un pvt a Giorgiotave (a me) con il Titolo: Aggiornamento Live GT
    Ultima modifica di Giorgiotave; 03-11-06 alle 16:55

  2. #2
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    40,551
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Apro questo thread e ringrazio Leonardo per questa bella opportunità.

    Avanti ragazzi con le domande

  3. #3
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,922
    passare dalla relazione alla collaborazione.
    bellissimo concetto. hai qualche sito di società di consulenza da portare ad esempio?

  4. #4
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,922
    pensaci anche tu giorgio....;-)

  5. #5
    Moderatrice L'avatar di deborahdc
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Montecatini Terme
    Messaggi
    1,907
    eccomi qua. Buonasera a tutti.
    Riprendo il testo di Giorgio:
    Quali sono i fattori critici di successo per un progetto internet?

  6. #6
    User Attivo L'avatar di Catone
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    2,729
    Intanto ringrazio Leonardo per la bellissima opportunità e ringrazio tutti coloro che hanno organizzato l'evento Giorgio in primis e tutti gli altri che hanno fatto promozione.

    Ecco la domanda di un utente che non ha potuto partecipare, Hotshot:

    Nel libro descrivi la forma del target in questo modo:
    1 studente: cerchio
    2 manager: triangolo
    3 casalinga: quadrato

    Quanto questa descrizione della forma cambia la struttura e il layout grafico di un sito web, e quali sono i punti di partenza che correlano la forma del target con il disegno del sito?
    Riesci a farci qualche esempio specifico?
    Lexitrad.it - Traduzioni per studi legali e comunicazione integrata

  7. #7
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da SpiderPanoz
    passare dalla relazione alla collaborazione.
    bellissimo concetto. hai qualche sito di società di consulenza da portare ad esempio?
    beh, su questo tema è stato scritto parecchio qualche anno fa...
    soprattutto da parte della scuola della Northwestern university..
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  8. #8
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,922
    Citazione Originariamente Scritto da koalasereno
    beh, su questo tema è stato scritto parecchio qualche anno fa...
    soprattutto da parte della scuola della Northwestern university..
    lo so, ma cercavo qualche esempio interessante..

  9. #9
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da koalasereno
    beh, su questo tema è stato scritto parecchio qualche anno fa...
    soprattutto da parte della scuola della Northwestern university..
    siti come innocentive, un progetto di community sponsorizzato dalla eli lilly rappresenta un ottimo esempio.. ma anche altre iniziative che rappresentano il cosidetto collaborative marketing..; ]
    Ultima modifica di Giorgiotave; 11-11-06 alle 16:01
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  10. #10
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da koalasereno
    beh, su questo tema è stato scritto parecchio qualche anno fa...
    soprattutto da parte della scuola della Northwestern university..
    siti di società di consulenza in questo momento non mi sovvengono..
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  11. #11
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,922
    Citazione Originariamente Scritto da koalasereno
    siti di società di consulenza in questo momento non mi sovvengono..
    anche perchè temo che se qualcosa è stato fatto... sarà in qualche area riservata...

  12. #12
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da Catone
    Intanto ringrazio Leonardo per la bellissima opportunità e ringrazio tutti coloro che hanno organizzato l'evento Giorgio in primis e tutti gli altri che hanno fatto promozione.

    Ecco la domanda di un utente che non ha potuto partecipare, Hotshot:

    Nel libro descrivi la forma del target in questo modo:
    1 studente: cerchio
    2 manager: triangolo
    3 casalinga: quadrato

    Quanto questa descrizione della forma cambia la struttura e il layout grafico di un sito web, e quali sono i punti di partenza che correlano la forma del target con il disegno del sito?
    Riesci a farci qualche esempio specifico?
    Beh, se ti ricordi nel libro adotto questa metafora delle figure geometriche per far capire come il sito web si possa e debba adattare in tutti i suoi aspetti, dal design, all'offerta, allo stile e linguaggio, alla segmentazione online.. in termini tecnici signifca cercare di modellare il sito in modo che prenda la forma del visitatore.. mediante la profilazione e la personalizzazione; tanto più il sito riesce ad essere unico per ciascun visitatore, tanto più sarà migliore la visitor o la customer experience..
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  13. #13
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da SpiderPanoz
    anche perchè temo che se qualcosa è stato fatto... sarà in qualche area riservata...
    hai ragionr, penso proprio che sia così; Ernst & Young qualche anno fa lancò un servizio del genere..
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  14. #14
    b_b
    b_b è offline
    User L'avatar di b_b
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Padova
    Messaggi
    81
    Anche io come deborahdc chiedo in merito ai fattori criticidi successo...

    In particolare se è possibile individuare delle caratteristiche comuni ai siti/progetti web ben riusciti...

    Barbara

  15. #15
    User Attivo L'avatar di Catone
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    2,729
    Ne ho letti di libri sul marketing e praticamente nessuno tratta un argomento a me molto caro: strategie di business per una microazienda, dove il comparto di marketing è, magari, gestito da una sola persona, che fa un po’ di tutto e il budget è molto ridotto.

    Ecco, non ti chiedo la formula magica, “fare business con 100 euro” , ma soltanto quale siano le attività di web marketing (anche off line) che devono essere assolutamente messe in pratica in questa fattispecie.
    Lexitrad.it - Traduzioni per studi legali e comunicazione integrata

  16. #16
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da deborahdc
    eccomi qua. Buonasera a tutti.
    Riprendo il testo di Giorgio:
    Quali sono i fattori critici di successo per un progetto internet?
    Sono molti in realtà, dalla identificazione iniziale degli obiettivi del sito (marketing, business, branding, customer service, community..?) alla capacità di segmentare e definire opportunamente il ns target online, alla capacità di pianificare i ritorni sugli investimenti in base alle metiche di business ed ai KPi predefiniti in fase di impostazione iniziale; una volta definito tutto questo, il design, la promozione, la costruzione del sito, l'interazione con gli utenti e l'analisi dei risultati vengono di conseguenza :-)
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  17. #17
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,922
    Citazione Originariamente Scritto da koalasereno
    hai ragionr, penso proprio che sia così; Ernst & Young qualche anno fa lancò un servizio del genere..
    qualche tempo fa ho fatto un sondaggio on line tra i miei clienti e mi ha molto stupito la voglia che hanno di collaborare di confrontarsi, di dare pareri su come sviluppare il mio studio, su quali alleanze stringere con altri professionisti....

    pensavo di creare un'area all'interno del mio sito per discutere con:
    - alcuni clienti
    - amici docenti universitari
    - amici professionisti (commercialisti, avvocati, consulenti)
    su come sviluppare nuovi servizi e su come migliorare gli attuali...

  18. #18
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Ciao e benvenuto,

    in merito alla "profilazione" del sito web per tipologia di utente mi chiedo se potresti postare qualche esempio di siti organizzati in "sentieri diversi" a seconda dell'utente, manager, casalinga ecc.

    Paolo

  19. #19
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da deborahdc
    eccomi qua. Buonasera a tutti.
    Riprendo il testo di Giorgio:
    Quali sono i fattori critici di successo per un progetto internet?
    ciao barbara e benvenuta, il tema è interessante.. come si fa a capire se un progetto è ben riuscito se prima non si sono definiti chiaramente gli obiettivi? Se non sai dove vuoi andare, ogni strada è buona.. dice il gatto cesiro nel paese delle meravilgie.. in una logica di business proviamo allora a ricondurre un sito web ad un progetto aziendale che si rispetti; per questo associamo un budget, una pianificazione temporale, del budget, degli obiettivi SMART (specifici, misurabili, ottenibili, realistici, temporalmente definiti)..per l'online una scuola di pensiero definisce 4 grandi categorie: 1. siti di e-commerce 2. siti di lead generation 3. siti di media/content 4. siti di customer service online.
    A ciascuno di essi possiamo associare un set di obiettivi e di indicatori chiave di prestazione, i famigerati KPI, ..e in base a questi dovremo monitorare costantemente l'evoluzione del progetto..
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  20. #20
    Esperto L'avatar di Stuart
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    Torino
    Messaggi
    3,877
    Ciao Leonardo, grazie per quest'opportunità.

    La domanda può sembrare articolata, ma non pretendo una risposta altrettanto complessa.

    Ho un prodotto "XYZ", il cui mercato è affollato ai limiti del saturo.
    Questo prodotto vanta una qualità superiore a prodotti eguali offerti dalla concorrenza, ed essendone il creatore posso deciderne 1) il prezzo di lancio e 2) strategie di comunicazione/promozione online.

    Se, ovviamente, il mio obiettivo è affermare e far emergere il mio prodotto nel suo mercato, secondo te cosa sarà meglio fare in visione della creazione di un sito ad-hoc?

    Ti ringrazio
    Stuart
    210720082115

  21. #21
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da SpiderPanoz
    qualche tempo fa ho fatto un sondaggio on line tra i miei clienti e mi ha molto stupito la voglia che hanno di collaborare di confrontarsi, di dare pareri su come sviluppare il mio studio, su quali alleanze stringere con altri professionisti....

    pensavo di creare un'area all'interno del mio sito per discutere con:
    - alcuni clienti
    - amici docenti universitari
    - amici professionisti (commercialisti, avvocati, consulenti)
    su come sviluppare nuovi servizi e su come migliorare gli attuali...
    mi sembra un'idea molto interessante, anche se per farla decollare su grande scala richiede tempo, passione, energie ... un po' come tutte le cose :-)
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  22. #22
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    40,551
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Ciao Leonardo,

    il web, come la vita, cambia.

    solo che il web cambia davvero in modo velocissimo e gli utenti creano sempre nuovi canali molto frequentati.

    Uno dei tanti eventi storici è stata la voglia di condivisione e di mettersi in gioco personalmente, parliamo di Blog, di YouTube, dei Social Network, dei Social Bookmark; ma anche di Tag, Technorati, Tag Cloud, Trackback, Flickr e via dicendo.

    Quindi possiamo dire che presto ci saranno in molte aziende (penso che alcune le abbiano già) delle figure specializzate nella promozione attraverso questi canali.

    Se dovessi fare un progetto abbastanza ampio dove è possibile agire a più livelli (insomma, larga scala, puoi fare di tutto, dalla Community, al Blog), in percentuale quanto investiresti su questo che molti chiamano Web 2.0?

    So che la risposta varia da settore a settore, però mi piacerebbe sapere il tuo pensiero su questo punto, magari se hai esempi, esperienze o altro


  23. #23
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,922
    Citazione Originariamente Scritto da koalasereno
    mi sembra un'idea molto interessante, anche se per farla decollare su grande scala richiede tempo, passione, energie ... un po' come tutte le cose :-)
    un passo alla volta.... conto che siano poi gli utenti a dare il ritmo..

  24. #24
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da Stuart
    Ciao Leonardo, grazie per quest'opportunità.

    La domanda può sembrare articolata, ma non pretendo una risposta altrettanto complessa.

    Ho un prodotto "XYZ", il cui mercato è affollato ai limiti del saturo.
    Questo prodotto vanta una qualità superiore a prodotti eguali offerti dalla concorrenza, ed essendone il creatore posso deciderne 1) il prezzo di lancio e 2) strategie di comunicazione/promozione online.

    Se, ovviamente, il mio obiettivo è affermare e far emergere il mio prodotto nel suo mercato, secondo te cosa sarà meglio fare in visione della creazione di un sito ad-hoc?

    Ti ringrazio
    Stuart
    beh, se il tuo prodotto è superiore anche se all'interno di un mercato saturo bisogna che la tua proposta di valore online faccia emergere questo valore differenziante e che in tal modo ti permetta di sostenere un prezzo superiore per gli altri.. come fare per dimostrare tale superiorità..? dipende dal prodotto, certamente farlo provare a qualche e-influencer e contare poi su opinioni e passa parola potrebbe essere una modalità da prendere in considerazione :-)
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  25. #25
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da Giorgiotave
    Ciao Leonardo,

    il web, come la vita, cambia.

    solo che il web cambia davvero in modo velocissimo e gli utenti creano sempre nuovi canali molto frequentati.

    Uno dei tanti eventi storici è stata la voglia di condivisione e di mettersi in gioco personalmente, parliamo di Blog, di YouTube, dei Social Network, dei Social Bookmark; ma anche di Tag, Technorati, Tag Cloud, Trackback, Flickr e via dicendo.

    Quindi possiamo dire che presto ci saranno in molte aziende (penso che alcune le abbiano già) delle figure specializzate nella promozione attraverso questi canali.

    Se dovessi fare un progetto abbastanza ampio dove è possibile agire a più livelli (insomma, larga scala, puoi fare di tutto, dalla Community, al Blog), in percentuale quanto investiresti su questo che molti chiamano Web 2.0?

    So che la risposta varia da settore a settore, però mi piacerebbe sapere il tuo pensiero su questo punto, magari se hai esempi, esperienze o altro

    bellissima domanda giorgio, tanto bella quanto complessa; in effetti possiamo pensare a come il "social", i contenuti dal basso e le community, in tutte le sue forme, possono influenzare e motivare e coinvolgere e sostenere un'idea o un prodotto o una marca.. oggi come oggi, la mia esperienza mi dice che se il prodotto soddisfa un bisogno di tipo emozionale sicuramente questa percentuale aumenta, se il prodotto è B2B potrebbe essere presto..
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  26. #26
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da koalasereno
    bellissima domanda giorgio, tanto bella quanto complessa; in effetti possiamo pensare a come il "social", i contenuti dal basso e le community, in tutte le sue forme, possono influenzare e motivare e coinvolgere e sostenere un'idea o un prodotto o una marca.. oggi come oggi, la mia esperienza mi dice che se il prodotto soddisfa un bisogno di tipo emozionale sicuramente questa percentuale aumenta, se il prodotto è B2B potrebbe essere presto..
    aggiungo però che io sono fermamente convinto che davvero le communities dominate o will dominate i Brands e che i contenuti dal basso e i social media rivoluzioneranno il modo di fare marketing e business nel giro di pochi anni.. mi sembra davvero un fenomeno inarrestabile e che personalmente mi fa piacere che accada
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  27. #27
    Moderatrice L'avatar di deborahdc
    Data Registrazione
    Mar 2006
    Località
    Montecatini Terme
    Messaggi
    1,907
    Su marketing routes sono usciti 12 consigli

    1)Utilizzare Google Base COME HAI ESEMPI?
    2)Ottimizzare l’anchor text
    3)Blog PR - Aprire un blog e creare rumor e relazioni tramite quello
    4)Media RSS (mRSS)
    5)Microcontent COME HAI ESEMPI?
    6)Link building
    7)Sfruttare il potenziale massimo offerto dai blog per ottenere ulteriori link
    8)Utilizzare i tag per il contenuto online
    9)Social Media Optimization COME HAI ESEMPI?
    10)Usare Google Co-Op COME HAI ESEMPI?
    11)Sfruttare le wiki COME HAI ESEMPI?
    12)Ottimizzare per la Long Tail COME HAI ESEMPI?

    Grazie deb

  28. #28
    b_b
    b_b è offline
    User L'avatar di b_b
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Padova
    Messaggi
    81
    Citazione Originariamente Scritto da koalasereno
    ciao barbara e benvenuta, il tema è interessante.. come si fa a capire se un progetto è ben riuscito se prima non si sono definiti chiaramente gli obiettivi? Se non sai dove vuoi andare, ogni strada è buona.. dice il gatto cesiro nel paese delle meravilgie.. in una logica di business proviamo allora a ricondurre un sito web ad un progetto aziendale che si rispetti; per questo associamo un budget, una pianificazione temporale, del budget, degli obiettivi SMART (specifici, misurabili, ottenibili, realistici, temporalmente definiti)..per l'online una scuola di pensiero definisce 4 grandi categorie: 1. siti di e-commerce 2. siti di lead generation 3. siti di media/content 4. siti di customer service online.
    A ciascuno di essi possiamo associare un set di obiettivi e di indicatori chiave di prestazione, i famigerati KPI, ..e in base a questi dovremo monitorare costantemente l'evoluzione del progetto..
    Condivido quello che dici ma ti chiederei una cosa leggermente diversa...
    per la tua esperienza ci sono degli elementi facilitatori del successo che vanno al di là di quelli da te ripostati?

    Mi spiego meglio

    A prescidere dalla corretta definizione e condivisione degli obiettivi a monte, della pianificazione del servizio/sito/progetto web... e così a seguire... possono essere identificate delle 'ricorrenze' degli elementi comuni nelle realizzazioni di successo?

    Barbara

  29. #29
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da koalasereno


    beh, se il tuo prodotto è superiore anche se all'interno di un mercato saturo bisogna che la tua proposta di valore online faccia emergere questo valore differenziante e che in tal modo ti permetta di sostenere un prezzo superiore per gli altri.. come fare per dimostrare tale superiorità..? dipende dal prodotto, certamente farlo provare a qualche e-influencer e contare poi su opinioni e passa parola potrebbe essere una modalità da prendere in considerazione :-)
    ritorno sul tema aggiungendo che dipende molto dal prodotto/mercato ,dai bisogni che soddisfa, dal target di utilizzatori.. etc. un prodotto tecnico ha più facilità di essere misurato e valutato con parametri e metriche oggettive, un prodotto emozionale naturalmente ha bisogno di altro.. idem per quanto riguarda la tipologia di mercato e il target di riferimento..giovani, adulti, ?
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  30. #30
    Esperta L'avatar di nelli
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,829
    Segui nelli su Twitter Aggiungi nelli su Facebook Aggiungi nelli su Linkedin
    ciao Leonardo arrivo un po' in ritardo, ma ti do il mio personale benvenuto in questo live

    leggendo il tuo libro mi sono domandata quante aziende concretamente, soprattutto in Italia (forse in Francia è diverso) applichino un approccio e gli strumenti di (web) marketing come fai tu.. e quante invece si lascino guidare da improvvisazione e intuizioni più o meno indovinate. tu hai conoscenza di come stiano le cose qui da noi? il fatto che la tua esperienza sia avvenuta oltralpe mi fa pensare che forse tolte alcune poche grandi aziende, la realtà italina sia molto lontana da un approccio web marketing oriented.
    pensa che solo da poco tempo si distingue fra seo e sem, e spesso in quest'ultima definizione si include - erroneamente - solo le attività di ppc..
    che ne pensi?

    ho altre domande ma preferisco suddividerle per darti modo di rispondere punto per punto


    grazie per la tua disponibilità
    Il mio blog di web marketing: www.elenafarinelli.it

  31. #31
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da b_b
    Condivido quello che dici ma ti chiederei una cosa leggermente diversa...
    per la tua esperienza ci sono degli elementi facilitatori del successo che vanno al di là di quelli da te ripostati?

    Mi spiego meglio

    A prescidere dalla corretta definizione e condivisione degli obiettivi a monte, della pianificazione del servizio/sito/progetto web... e così a seguire... possono essere identificate delle 'ricorrenze' degli elementi comuni nelle realizzazioni di successo?

    Barbara
    fammi pensare, la squadra e chi la governa è fondamentale, il fattore umano, la varietà e la complementarietà delle competenze e delle esperienze.. una squadra bilanciata e ad hoc per il progetto.. un cliente intelligente infine contibuisce molto al successo di un progetto :-)
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  32. #32
    User Attivo L'avatar di Catone
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    2,729
    Nelli mi da il destro per proporti questa domanda correlata alla sua, cos' risparmiamo tempo:

    Purtroppo i clienti non si scelgono, almeno io non posso farlo. Ne ho alcuni che fanno fatturati importantissimi eppure ricevono i fornitori in mutande e canottiera. Beh si è capito di che tipo di cliente parlo! Ebbene è una causa persa cercare di convincere questi ultimi dell’importanza di un sito web e, soprattutto, della sua promozione? E come tratteresti tu l’argomento con questo tipo di persone, chiuse all’innovazione ed eufemisticamente molto attaccate al denaro?

    In molti lamentano problemi di banda, abbiate pazienza!
    Lexitrad.it - Traduzioni per studi legali e comunicazione integrata

  33. #33
    b_b
    b_b è offline
    User L'avatar di b_b
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Padova
    Messaggi
    81
    Citazione Originariamente Scritto da koalasereno
    un cliente intelligente infine contibuisce molto al successo di un progetto :-)
    Domanda un po' atipica... quanto credi sia responsabilità dell'azienda consulente quella di far diventare 'intelligente' la propria clientela, cioè laovrare attivamente per formare il mercato?

    Barbara

  34. #34
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da Catone
    Intanto ringrazio Leonardo per la bellissima opportunità e ringrazio tutti coloro che hanno organizzato l'evento Giorgio in primis e tutti gli altri che hanno fatto promozione.

    Ecco la domanda di un utente che non ha potuto partecipare, Hotshot:

    Nel libro descrivi la forma del target in questo modo:
    1 studente: cerchio
    2 manager: triangolo
    3 casalinga: quadrato

    Quanto questa descrizione della forma cambia la struttura e il layout grafico di un sito web, e quali sono i punti di partenza che correlano la forma del target con il disegno del sito?
    Riesci a farci qualche esempio specifico?
    Ciao catone, mi sa che ancora non ti ho rsiposto.. ci sono strumenti di personalizzazione one to one che permettono di modificare radicalmente il layout di un sito in base alla identificazione del visitatore.. ci sono naturalmente delle valutazioni da fare.. quando e perché val la pena utilizzare la personalizzazione one to one? Quanto rende a fronte di quanto costa? In che modo è frammentata la mia target audience? quanto sono vicini o lontani i cluster formati dai miei utenti? si comportano più o meno allo stesso modo oppure sono gruppi di persone assolutamente differenti tra loro? ecco, la Web analytics in questo caso può essere di aiuto per aiutarti a definire i cluster dinamicamente... etc etc..
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  35. #35
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,922
    Citazione Originariamente Scritto da b_b
    Domanda un po' atipica... quanto credi sia responsabilità dell'azienda consulente quella di far diventare 'intelligente' la propria clientela, cioè laovrare attivamente per formare il mercato?

    Barbara
    mi intrometto....
    a mio parere molto... io faccio crescere il mio cliente, ma cresco solo se il mio cliente mi fa crescere... è un circolo virtuoso...alimentato dalla fiducia

  36. #36
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da b_b
    Domanda un po' atipica... quanto credi sia responsabilità dell'azienda consulente quella di far diventare 'intelligente' la propria clientela, cioè laovrare attivamente per formare il mercato?

    Barbara
    direi che educare, far capire, far partecipare, aldilà dei ruoli e del rapprto "istituzionale" cliente e fornitore sia molto importante oltre che, parere personale, molto appagante per un consulente o un'azienda.. ti dico di fare così non perché te lo dico io ma perché riesco ad avvalorare la mia tesi mediante l'analisi il confronto con altri casi. etc. etc..
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  37. #37
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da koalasereno
    direi che educare, far capire, far partecipare, aldilà dei ruoli e del rapprto "istituzionale" cliente e fornitore sia molto importante oltre che, parere personale, molto appagante per un consulente o un'azienda.. ti dico di fare così non perché te lo dico io ma perché riesco ad avvalorare la mia tesi mediante l'analisi il confronto con altri casi. etc. etc..
    Soprattutto in un mercato come quello italiano ancora abbstanza giovane o digiuno di un approccio consapevole al Web..
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  38. #38
    Esperta L'avatar di nelli
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,829
    Segui nelli su Twitter Aggiungi nelli su Facebook Aggiungi nelli su Linkedin
    ecco la seconda domanda :

    per portare visitatori su un sito, tu includi nella campagna marketing diversi strumenti di promozione (e di questo sono contenta visto che ultimamente c'è la tendenza a ricorrere solo al posizionamento e al ppc):
    banner advertising
    direct e-mailing
    sponsorizzazioni
    sponzorizzazioni newsletter
    keyword adv
    affiliation marketing

    dando per scontato che non si puo' generalizzare e che dipende dal target, tu personalmente hai preferenze o credi di più in uno di questi strumenti ? diciamo.. avendo una disponibilità economica dell'investimento definita (non voglio dire ridotta, magari solo contenuta), e potendo fare solo alcune di queste attività, su quali punteresti?
    Il mio blog di web marketing: www.elenafarinelli.it

  39. #39
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da SpiderPanoz
    mi intrometto....
    a mio parere molto... io faccio crescere il mio cliente, ma cresco solo se il mio cliente mi fa crescere... è un circolo virtuoso...alimentato dalla fiducia
    sottoscrivo ogni parola.
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  40. #40
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da nelli
    ecco la seconda domanda :

    per portare visitatori su un sito, tu includi nella campagna marketing diversi strumenti di promozione (e di questo sono contenta visto che ultimamente c'è la tendenza a ricorrere solo al posizionamento e al ppc):
    banner advertising
    direct e-mailing
    sponsorizzazioni
    sponzorizzazioni newsletter
    keyword adv
    affiliation marketing

    dando per scontato che non si puo' generalizzare e che dipende dal target, tu personalmente hai preferenze o credi di più in uno di questi strumenti ? diciamo.. avendo una disponibilità economica dell'investimento definita (non voglio dire ridotta, magari solo contenuta), e potendo fare solo alcune di queste attività, su quali punteresti?
    Ciao Nelli e salutami Firenze (la porti un bacione a..) ch'è la mia città.. come cantava spadaro.. diciamo che se hai poco budget gli strumenti,a lemo apparentemente più accessibili sono il keyword adv e l'affiliation mktg..naturalmente nel mio libro tutto sommato ancora web 1.0 non parlo molto di strumenti Social..che invece rientrano a pieno titolo nella categoria degli strumenti efficaci a basso o zero budget..
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  41. #41
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da koalasereno
    Ciao Nelli e salutami Firenze (la porti un bacione a..) ch'è la mia città.. come cantava spadaro.. diciamo che se hai poco budget gli strumenti,a lemo apparentemente più accessibili sono il keyword adv e l'affiliation mktg..naturalmente nel mio libro tutto sommato ancora web 1.0 non parlo molto di strumenti Social..che invece rientrano a pieno titolo nella categoria degli strumenti efficaci a basso o zero budget..
    Aggiungo che come efficacia e gusto personale la newsletter ( e i feed rss) rimane in ottica di retention lo strumento principe per cross-selling e up-selling, oltre che naturalmente il Blogging..
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  42. #42
    Utente Premium L'avatar di vinarcid0810
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    catania
    Messaggi
    400
    Segui vinarcid0810 su Twitter Aggiungi vinarcid0810 su Google+ Aggiungi vinarcid0810 su Facebook Aggiungi vinarcid0810 su Linkedin
    ciao Leonardo e grazie Giorgio
    ecco la mia prima domanda:
    sono uno studente di comunicazione iscritto al 3 anno, dopo la laurea voglio fare un master in marketing
    magari per lavorare un giorno in campo pubblicitario come account
    quali sono le università , istituti + accreditate????

  43. #43
    User Attivo L'avatar di Catone
    Data Registrazione
    May 2005
    Messaggi
    2,729
    Ecco la mia nuova domanda Leo: hai dedicato più di un intero capitolo del tuo libro ad uno strumento piuttosto discusso: l’email. In molti dicono che l’email marketing è morto; personalmente, negli ultimi tempi, i tassi di conversione di questo strumento sono spesso talmente ridotti da non giustificare l’investimento. Ovviamente può dipendere dal mio settore e dalla mia incapacità , ma, in ogni caso ti chiedo: l’email marketing è ancora vivo? E’ ancora un elemento di core o ha valenza residuale?
    Lexitrad.it - Traduzioni per studi legali e comunicazione integrata

  44. #44
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da Catone
    Nelli mi da il destro per proporti questa domanda correlata alla sua, cos' risparmiamo tempo:

    Purtroppo i clienti non si scelgono, almeno io non posso farlo. Ne ho alcuni che fanno fatturati importantissimi eppure ricevono i fornitori in mutande e canottiera. Beh si è capito di che tipo di cliente parlo! Ebbene è una causa persa cercare di convincere questi ultimi dell’importanza di un sito web e, soprattutto, della sua promozione? E come tratteresti tu l’argomento con questo tipo di persone, chiuse all’innovazione ed eufemisticamente molto attaccate al denaro?

    In molti lamentano problemi di banda, abbiate pazienza!
    ci sono alcuni concetti base a mio efficaci e dirompenti che possono scardinare o abbattere il muro di diffidenza da parte dei Piccoli e medi imprenditori che tipicamente esordiscono con " non posso spendere che pochi migliaia di euro.. oppure: ma quanto mi costa?'"
    Io direi: " lo sai che con il web posso aumentare il fatturato del tuo x%, aumentare il numero dei tuoi prospect dell'y% e ridurre i costi di assistenza dello z%?" Se avrai la pazienza di ascoltarmi e di seguirmi per pochi minuti te lo dimostrerò :-)
    Oppure, ancora + forte: sai che ogni minuto ci sono 1000 persone che stanno cercando online proprio te e i tuoi prodotti ma non ti trovano.. dove sei finito poffarbacco...? :-) questo per i motori..
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  45. #45
    Utente Premium L'avatar di SpiderPanoz
    Data Registrazione
    Jun 2005
    Località
    Milano
    Messaggi
    1,922
    Citazione Originariamente Scritto da koalasereno
    ci sono alcuni concetti base a mio efficaci e dirompenti che possono scardinare o abbattere il muro di diffidenza da parte dei Piccoli e medi imprenditori che tipicamente esordiscono con " non posso spendere che pochi migliaia di euro.. oppure: ma quanto mi costa?'"
    Io direi: " lo sai che con il web posso aumentare il fatturato del tuo x%, aumentare il numero dei tuoi prospect dell'y% e ridurre i costi di assistenza dello z%?" Se avrai la pazienza di ascoltarmi e di seguirmi per pochi minuti te lo dimostrerò :-)
    Oppure, ancora + forte: sai che ogni minuto ci sono 1000 persone che stanno cercando online proprio te e i tuoi prodotti ma non ti trovano.. dove sei finito poffarbacco...? :-) questo per i motori..
    io a volte li spingo al web sopratutto perchè può essere (per me lo è stato) un modo per ripensare tutta l'impresa ed il modo di fare business.... molto meglio di un business plan!!!

  46. #46
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da Catone
    Ecco la mia nuova domanda Leo: hai dedicato più di un intero capitolo del tuo libro ad uno strumento piuttosto discusso: l’email. In molti dicono che l’email marketing è morto; personalmente, negli ultimi tempi, i tassi di conversione di questo strumento sono spesso talmente ridotti da non giustificare l’investimento. Ovviamente può dipendere dal mio settore e dalla mia incapacità , ma, in ogni caso ti chiedo: l’email marketing è ancora vivo? E’ ancora un elemento di core o ha valenza residuale?
    Hai ragione Catone, personalmente io credo molto nell email marketing in ottica di retention più che di acquisition; il mio tasso di apertura della mia mailing list, persone che si sono registrate spontaneamente al mio sito perché ovviamente fortemente interessate e motivate, sfiora il 50%..
    per l'acquisition, mi riferisco quindi al direct e-mailing le % sono molto + ridotte e vi sono altri strumenti più efficaci ed efficienti, primo tra tutti il keyword adv.
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

  47. #47
    User
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    161
    Ciao Leonardo,
    oltre a realizzare buoni prodotti e servizi, è possibile attrarre i social network, fare in modo che parlino di quei prodotti/servizi?

  48. #48
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    40,551
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Un'altra domanda

    Mi trovo davanti ad uno strano fenomeno, l'alta fidelizzazione che gli utenti hanno con GT e il potere del Brand (lo chiamerei io), mi hanno portato ad osservare un fenomeno molto interessante che non mi era mai capitato di vedere durante questi due anni di gestione.

    Il fenomeno è l'influenza psicologica che ha questo Forum sui webmaster che a loro volta aprono dei Forum, sempre per webmaster.

    Noto come le sezioni dei loro forum sia una loro visione del Forum GT, cioè prendono le sezioni del Forum GT che più interessano/tirano o che loro sono legati e ne riproducono la struttura.

    Mi ha fatto pensare molto questo, è incredibile come si è riusciti ad influenzare dei comportamenti, cambiando gli standard.

    Prima tutti i forum nascevano con sezioni come Html, Php, Javascript, qualcuno motori di ricerca.

    Ora invece ne sto vedendo un casino proprio con Motori di ricerca, promozione, fisco e leggi, blog, affiliazioni, hosting.

    In qualche modo si è messa in moto una macchina che sta cambiando il modo di vedere i Forum e questo è un bene, perchè gli argomenti che trattiamo qui verranno sempre più trattati nel web italiano.

    Ma non è solo questo Leonardo, molti anche di altri settore riprendono lo Stile, mi chiedono i regolamenti, cercano di applicare gli stessi strumenti (vedi Wiki, Directory e altro).

    Ogni singola idea che viene dal Forum GT viene poi ripresa/copiata/modificata/ in altri tantissimi piccoli progetti.

    Però mi trovo ad assistere a questo fenomeno senza esperienza, non riesco quindi a fare passi per migliorare questi aspetti e comunicazione.

    E' un campo molto specifico questo, ma tu hai idee o esperienze simili? Che cosa mi consiglieresti?


  49. #49
    Utente Premium L'avatar di vinarcid0810
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    catania
    Messaggi
    400
    Segui vinarcid0810 su Twitter Aggiungi vinarcid0810 su Google+ Aggiungi vinarcid0810 su Facebook Aggiungi vinarcid0810 su Linkedin
    Devi realizzare una campagna offline per una azienda …. che vende dolci (la prima cosa ke mi viene in mente) considerando che la tua disponibilità economica è esigua decidi di investire su una rivista di settore o su un quotidiano ke leggono tutti?????

  50. #50
    User L'avatar di koalasereno
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    57
    Citazione Originariamente Scritto da Catone
    Ne ho letti di libri sul marketing e praticamente nessuno tratta un argomento a me molto caro: strategie di business per una microazienda, dove il comparto di marketing è, magari, gestito da una sola persona, che fa un po’ di tutto e il budget è molto ridotto.

    Ecco, non ti chiedo la formula magica, “fare business con 100 euro” , ma soltanto quale siano le attività di web marketing (anche off line) che devono essere assolutamente messe in pratica in questa fattispecie.
    Fare business con 100 euro potrebbe essere un ottimo spunto ed un bel titolo per un bel libro :-) il bisogno aguzza l'ingegno e la necessità pure.. per cui io punterei su tutto ciò che è efficace e poco costoso..ammesso che il tempo non lo sia.. : farei più possibile Public relation sia online sia offline, a vari livelli, aprirei un Blog, mi iscriverei a tutti i newsgroup tematici.. farei in modo di qualificarmi agli occhi del mio potenziale target.. e se proprio ho 100 euro da spendere farei una paginetta semplice semplice con una buca in mezzo per fare una domanda o lasciare un'email per essere contattato.. (in pratica come l'HP di google. :-))
    6 Maggio a Firenze:festeggia con Leo il 1° anno del libro

Discussione Chiusa
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

LinkBacks (?)

  1. 23-03-07, 23:12
  2. 30-11-06, 21:53
  3. 11-11-06, 02:07
  4. 10-11-06, 21:33
  5. 10-11-06, 21:33
  6. 05-11-06, 18:36
  7. 04-11-06, 20:21
  8. 04-11-06, 14:54

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.