+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 16 di 16

Codice sorgente sito web: Tutelarlo e proteggerlo

Ultimo Messaggio di Dan_ il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Messaggi
    203

    Codice sorgente sito web: Tutelarlo e proteggerlo

    Un cliente mi ha chiesto di dargli accesso al codice sorgente del sito in quanto vuole affidare la manutenzione del sito internet ad un suo giovane amico programmatore che ha un costo orario inferiore al mio.

    Quando avevo realizzato il sito internet, un applicativo di ecommerce, venduto intorno ai 18.000 Euro. Non ho specificato sul contratto che il servizio non prevedeva anche i sorgenti.

    Io gli ho proposto di venderli ad un costo di 15.000 Euro ma il cliente non ne vuole sapere.

    Il sito internet è stato sviluppato in php, quindi il codice è in chiaro e se il cliente mi chiedesse semplicemente di cambiare hosting dal mio server ad un'altro scelto da lui automaticamente potrebbe accedere ai sorgenti del sito.

    Nel corso della mia carriera professionale mi è capitato di leggere diversi preventivi per siti web fatti da più aziende di consulenza informatica e in nessuno di questi c'era un punto che specificava che la vendita non includeva anche i sorgenti del sito. Questo perchè tutte le aziende di informatica danno questo aspetto per scontato e quindi preferiscono non inserirlo nemmeno all'interno del contratto.

    Nel mio caso, cosa devo fare? Sono nel giusto io o il mio cliente?


    fuocorosso

  2. #2
    Esperto L'avatar di shapur
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Eraclea (VE)
    Messaggi
    1,213
    Segui shapur su Twitter Aggiungi shapur su Facebook Aggiungi shapur su Linkedin Visita il canale Youtube di shapur
    Ciao Fire,
    prima di tutto Ti sposto per competenza in Leggi sul Web.

    Poi Ti segnalo che ogni valutazione deve essere rinviata all'esame delle condizioni contrattuali in forza delle quali hai concluso l'accordo con il cliente. In difetto, tutto può essere.
    Ti prego quindi di postare in osservanza alle regole di sezione del forum: che richiedono l'esatta descrizione della fattispecie concreta. Ciao.
    Avvocato presso il Foro di Venezia
    www.eraclea.us www.avvocati.venezia.it

  3. #3
    User
    Data Registrazione
    May 2007
    Messaggi
    161
    Ritengo che in assenza di specifiche indicazioni contrattuali i file sorgenti siano di proprietà del committente.

    Quest'ultimo infatti ha commissionato e pagato un sito/applicativo e non il servizio che è conseguenza del funzionamento dell'applicazione.
    FotoLivorno Lo Stradario Fotografico

  4. #4
    Esperto L'avatar di shapur
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    Eraclea (VE)
    Messaggi
    1,213
    Segui shapur su Twitter Aggiungi shapur su Facebook Aggiungi shapur su Linkedin Visita il canale Youtube di shapur
    Ciao a tutti. QUando si parla di condizioni contrattuali si intende l'individuazione dei patti che rappresentano il contenuto dell'accordo. Essi non devono essere necessariamente scritti.
    Bisogna quindi determinare cosa le parti hanno deciso di porre in essere. Cosa si sono dette!!

    Ciao
    Avvocato presso il Foro di Venezia
    www.eraclea.us www.avvocati.venezia.it

  5. #5
    Utente Premium L'avatar di bmastro
    Data Registrazione
    Nov 2007
    Messaggi
    1,932
    Citazione Originariamente Scritto da fuocorosso Visualizza Messaggio
    Un cliente mi ha chiesto di dargli accesso al codice sorgente del sito in quanto vuole affidare la manutenzione del sito internet ad un suo giovane amico programmatore che ha un costo orario inferiore al mio.

    Quando avevo realizzato il sito internet, un applicativo di ecommerce, venduto intorno ai 18.000 Euro. Non ho specificato sul contratto che il servizio non prevedeva anche i sorgenti.

    Io gli ho proposto di venderli ad un costo di 15.000 Euro ma il cliente non ne vuole sapere.

    Il sito internet è stato sviluppato in php, quindi il codice è in chiaro e se il cliente mi chiedesse semplicemente di cambiare hosting dal mio server ad un'altro scelto da lui automaticamente potrebbe accedere ai sorgenti del sito.

    Nel corso della mia carriera professionale mi è capitato di leggere diversi preventivi per siti web fatti da più aziende di consulenza informatica e in nessuno di questi c'era un punto che specificava che la vendita non includeva anche i sorgenti del sito. Questo perchè tutte le aziende di informatica danno questo aspetto per scontato e quindi preferiscono non inserirlo nemmeno all'interno del contratto.

    Nel mio caso, cosa devo fare? Sono nel giusto io o il mio cliente?


    fuocorosso
    Il fatto stesso che il tuo cliente possa ottenere i sorgenti del sito semplicemente cambiando hosting (cosa perfettamente legittima) ti fa capire che tu non hai la proprietà effettiva dei codici, quindi non ci sono gli estremi per le condizioni di vendita: non puoi vendergli qualcosa che è già suo, o meglio potresti farlo, ma in quel caso si corre il rischio di essere denunciati per truffa.
    Comunque questo è un mio parere e non è vincolante.
    Top Web Hosting - Il Web Hosting ideale per chi ha più siti internet

  6. #6
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    1
    Ciao a tutti,
    sono nuovo nel Forum ed evito di aprire una nuova discussione visto che questa è perfettamente calzante.

    Avrei bisogno del vostro aiuto per capire se con una ritenuta d'acconto (quindi nessun contratto) dove si parla di "Prestazione occasionale come consulente informatico", sono tenuto a consegnare al committente i codici sorgente del lavoro fatto (un sito web).

    Grazie!

  7. #7
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2014
    Località
    Cadorago
    Messaggi
    1
    Citazione Originariamente Scritto da bmastro Visualizza Messaggio
    Il fatto stesso che il tuo cliente possa ottenere i sorgenti del sito semplicemente cambiando hosting (cosa perfettamente legittima) ti fa capire che tu non hai la proprietà effettiva dei codici, quindi non ci sono gli estremi per le condizioni di vendita: non puoi vendergli qualcosa che è già suo, o meglio potresti farlo, ma in quel caso si corre il rischio di essere denunciati per truffa.
    Comunque questo è un mio parere e non è vincolante.
    Ciao a tutti io ho un problema analogo.

    Un committente mi ha chiesto un semplice sito web da € 400 e or alo vuole affidare ad un altro.
    Il problema è che il sito web contiene una parte di programmazione con delle mie librerie che sviluppo da 10 anni
    e che fanno parte dell'architettura che utilizzo per tutti i miei siti.
    Non voglio che con € 400 il mio committente abbia diritto a 10 anni di lavoro.
    Posso oscurare queste librerie rendendole utilizzabili ma oscurate, ovvero il codice delle pagine sarebbe in chiaro ma
    se il codice chiama una funzione di queste librerie non può vedere il codice sorgente ma usarla solamente.

    Con il committente non avevamo nessun accordo sulla proprietà del codice.

    Grazie mille,
    Marco

  8. #8
    User Attivo
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Messina
    Messaggi
    1,699
    Buonasera

    Esistono dei sistemi per proteggere il codice come ioncube o zendencode molto usato in alcuni cms venduti dunque penso che sia possibile convertire il codice in un linguaggio non decifrabile proprio per evitare che venga copiato o riutilizzato.

    Ritengo che in assenza di specifiche il programmatore è libero di adottare questi sistemi di protezione del codice dato che vengono gia utilizzati in numerosi cms acquistati proprio per non rendere leggibile e modificabile il codice sorgente.

    Saluti
    SUPERADV.COM Affiliazione Per Siti Internet - ADVHITS.COM Pubblicità Per Siti

  9. #9
    User
    Data Registrazione
    May 2012
    Località
    milano
    Messaggi
    134
    In assenza di accordo specifico sul punto ritengo pure io che il sito commissionato è di proprietà del cliente, potrebbe residuare un margine di trattativa sulla paternità morale del sito imponendo che rimanga il vs nome sulla pagina.. inoltre, è da evitare di criptare o nascondere in qualunque modo il codici o simili se di proprietà del cliente che vi ha regolarmente commisionato il lavoro. Infatti, bisogna considerare che se il cliene affida la gestione a un altro tecnico se ne accorge e ve ne chiede conto con tutte le conseguenze del caso! Per evitare di dover consegnare i codici, o meglio per dargli un valore preciso ulteriore, vi consiglio per il futuro di redigere delle condizioni generali di contratto che prevedano un ulteriore costo per i codici del sito! Questa è una valutazione generale, per valutazioni aderenti al caso specifico VI consiglio di farvi assistere da un legale.. Ciaoo

  10. #10
    Esperto L'avatar di criceto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    4,070
    Secondo me le librerie possono benissimo essere protette ... tale fatto non inficia la manutenzione e l'ulteriore sviluppo del software ...
    Anche le grosse case forniscono librerie per la programmazione ma cosa vi sia al loro interno non é dato sapere.
    Bisogna però veder bene cosa si é scritto sulle fatture e nelle scartoffie ...
    Per esempio una dicitura del genere:
    "N ore per sviluppo software per Vostro conto"
    sotto intende che il cliente sia proprietario dei sorgenti sviluppati, esattamente come se lo sviluppatore fosse un loro dipendente ... (escludendo ovviamente le librerie in oggetto dato che non sono state sviluppate nelle ore vendute)
    Opinione personale si intende ...
    Sorcettoroditore

  11. #11
    User
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Pergola
    Messaggi
    44
    Salve a tutti, anche io ho un problema simile e non mi preoccupa il fatto di dare il codice ad un'altro sviluppatore.Ho imparato da quanto letto sopra che le clausole debbono essere restrittive su chi è proprietario di cosa.
    Ho però un problemino aggiuntivo, c'è anche un'insoluto, quindi come è meglio muoversi?
    Cedo i dati e faccio comunque presente al cliente che non ha ancora saldato il conto? o ci sono altre opzioni?

    Ciao e Grazie a tutti

  12. #12
    Esperto L'avatar di criceto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    4,070
    "prima vedere dracme poi tu vedere codice"

    Altrimenti scatterebbe la clausola "chi ha avuti ha avuto e chi ha dato .... la prende in ...."
    Sorcettoroditore

  13. #13
    User
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Pergola
    Messaggi
    44
    In linea teorica concordo con la tua affermazione ma parlando con un'avvocato mi è stata suggerito di non porre la questione in questi termini perché potrebbe essere estorsione.

    Qualche legale ha avuto esperienze in merito?

  14. #14
    Esperto L'avatar di criceto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Torino
    Messaggi
    4,070
    Strano legale, mi risulta che esista qualche cosa del tipo di "diritto di ritenzione".
    Secondo me potrebbe ricadere in questo: art. 2756 Codice Civile

    Non sono un legale per cui aspettiamo l'illuminato (non lo dico come presa per il sedere ... sia chiaro) parere di qualcheduno dei legulei (altro termine NON usato per offendere) del forum.
    Sorcettoroditore

  15. #15
    User
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Pergola
    Messaggi
    44
    Citazione Originariamente Scritto da criceto Visualizza Messaggio
    Strano legale, mi risulta che esista qualche cosa del tipo di "diritto di ritenzione".
    Secondo me potrebbe ricadere in questo: art. 2756 Codice Civile

    Non sono un legale per cui aspettiamo l'illuminato (non lo dico come presa per il sedere ... sia chiaro) parere di qualcheduno dei legulei (altro termine NON usato per offendere) del forum.
    Ottimo glielo farò presente.


  16. #16
    User
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Pergola
    Messaggi
    44
    Ho trovato questo documento riguardante la tutela del software:

    ht tps://users.dimi.uniud.it/~antonio.piva/files/aspetti_sociali_1213/3-tutela-software.pdf

    Ma credo sia bene specificare tutto nel contratto iniziale!

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.