Salve,
ho una domanda che non sono riuscito a trovare risposta:

Mia moglie da qualche anno fa lavori occasionali (interprete, insegnante, traduttrice, ecc, quello che capita) tra i 2000 e 5000 all'anno.
Ma avendo superato i 5000 i committenti non vogliono prenderla piu' per non pagare la gestione separata.
Quindi ora apre partita iva regime forfettario (sperando anche di pagare il 5% per i primi cinque anni, perche' non e' stata ne dipendente ne partita iva in precedenza)

Mettiamo che fattura nel 2017 5000 euro con P.iva.

L'anno prossimo dovra' pagare contributi e tasse sui 5000 euro o sui 10.000 euro?

domanda va bene un solo codice ateco per interpreti o deve mettere anche uno per insegnante, uno per accompagnatore, uno per consulente...ecc? comunque sono tutti basati su una lingua straniera.