Discussione Chiusa
Risultati da 1 a 37 di 37

Esperienza negativa con un hosting

Ultimo Messaggio di Leonov il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Milano
    Messaggi
    8

    Esperienza negativa con un hosting

    Vorrei condividere la mia esperienza appena conclusa con Vhosting-it.com, sperando che possa essere utile ad altri.

    Ho aderito al loro servizio di hosting condiviso, a dicembre 2012, attirato da buone recensioni e dalla promessa di un servizio di qualità a prezzi ragionevoli. Ho anche potuto contattare direttamente lo staff tramite la chat su Skype, e mi sembrava che le premesse fossero buone.

    Dopo alcuni mesi di servizio il sito improvvisamente viene bloccato senza preavviso, con una semplice comunicazione per overload di sistema. Nel loro pannello di controllo Plesk non vi era alcun sistema per visualizzare l'utilizzo di risorse, e l'overload pertanto non era da me prevedibile, né ho potuto verificarlo in seguito.
    La cosa scandalosa è stata che il blocco non si è limitato alla presenza del sito online, ma è stata disattivato completamente il pannello di controllo, impedendomi perciò di scaricarmi un backup aggiornato del sito.
    La soluzione propostami è stato un upgrade ad una versone sempre condivisa, ma “professionale”, che sarebbe costata quattro volte l'importo del servizio iniziale. Non avendo alternative, avendo i dati “sequestrati”, e il sito bloccato, ho dovuto accettare.

    La comunicazione nel frattempo era diventata difficoltosa. La chat di Skype era inutilizzabile dato che a qualunque ora non rispondeva mai nessuno. I ticket di assistenza venivano evasi con tempi lunghissimi, anche di quasi 24 ore. Inoltre, in ogni comunicazione rispondeva sempre la stessa persona, come se avessero un solo operatore. Intanto il mio sito, con circa 200 visitatori giornalieri rimaneva offline.
    Ho anche provato a passare ad un upgrade di tipo cloud, ancora più costoso, ma dopo lunghe ore di upload, il sistema non funzionava. Ho chiesto assistenza, ma ho ricevuto solo risposte telegrafiche ed evasive. Nessuno che si sia preso la briga di darmi una mano o anche solo dei suggerimenti. Alla fine, dopo tre giorni il sito è tornato online, dopo avermi fatto perdere parecchie ore di lavoro.


    In prossimità della scadenza annuale è arrivata poi la beffa. Circa un mese prima mi mandano un avviso di promozione: se avessi rinnovato il servizio entro 15 giorni, avrei ricevuto uno sconto del 30%. Benissimo, penso, finalmente una buona notizia. Dopo 4 giorni dei 15 disponibili decido di procedere al rinnovo. Quello stesso giorno però hanno deciso di emettere la fattura di rinnovo per l'importo intero. Chiedo che mi venga applicato lo sconto, ma mi rispondono che purtroppo non possono farlo su fatture già emesse. Ma come? Prima mi dai 15 giorni per aderire, poi dopo 4 giorni mi impedisci di farlo emettendo di tua iniziativa una fattura? Ma che senso ha?

    Mi è sembrata una vera presa in giro!


    Infine, visto anche quest'ultimo episodio, decido di cambiare provider. Ovviamente, prima di qualunque azione ho fatto i miei bei backup, trasferendo tutto al nuovo provider. Appena si sono accorti di questa manovra, hanno subito eliminato tutti i miei dati, molto più velocemente di quanto rispondano ai ticket.
    Con loro era rimasto solo un dominio secondario, che scadeva dopo alcuni mesi e che avrei tenuto fino a scadenza. Quando ho osato lamentarmi del loro servizio, sono stato con molta arroganza intimato a trasferire il dominio immediatamente, nonostante lo avessi già pagato fino a scadenza. Mi hanno cambiato i nameserver, puntandoli su una loro pagina e cancellato addirittura l'area personale, così che non ho avuto alternativa se non trasferire subito anche quest'ultimo dominio.


    Ora il sito è ospitato su un normale server condiviso, ben più economico e che mi permette di visualizzare l'utilizzo di risorse. Non ci sono problemi di overload e il caricamento delle pagine è più veloce di prima.


    Insomma, la mia opinione è: meglio stare alla larga da Vhosting-it.

    Pierantonio Segato

  2. #2
    User L'avatar di coolnetwork
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Treviso
    Messaggi
    436
    tutto è bene quel che finisce bene!

  3. #3
    Moderatore L'avatar di francois007
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Debian City
    Messaggi
    888
    Segui francois007 su Twitter Aggiungi francois007 su Facebook
    Ho avuto per due anni un negozio online su Vhosting e non ho mai avuto alcun problema. Successivamente ho anche acquistato un server virtuale per eseguire dei test su dei flash media server, e dalla mia esperienza ho sempre notato molta professionalità e disponibilità da parte del loro staff.
    C'è solo una piccola nota che mi permetto di mettere in evidenza: le risorse per il proprio spazio web hanno dei limiti, oltre i quali si possono avere dei rallentamenti o dei blocchi. Inoltre mai nessuno si prende la briga di leggere attentamente i TOS dei servizi che acquista, veri e propri contratti di servizio che si accettano alla cieca. Poi ci si ritrova con i servizi bloccati e ci si pongono infinite domande sul perché e sul come sia potuto accadere.
    Ritengo che denigrare un'azienda non ci metta mai in buona luce, se infondo siamo coscienti che la causa delle nostre disavventura è da ricercare solo in noi stessi.

    Auguri e buon lavoro Pierantonio.

  4. #4
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Milano
    Messaggi
    8
    Non mi pare di aver messo in discussione la regolare applicazione dei termini di contratto, non voglio entrare in questo merito, non essendo questa la sede. So bene che ci sono dei limiti, e so anche che il provider può bloccare il sito se questo causa disservizi al proprio server. Trovo però poco rispettoso che non mi vengano forniti i mezzi per valutare tali disservizi e che non mi si dia un minimo preavviso almeno per potermi salvare i dati. Ci sono comportamenti, che pur rispettando la stretta applicazione delle condizioni contrattuali, fanno la differenza in termini di "attenzione" verso il cliente e di qualità del servizio. Esprimere su questo una opinione, sia pur negativa, ma basata su fatti dimostrabili (conservo copia dei ticket), non credo possa essere considerato "denigrare".

  5. #5
    Esperto L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Taranto
    Messaggi
    2,860
    Aggiungi cionfs su Facebook
    Premessa. Io ho siti su vhosting-it.com da anni ormai. Mai avuto un problema. Sono passato da low cost a professionale a semidedicato a dedicato. Sempre da loro.
    Però mi vengono dei dubbi.

    Dopo alcuni mesi di servizio il sito improvvisamente viene bloccato senza preavviso, con una semplice comunicazione per overload di sistema.
    A mio avviso se il tuo sito fa andare in overload un server devi essere bloccato. Meglio un sito bloccato con solo te che ti lamenti di un intero server con più clienti che si lamentano.

    La cosa scandalosa è stata che il blocco non si è limitato alla presenza del sito online, ma è stata disattivato completamente il pannello di controllo, impedendomi perciò di scaricarmi un backup aggiornato del sito.
    Hai provato a chiedere di riattivarti il sito per rimettere tutto apposto o di darti un backup?
    Avendo anche io un pannello reseller so per certo che se sospendo uno dei miei siti gli viene inibito tutto. Quindi non è stata "volontaria" la cosa ma "dovuta".

    Ho anche provato a passare ad un upgrade di tipo cloud, ancora più costoso, ma dopo lunghe ore di upload, il sistema non funzionava.
    La domanda nasce spontanea visto che ho ricevuto anche io la mail con la promozione. Hai usufruito dei 3 mesi (tre) di prova sul cloud? Se si, io non mi lamenterei. E' stato gratis.

    se avessi rinnovato il servizio entro 15 giorni
    Hai fatto come riportato nella loro mail? Ti incollo quì il contenuto visto che l'ho ricevuta anche io e ne sto usufruendo.

    Per usufruire di questa offerta, deve aprire un ticket nell'area clienti con oggetto "Rinnovo Anticipato - Sconto 30%" reparto commerciale. Una volta aperto il ticket, indicando quale servizio vuole rinnovare, un nostro operatore le rispondera' con tutti i dettagli dell'offerta.

    Appena si sono accorti di questa manovra, hanno subito eliminato tutti i miei dati, molto più velocemente di quanto rispondano ai ticket.
    Quando sposti un DNS automaticamente ti viene bloccato. Lo fanno tutti. E' successo anche a me.


    Di mio posso dirti che se hai configurato male un sito è stato un bene che te lo abbiano bloccato per favorire tutti gli altri che si trovavano sullo stesso server. Per "colpa tua" non può venir meno il servizio a tutti gli altri clienti. Secondo me hanno fatto bene.
    Invece di fare "mea culpa" e trovare la soluzione ad un problema causato dal proprio sito è più facile dare la colpa al provider.

    A proposito... bello il provider dove sei ora. Il sito non ti si apre neanche.
    Ultima modifica di cionfs; 05-01-14 alle 15:22

  6. #6
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Milano
    Messaggi
    8
    Meglio un sito bloccato con solo te che ti lamenti di un intero server con più clienti che si lamentano.
    Nulla da eccepire, ma penso che in 10 mesi di andamento più o meno costante il sito non sia messo ad andare in overload all'improvviso. Forse un margine di avvertimento poteva anche esserci, prima di lasciare a piedi tutti i miei utenti.

    Hai provato a chiedere di riattivarti il sito per rimettere tutto apposto o di darti un backup?
    Sono stato intimato a passare ad un piano superiore entro tre giorni, condizione per riattivare temporaneamente il vecchio account. Solo dopo il pagamento mi hanno riattivato l'account.

    Hai usufruito dei 3 mesi (tre) di prova sul cloud? Se si, io non mi lamenterei. E' stato gratis.
    Mi spiace, non ho usufruito di nessuna promozione, solo di una immane perdita di tempo. Ho perso molte ore a scaricare e ricaricare i dati, e a riconfigurare, ma il sito non funzionava proprio. Ho chiesto la loro assistenza nel caso avessi sbagliato qualcosa, ma la risposta è stata che se il sito non funzionava evidentemente non era compatibile con il cloud. Da quel che ho potuto vedere non si sono degnati comunque di controllare la configurazione, nè di darmi alcun consiglio.

    Hai fatto come riportato nella loro mail?
    Ho aperto il ticket, come richiesto nella mail, entro la data richiesta, ma mi hanno risposto che non ne avevo più diritto perchè avevano già emesso (quello stesso giorno) la fattura di rinnovo. Anche qui nulla da ridire, essendo una promozione possono mettere le regole che vogliono, ma non mi si venga a dire che è un bel comportamento!

    Di mio posso dirti che se hai configurato male un sito è stato un bene che te lo abbiano bloccato
    Ti ripeto, il sito funzionava da 10 mesi, anche se nel frattempo sono sicuramente aumentati i visitatori. Non ci sono strumenti per valutare utilizzo di memoria e cpu, e nemmeno il provider mi ha specificato questo "overload" in cosa sia consistito. Non ho la pretesa di dire che non ci siano problemi nel sito, ma l'assistenza dovrebbe appunto "assistere", non bloccare. In ogni caso, con un sito bloccato non esiste che mi fai aspettare ore ed ore per avere una risposta. E poi le risposte... sempre piccate, arroganti, superficiali. La scortesia che ho riscontrato è stata davvero fastidiosa.

    Invece di fare "mea culpa" e trovare la soluzione ad un problema causato dal proprio sito è più facile dare la colpa al provider.
    Son contento per te se non hai mai avuto problemi, la mia esperienza è stata diversa. I problemi del sito sono una cosa, il modo di comunicare dell'azienda, un'altra.
    Mi sembra del tutto legittimo raccontare una esperienza, poi sta a chi legge trarne un giudizio. A me sembra invece quantomeno sospetta questa tua difesa a spada tratta dell'azienda.

    Del nuovo provider non ho pubblicato il nome, pertanto non intendo fare ulteriori commenti.

  7. #7
    User
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Roma
    Messaggi
    13
    Anch'io credo che al cliente debba essere consentito di 'sforare', salvo poi essere subito avvisato (meglio mettere un limite prima ancora di far crashare tutto il server) e invitato a fare un upgrade del piano.

    Quello che mi chiedo è se non si farebbe meglio a prestare un attenzione in più al cliente (spesso incide pochissimo nell'economia del lavoro) piuttosto che trovarsi poi un cliente in meno a cui ne seguiranno altri (in meno), quelli cioè che ne leggeranno in giro le legittime lamentele.

    Penso che la frustrazione o altro a volte fanno sì che si eserciti male il potere che si ha (anche se è ben poca cosa), perdendo di vista la propria missione. E questo accade in tutti i campi

  8. #8
    User
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    209
    Citazione Originariamente Scritto da Ginetto Visualizza Messaggio
    Quello che mi chiedo è se non si farebbe meglio a prestare un attenzione in più al cliente (spesso incide pochissimo nell'economia del lavoro) piuttosto che trovarsi poi un cliente in meno a cui ne seguiranno altri (in meno), quelli cioè che ne leggeranno in giro le legittime lamentele.
    Fermorestando che potrebbero essersi verificati una serie di equivoci, sono d'accordo. Penso che un'azienda debba tutelare i propri interessi ma anche rispettare un po' più i clienti. Libera di non farlo ma si ritroverà una pessima pubblictà e un altrettanto pessimo passaparola.

    Siamo nel 2014, possibile che sia così complesso e costoso un sistema automatizzato di avviso di "sforamento"? Poi se il cliente dimostra leggerezza o menefreghismo, nonostante gli avvisi, allora si procede alla sospensione per il bene degli altri clienti condivisi. Ma anche in questo caso non è che deve diventare una specie di appropriazione forzata del sito. L'azienda ha il diritto di sospendere ma non certo di non dare la possibilità al cliente di recuperare i propri dati.

    Comunque sia, qui si sta sentendo una sola campana, penso sarebbe utile ai fini di un chiarimento, utile per tutti, una replica di Vhosting.

  9. #9
    User L'avatar di pecoramannara
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Località
    Caraibi
    Messaggi
    113
    Segui pecoramannara su Twitter Aggiungi pecoramannara su Google+ Aggiungi pecoramannara su Facebook Visita il canale Youtube di pecoramannara
    Beh, comunque il semplice fatto che tu ti stia lamentando così apertamente fa capire che c'è un grado di insoddisfazione notevole, il che mi fa pensare che comunque da parte dell'hosting non c'è stata una gran capacità di gestire la cosa.

    Interessante la necessità di passare ad un piano superiore quando adesso sembra che non ti serva più, il dubbio è che l'hosting non sia stato in grado di gestire alcune anomalie.

    Poco più di un mese fa, mi è capitato che un noto hosting Italiano di cui non farò il nome, ma di cui ho anche scritto sul mio sito, pubblicando le email integrali scambiate, mi abbia inviato una comunicazione dove ci sono stati tanti attacchi hacker "a livello mondiale" e questi hanno sovraccaricato alcuni siti, quindi mi avevano disabilitato alcuni accessi e cancellato alcuni FTP.

    In realtà sono solo domini .it parcheggiati che mi scoccia spostare più perchè non ho tempo di farlo, due dei quali in effetti sono stati hackerati, ma ho centinaia di domini in tantissimi altri hosting, e nessuno mi ha dato alcun problema, tantomeno nessuno mi ha avvisato di quella possibile anomalia.

    Cosa che mi fa pensare semplicemente che l'hosting in questione, non era strutturato per gestire un attacco massiccio e hanno avuto problemi a gestirlo.

    Credo che una cosa simile, potrebbe essere una possibile causa del tuo sovraccarico.

  10. #10
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Milano
    Messaggi
    8
    Citazione Originariamente Scritto da pecoramannara Visualizza Messaggio
    Credo che una cosa simile, potrebbe essere una possibile causa del tuo sovraccarico.
    A dire il vero avevo pensato anch'io ad una ipotesi del genere, e ho chiesto specificamente se potevo essere stato oggetto di un attacco hacker, ma mi hanno risposto che non pensavano affatto ad un attacco, ma che la poteva essere imputabile all'alto numero di pagine indicizzate.

  11. #11
    Moderatore L'avatar di francois007
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Debian City
    Messaggi
    888
    Segui francois007 su Twitter Aggiungi francois007 su Facebook
    In tutta onestà meglio avere un cliente in meno che un server in panne.
    Ribadisco, denigrare non è bello, soprattutto quando sappiamo di essere dalla parte del torto.

    La mia discussione si conclude qui, buona continuazione.

  12. #12
    User L'avatar di Shazan
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Catania
    Messaggi
    340
    Citazione Originariamente Scritto da francois007 Visualizza Messaggio
    In tutta onestà meglio avere un cliente in meno che un server in panne.
    Non entro nel merito della discussione, per ovvii motivi, ma in generale non è sempre necessario essere così drastici.
    Ogni problema ha una soluzione. Un sito non dovrebbe mai poter generare un problema tale da mettere un ginocchio un intero server.
    Esistono diversi strumenti e tool per limitare gli "abusi", come mod_qos, per citarne uno tra i tanti.


    Citazione Originariamente Scritto da francois007 Visualizza Messaggio
    soprattutto quando sappiamo di essere dalla parte del torto.
    Lo sappiamo chi? Io non lo so perchè non lo conosco.
    Noamweb- Domini, hosting, VPS, server dedicati

  13. #13
    User
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Roma
    Messaggi
    13
    In tutta onestà meglio avere un cliente in meno che un server in panne.
    Ribadisco, denigrare non è bello, soprattutto quando sappiamo di essere dalla parte del torto.

    La mia discussione si conclude qui, buona continuazione.
    Resto un po' basito dal modo di pensare e di gestire le aziende che traspare da alcune risposte (comprese alcune del mio topic sul semidedicato).

    Per fortuna alcune di queste aziende sono riportate in firma, personalmente girerò alla larga

  14. #14
    User L'avatar di coolnetwork
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Treviso
    Messaggi
    436
    nel bene o nel male sono anche queste "esperienze" condivisibili con la comunità.

  15. #15
    Moderatore L'avatar di vhosting
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Località
    Palermo
    Messaggi
    2,842
    Aggiungi vhosting su Facebook
    Gentili Utenti del forum GT,

    fermo restando che cio' che scriveremo e' la pura realta' dei fatti e che da parte nostra sara' fatto solamente 1 intervento in questo topic.

    Innanzitutto teniamo a precisare che:

    Nel loro pannello di controllo Plesk non vi era alcun sistema per visualizzare l'utilizzo di risorse, e l'overload pertanto non era da me prevedibile, né ho potuto verificarlo in seguito
    Affermazione falsa, da molti anni ormai nel pannello plesk e' presente una opzione nella homepage chiamata "Resource Usage" questa opzione visualizza i consumi CPU/RAM/Processi PHP. (questo e' scritto nelle nostre FAQ in area clienti che ogni utente dovrebbe leggere dopo avere acquistato il servizio)

    La cosa scandalosa è stata che il blocco non si è limitato alla presenza del sito online, ma è stata disattivato completamente il pannello di controllo, impedendomi perciò di scaricarmi un backup aggiornato del sito.
    La soluzione propostami è stato un upgrade ad una versone sempre condivisa, ma “professionale”, che sarebbe costata quattro volte l'importo del servizio iniziale. Non avendo alternative, avendo i dati “sequestrati”, e il sito bloccato, ho dovuto accettare.
    Anche questo e' in parte falso, quando noi effettuiamo una sospensione e' vero, il sito e il pannello non funzionano, questo impedisce all'utente di accedere via ftp o mysql ed effettuare qualsiasi operazione, tuttavia noi NON ABBIAMO NEGATO all'utente un backup del sito in quanto semplicemente, l'utente non ce lo ha mai richiesto, e nel ticket dove noi spiegamo il motivo dell'overload e che il sito non puo puo' essere ospitato nel nostro piano da 30€/Anno e quindi diciamo all'utente che deve fare necessariamente un upgrade ad un basic o un cloud, l'utente scrive esplicitamente

    Mi sto consultando con i miei clienti per valutare l'upgrade. [***]
    Dopo questa affermazione e ca 24h ore di attesa, l'utente accetta l'upgrade, ma noi non abbiamo sequestrato il sito in nessun modo, se l'utente non avesse accettato, il sito sarebbe stato messo online e dato un periodo di X tempo per migrare presso altre strutture.

    La comunicazione nel frattempo era diventata difficoltosa. La chat di Skype era inutilizzabile dato che a qualunque ora non rispondeva mai nessuno.
    L'utente ci ha sempre contattato negli orari in cui noi non eravamo collegati e ovviamente , non riceveva nessuna risposta da parte nostra, in caso di urgenze come esplicitamente scritto nel nostro sito bisogna usare il ticket e non skype

    I ticket di assistenza venivano evasi con tempi lunghissimi, anche di quasi 24 ore
    Affermazione falsa, l'assistenza via ticket e' h24, solo 1 volta e' capitato un ritardo nella replica al ticket in quanto l'utente ha replicato ca 5 volte a distanza di ore/minuti nello stesso ticket e questo tipo di cose fanno rallentare le operazioni di supporto, in quanto il sistema ad ogni replica mette in coda il ticket.

    Ho anche provato a passare ad un upgrade di tipo cloud, ancora più costoso, ma dopo lunghe ore di upload, il sistema non funzionava. Ho chiesto assistenza, ma ho ricevuto solo risposte telegrafiche ed evasive. Nessuno che si sia preso la briga di darmi una mano o anche solo dei suggerimenti. Alla fine, dopo tre giorni il sito è tornato online, dopo avermi fatto perdere parecchie ore di lavoro.
    L'upgrade al servizio cloud e' stato pagato ca 12€ dopo rimborsati da parte nostra in quanto il sito non era compatibile con l'infrastruttura cloud, il sito dell'utente riceveva errore 500 e noi pur dicendo cosa era che non andava, l'utente ha insistito dicendo che cio' che lui faceva era corretto e invece non lo era.

    Dopo cio' l'utente ha fatto un altro upgrade ad una soluzione basic-01 e in questo caso noi abbiamo migrato correttamente i dati dal nostro servizio lowcost al professionale e rimesso online correttamente il sito sul nuovo server. In questo caso l'utente ha pagato l'upgrade ca 18 euro, pertanto l'utente sino adesso ha solamente speso:

    1. Costo servizio pagato il 24/12/2012 €19,50 EUR con registrazione dominio inclusa nel prezzo
    2. Upgrade effettuato in data 14/10/2013 €17.51 EUR con migrazione dati inclusa nel prezzo
    3. Totale speso dall'utente tra acquisto, registrazione dominio, upgrade e migrazione dei dati: 37.01

    In prossimità della scadenza annuale è arrivata poi la beffa. Circa un mese prima mi mandano un avviso di promozione: se avessi rinnovato il servizio entro 15 giorni, avrei ricevuto uno sconto del 30%
    Questo non e' vero, la mail riportava un altra cosa, ed e' stata inviata da parte nostra giorno 02/12/2013 (e non 1 mese prima come scritto dall'utente) e alla fine della email e' stato scritto cio' che l'utente cionfs ha gia' postato. L'utente ha aperto il ticket di richiesta rinnovo il 04/12/2013, nel frattempo sfortunatamente, e' arrivata la fattura proforma di rinnovo che come da contratti accettati dall'utente in fase di acquisto, viene emessa 20 giorni prima della scadenza del servizio, e per questo motivo e' stato scritto via ticket che il rinnovo scontato non era possibile per servizi con fattura gia' emessa. Noi non abbiamo preso in giro nessuno. Ovviamente anche in questo caso l'utente ha nuovamente offeso il nostro operato dicendo che eravamo poco seri.

    Se l'utente anziche' offendere il nostro operato, si fosse rivolto in modo piu' consono ad un rapporto commerciale di fiducia cliente/fornitore, sicuramente il nostro staff avrebbe trovato una soluzione piu' comoda per entrambi, cosa che non e' avvenuta.

    L'utente non ha OSATO solo 1 volta a lamentarsi, ma quasi ad OGNI TICKET aperto l'utente ha avuto SEMPRE qualsosa da ridire sul nostro operato, o per un motivo o per un altro, l'utente ha avuto sempre qualcosa da ridire su di noi.

    E' vero che sicuramente essendo provider dobbiamo cercare il piu' possibile di adottare un comportamento professionale verso il cliente, pero' siamo sempre uomini e sinceramente, sentire sempre offendere il proprio lavoro crediamo che non sia un modo per proseguire nel migliore dei modi i rapporti commerciali con un cliente.

    Il cliente e' stato ""invitato"" ad migrare presso altre strutture dopo la frase:

    [...]Lieto di non avere più nulla a che fare con voi
    Questa frase e' stata scritta da parte dell'utente dopo la negazione del rimborso del dominio .it che l'utente ha PRETESO e che noi abbiamo NEGATO, in quanto da parte nostra il rinnovo del dominio era gia' stato pagato e che quindi, noi non ricevendo il rimborso del rinnovo, questo non poteva essere applicato. Alla nostra risposta spiegando le nostre ragioni, l'utente ha scritto quanto sopra. Dopo tale frase noi abbiamo scritto testualmente

    [...]Dato che non vuole avere piu' nulla a che fare con noi, e' gentilmente pregato di trasferire il dominio fronterussounirr.it entro 72h dalla presente, dopo cio' la sua area clienti sara' chiusa e cancellata e nessun contatto sara' piu permesso alla sua persona con noi.[...]

    Ovviamente, le offese verso il nostro operato sono nuovamente continuate da parte dell'utente nelle repliche successive.

    Ci aspettavamo gia' una azione denigratoria da parte dell'utente in questione, pertanto questo post e l'opinione su ciao.it (che sono 2 copia ed incolla) non sono una novita' per noi.

    Inoltre non capiamo una cosa ... l'utente si e' SEMPRE, almeno via ticket, lamentato del nostro operato/servizio, tuttavia se avessimo applicato lo sconto del 30% l'utente avrebbe rinnovato per un altro anno, appena noi abbiamo scritto che non era possibile, da quel momento il servizio offerto non era piu all'altezza dell'utente e non piu' di suo gradimento...quindi ricapitolando ... se avessimo applicato lo sconto il nostro servizio andava bene, lo sconto non e' stato applicato e magicamente il nostro servizio e' diventato scadente...strano no? ... Personalmente, se mi trovo male su un servizio, sconto o non sconto io preferisco scappare il prima possibile e anche prima che il servizio sia scaduto.

    Abbiamo moltissime opinioni positive online, molte delle quali esprimono pienamente la nostra professionalita, disponibilita' nel trovare una soluzione assieme al cliente e molto altro.

    Ci scusiamo per questo topic cosi' lungo, ma cio' era dovuto ai fini della nostra tutela aziendale, stara' a voi utenti trarre le vostre conclusioni anche in base a tutte le recensioni positive presenti della nostra azienda in rete (e anche su questo forum).

    Infine, visto anche quest'ultimo episodio, decido di cambiare provider. Ovviamente, prima di qualunque azione ho fatto i miei bei backup, trasferendo tutto al nuovo provider. Appena si sono accorti di questa manovra, hanno subito eliminato tutti i miei dati, molto più velocemente di quanto rispondano ai ticket.
    Non e' che noi c'e' ne siamo accorti ... e' una procedura del tutto automatizzata descritta nei nostri contratti di locazione, ogni utente che trasferisce un dominio associato al servizio hosting, perde immediatamente il diritto al servizio. Ripeto che e' una operazione automatica e accettata dall'utente in fase di sottoscrizione del servizio, pertanto questa procedura viene applicata a qualsiasi utente indifferentemente dal rapporto che hanno con noi.

    Noi ad oggi abbiamo sempre agito nel rispetto delle regole e dei contratti di locazione accettati dall'utente.

    Molto probabilmente, forse, l'utente non e' stato gestito da parte nostra nel migliore dei modi, ma questo e' sicuramente stato causato dal modo di porsi dell'utente, sempre nel modo sbagliato verso di noi, e noi, non abbiamo MAI offeso in nessun modo l'utente cosa che non si puo' dire al contrario. Le opinioni negative sulla nostra azienda sono dei casi veramente rari e si contano sulle dita di una mano.

    Buon proseguimento nel forum GT a tutti coloro che hanno partecipato a questa discussione.

    Cordiali Saluti

  16. #16
    Moderatore L'avatar di francois007
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Debian City
    Messaggi
    888
    Segui francois007 su Twitter Aggiungi francois007 su Facebook
    Citazione Originariamente Scritto da Ginetto Visualizza Messaggio
    Resto un po' basito dal modo di pensare e di gestire le aziende che traspare da alcune risposte (comprese alcune del mio topic sul semidedicato).

    Per fortuna alcune di queste aziende sono riportate in firma, personalmente girerò alla larga
    Ehm Ginetto, ognuno coltiva il suo orticello come meglio crede, e di certo non mi metto a giocare con clienti che mi danno problemi e che, per qualche euro e delle incomprensioni girano sui forum denigrando aziende serissime.
    Noi cerchiamo di rispettare tutti e di essere sempre cordiali, ma ci sono persone che non rispettano il nostro lavoro, questa discussione dall'inizio alla fine ne è l'esempio, così come la tua risposta.

    Saluti.

  17. #17
    User
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Roma
    Messaggi
    13
    Citazione Originariamente Scritto da francois007 Visualizza Messaggio
    Ehm Ginetto, ognuno coltiva il suo orticello come meglio crede, e di certo non mi metto a giocare con clienti che mi danno problemi e che, per qualche euro e delle incomprensioni girano sui forum denigrando aziende serissime.
    Noi cerchiamo di rispettare tutti e di essere sempre cordiali, ma ci sono persone che non rispettano il nostro lavoro, questa discussione dall'inizio alla fine ne è l'esempio, così come la tua risposta.

    Saluti.
    Mah, se interpreti la mia risposta irrispettosa o poco cordiale comprendo meglio come mai si verificano spesso incomprensioni con i clienti. Che ti devo dire? Libero di coltivare il tuo orticello come meglio credi, personalmente ho un'opinione diversa sul rapporto da tenere con i clienti e nella mia azienda sono fiero di praticarla: spero che tu me lo conceda.

    Ti garantisco che con un atteggiamento diverso il lavoro dà più soddisfazione e alla fine vivi anche una vita più serena e libera dalle frustrazioni.

    Sono dispiaciuto solo per il fatto che, in questo come in altri topic, percepisco una velata tendenza a giustificare, a difendere la categoria. Ovviamente è solo una mia sensazione: anche questa spero di poterla esprimere. Come vedi, lo faccio con educazione.

    Buona fortuna

  18. #18
    User L'avatar di Shazan
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Catania
    Messaggi
    340
    Citazione Originariamente Scritto da Ginetto Visualizza Messaggio
    Sono dispiaciuto solo per il fatto che, in questo come in altri topic, percepisco una velata tendenza a giustificare, a difendere la categoria.
    Giusto per essere chiari, se ti riferisci ai miei interventi nell'altro thread, non intendevo affatto difendere il tuo attuale fornitore, in quanto, se è vero che ha allocato un servizio semidedicato su un server che non ne rispetta i requisiti propagandati, è oggettivamente altamente disdicevole (per usare un eufemismo...).
    Tuttavia, essendo solo una possibilità e non sapendo di chi stessi parlando, volevo evidenziare tutte le alternative.
    Noamweb- Domini, hosting, VPS, server dedicati

  19. #19
    User
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Roma
    Messaggi
    13
    Ciao Shazan, non posso far altro che ringraziarti per l'attenzione che hai prestato alla mia problematica, così come gli altri che lo hanno fatto. Ho scritto "in questo come in altri topic", senza necessariamente riferirmi al mio.

  20. #20
    Moderatore L'avatar di francois007
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Debian City
    Messaggi
    888
    Segui francois007 su Twitter Aggiungi francois007 su Facebook
    Citazione Originariamente Scritto da Ginetto Visualizza Messaggio
    Mah, se interpreti la mia risposta irrispettosa o poco cordiale comprendo meglio come mai si verificano spesso incomprensioni con i clienti. Che ti devo dire? Libero di coltivare il tuo orticello come meglio credi, personalmente ho un'opinione diversa sul rapporto da tenere con i clienti e nella mia azienda sono fiero di praticarla: spero che tu me lo conceda.

    Ti garantisco che con un atteggiamento diverso il lavoro dà più soddisfazione e alla fine vivi anche una vita più serena e libera dalle frustrazioni.

    Sono dispiaciuto solo per il fatto che, in questo come in altri topic, percepisco una velata tendenza a giustificare, a difendere la categoria. Ovviamente è solo una mia sensazione: anche questa spero di poterla esprimere. Come vedi, lo faccio con educazione.

    Buona fortuna
    La tua risposta è stata molto irrispettosa nei riguardi di chi sta seguendo questo topic e ha in firma la propria azienda.
    Nella maggior parte dei casi in situazioni simili si cerca sempre un accomodamento tra le parti, ma devi pur capire che oggi molte aziende vengono denigrate continuamente per delle stupide incomprensioni. Reputo questo topic irrispettoso non solo verso la mia categoria, ma anche verso altre aziende etichettate dai clienti in ogni modo possibile.
    Nella risposta di Vhosting c'è una chiave di lettura molto chiara su quello che è successo, ma si vede che il cliente non conosceva gli strumenti che il proprio fornitore di servizi gli aveva messo a disposizione: allora che si fa? Si va in giro per i forum a denigrare, offendere gratuitamente e sparare a zero solo perché (e l'ho ribadito più volte nel corso di questo topic) le cause delle nostre disavventure sono da ricercare solo in noi stessi, e nello specifico nella mancanza di conoscenza dello strumento di gestione host che si ha davanti.
    Il resto si commenta da solo, inoltre non sono qui per difendere nessuno, ma di fronte a un attacco del genere mi sono sentito per un attimo tirato in ballo, perché se ciò dovesse accadere a me non so in che modo reagirei nei confronti del mio cliente.
    Le tue sensazioni sono errate, in più per quel che mi riguarda cerco di avere a che fare solo con persone educate sia nel privato ma soprattutto nel lavoro. Chi non da retta alle linee guida, ai termini di servizio e li viola continuamente è fuori immediatamente.
    Ti giro solo una domanda e per qualche istante calati nei nostri panni: se tu fossi un fornitore di servizi di hosting e un tuo cliente abusasse con la propria email inviando spam, lo avviseresti o lo butteresti via dal tuo server immediatamente? Io li sbatto fuori senza avvisarli, se una macchina, un IP finisse in una qualsiasi blacklist, avrei seri problemi con altri 400 clienti (tutti i siti che ospito su quel server).
    Nel nostro lavoro tuteliamo in ogni modo i nostri clienti, ma pare che "certi" clienti comprendano solo le proprie ragioni e non quelle degli altri. Un server per me è come un condominio, con delle regole da rispettare per la convivenza civile e serena di tutti.

    Saluti.

  21. #21
    User L'avatar di Shazan
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Catania
    Messaggi
    340
    Citazione Originariamente Scritto da francois007 Visualizza Messaggio
    se tu fossi un fornitore di servizi di hosting e un tuo cliente abusasse con la propria email inviando spam, lo avviseresti o lo butteresti via dal tuo server immediatamente? Io li sbatto fuori senza avvisarli, se una macchina, un IP finisse in una qualsiasi blacklist, avrei seri problemi con altri 400 clienti (tutti i siti che ospito su quel server).
    Anche qui mi sembra un modo di agire un po' troppo drastico... nel 95% dei casi, l'utente è ignaro del fatto che dal suo account sta partendo dello SPAM, per cui buttarlo fuori su due piedi non mi sembra una misura corretta. Gli si disattiva la possibilità di inviare o, al massimo, gli si sospende l'account dopo averlo informato, in attesa che possa intervenire per risolvere. Se poi i messaggi di SPAM sono inviati volontariamente (cosa che in 12 anni non mi è mai capitata), allora il discorso cambia...
    Noamweb- Domini, hosting, VPS, server dedicati

  22. #22
    Esperto L'avatar di cionfs
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Taranto
    Messaggi
    2,860
    Aggiungi cionfs su Facebook
    Quindi meglio rispondere ad un cliente, avere un IP in blacklist e far finire tutte le mail dello stesso server in blacklist che prevenire un botto di clienti che si lamentino a scapito di uno? Questo modo di fare le cose secondo me non è bene.

  23. #23
    User L'avatar di Shazan
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Località
    Catania
    Messaggi
    340
    Forse ti è sfuggita la parte in cui ho scritto che gli si toglie la possibilità di inviare (ti invito a rileggere meglio quello che ho scritto), cosi da non rischiare la blacklist e nessuno si lamenta.
    Non puoi considerare il cliente buono solo al momento di riscuotere, tutti, uno per uno, meritano rispetto e professionalità.
    Noamweb- Domini, hosting, VPS, server dedicati

  24. #24
    User
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    209
    Citazione Originariamente Scritto da cionfs Visualizza Messaggio
    Quindi meglio rispondere ad un cliente, avere un IP in blacklist e far finire tutte le mail dello stesso server in blacklist che prevenire un botto di clienti che si lamentino a scapito di uno? Questo modo di fare le cose secondo me non è bene.
    Ma ti sei letto la discussione?
    Quello che tu affermi è totalmente senza senso visto che nessuno ha mai avanzato pretese simili.

  25. #25
    User
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Roma
    Messaggi
    13
    Io li sbatto fuori senza avvisarli, se una macchina, un IP finisse in una qualsiasi blacklist, avrei seri problemi con altri 400 clienti (tutti i siti che ospito su quel server).
    Quello che dici è gravissimo, e vista la naturalezza con cui lo dici deduco che per te sia normale. Dal mio punto di vista invece esistono le vie di mezzo, come anche Shazan tenta di spiegare.

    Ora, visto che il tuo sito è in allestimento, per coerenza dovresti avvisare i tuoi clienti della tua filosofia aziendale, magari scrivendolo al posto della solita signorina sorridente con le cuffiette in testa, e possibilmente col solito tono perentorio. Spero almeno sarai daccordo che le regole del condominio si mettono in evidenza nella tromba delle scale e non si chiudono nel quadro elettrico dell'ascensore

    Non è una provocazione. Mi sono occupato per lavoro di certificare sistemi di qualità aziendale (ISO 9000). Il concetto di soddisfare l'aspettativa del cliente dovrebbe essere chiaro a tutti: l'aspettativa è una cosa molto relativa e non si possono creare aspettative sbagliate. Forse l'errore è tutto qui: patti chiari, amicizia lunga.

  26. #26
    Moderatore L'avatar di francois007
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Debian City
    Messaggi
    888
    Segui francois007 su Twitter Aggiungi francois007 su Facebook
    Citazione Originariamente Scritto da Ginetto Visualizza Messaggio
    Quello che dici è gravissimo, e vista la naturalezza con cui lo dici deduco che per te sia normale. Dal mio punto di vista invece esistono le vie di mezzo, come anche Shazan tenta di spiegare.

    Ora, visto che il tuo sito è in allestimento, per coerenza dovresti avvisare i tuoi clienti della tua filosofia aziendale, magari scrivendolo al posto della solita signorina sorridente con le cuffiette in testa, e possibilmente col solito tono perentorio. Spero almeno sarai daccordo che le regole del condominio si mettono in evidenza nella tromba delle scale e non si chiudono nel quadro elettrico dell'ascensore

    Non è una provocazione. Mi sono occupato per lavoro di certificare sistemi di qualità aziendale (ISO 9000). Il concetto di soddisfare l'aspettativa del cliente dovrebbe essere chiaro a tutti: l'aspettativa è una cosa molto relativa e non si possono creare aspettative sbagliate. Forse l'errore è tutto qui: patti chiari, amicizia lunga.
    Se permetti metto in firma il dominio che voglio, non è l'unico che utilizzo per vendere i miei servizi. I miei clienti hanno, oltre al sistema dei ticket, anche il mio numero personale per comunicare con me: tu tieniti pure stretta la tua segretaria. Le vie di mezzo sono adottate solo da persone mediocri nel momento in cui hanno deciso di piegarsi a qualcun'altro: nello specifico ho riportato un esempio di attività di spam effettuata volontariamente da un cliente. Ho il difetto di essere una persona fin troppo pratica e onesta, quindi concludo a breve senza rispondere più a nessuno in questo topic.
    Inoltre quando scrivo parlo usando il condizionale! In più non ti sei calato nei panni di un fornitore di servizi di hosting, quindi continui a scrivere solo per il gusto di farlo e accendere il mio animo. In tutta onestà una persona come te non risponde ai miei standard, quindi oltre a stare alla larga dai miei servizi se devi continuare a rispondere fallo senza uscire dal seminato del topic e di quello che ti si chiede.
    Ribadisco il concetto che sono io che in ultima analisi decido con chi lavorare, ovvero con chi avere a che fare.
    Del tuo C.V. non so che farmene, tantomeno delle certificazioni, qui si va fuori tema spesso e non ha senso continuare. Saluto tutti e ci becchiamo in discussioni più interessanti di questa. Buona continuazione.

    Saluti.

  27. #27
    User
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    209
    Citazione Originariamente Scritto da francois007 Visualizza Messaggio
    Saluto tutti e ci becchiamo in discussioni più interessanti di questa. Buona continuazione.
    Saluti.
    Secondo me questa discussione è molto interessante, anche se "calda", in quanto mette in luce che non basta avere un'azienda, quindi ritenersi imprenditori, ma è necessario avere la capacità di saper gestire i propri clienti al meglio, senza per questo venire meno al rispetto reciproco, e non considerare tutti potenziali disturbatori o cause di danni.
    Se non si è in grado di comprendere questo forse è meglio evitare di investire tempo e risorse in un'attività propria, dubito fortemente che un'azienda gestita così possa avere futuro.

  28. #28
    Consiglio Direttivo
    Bibliotecario
    L'avatar di Leonov
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Biblioteca del Forum.
    Messaggi
    11,607
    Salve a tutti.

    Le opinioni di ciascuno sono state espresse in maniera molto chiara, e decisamente appassionata, portando però tutto il filone pesantemente fuori tema.


    Chiediamo a tutti i partecipanti di procedere, se lo ritengono strettamente opportuno e in tema con l'oggetto della discussione, nel rispetto reciproco personale e professionale.

    Ulteriori divagazioni e attacchi incrociati comporteranno la chiusura immediata del thread.

    Grazie della collaborazione.
    MODBiblioteca del Forum gt --- Kàspar Àiolos Lèonov, Ph.D. --- Bibliosaurus ModSenior e Bibliotecario del Forum gt. Al vostro servizio.
    Regole della Casa --- Web Marketing Festival! A Rimini; a giugno! La festa della formazione. Passa a trovarci.
    Sono con te, sei con me.

  29. #29
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Milano
    Messaggi
    8
    Spero il mio non venga visto come un attacco incrociato, ma come una semplice replica alle affermazioni di Vhosting in risposta al mio post iniziale e mi scuso se non riuscirò ad essere sintetico:

    da molti anni ormai nel pannello plesk e' presente una opzione nella homepage chiamata "Resource Usage" questa opzione visualizza i consumi CPU/RAM/Processi PHP.
    Nel mio pannello “Resource usage” mi permetteva di vedere solo la banda occupata, e lo spazio di hard disk ma non CPU/RAM/Processi PHP. In ogni caso, il punto dolente è che pur avendo chiesto ragione di questo asserito overload, anche via ticket, non ho ricevuto alcuna indicazione utile per capire dove fosse il problema. Mi è stato detto solo che “il sito ha causato un disservizio saturando le risorse di sistema”. Nessun suggerimento su possibili cause o rimedi. Solo l'obbligo di cambiare piano. Magari la cosa poteva essere risolta cambiando qualche settaggio nel sito e tenendo il vecchio piano, invece di imbarcarmi in un trasloco.

    ...noi NON ABBIAMO NEGATO all'utente un backup del sito in quanto semplicemente, l'utente non ce lo ha mai richiesto
    Falso. L'ho richiesto eccome un backup. Nella stessa risposta citata, chiedevo esplicitamente, in attesa di consultarmi con i clienti. “Possiamo nel frattempo scaricare in locale il backup del sito?”
    A questa richiesta non ho avuto nessuna risposta.

    se l'utente non avesse accettato, il sito sarebbe stato messo online e dato un periodo di X tempo per migrare presso altre strutture.
    Questo come avrei dovuto saperlo? Non è una opzione che mi sia stata prospettata, e scopro solo ora che c'era questa possibilità.

    L'utente ci ha sempre contattato negli orari in cui noi non eravamo collegati e ovviamente , non riceveva nessuna risposta da parte nostra, in caso di urgenze come esplicitamente scritto nel nostro sito bisogna usare il ticket e non skype
    Ho provato sia negli orari previsti (orari peraltro molto discutibili) sia al di fuori. Tempo prima la chat funzionava anche fuori dagli orari, ora nemmeno dentro. Ovviamente non ho la pretesa che la chat risolva i problemi, per i quali ci sono i ticket, ma essendo un servizio offerto, ho tentato di usarlo per avere risposte veloci, ma senza successo.

    solo 1 volta e' capitato un ritardo nella replica al ticket in quanto l'utente ha replicato ca 5 volte a distanza di ore/minuti nello stesso ticket e questo tipo di cose fanno rallentare le operazioni di supporto, in quanto il sistema ad ogni replica mette in coda il ticket.
    Le repliche sono state solo due, e non cinque, e a distanza di ore, ma alla seconda mi è stato risposto subito, dopo circa un minuto. Ma non finivano in coda?

    il sito non era compatibile con l'infrastruttura cloud, il sito dell'utente riceveva errore 500 e noi pur dicendo cosa era che non andava, l'utente ha insistito dicendo che cio' che lui faceva era corretto e invece non lo era.
    Questo sarebbe il livello di assistenza? Potrei avere commesso degli errori di configurazione, ma nessuno ha voluto controllare. Eppure non sarebbe costato molto. Capisco che non entrino nel merito di quanto da me caricato, ma stiamo parlando solo di configurazione iniziale di un CMS, e credo sia abbastanza normale da chiedere in assistenza, visto anche lo stato di “emergenza” in cui mi son venuto a trovare. Ho seguito comunque le istruzioni, ma qualcosa ancora non funzionava. Alla fine hanno deciso che il cloud non era compatibile con il mio sito. Possibile che un normale sito Joomla 2.5 non sia compatibile?

    pertanto l'utente sino adesso ha solamente speso:
    1. Costo servizio pagato il 24/12/2012 €19,50 EUR con registrazione dominio inclusa nel prezzo
    2. Upgrade effettuato in data 14/10/2013 €17.51 EUR con migrazione dati inclusa nel prezzo
    3. Totale speso dall'utente tra acquisto, registrazione dominio, upgrade e migrazione dei dati: 37.01
    Cosa dimostrerebbe la pubblicazione di quanto speso? Che trattandosi di pochi euro non potevo pretendere di più? Il punto non è quanto ho speso, visto che i prezzi non li ho stabiliti io, né ho affermato di non avere ricevuto il rimborso per lo spazio cloud. Semmai questa cosa dimostra come ragiona il provider. Se non spendi abbastanza non sei considerato degno di ricevere una assistenza decente.

    L'utente ha aperto il ticket di richiesta rinnovo il 04/12/2013, nel frattempo sfortunatamente, e' arrivata la fattura proforma di rinnovo che come da contratti accettati dall'utente in fase di acquisto, viene emessa 20 giorni prima della scadenza del servizio, e per questo motivo e' stato scritto via ticket che il rinnovo scontato non era possibile per servizi con fattura gia' emessa. Noi non abbiamo preso in giro nessuno. Ovviamente anche in questo caso l'utente ha nuovamente offeso il nostro operato dicendo che eravamo poco seri.
    Io ho seguito semplicemente quanto riportato nella email:“Questa offerta e' valida solo sino al 15/12/2013 ed e' valida solo ed esclusivamente per coloro che vorranno anticipare il rinnovo del servizio risparmiando quindi il 30% sul prezzo del servizio acquistato” Non si parlava quindi di emissione di fattura, ma solo di anticipo del rinnovo (che sarebbe iniziato il 24/12/2013). Se mi arriva una offerta che mi dà 13 giorni per aderire, non mi aspetto che questa invece scada dopo 2!

    L'utente non ha OSATO solo 1 volta a lamentarsi, ma quasi ad OGNI TICKET aperto l'utente ha avuto SEMPRE qualsosa da ridire sul nostro operato, o per un motivo o per un altro, l'utente ha avuto sempre qualcosa da ridire su di noi.
    Questo è palesemente falso, anche se dipende da come si interpretano le parole. Chi si rivolge all'assistenza è perché lamenta un problema che vorrebbe risolto. Non necessariamente il cliente incolpa l'assistenza di tale problema, ma cerca principalmente di giungere ad una soluzione. L'unica preoccupazione che ho riscontrato invece è quella di dare una risposta qualsiasi al cliente, tanto son comunque problemi suoi se qualcosa non funziona.
    Ah, notate l'uso dei termini: l'utente ha “OSATO”! Ma che arroganza! Chi si credono di essere per pensare che nessuno possa “osare” a lamentarsi di qualcosa?!

    Il cliente e' stato ""invitato"" ad migrare presso altre strutture...
    Anche qui complimenti per l'ipocrisia di queste parole. Non è certo solo un “invito” quando tu provider mi modifichi e blocchi i nameserver di un dominio regolarmente pagato, puntandoli sulla tua pagina e impedendomi di fatto di usare quel dominio.

    [...]Lieto di non avere più nulla a che fare con voi
    Questa frase e' stata scritta da parte dell'utente dopo la negazione del rimborso del dominio .it
    che l'utente ha PRETESO e che noi abbiamo NEGATO,
    Questa è una questione che non avevo sollevato, ma visto che è stata citata parliamone: Cosa si intende con la parola “preteso”? Io ho semplicemente chiesto e anche con cortesia. Avendo pagato un dominio che è stato trasferito prima dell'inizio del periodo cui si riferisce il pagamento, mi sono permesso di chiedere cortesemente se potevo essere rimborsato, ma senza nessuna pretesa. Sono pochi spiccioli e non ne avrei certo fatto un problema, ma anche qui l'ennesima risposta seccata mi ha fatto pronunciare quella frase.
    Esprimere sollievo per non aver più nulla a che fare con loro è una offesa? Ma che animo sensibile! Non ci vedo comunque alcuna offesa, in quanto è solo l'espressione del mio disappunto.

    l'utente si e' SEMPRE, almeno via ticket, lamentato del nostro operato/servizio...
    “Sempre lamentato”? Questi signori dovrebbero rileggersi i ticket e vedrebbero che non ho affatto perso tempo in lamentele, se non con quella della frase citata.
    Questi signori possiedono una "sensibilità" molto elevata, ma una scarsa conoscenza dell'italiano. Scambiare richieste di intervento, o di chiarimento, per offese ne è la prova più evidente. Non voglio tediare nessuno con la pubblicazione dei contenuti di comunicazioni private, ma posso assicurare di non avere mai usato toni offensivi. Credo siano molto più offensivi i comportamenti che ho subito.

    ...tuttavia se avessimo applicato lo sconto del 30% l'utente avrebbe rinnovato per un altro anno, appena noi abbiamo scritto che non era possibile, da quel momento il servizio offerto non era piu all'altezza dell'utente e non piu' di suo gradimento...
    Il problema per me non è lo sconto o il rimborso, che alla fine son poca cosa. Il problema è che migrare altrove implica perdere diverso tempo non retribuito nel trasferire e riconfigurare con il rischio di incontrare possibili problemi che possono mettere il sito fuori uso per un certo tempo.
    Pertanto, in linea generale, meglio pagare ma essere certi che tutto funzioni, e se c'è uno sconto tanto meglio. Ma se oltre a pagare devo anche avere a che fare con una assistenza arrogante che tratta i miei dati secondo il loro umore e che mi fa rimanere in balia dei loro problemi e dei loro modi, allora no. Non ho certo migrato perchè mi è stato negato lo sconto, ma per l'atteggiamento insopportabile.
    Qui c'è stata una serie di singoli episodi che si sono sommati finché la misura è stata colma e mi ha fatto dire: “Basta!”

    Non e' che noi c'e' ne siamo accorti ... e' una procedura del tutto automatizzata
    E' una procedura automatizzata che parte però dal momento in cui il vecchio provider rilascia il dominio, e siccome (mi è stato spiegato) ci sono cinque giorni disponibili per farlo, il vecchio provider può decidere se rilasciarlo subito, come invece tenerlo fino all'ultimo giorno. Nel mio caso il rilascio è avvenuto immediatamente. Nessun problema.

    Molto probabilmente, forse, l'utente non e' stato gestito da parte nostra nel migliore dei modi, ma questo e' sicuramente stato causato dal modo di porsi dell'utente, sempre nel modo sbagliato verso di noi, e noi, non abbiamo MAI offeso in nessun modo l'utente cosa che non si puo' dire al contrario.
    Come “mea culpa” non è male! L'azienda ha sì sbagliato, ma sempre per colpa del cliente?!
    L'arroganza continua, ed ora è del tutto evidente!
    Ovviamente è fuori discussione che questi signori possano ammettere la loro benchè minima loro mancanza.
    Penso che chi leggerà questo thread ormai abbia elementi a sufficienza per trarre le somme.
    Per quanto mi riguarda posso solo concludere affermando di essere lieto di non avere più nulla a che fare con gente come questa.

  30. #30
    Moderatore L'avatar di francois007
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Debian City
    Messaggi
    888
    Segui francois007 su Twitter Aggiungi francois007 su Facebook
    Carissimo Pierantonio nessuno vuole difendere nessuno, me per primo. Ai miei clienti consiglio sempre di effettuare periodicamente il backup del proprio CMS e del database dei sito (da uplodare sul nuovo spazio web in caso di trasferimento), così come consiglio di utilizzare il POP per le email invece del protocollo IMAP (con il POP le email si scaricano e restano in locale all'interno di thunderbird, per esempio ).
    Nel momento in cui si decide per un motivo "X" di cambiare host, si ha tutto in casa e si trasferisce non appena il nuovo provider ha allineato il suo spazio al nuovo nameserver.

    Se lei avesse operato in tal senso forse a quest'ora non sarebbe così arrabbiato.
    A volte basta poco per non perdere ore dietro a ticket e il lavoro di trasferimento effettivo si conclude al massimo in mezz'ora.

    Spero che lei faccia tesoro di quanto le ho consigliato, i dati per me sono sacri e cerco di far comprendere a tutti che le operazioni di backup CMS e database sono la bibbia di chi ha un sito web.
    Le faccio i miei migliori auguri e spero che per il futuro lei non incappi più in situazioni simili.

    Saluti.

  31. #31
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Milano
    Messaggi
    8
    Citazione Originariamente Scritto da francois007 Visualizza Messaggio
    ...
    Ai miei clienti consiglio sempre di effettuare periodicamente il backup del proprio CMS e del database dei sito (da uplodare sul nuovo spazio web in caso di trasferimento)
    ...
    Se lei avesse operato in tal senso forse a quest'ora non sarebbe così arrabbiato.
    A volte basta poco per non perdere ore dietro a ticket e il lavoro di trasferimento effettivo si conclude al massimo in mezz'ora.
    ...
    Carissimo francois, la ringrazio per il consiglio, che è sempre ben accetto. Conosco bene l'importanza di avere un backup aggiornato del proprio sito, ed infatti avevo impostato un crontab che creava quotidianamente un backup sul server. Solo saltuariamente tuttavia scaricavo questi backup in locale, e sicuramente questo è stato un mio limite. Risulta però impegnativo scaricare quotidianamente 7-800 mb di backup del sito. Il problema è che ritenevo sufficiente difendere i miei dati da attacchi esterni, e non immaginavo di dovermi difendere dal mio stesso fornitore. Sono convinto comunque non ci fosse una vera volontà di sequestro dei dati, ma che si sia trattato più che altro di una loro "leggerezza".
    Un upload di 800 mb richiede comunque parecchie ore, almeno con la mia connessione. In mezz'ora al massimo si setta tutto una volta che sono caricati i dati, e sempre che non ci siano imprevisti.
    Per il futuro adotterò soluzioni più consone, come l'utilizzo di server esterni dove conservare i backup trasferendoli in automatico via ftp.

  32. #32
    Moderatore L'avatar di francois007
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Debian City
    Messaggi
    888
    Segui francois007 su Twitter Aggiungi francois007 su Facebook
    Citazione Originariamente Scritto da unirr.it Visualizza Messaggio
    Carissimo francois, la ringrazio per il consiglio, che è sempre ben accetto. Conosco bene l'importanza di avere un backup aggiornato del proprio sito, ed infatti avevo impostato un crontab che creava quotidianamente un backup sul server. Solo saltuariamente tuttavia scaricavo questi backup in locale, e sicuramente questo è stato un mio limite. Risulta però impegnativo scaricare quotidianamente 7-800 mb di backup del sito. Il problema è che ritenevo sufficiente difendere i miei dati da attacchi esterni, e non immaginavo di dovermi difendere dal mio stesso fornitore. Sono convinto comunque non ci fosse una vera volontà di sequestro dei dati, ma che si sia trattato più che altro di una loro "leggerezza".
    Un upload di 800 mb richiede comunque parecchie ore, almeno con la mia connessione. In mezz'ora al massimo si setta tutto una volta che sono caricati i dati, e sempre che non ci siano imprevisti.
    Per il futuro adotterò soluzioni più consone, come l'utilizzo di server esterni dove conservare i backup trasferendoli in automatico via ftp.
    Molti provider offrono anche l'utilizzo della shell ai propri clienti, basta utilizzare tool come rsync al posto di ftp, così a primo colpo si perde un pò di tempo, ma nei backup successivi si impiega meno tempo perché rsync sincronizza i vecchi dati con quelli attuali nel suo spazio host e scarica solo le modifiche: tempo un paio di minuti e il gioco è fatto
    Potrò sembrare pedante e perfezionista, ma con rsync si preservano i permessi cartelle e file, in più è un tool opensource molto ben documentato. Come vede non serve acquistare un altro servizio, al massimo dedicare un hd esterno per salvare i dati del suo sito.

    A presto Pierantonio, saluti.

  33. #33
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Milano
    Messaggi
    8
    Citazione Originariamente Scritto da francois007 Visualizza Messaggio
    Molti provider offrono anche l'utilizzo della shell ai propri clienti, basta utilizzare tool come rsync al posto di ftp, così a primo colpo si perde un pò di tempo, ma nei backup successivi si impiega meno tempo perché rsync sincronizza i vecchi dati con quelli attuali nel suo spazio host e scarica solo le modifiche: tempo un paio di minuti e il gioco è fatto
    Ottimo suggerimento! Conosco i backup incrementali, ma non usando Linux non conoscevo questo strumento. Il mio provider in effetti mi permette l'uso della shell (via SSH). Nel mio attuale piano è compreso anche il backup automatico giornaliero su server dedicato, ma onde evitare i problemi di cui sopra potrei cercare il modo di installare rsync, o qualcosa di analogo, su Windows.

    Grazie Francois e saluti.

  34. #34
    Moderatore L'avatar di francois007
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Località
    Debian City
    Messaggi
    888
    Segui francois007 su Twitter Aggiungi francois007 su Facebook
    Puoi usare cwRsync, è come avere rsync in chiave linuxiana su Winzozz
    Ricordi solo di prestare la massima attenzione a rsync, è uno strumento perfetto ma tosto da apprendere (tosto perché lavora solo a senso unico, sorgente_sito_web -----> destinazione_pc_hd_esterno, che non devono essere mai invertiti, pena la sincronizzazione dei vecchi dati con quelli che ha sul suo spazio web).
    Un ultimo consiglio, i dati li salvi anche in locale (sul proprio pc o hd esterno)... Dopo questa esperienza fatta di malintesi tra lei e Vhosting mi dia retta
    Purtroppo molti processi sono del tutto automatizzati e le assicuro che il suo vecchio provider è in buona fede nell'asserire quello che le ha illustrato "tecnicamente" nella sua risposta.

    A presto Pierantonio, saluti.

  35. #35
    User
    Data Registrazione
    Oct 2013
    Località
    Caserta
    Messaggi
    86
    Segui MarioBarbato su Twitter Aggiungi MarioBarbato su Google+ Aggiungi MarioBarbato su Facebook
    Anch'io ho avuto tanti portali su v-hosting. Pensate per un problema, dipeso da me, ho avuto a che fare addirittura con il proprietario che mi pare si chiamasse Vincenzo, o una cosa del genere.

    Mi pare strano ti sia trovato in una spiacevole situazione con un servizio così professioanale.
    Trucchi per ogni cosa!

  36. #36
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2014
    Località
    Milano
    Messaggi
    8
    Avevo letto anche io commenti positivi riguardo a questo signor Vincenzo, ma temo che nel tempo siano cambiate le cose. Probabilmente la proprietà è stata ceduta, o sono subentrati nuovi soci, o chissà che altro. Io ho avuto risposte sempre e solo da un'unica persona, tale Martin Pietsch, che non credo sia un semplice dipendente, vista la gestione "disinvolta" dei miei dati.

  37. #37
    Consiglio Direttivo
    Bibliotecario
    L'avatar di Leonov
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Biblioteca del Forum.
    Messaggi
    11,607
    Salve a tutti.

    Giunti all'ennesimo post in cui la discussione è stata trasformata in uno spazio per risolvere controversie tra un privato e un'azienda — controversie tra l'altro che chi ha postato il proprio parere ritiene in ogni caso non risolubili — e per postare elementi non attinenti al tema originale, si provvede a chiudere.

    Ai lettori il compito di formarsi liberamente un'opinione in base ai contenuti qui presenti.


    Gli attori coinvolti nella controversia sono invitati a proseguire il dibattito, se lo riterranno necessario, in forma privata e al di fuori del Forum gt.

    Grazie della collaborazione.
    MODBiblioteca del Forum gt --- Kàspar Àiolos Lèonov, Ph.D. --- Bibliosaurus ModSenior e Bibliotecario del Forum gt. Al vostro servizio.
    Regole della Casa --- Web Marketing Festival! A Rimini; a giugno! La festa della formazione. Passa a trovarci.
    Sono con te, sei con me.

Discussione Chiusa

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.