+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 13 di 13

Parere su Landing Page

Ultimo Messaggio di dropseo il:
  1. #1
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    7

    Parere su Landing Page

    Ciao a tutti, sono nuovo del forum, grazie per i grandi consigli!

    Avrei bisogno di un vostro parere su questa landing page: shaft-italia.it/prodotti/bitdefender/bitdefender.html

    lo scopo primario è quello di vendere quel prodotto.

    Grazie a tutti!

  2. #2
    Esperto L'avatar di alexs2k
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Taranto
    Messaggi
    2,106
    Ciao, benvenuto sul forum GT

    Prima di dirti come la penso vorrei chiederti: da dove provengono i visitatori che atterrano in questa pagina?

  3. #3
    Esperto L'avatar di filippotoso
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Località
    Gonars (UD)
    Messaggi
    283
    Mi associo alla richiesta di alexs2k inoltre potrebbe essere utile sapere su quale azione di conversione avete basato la progettazione della landing page.

    In altre parole, cosa deve fare l'utente una volta arrivato sulla landing page per ritenere quest'ultima efficace.

  4. #4
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    7
    Grazie ragazzi!

    Allora, in questo momento la campagna è "tarata" per far arrivare gente da siti di informatica, in particolare da quelli dove si parla di sicurezza.

    La conversione che si vuole ottenere è quella dell'acquisto (quindi il click sulla foto della scatola o sul pulsante "acquista subito" e la relativa conclusione dell'ordine)

  5. #5
    Esperto L'avatar di filippotoso
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Località
    Gonars (UD)
    Messaggi
    283
    In generale, sembra più la pagina di un sito web piuttosto che una landing page progettata per un’azione di conversione specifica.

    Più nello specifico:

    La barra di navigazione.
    L’utente che arriva sulla landing page deve essere messo di fronte ad una sola scelta: eseguire l’azione di conversione o abbandonare la pagina. La barra di navigazione, oltre ad occupare del prezioso spazio above the fold, distrae l’utente e lo allontana dall’azione di conversione.

    Più azioni di conversione
    La pagina offre due azioni di conversione principali: la demo di 30 giorno e l’acquisto.
    Una landing page dovrebbe contenere una, ed una sola azione di conversione. Se dai all’utente un’ampia gamma di scelte, rischi che prenda la peggiore delle vie: non agire affatto.

    L’azione di conversione non è visibile
    L’azione di conversione, qualunque essa sia, dovrebbe essere posizionata above the fold, nell’area dello schermo visibile senza effettuare lo scroll della pagina.

    Un appunto sul marketing del software
    Solitamente, quando è disponibile una versione dimostrativa di un prodotto software, si dovrebbe cercare di spingere il download del programma come azione di conversione. Questa azione risulta molto meno rischiosa per gli utenti rispetto all’acquisto a scatola chiusa, inoltre da la possibilità di acquisire i dati di contatto dell’utente (es, tramite una form di registrazione pre-download). Una volta che si hanno i dati dell’utente, si può creare una serie di followup che, ad esempio, suggeriscono all’utente di provare questa o quella funzione del programma, oppure lo invitano a scaricare dei plugin od anche a visionare dei video educativi e così via. Man mano che si avvicina la scadenza del periodo di prova, i messaggi dovrebbero spingere l’utente all’acquisto. In media il 50% delle registrazioni avviene negli ultimi 2/3 giorni del periodo di prova. Da provare anche l’offerta di uno sconto se l’utente si registra un dato giorno. Non è necessario che lo sconto sia molto rilevante, basta anche il 10% per convincere un potenziale cliente ad acquistare.

    La lista degli altri prodotti
    Da eliminare anche al lista degli altri prodotti che troviamo sulla destra. Distraggono l’utente con il rischio di perdere la conversione

    La pagina di acquisto
    Il link o bottone che rimanda all’acquisto dovrebbe far giungere l’utente sulla pagina di checkout. Più fasi intermedie si frappongono tra l’utente e l’acquisto, maggiore sarà il tasso di abbandono (circa il 10% per ogni passo aggiuntivo).

    La suddivisione B2C/B2B
    Solitamente suggerisco di effettuare questa separazione a livello di campagna promozionale (es. “Vuoi garantire la sicurezza della tua azienda?” oppure “Cerchi sicurezza per il tuo PC di casa?” e così via). Quando questo non è possibile, sarebbe meglio evitare di inserire due o più prodotti dedicati a mercati diversi all’interno della stessa landing page. Se, ad esempio, riscontrate che la vostra landing page attira maggiormente dei clienti B2C, allora potreste inserire (ad esempio in alto a destra) un pulsante che dice “Sei un cliente Business?”. Questo pulsante dovrebbe rimandare ad una landing page B2B dove si propone solo il prodotto dedicato a quel mercato.

    Troppi prodotti, troppe scelte
    3 prodotti B2C tra cui scegliere sono troppi. Personalmente anche due sono troppi. Se proprio proprio non potete fare a meno di proporli tutti e tre, dovreste tentare di mostrarli in un’ottica diversa. Ad esempio Antivirus 2009 la versione economica, Internet Security 2009 come versione base e Total Security 2009 con gli steroidi. In questo modo l’utente avrà una percezione del valore del prodotto diversa.

    Un po’ di copywriting
    Alcuni testi non sono molto motivanti. Le liste nei box dei prodotti sono prettamente tecniche (es. Modalita' Portatile) e non veicolano dei benefici tangibili per l’utente (es. “Risparmio energetico”, “Protezione contro gli Hacker”, etc.). La dimensione dei testi è troppo piccola. La lista del “Valore Aggiunto” è troppo lunga, sarebbe meglio suddividerla per categorie, magari con una breve introduzione più motivante. Nelle liste, gli utenti si soffermano principalmente sui primi elementi, elenchi con più di 10 elementi perdono efficacia.

    Diverse Landing Page
    Il processo di vendita di un software è tipicamente questo:

    - ricerca iniziale a partire da un problema o necessità
    - selezione del prodotto (o dei prodotti) da testare
    - periodo di test dei prodotti
    - selezione del prodotto
    - acquisto
    - supporto post vendita
    - acquisto di eventuali aggiornamenti

    In quest’ottica, sarebbe opportuno creare diverse landing page, come minimo:

    - selezione del prodotto + download. In questa landing page vengono messi in evidenza i vantaggi del proprio prodotto rispetto ai concorrenti e si spinge l’utente a scaricarlo.
    - acquisto: In questa landing page vengono messi in evidenza i vantaggi dell’acquisto, magari facendo leva sulle paure dell’utente (es. “Potresti perdere tutti i tuoi dati”, “Un virus potrebbe danneggiare il tuo PC”, e così via)
    - acquisto aggiornamento: “vendere ad un utente acquisito costa 5 volte meno di vendere ad un nuovo cliente” (Philip Kotler). In quest’ottica la landing page dovrebbe spingere l’utente a mantenere il comportamento precedente (es. “Hai già acquisto da noi, ti puoi fidare, il prodotto è valido altrimenti non lo avresti comprato in origine, etc.”).

    Per finire, c'è uno script javascript che ridimensiona la pagina in automatico, molto fastidioso.

  6. #6
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    7
    Grazie mille per questi preziosi e dettagliati consigli!

    Spero di poter ricambiare un giorno, ciao!

  7. #7
    User
    Data Registrazione
    Oct 2008
    Località
    Rimini
    Messaggi
    41
    Ti segnalo che con Chrome la pagina si visualizza completamente rotta.

  8. #8
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    7
    Grazie!

    PS è stata creata una pagina dedicata, cercando di seguire il più possibile i consigli: shaft-italia.it/prodotti/bitdefender/bitdefenderl.html

  9. #9
    Esperto L'avatar di alexs2k
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Taranto
    Messaggi
    2,106
    Ben poco da aggiungere all'analisi attenta e curata di filippotoso

    C'è un altro aspetto che a mio personale parere può condizionare il CR delle pagine: il messaggio di provenienza. Proprio a questo proposito ti chiedevo da dove provengono i visitatori

    Le cose (a parità di landing page ben fatta) potrebberò cambiare in base al sito di provenienza ed al messaggio presente sul sito.

    Ad esempio a parità di landing page potresti scoprire che convertono meglio i visitatori che provengono da un determinato annuncio adwords rispetto a quelli che provengono da un banner su un sito a tema.

    Ciò potrebbe dipendere da vari aspetti tra quali anche la headline dell'annuncio. Ad esempio potresti notare differenze di CR di annunci in cui includi i prezzi del software da quelli in cui non ne fai menzione.... potrei farti tantissimi altri esempi. Spero di aver reso l'idea. Ciao

  10. #10
    Banned
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    7
    Grazie per l'osservazione, è quello che stiamo cercando di monitorare per ottenere il massimo dalla campagna!

    Ciau
    Ultima modifica di mister.jinx; 27-01-09 alle 22:56 Motivo: qui il fullquote non serve ;-)

  11. #11
    User L'avatar di dropseo
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    129
    Citazione Originariamente Scritto da filippotoso Visualizza Messaggio
    In generale, sembra più la pagina di un sito web piuttosto che una landing page progettata per un’azione di conversione specifica.
    In genere, il 99% delle volte, sono costretto a creare delle landing pages per posizionare nel miglior modo possibile una determinata keywords.
    Creo una landing page per ogni keyword fondamentale, inserisco del testo approfondito e a tema, utilizzo tutti i "trucchi del mestiere" come tag h1 per evidenziare le keywords etc..

    I clienti chiedono giustamente che queste landing pages assomiglino il più possibile al sito "ufficiale", quindi creo la landing page utilizzando la struttura (menu, barre laterali, footer, etc..) del sito.

    Utilizzando questa tecnica ho ottenuto e ottengo ottimi risultati.

    Domande:
    1. Sono queste landing pages? Il traffico arriva solamente da ricerche spontanee sui motori di ricerca.

    2. Inserendo in queste landing pages contenuti come menu, barre laterali, footer e a volte altri blocchi (ad es. "Featured Properties") presenti ad esempio in home page, rischio qualche penalizzazioni dovute a contenuti duplicati?

    Spero di essere stato chiaro.

    Grazie.
    Programmatore web e SEO Professional alla Drop Srl

  12. #12
    Esperto L'avatar di alexs2k
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Località
    Taranto
    Messaggi
    2,106
    Citazione Originariamente Scritto da dropseo Visualizza Messaggio
    1. Sono queste landing pages? Il traffico arriva solamente da ricerche spontanee sui motori di ricerca.
    Certo che si , tutte le pagine sulle quali atterrano (appunto) i visitatori a prescindere dalla provenienza si possono classficare come landing page. E' un altro discorso eliminare i menù ed altri link esterni dalle landing page per ottimizzarne il CR

    2. Inserendo in queste landing pages contenuti come menu, barre laterali, footer e a volte altri blocchi (ad es. "Featured Properties") presenti ad esempio in home page, rischio qualche penalizzazioni dovute a contenuti duplicati?
    Bè di solito in tutti i siti i menù principali si ripetono in ogni pagina. Ben diverso è se crei della landing page con contenuto uguale per ogni comune italiano e ci cambi sono il nome della città all'interno della pagina.... quello potrebbe risultare penalizzante Ciao.

  13. #13
    User L'avatar di dropseo
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    129
    Chiarissimo.
    Quindi, la mia landing page avrà in comune alla home page:

    - menu principale di navigazione
    - footer con le classiche info
    - cartina dell'italia con elenco città principali (in flash)
    - sidebar con alcuni banner delle sezioni principali (immagini)
    - elenco di 8 proprietà "featured properties"

    Avrà però un testo approfondito su una specifica keyword, 30 - 40 righe, titoli vari che dividono il testo in paragrafi, immagini varie.
    Naturalmente i meta tag saranno diversi, title diverso, attributi alt e title diversi.

    Procedo?
    Programmatore web e SEO Professional alla Drop Srl

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.