+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 7 di 7

META title META description META keywords in joomshopping

Ultimo Messaggio di FDA il:
  1. #1
    User L'avatar di Mimmo82
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    359

    META title META description META keywords in joomshopping

    Ciao a tutti,
    sto iniziando a lavorare su joomshopping, e vorrei soffermarmi su i tag in oggetto, per capire meglio quanto siano utili , a cosa siano utili e se davvero bisogna replicarli su ogni singlo articolo, su ogni singola categoria...

    Non Ŕ la prima volta che li "noto", e ignorantemente altre volte ho sempre sorvolato lasciando blank i campi in questione. Oggi vorrei capire meglio con voi quanto utili siano in termini SEO o altro...

    Qualche esperto?

    Grazie come sempre
    Non provarci. Hai gia perso...

  2. #2
    FDA
    FDA Ŕ offline
    Moderatore L'avatar di FDA
    Data Registrazione
    Sep 2012
    LocalitÓ
    Napoli
    Messaggi
    1,878
    Segui FDA su Twitter Aggiungi FDA su Google+ Aggiungi FDA su Facebook
    I meta title e description sono indispensabili e devi sceglierli pensando sia alle parole chiave con le quali vuoi essere trovato (sopratutto il title) sia agli utenti.

    Pensando a Google, devi intercettare un'esigenza dell'utente espressa attraverso una ricerca, meglio se specifica, convincendolo tramite i testi e gli altri elementi (breadcrumb, rich snippet, sitelink). Google potrebbe cambiare il tuo title e la tua description, ma all'inizio non pensare a questo e concentrati su questi due elementi in ottica utente.

    I meta keywords lato seo non servono, ma alcuni componenti li usano in altro modo (non so se sia il caso di JoomShopping).

    Quanto sono utili il titolo e la descrizione?
    Immagina di pubblicare la ricerca del salame di cioccolato con un titolo che non include il testo "Salame di cioccolato": probabilitÓ di trovare la ricetta molto bassa.
    Osserva invece come fa un professionista. Questo Ŕ il primo risultato: ricette.giallozafferano.it/Salame-di-cioccolato.html
    Guarda il sorgente e recupera la pagina con questo tool: developers.google.com/structured-data/testing-tool/
    Nota alcune cose:
    1) Il title Ŕ del tipo key generica + key specifica + key brand (Ricetta + Salame di cioccolato + Le Ricette di GialloZafferano.it)
    2) Le varianti della key "ricetta" (ricetta, ricette) compaiono 3 volte in tutto: 2 volte nel titolo e 1 nell'url (sottodominio ricette.giallozafferano.it)
    3) Titolo e Descrizione non risultano troncati.
    4) Dai dati strutturati viene prelevata un'informazione utile a chi cerca una ricetta: il tempo necessario per la preparazione. L'utente considera un risultato di questo tipo pi¨ professionale e aumenta la credibilitÓ.
    5) La descrizione Ŕ scritta in linguaggio naturale per l'utente e non per le macchine.

    Suggerimento: studia i migliori siti dei tuoi concorrenti pi¨ agguerriti.

  3. #3
    User L'avatar di Mimmo82
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    359
    Grazie FDA. Studio...!!
    Non provarci. Hai gia perso...

  4. #4
    User L'avatar di Mimmo82
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    359
    Mi viene un dubbio, quindi da quel che ho letto su, ipotizzando che io produco caramelle, nel campo META TITLE inserisco "Vendita di caramelle buone e belle. Spedizione gratuita", mentre nel campo META description inserisco "Caramelle di tutti i frutti, colori, gusti, formati. PossibilitÓ di fare caramelle personalizzate, unico colore e bicolore."
    Mentre nel campo META keywords "caramelle, fruttose, gustose, spedizione gratis, colorate"

    Corretto?

    Grazie
    Non provarci. Hai gia perso...

  5. #5
    FDA
    FDA Ŕ offline
    Moderatore L'avatar di FDA
    Data Registrazione
    Sep 2012
    LocalitÓ
    Napoli
    Messaggi
    1,878
    Segui FDA su Twitter Aggiungi FDA su Google+ Aggiungi FDA su Facebook
    Ciao,
    se parliamo di Google possiamo lasciare vuoto il meta keywords.

    Non so se il title scelto da te per le caramelle sia quello giusto, a occhio non mi sembra particolarmente persuasivo. Parole come "Vendita" vanno bene se sei un grossista e anche in questo caso avrei forti dubbi (title tipico delle directory).

    "Spedizione gratuita" puoi considerarlo per la description, sempre che tu ti rivolga a un utente predisposto ad acquistare subito, cosa improbabile con le caramelle ma valida in linea di principio per alcune pagine degli ecommerce. In qualche caso una frase come "Spedizione gratuita" allontana invece di avvicinare. Tutto dipende dall'utente che vuoi intercettare, dalle sue intenzioni, dallo scopo della tua pagina e dal processo che porta dai bisogni alla decisione d'acquisto.

    Devi metterti nei panni di un utente che, avendo fatto una data ricerca, si trova nelle serp il tuo risultato: se fossi al suo posto faresti clic?
    La questione Ŕ complessa perchÚ investe l'intenzione dell'utente.

    Considera anche che la vera conversione non si realizza quando l'utente fa clic da Google, ma quando puoi essere certo di avere raggiunto il tuo scopo, che pu˛ essere facile da misurare (vendita, registrazione) oppure difficile (brand awareness).

    Ultima considerazione: non esiste soltanto Google e l'utente pu˛ atterrare sulla tua pagina in tanti modi (social network, newsletter, link interni ed esterni al sito).
    Il tuo titolo Ŕ di fatto una promessa e un'anticipazione del contenuto, deve quindi descrivere con massima sintesi ma anche incuriosire l'utente, il tutto facendo attenzione a non tradire le aspettative come fanno certi siti acchiappa-clic.

  6. #6
    User L'avatar di Mimmo82
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    359
    Ops...grazie!
    Non provarci. Hai gia perso...

  7. #7
    FDA
    FDA Ŕ offline
    Moderatore L'avatar di FDA
    Data Registrazione
    Sep 2012
    LocalitÓ
    Napoli
    Messaggi
    1,878
    Segui FDA su Twitter Aggiungi FDA su Google+ Aggiungi FDA su Facebook
    Il title di un prodotto ecommerce Ŕ diverso da quello di un post del blog.
    Cerca di essere molto descrittivo e specifico inserendo informazioni come in questo esempio di fantasia:

    Marca: Bub¨
    Prodotto: Caramelle morbide
    Gusto: Liquirizia
    Serie: Disney (disegno Disney sul tubo con concorso per vincere un biglietto per Disneyland)
    Confezione: tubo da 15 caramelle, scatola da 84pz. uso bar

    Esempio di titolo del prodotto: Caramelle morbide Bub¨ Disneyland gusto Liquirizia conf. 84pz

    Nel corpo della pagina aggiungi pi¨ informazioni possibili, mentre nella description dipende a chi ti rivolgi (utente).
    Il caso di fantasia ci pone comunque qualche interrogativo: se mettessimo la marca all'inizio? Meglio Disney o Disneyland? Per rispondere a queste domande devi entrare nella testa e nelle intenzioni dell'utente (e nelle sue abitudini di ricerca). Possono darti una mano 3 cose:
    - lo studio degli ecommerce di successo
    - i tool per scovare le migliori keywords
    - l'analisi dei dati che raccogli man mano sulle tue pagine, inclusi quelli relativi ad alcuni test

    Se la marca Bub¨ fosse famosissima (Post-it Ŕ allo stesso tempo una linea di prodotti di 3M, un marchio di 3M, sinonimo di foglietto adesivo) e se la serie Disney spopolasse, una soluzione alternativa alla precedente potrebbe essere: Bub¨ Disney Caramelle morbide gusto liquirizia conf. 84 pz
    Ultima modifica di FDA; 15-06-15 alle 12:12 Motivo: Refuso.

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB Ŕ Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] Ŕ Attivato
  • Il codice [VIDEO] Ŕ Attivato
  • Il codice HTML Ŕ Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.