+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 5 di 5

Adeguamento al nuovo REGOLAMENTO UE 2016/67

Ultimo Messaggio di Sermatica il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    5

    Adeguamento al nuovo REGOLAMENTO UE 2016/67

    Come saprete il 25 maggio 2018 entrerà in vigore il nuovo regolamento UE 2016/67 (w w w. eur-lex.europa.eu/legal-content/IT/TXT/?uri=uriserv:OJ.L_.2016.119.01.0001.01.ITA).

    Questa legge interesserà anche le web agency, quindi in particolar modo chi "gestisce" e-commerce, posta elettronica (non mi viene in mente altro) per conto dei propri clienti?

    Con il nuovo regolamento in particolare viene introdotta la figura del "Responsabile della protezione dei dati" (Data Protection Officer o DPO), incaricato di assicurare una gestione corretta dei dati personali nelle imprese e negli enti.

    Per maggiori info vi rimando al sito del garante della privacy:
    w w w. garanteprivacy.it/regolamentoue

  2. #2
    User
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    milano
    Messaggi
    130
    La risposta è si, riguarda anche le web agency sopratutto se gestisce e-commerce e posta per conto dei clienti

  3. #3
    User Attivo L'avatar di Sermatica
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Località
    Maleo
    Messaggi
    1,795
    Aggiungi Sermatica su Facebook
    Ciao
    ci sono siti web che ancora non hanno ne la P.Iva ne la Privacy, iniziamo a far applicare le "vecchie" regole non dico punendo ma avvisando chi non è in regola prima di multarlo.
    Consulente con P.IVA: SEO / SEM / Google Business / Amazon - Sermatica.it

  4. #4
    hub
    hub è online
    User
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    Varese
    Messaggi
    347
    Citazione Originariamente Scritto da Sermatica Visualizza Messaggio
    Ciao
    ci sono siti web che ancora non hanno ne la P.Iva ne la Privacy, iniziamo a far applicare le "vecchie" regole non dico punendo ma avvisando chi non è in regola prima di multarlo.

    Ciao Sermatica, non sono molto d'accordo col tuo discorso.
    Riguardo la P.IVA, supponiamo che domani mattina avvio una mia prima attività come sviluppatore freelance, sarei un pazzo (NON un evasore) ad aprire una posizione fiscale fin da subito. Magari inizialmente emetterò ritenute d'acconto esponendo sul mio sito personale il Codice Fiscale.
    Molti fanno così, infatti (purtroppo) un'altissima percentuale abbandona dopo nemmeno un anno. Quei pochi che ce la fanno, ma davvero pochi, si regolarizzeranno aprendo una posizione fiscale.


    Il tuo discorso su "avvisando chi non è in regola prima di multarlo", dovresti spiegare chi avvisa, in che termini avvisa.

  5. #5
    User Attivo L'avatar di Sermatica
    Data Registrazione
    Oct 2016
    Località
    Maleo
    Messaggi
    1,795
    Aggiungi Sermatica su Facebook
    Ciao Hub,
    il mio discorso era indicativo... va benissimo anche il Codice Fiscale. L'importante è dimostrare di essere in regola. Se il sito è "serio" si troverà una mail, telefono, Pec per avvisare l'utente. Non volevo criticare chi inizia ora ma solo premiare chi lavora in modo "pulito" e onesto..
    Consulente con P.IVA: SEO / SEM / Google Business / Amazon - Sermatica.it

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.