+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 13 di 13

Violazione del copyright?

Ultimo Messaggio di archeoita il:
  1. #1
    Utente Premium L'avatar di klyde
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    692

    Violazione del copyright?

    Ciao a tutti!! Vorrei porre un paio di quesiti ai più esperti.

    Ho visto spesso siti che contengono contenuti sicuramente lesivi della legge che tutela i diritti d'autore, ma i contenuti non sono inseriti direttamente da chi gestisce il sito ma dagli utenti. in questo caso è possibile che il proprietario del sito non sia in alcun modo responsabile dei contenuti?

    Inoltre, vorrei capire se è sufficiente la solita scritta posta a fondo pagina per far si che tutto il contenuto del proprio sito sia protetto dacopyright.

    Grazie a tutti!!
    Nokia N97 il touch screen innovativo.

  2. #2
    User
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Messaggi
    13
    Ciao,

    chi gestisce un sito è sempre responsabile delle pubbilcazioni che avvengono nello spazio web da lui stesso controllato anche se inserite da parte di terzi (in questo caso corresponabile).. Nel caso specifico è doveroso, però, valutera concretamente il tipo di violazione commessa e la consapevolezza o meno dell'illecito da parte del gestore.

    Discorso a parte riguarda le directory o i motori di ricerca che catalogano siti internet:

    La categorizzazione ed indicizzazione di link a siti che possano in qualche modo violare diritti di qualsiasi tipo non genera alcuna responsabilità attribuibile alla directory ospitante per il solo motivo che il sito di destinazione è gestito da terzi così come le informazioni pubblicate..

    Pensa altrimenti quante cause avrebbe Google se così non fosse.

    Saluti !

  3. #3
    User L'avatar di Bamse
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    695
    Quoto, il webmster è responsabile di quello che gli altri pubblicano, anche se non nella stessa misura.

    Ed, inoltre, è responsabile solo dal momento che si accorge di quello che è stato pubblicato e non ha reagito rimuovendo link o oscurando il post.

    Un punto da chiarire meglio è cosa sia coperto da copyright su internet è praticamente nulla.

    In pratica tutto (o quasi) quello che è postato su internet può essere riprodotto da un'altro sito purché si citi regolarmente la fonte e non lo si "manometta".


  4. #4
    mix
    mix è offline
    Banned L'avatar di mix
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    puglia/salento/brindisi/mesagne
    Messaggi
    1,040
    In pratica tutto (o quasi) quello che è postato su internet può essere riprodotto da un'altro sito purché si citi regolarmente la fonte e non lo si "manometta".
    Siamo sicuri di ciò ? qualcuno della materia si può documentare perfavore?

    Ci sono state già cause del genere?

    Potete postare esempi perfavore?

  5. #5
    Utente Premium L'avatar di Tuonorosso
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Lecco
    Messaggi
    1,997
    Sono interessato anche io alla questione.

    Un mio utente, sul mio forum, ha inserito diversi articoli presi da altri siti senza citarne la fonte.

    I proprietari mi hanno scritto rivendicando le vie legali in caso di mancata rimozione degli articoli.

    Secondo voi cosa conviene fare?

    Ciao
    Tuono

  6. #6
    Utente Premium L'avatar di klyde
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    692
    Senza essere un esperto in materia, ero dell'idea dell'avvocato, però ci sono molti siti tra cui alcuni molto famosi, che pubblicano contenuti e materiali scaricabili, caricati dai proprio utenti, e moltissime delle volte questi contenuti violano in maniera spudorata la legge sul copyright. Ad esempio esiste un noto sito dal quale è possibile scaricare giochi, suonerie, video e software per cellulari gratuitamente, il tutto caricato sul sito dagli stessi utenti, molti di questi software sono crakkati poichè non sono stati creati per la diffusione gratuita.

    Per quanto riguarda la possibilità di pubblicare testi scritti da altri, indicandone la fonte, ho dei dubbi sulla legittimità dell'affermazione, ma effettivamente molto spesso si vedono in giro testi con riferimenti del tipo tratto da "ANSA" "Gazzetta del ....", "Corriere di ..." ect., in questi casi o è stata richiesta l'autorizzazione, oppure è lecito quello che ha affermato da Bamse
    Nokia N97 il touch screen innovativo.

  7. #7
    User L'avatar di Bamse
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Roma
    Messaggi
    695
    Allora, facciamo un pò di chiarezza, o almeno proviamoci.

    Premesso che non si può copiare un intero sito, tipo ad es. GT, ma solo pezzi (post o news di esso).

    Il sito infatti è coperto da Copyright, parti di esso invece sono citabili, per motivi informativi, culturali, di ricerca (basta leggersi la normativa italiana sul diritto d'autore).

    Ovviamente la citazione non deve procurare un danno economico all'operatore principale (ad es. il sito del washingtonpost è aperto solo ad abbonati paganti, per cui non si possono citare all'esterno brani di esso) e non se ne faccia poi scopo di lucro (ad es. copio articoli o post di Giorgio e poi li metto disponibili a pagamento pur citando la fonte).

    Questa la teoria, in Italia, poi abbiamo tutti idee molto confuse (anche perché la legge è del 1941 ed era pensata per la stampa e non per internet), ed il consiglio che do a Tuonorosso è di rimuovere i link onde evitare diatribe legali (stessa mia scelta con un portale telefonico poco lungimirante)

    Spesso, poi, dietro ci sono vere e proprie chiusure mentali che denotano scarsa dimestichezza sul funzionamento della rete, qualunque webmaster, dovrebbe solo che essere lieto che i propri scritti siano ripresi e linkati quanto più possibile in giro e non il contrario.

    Nel mio sito, pubblichiamo anche 100 news al giorno (quasi tutte riprese da altri siti come puntoinformatico) citando sempre la fonte.

    Non sono in grado di esprimermi per postare evt software, suonerie o giochi, anche se personalmente dubito che possano essere giustificati come "a scopo informativo".


  8. #8
    Utente Premium L'avatar di Tuonorosso
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Lecco
    Messaggi
    1,997
    Hai proprio ragione Bamse, ho proposto all'autore di inserire la citazione della fonte con relativo link...invece hanno preferito la rimozione degli articoli, certa gente non ha ancora capito niente della rete...

    Ciao

  9. #9
    Utente Premium L'avatar di klyde
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    692
    Bene, dato per assodato quello che hai detto, credo che la citazione non deve per forza prevedere il link alla fonte. per intenderci, se il mio sito tratta notizie sportive, posso pubblicare notizie comparse su tuttosport o gazetta che sia, citandone la fonte a fondo pagina, ma non è detto che debba metterci un link verso il sito. Ho capito bene oppure ho sbagliato in qualcosa?
    Nokia N97 il touch screen innovativo.

  10. #10
    User L'avatar di voidcomputer
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    757

    Ciao a tutti

    Esprimo puri concetti da elaborare; quello che stò scrivendo adesso è soggetto a copyright ? cioè ciò che è frutto del mio pensiero e viene riportato su questo forum, può essere oggetto di diritti del proprietario del forum ?
    Ed ancora.. L'informazione non appartiene forse a tutti ? La lingua con cui mi esprimo non è forse usata da tutti gli Italiani ? Qualcuno può arrogarsi il diritto di non diffondere informazioni e di usare l'Italiano ?
    Detto questo chi scrive concetti e riporta informazioni in una forma specifica, con caratteristiche riconducibili al soggetto che le ha generate rientra nelle norme a tutela dei diritti d'autore, quindi, sia l'autore che gli aventi diritto (caso di cessione) possono far valere questo davanti alla legge nei confronti di terzi.
    Il nostro ordinamento giuridico non prevede esplicitamente regole per la rete delle reti, quindi si fà riferimento alle norme per l'editoria e per gli autori.
    Esiste un Ente preposto che tutela appunto autori ed editori e se non erro si chiama SIAE.
    Internet è un ambiente ibrido, tutti sono editori ed autori, diventa difficile identificare queste figure con chiarezza.
    La maggior parte delle volte chi scrive non sà di essere un autore, e chi pubblica un editore, con tutte le conseguenze dei casi.
    Quando si "copia" un articolo esclusivo ed unico riconducibile ad un autore, bisogna non solo citare la fonte, ma anche l'autore se individuabile.
    Nel caso in cui venga utilizzato il contenuto per fini di lucro si commette sicuramente un reato penale.
    La domanda sorge spontanea... e sei io vengo a conoscenza di un fatto che reputo di interesse collettivo, posso io rielaborare l'informazione e diffonderla senza violare i diritti di nessuno ?
    Altra domanda spontanea... Ma se gli editori "acquistano" le informazioni da agenzie, e pubblicano articoli di vari autori, queste informazioni appartengono alle testate su cui vengono pubblicati ?
    Non copiare è meglio sempre.. premia per le serp e per la professionalità, però diffondere l'informazione è un diritto sacrosanto a cui tutti devono poter accedere.
    Notte..
    Luca

  11. #11
    Utente Premium L'avatar di klyde
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    692
    do per scontato che l'oggetto tutelato dalla legge che protegge i diretti d'autore è la forma non il contenuto, specialmente se trattasi di notizie, quindi è ovvio che se copio il contenuto di una notizia, modificandone la forma, non compio alcun illecito. Il mio dubbio sorge nell'accertamento della violazione della legge, ossia, se il sito "A" copia un testa pari pari dal sito "B", come si fa a dimostrare chi a copiato da chi? se mi copiano in parte o in toto il mio sito, come faccio a dimostrare che sono la vittima e non l'autore della violazione?
    Nokia N97 il touch screen innovativo.

  12. #12
    User L'avatar di voidcomputer
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Toscana
    Messaggi
    757

    Arguta osservazione!

    Partendo dal presupposto che l'onere della prova spetta al querelante e non certamente al querelato, si presume che qualora si manifesti una palese violazione, colui che ha subito un danno sia in grado di fornire prova del fatto.
    Tanti reati rimangono impuniti proprio per ignoranza o per paura.
    Per un sito Internet, elementi probatori credo che vadano ricercati nei frequentatori (testimoni), nella cache dei motori, da servizi come archive.org e domaintools, nell'autore, e in ogni forma documentale che attesti la provenienza del testo o del documento oggetto di copia.
    Purtroppo la giustizia in italia ha raggiunto costi tali da dissuadere coloro che non possono sostenere un giudizio per lungo periodo, penalizzando così i webmaster "poveri" a favore delle grandi aziende.
    All'estero già da anni esistono polizze assicurative che coprono le spese legali e di giudizio, in Italia ancora si .....ggia!
    A riprova di quanto detto, faccio notare che spesso sono proprio i siti autorevoli a "copiare" da siti di nicchia poco frequentati.
    Sfido chiunque a chiamare in causa querelando una superpotenza della rete, facile invece rivalersi con i piccoli editori.
    Morale... se uno sà di avere ragione deve dare prova di averla, ma non è detto che riesca a farlo, in ogni caso risponderà delle conseguenze delle azioni intraprese.
    Saluti
    Ultima modifica di voidcomputer; 21-07-07 alle 01:11 Motivo: spesssso con 500 s, mai scrivere la notte...

  13. #13
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,461
    Per me bisogna considerare alcune cose.
    Se un sito di informazione mette in calce che "ogni diritto è riservato", allora non si potrà copiare e riprodurre quei contenuti in un altro sito.

    Si parla di concorrenza economica.

    Ma se io copio tutti gli articoli pubblicati da repubblica e dal Corriere (nel loro sito non ho visto note legali) e poi li riproduco su un mio sito, dove magari ho messo AdSense, non compio un illecito?
    In questo modo un utente verrà a leggere gli articoli sul mio sito e non su quello di repubblica o sbaglio? non sto producendo un danno economico a Repubblica, che vive di pubblicità?

    Voi non vedete il rischio di tizio o caio che si fanno un sito copiando contenuti scritti da altri? Se io pago una persona perché mi scriva un articolo, e non faccio pagare i miei utenti per consultarlo (vivendo di pubblicità), perché Tizio dovrebbe venire sul mio sito, copiare integralmente il testo, e metterlo nel suo (con tanto di adsense)? In questo modo farebbe pubblicità a me? mah... io avrei qualche dubbio...

    AI

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.