+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 15 di 15

e-commerce-ditta individuale-acquisti europa qual'è la verità?

Ultimo Messaggio di studio_marra il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    121

    e-commerce-ditta individuale-acquisti europa qual'è la verità?

    Ciao a tutti, sono in un punto di caos e vi spiego perchè:
    Ho un ecommerce da circa 1 anno e p.iva come ditta individuale da 3 anni
    Sono nel regime ordinario, ossia con iva, l'altro anno regime dei minimi, non idoneo per chi fa vendita per il limite dei 30mila di ricavo che vuol dire vendere 30 tv da 1000€ l'anno ossia nulla!
    Il mio commercialista mi dice che quest'anno per acquistare dall'estero devo fare una sorta di assicurazione/fideiussione, cosa che l'assicurazione non conosce.
    Il mio fornitore da cui acquistavo senza problemi dall'estero mi dice che da febbraio la mia p.iva da un controllo su Vies la mia p.iva risulta non abilitata agli acquisti all'estero dicendomi inoltre che avendo acquistato l'altro anno e fatto dichiarazione intrastat la abilitazione/segnalazione della mia p.iva doveva essere automatica.
    Qual'è la verità? Come posso segnalare la mia p.iva per l'estero? Devo fare l'assicurazione/fideiussione e se non la faccio cosa succede?
    Grazie molte per i chiarimenti
    Miky

  2. #2
    Esperto
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Belvedere M.mo (Cs)
    Messaggi
    738
    Segui studio_marra su Twitter Aggiungi studio_marra su Facebook
    Non devi fare nessuna assicurazione/fideiussione. C'è un servizio gratuito sul sito dell'Agenzia delle Entrate che ti permette di verificare se la tua p. iva è inserita nel sistema Vies e quindi puoi operare con l'estero. Se non sei abilitato devi fare una semplice richiesta all'Agenzia delle Entrate.
    consulenza fiscale a distanza
    www.studiocommercialeonline.it

  3. #3
    Moderatore
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    634
    Credo che ci sia stato un fraintendimento con il commercialista. La procedura corretta è stata indicata dal collega, una semplice raccomandata al bisogno e dopo un mese si può lavorare in tutta europa. Saluti

  4. #4
    User
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    121
    Grazie per le risposte.... il mio commercialista mi ha scritto che invece è necessaria una poliza, che questa cosa la sanno in pochi anche se risale al 21-12-2006 e riguarda chi vuole fare acquisti intra
    Rientrerebbe nelle condizioni di inizio attività di chi ha un ecommerce e vende prodotti elettronici e acquista dall'estero.
    In realtà come detto la compagnia di assicurazioni (non faccio nomi ma è una delle più grandi) non ne sapeva nulla come il mio fornitore estero.
    A questo punto mi chiedo?
    1) Devo fare questa poliza fideiussoria?
    2) Se non la faccio cosa succede?
    3) L'attività di vendita l'ho iniziata nel 2009-2010 quindi sarei in ritardo?

    Ho una serie di dubbi, vi ho lasciato una data di riferimento chissà voi esperti potete darmi informazioni più sicure, sopratutto in merito alle mie domande.
    Ancora grazie

  5. #5
    Moderatore
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    634
    Allora il Commercialista si riferiva ad una norma entrata in vigore qualche anno fa. per i contrasto alle frodi in campo iva, Quella però vale per primi tre anni di rilascio della p.iva e quindi dalle premesse della sua domanda non l'ìho presa neanche in considerazione. E' una norma che si applica nel caso di commercio nei settori da sempre a rischio evasione iva come le auto, i personal computer e naturalmente i telefonini (chi ha letto i miei post sa cosa penso delle compagne telefoniche e perchè consiglio la massima prudenza a trattare con loro). Premesso che in materia si sono susseguiti altri provvedimenti, tra i quali l'ultimo impone agli operatori italani il reverse charge sull'iva per tali settori, e non ho approfondito se tale novità abroghi la normativa alla quale il suo commercialista fa riferimento, avendo la partita iva da tre anni per me lei è escluso dall'obbligo comunque. Saluti

  6. #6
    User
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    121
    Citazione Originariamente Scritto da StudioCommercialista Visualizza Messaggio
    Allora il Commercialista si riferiva ad una norma entrata in vigore qualche anno fa. per i contrasto alle frodi in campo iva, Quella però vale per primi tre anni di rilascio della p.iva e quindi dalle premesse della sua domanda non l'ìho presa neanche in considerazione. E' una norma che si applica nel caso di commercio nei settori da sempre a rischio evasione iva come le auto, i personal computer e naturalmente i telefonini (chi ha letto i miei post sa cosa penso delle compagne telefoniche e perchè consiglio la massima prudenza a trattare con loro). Premesso che in materia si sono susseguiti altri provvedimenti, tra i quali l'ultimo impone agli operatori italani il reverse charge sull'iva per tali settori, e non ho approfondito se tale novità abroghi la normativa alla quale il suo commercialista fa riferimento, avendo la partita iva da tre anni per me lei è escluso dall'obbligo comunque. Saluti
    Mi perdoni ma sono letteralmente cagato sotto, perchè per colpa di un ex commercialista mi ritroverò spero il più tardi possibile a pagare qualche migliaio di euro di iva che ci rimetterò in quanto non l'ho neanche incassata (cioè mi aveva detto che essendo l'altro anno nei minimi acquistavo dall'estero senza iva e vendevo in Italia senza iva, cosa non valida per tutti dall'estero).
    Tornando all'argomento è possibile sapere con certezza se devo fare questa poliza, se non la facessi che cosa rischierei e per continuare a vendere all'estero (cosa come detto che facevo nel 2010 facendo poi dichiarazione intra)?
    Inoltre come mai ho venduto l'altro anno e la stessa azienda mi dice che quest'anno non può vendermi i prodotti perchè non sono presente nel Vies?
    Ultima precisazione la mia p.iva è aperta dal 2008 ma come agente di commercio mentre dal 2009 vendo e compro, non so se conta.
    GRAZIE!!!

  7. #7
    Moderatore
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    634
    E' capitato a diversi utenti nel regime dei minimi di non essere iscritti automaticamente al vies. quello si risolve facilmente. Al momento non sono in studio e non ho modo di verificare se la normativa che prevede la necessità della fidejussione sia ancora in vigore o in qualche modo superata. Da quello che ricordo faceva comunque riferimento alla data di apertura della partita iva (quindi nel suo caso il 2008) ma comunque non necessariamente sono passati tre anni come sembrava inizialmente. Però come le ho sgià scritto quella norma fa riferimento a settori ben specifici dove da sempre si concentra l'evasione iva, ossia personal computer, telefonini e auto. Anzi mi dimenticavo il quarto, la carne e opera solo in questi casi. Quindi ancora prima di verificare se ancora in vigore bisogna vedere se comunque la riguarderebbe. Saluti

  8. #8
    User
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    121
    Salve settore telefonia e computer...
    Grazie molte per le risposte, per me è fondamentale sapere se posso acquistare dall'estero perchè vorrebbe dire poter vendere e guadagnare ed essendo la mia attività vuol dire poter campare!

  9. #9
    User
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    121
    Nessun aggiornamento?

  10. #10
    User
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    121
    Hey nessuno mi da una risposta!

  11. #11
    User
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Messaggi
    23
    vai all'agenzia delle entrate, dichiarazione in carta semplice che intendi acquistare all'estero, dopo 30gg. puoi esercitare senza problemi (silenzio assenso)....

    ovviamente devi fare a cadenza trimestrale gli invii intrastat.... senza commercialista non è semplice..... affidati a qualcuno, saluti

  12. #12
    User
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Messaggi
    121
    Citazione Originariamente Scritto da Aquarium Visualizza Messaggio
    vai all'agenzia delle entrate, dichiarazione in carta semplice che intendi acquistare all'estero, dopo 30gg. puoi esercitare senza problemi (silenzio assenso)....

    ovviamente devi fare a cadenza trimestrale gli invii intrastat.... senza commercialista non è semplice..... affidati a qualcuno, saluti
    Grazie per la risposta... io ho gia acquistato all'estero lo scorso hanno e fatto dichiarazione intrastat regolarmente.
    Quest'anno non so perchè ma è come se la mia p.iva non sia registrata al Vies ed inoltre vi è la storia della fidejiussone che non è chiara!
    Purtroppo pare che nessuno sappia darmi informazioni sicure su questo punto... aiutatemi per favore!

  13. #13
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Località
    Bologna
    Messaggi
    184
    dal 28 febbraio sono state eliminate d'ufficio dal vies tutte le partite iva che non rispettavano determinate caratteristiche (nel tuo caso potrebbe essere per il fatto che non hai presentato l'intrastat nel 2009, ma solo nel 2010), ora per rientrare nel vies dovrai fare domanda all'agenzia delle entrate, la quale ti inserirà entro 30 gg, a meno che abbia dei validi motivi per non farlo.
    Chiedi al tuo commercialista di fare domanda all'agenzia delle entrate, nel caso in cui servisse la fidejussione bancaria (non polizza assicurativa) per il tipo di acquisti che fai, sarà l'agenzia a chiedertela altrimenti ne puoi fare a meno.
    Claudio
    Ultima modifica di ClaudioL; 22-03-11 alle 00:39
    Consulenza Fiscale e Tributaria

  14. #14
    User Newbie
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    1
    Salve,
    scusate se riporto su questa vecchia discussione, ma ho una domanda inerente lo stesso argomento.
    Sono un libero professionista (ingegnere), aderisco al nuovo regime dei minimi e sto per acquistare del materiale per la mia attività all'estero. Posso acquistare senza pagare l'IVA anche con il regime dei minimi? Per farlo devo registrare la mia P.IVA sul VIES? Questo comporta successivamente degli oneri (inteso sia economici che burocratici) oltre alla segnalazione mediante modulo INTRA degli acquisti effettuati?
    Ringrazio in anticipo per l'aiuto.

  15. #15
    Esperto
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Belvedere M.mo (Cs)
    Messaggi
    738
    Segui studio_marra su Twitter Aggiungi studio_marra su Facebook
    Deve innanzitutto richiedere l'autorizzazione per effettuare operazioni intracomunitarie (iscrizione Vies). Trascorsi 30 gg vale il silensio assenso, può effettuare l'acquisto. La fattura sarà senza iva. Essendo lei nei minimi sarà tenuto al versamento dell'iva mediante f24. Compilerà inoltre il mod. intrastat.
    consulenza fiscale a distanza
    www.studiocommercialeonline.it

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.