+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 5 di 5

cambio regime fiscale da ditta individuale astudiod'arte

Ultimo Messaggio di madre terra il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    taranto
    Messaggi
    3

    cambio regime fiscale da ditta individuale astudiod'arte

    Salve,
    ho una dita individuale diceramiche d'arte da 2 anni con regime minimo forfettario ma necessito di cambiare regime pensando di passare da ditta individuale a libero professionista e quindi da artigiano ad artista; so gia che ci sono i pro e i contro , ma dato il periodo critico le vendite sono calate ed il mio reddito e' bassissimo tenendo presente che pago ogni 3 mesi una rata all'inps di 796,89; sono un po stanca di questo anche perche' vorrei piu lavorare sull'artistico cosa mi comporta questo? quali spese dovro' affrontare; il cambio quanto mi costerebbe?e dovro fare anche un aggiornamento in riferimento anche al cartaceo cioe' la prassi progettuale e sanitaria?
    mi farebbero piacere tanti consigli
    Grazie

  2. #2
    User Newbie L'avatar di cinzia.sani
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Località
    San Leo
    Messaggi
    1
    Ciao,
    sono nuova del forum e mi occupo di servizi alle imprese.
    Due anni fa ho chiuso la partita Iva come libera professionista e ne ho aperta una come impresa individuale.
    Al momento però sono nella tua stessa situazione, anche per il mio settore il periodo è critico ed il mio reddito si e' ridotto a meno di un terzo. In queste condizioni non riesco a far fronte alla rata trimestrale all'inps di 800,25 euro e alle altre imposte.
    Se nel frattempo hai ricevuto una risposta da qualcuno mi fai sapere ?
    Grazie

  3. #3
    User
    Data Registrazione
    Mar 2011
    Località
    Bologna
    Messaggi
    20
    Ciao,
    se la tua attività è artistica devi cancellarti dal registro imprese, mantenendo la tua partita iva. Il costo si aggira attorno ai 20euro.
    Sarai cancellato dalla sezione inps artigiani e dovrai ppoi iscriverti alla gestione separata.

  4. #4
    User Newbie
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    taranto
    Messaggi
    3
    Ti ringrazio, il mio commercialista me l'ha sconsigliato perche' il mio attuale regime e' quello piu' conveniente ( forfettario)in quanto come libero professionista non potro' produrre oggetti in serie ma solo pezzi unici e di questi tempi critici non conviene; si spera che le cose andranno meglio; apresto

  5. #5
    User Newbie
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Località
    taranto
    Messaggi
    3
    Salve,
    la situazione e' sempre critica chi ha qualche esperienza in merito ( passaggio da ditta individuale a gestione separata)?
    sto valutando il passaggio a studio d'arte ; chi mi puo' dare qualche altra informazione in base alla propria esperienza?se il reddito e' basso conviene fare il passaggio ; il mio commercialista me lo sconsiglia ; ma io sono sempre piu' propenso a provare ; il mio dubbio e' la parte contributiva ed anche perche' che dovrei cancellarmi dall'artigianato dopo tanta pazienza sacrifici e pratiche burocraiche (2 anni) per aprire .

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.