+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 19 di 19

imposta di bollo su operazioni esenti IVA

Ultimo Messaggio di davidegx il:
  1. #1
    Esperta L'avatar di Martina
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    809

    imposta di bollo su operazioni esenti IVA

    Un infermiere che emette fattura presso l'ospedale per cui lavoro ( esenti da imposta art.10) deve scontare l'imposta di bollo di 1,81 se le fatture sono superiori a 77,47 giusto???? Nella pratica si fa?????

    Prima era 1,29 l'imposta, quand'è cambiata?????

    Grazie

  2. #2
    User L'avatar di il Dottorino
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    96
    dal mio modesto parere direi proprio che nella pratica si fa...importo + bollo = totale fattura sempre superi il limit altrimenti il bollo credo non debba essere indicato...ma mi sa che non lo fa nessuno.

  3. #3
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Le cose non "si fanno"... la legge stabilisce l'imponibilità al bollo 1,81 per quei documenti esenti da iva... dunque il bollo ci va.
    NB non ho verificato che le prestaz. infermieristiche siano esenti da iva.

    Comunque DM 24/05/05 (GU 123 del 28/5/05) dal 1 giugno 2005.

    P.

  4. #4
    Esperta L'avatar di Martina
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    809
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Le cose non "si fanno"... la legge stabilisce l'imponibilità al bollo 1,81 per quei documenti esenti da iva... dunque il bollo ci va.
    P.
    Eheheh...hai pienamente ragione P.!!!!

    Grazie

  5. #5
    User L'avatar di il Dottorino
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Cagliari
    Messaggi
    96
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Le cose non "si fanno"... la legge stabilisce l'imponibilità al bollo 1,81 per quei documenti esenti da iva... dunque il bollo ci va.
    NB non ho verificato che le prestaz. infermieristiche siano esenti da iva.

    Comunque DM 24/05/05 (GU 123 del 28/5/05) dal 1 giugno 2005.

    P.
    chiedo venia per aver usato un termine diciamo poco professional

  6. #6
    Esperta L'avatar di Martina
    Data Registrazione
    Sep 2005
    Messaggi
    809
    Ma la responsabilità dell'omissione del bollo su chi ricade???? Professionista o cliente???

  7. #7
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Vado a memoria perchè sono a casa e non ho la legge sottomano ma la responsabilità è solidale.

    P.

  8. #8
    User
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    13
    Ma a carico di chi è il bollo?
    Di chi emette o di chi riceve la fattura?
    Scusate l'ignoranza e grazie in anticipo.

  9. #9
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Entrambi, ma la prassi vuole che vi pensi chi la emette che è il primo obbligato.

    Io non accetterei di riceverne senza il bollo.

    Paolo

  10. #10
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    3
    Scusate, sono un medico e svolgo attività libero professionale. Volevo sapere se l'imposta di bollo è correttamente assolta se apposta sulla fattura consegnata al fruitore del servizio, o bisogna apporla pure sull'esemplare che rimane a me.
    Grazie

  11. #11
    Banned L'avatar di Contabile
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Gioia Tauro
    Messaggi
    785
    L'imposta di bollo va assolta sulla fattura consegnata al fruitore del servizio.

  12. #12
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    3
    Grazie, molto gentile. E un'ultima domanda. Stampo le fatture da computer tramite apposito software gestionale. I due esemplari di fatture in originale di cui parla la normativa sono quindi una quella consegnata al paziente con l'apposizione del bollo da 1.81 €, l'altra può essere una fotocopia della fattura consegnata al paziente o deve essere solamente la stampa di un'altra copia? (senza quindi che si evinca l'assolvimento all'imposta di bollo).
    Grazie

  13. #13
    Banned L'avatar di Contabile
    Data Registrazione
    Jun 2007
    Località
    Gioia Tauro
    Messaggi
    785
    Ad un mo cliente che usa tale sistema di stampa ho suggerito:

    1) farsi modificare la stampa della seconda copia facendo sì che nella stessa venga riportata la frase "imposta di bollo assolta su originale"

    2) apporre con un timbro la frase di cui sopra

  14. #14
    User L'avatar di Angelooo
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    98

    Quale imposta di bollo è corretta?

    Ciao Paolo, faccio parte dei contribuenti minimi e ho una domanda da farti: ho una fattura da 220,00 euro che imposta di bollo devo applicare quella da 1,81 oppure quella da 2,58?

    Quando ho fatto la domanda al commercialista mi ha risposto cosi: se la fattura supera i 77,47 l'imposta di bollo deve essere da 1,81.

    Navigando sul web ho letto vari post e fra uno dei tanti c'era questo che mi ha un po' confuso...:


    ***------************------*********
    Dal 1° giugno 2005
    fino a euro 129,11, euro 1,81
    oltre euro 129,11 e fino a euro 258,23, euro 2,58
    oltre euro 258,23 e fino a euro 516,46, euro 4,65
    oltre euro 516,46 euro 6,80
    ***------************------*********



    Modello della fattura che emetto mancano tutti i dati ma questo è il cuore della fattura:

    ************************************************** ************************************************


    OGGETTO: Consulenza per lo sviluppo grafico del sito web ....



    Fattura n° 1 del 1/01/2010




    Imponibile 250,00


    Operazione effettuata ai sensi dell'art. 1, c. 100 - L. 24.12.2007 n. 244


    Imposta di bollo 1,81


    Totale fattura 251,81


    -R.A. 20% su € 250,00 (50,00)



    NETTO DA PAGARE 251,81


    ************************************************** ************************************************



    p.s. non ci sto capendo piu' nulla....

    Angelo

  15. #15
    Esperto
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    1,762
    I contribuenti minimi applicano la marca da bollo da € 1,81 sulle fatture emesse se l'importo della fattura supera € 77,47. Al superamento di tale limite, non ce ne sono altri di cui tener conto. L'ammontare dell'imposta di bollo sarà sempre di € 1,81.
    Saluti.

  16. #16
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Palermo
    Messaggi
    2
    Salve a tutti!

    Premetto di essere nuovo sia del forum (il mio primo post) sia per quanto riguarda le questioni in materia di partita iva, quindi anticipo le scuse per la mia ignoranza in materia.

    E' da due giorni che spulcio questo forum e ho avuto più risposte da tutti voi che da Commercialista-Agenzia delle Entrate. Ma nonostante tutto ho ancora una piccola domanda in merito all'imposta di bollo.

    Partita IVA aperta oggi come contribuente "minimo" per attività di consulenza informatica.

    Ho letto che è consuetudine che chi emette fattura acquisti in anticipo una marca da bollo di €1,81 e la applichi sulla fattura stessa, addebitandone il costo al cliente, ad esempio (senza calcoli INPS e ritenuta...):
    Totale fattura = 100 + 1,81 = il cliente mi da in mano 101,81. Corretto?

    In questo caso come mi devo comportare per la dichiarazione del reddito lordo e netto di fine anno? Devo farmi rilasciare dal tabacchi qualche ricevuta e indicare le marche da bollo come spesa? In questo caso cosa dovrei chiedere al tabaccaio?

    Grazie in anticipo

  17. #17
    OEJ
    OEJ è offline
    Esperto
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    1,834
    Vai in cartoleria: troverai dei blocchetti di ricevute prestampate dedicati proprio a quetso tipo di acquisti. Dopodichè, ad ogni acquisto chiedi al tabaccaio di mettere timbro e firma.
    Commercialista on line: vai su www.reteimprese.it/studioaymerich

  18. #18
    Moderatore
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    634
    In realtà spesso è il professionsta che si assume l'onere del bollo senza riaddebitarlo al cliente, ma comunque è una scelta personale. Saluti
    MODConsulenza Fiscale Dottore Commercialista in Roma specializzato in analisi su anatocismo bancario e usura, start up e internazionalizzazione - Lo studio opera ONLINE in tutta Italia commercialistaadistanza@gmail.com

  19. #19
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jun 2011
    Località
    Palermo
    Messaggi
    2
    Grazie mille per le risposte
    Avendo dato un'occhiata agli esempi di fattura credevo che era una spesa esclusivamente a carico del cliente.
    Comunque sia,addebitandolo o meno la marca da bollo rappresenta un costo per noi che emettiamo fattura quindi credo sia necessario indicarlo come tale alla fine del reddito,corretto?

    Domanda stupida: il blocchetto per indicare questa spesa ha un nome in particolare? serve anche per annotare altre tipologie di spese?

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.