+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 2 di 2

Homepage non soggetta a redirect

Ultimo Messaggio di Federico Sasso il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Apr 2017
    Località
    Padova
    Messaggi
    1

    Homepage non soggetta a redirect

    Ciao,
    ho questo caso da sottoporvi: è stato cambiato il dominio di un sito, perché è cambiata anche la ragione sociale dell'azienda (e il nome dominio contiene la ragione sociale).

    Per comunicare agli utenti il cambio di ragione sociale, oltre che di dominio, sono stati effettuati tutti i reindirizzamenti dalle pagine interne del vecchio sito a quelle nuove, mentre la homepage del vecchio sito è stata svuotata dai contenuti ed è stato inserito un messaggio con link al nuovo sito. In pratica, non è stato fatto il redirect.

    L'homepage del sito era quella cha aveva i posizionamenti migliori, oltre che il maggior numero di backlink. Quindi la mia domanda è: questo tipo di azione (reindirizzare le pagine interne ma non la home) è da sconsigliare? E quale può essere l'alternativa per lasciare una pagina del vecchio sito che informi del cambio?

    Grazie mille!

  2. #2
    Moderatore L'avatar di Federico Sasso
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Genova
    Messaggi
    1,710
    Segui Federico Sasso su Twitter Aggiungi Federico Sasso su Google+ Aggiungi Federico Sasso su Linkedin
    Ciao Camila, benvenuta nel Forum GT.

    Sì, tale modus operandi è da sconsigliare. L'approccio corretto sarebbe stato un redirect 301 come fatto per le altre pagine del sito.

    Se proprio si vuole tenere una pagina di cortesia che spieghi il cambio di ragione sociale - è una soluzione subottima che non raccomando per prima - puoi aggiungere alla tua pagina di cortesia un meta-refresh che dopo pochi secondi porti l'utente al nuovo indirizzo (ma tieni il link nel testo).

    Non sono sicuro il meta-refresh garantisca il flusso del PageRank (per questo invio a tenere il link esplicito):
    Non ho trovato documentazione ufficiale da parte di Google, solo una dichiarazione del 2007 da parte di Matt Cutts (allora dipendente di Google) in un'intervista: spiegava come il motore di ricerca fosse in grado di comprendere il meta refresh e apparentemente (le dichiarazioni di M.C. andavano sempre mooolto interpretate) preservasse il PR.

    Yahoo (RIP) nella documentazione diceva di equiparare il meta refresh a un HTTP 301, ma solo nel caso di ritardo di zero secondi; per ritardi maggiori lo equipara(va) a un 302 (la documentazione è da tempo scomparsa, ma l'ho recuperata grazie a web archive).

    Di nuovo: il metodo raccomandato è usare un HTTP 301 (Moved Permanently).

    Spero d'esserti stato utile.
    Ultima modifica di Federico Sasso; 16-04-17 alle 12:15
    MODPosizionamento nei motori di ricercaFederico Sasso, autore di Visual SEO Studio - Il tool SEO Italiano, disponibile anche in Inglese, Francese, Polacco, Russo, Spagnolo e Tedesco.

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.