+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 21 di 21

Caf e Ced: un consiglio

Ultimo Messaggio di anto83 il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    11

    Caf e Ced: un consiglio

    Salve a tutti, avrei assolutamente bisogno di un vostro consiglio.
    A giorni aprirò un centro elaborazione dati contabili e un centro assistenza fiscale (caf).
    La mia sarà un'impresa individuale.
    Per queste due attività devo utilizzare due codici atecofin?
    Nella richiesta di apertura P.Iva, è giusto indicare i seguenti codici?

    63.11.11: Elaborazione elettronica dei dati contabili (esclusi i caf)
    69.20.14: Attività svolta dai centri di assistenza fiscale (caf)

    E' giusto e sono compatibili questi codici?

    Dopo l'apertura all'Agenzia delle Entrate della partita iva, quali sono gli altri adempimenti in ordine sequenziale?
    Mi pare modello di vicinato con il Comune, camera di commercio ed inps
    Inoltre, devo per forza iscrivermi all'Inps, visto che potrei iscrivermi anche al Cassa Commercialisti come praticante, risparmiando così un pò di soldi?
    Vi prego ho bisogno di un vostro aiuto.
    Grazie mille.

  2. #2
    Banned L'avatar di Cont@bile
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Villa San Giovanni - Gioia Tauro
    Messaggi
    946
    Citazione Originariamente Scritto da landosa Visualizza Messaggio
    Salve a tutti, avrei assolutamente bisogno di un vostro consiglio.
    A giorni aprirò un centro elaborazione dati contabili e un centro assistenza fiscale (caf).
    La mia sarà un'impresa individuale.
    Per queste due attività devo utilizzare due codici atecofin?
    Nella richiesta di apertura P.Iva, è giusto indicare i seguenti codici?


    Si è corretto inserire i due codici

    63.11.11: Elaborazione elettronica dei dati contabili (esclusi i caf)
    69.20.14: Attività svolta dai centri di assistenza fiscale (caf)

    Citazione Originariamente Scritto da landosa Visualizza Messaggio
    E' giusto e sono compatibili questi codici?


    I codici sono esatti ma puoi aprire un CAF solo se possiedi determinati requisiti,

    Citazione Originariamente Scritto da landosa Visualizza Messaggio
    Dopo l'apertura all'Agenzia delle Entrate della partita iva, quali sono gli altri adempimenti in ordine sequenziale?
    Citazione Originariamente Scritto da landosa Visualizza Messaggio
    Mi pare modello di vicinato con il Comune, camera di commercio ed inps
    Nessun modello di vicinato. L’attività di centro elaborazione dati è in genere una attività artigiana e pertanto occorre iscriversi all’artigianato.


    Citazione Originariamente Scritto da landosa Visualizza Messaggio
    Inoltre, devo per forza iscrivermi all'Inps,
    Iscrivendoti all’artigianato automaticamente ti iscrivi all’INPS.

  3. #3
    User
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    11
    Ti ringrazio per la risposta.
    In quanto al caf, mi sono espresso io male, in effetti devo aprire un centro di raccolata associato ad un caf.
    Quindi rimane valido il codice atecofin che si riferisce al caf?

  4. #4
    Banned L'avatar di Cont@bile
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Villa San Giovanni - Gioia Tauro
    Messaggi
    946
    Citazione Originariamente Scritto da landosa Visualizza Messaggio
    Ti ringrazio per la risposta.
    In quanto al caf, mi sono espresso io male, in effetti devo aprire un centro di raccolta associato ad un caf.
    Quindi rimane valido il codice atecofin che si riferisce al caf?
    Ritengo sia sufficiente solo quello relativo al CED.

  5. #5
    User
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    11
    Ho parlato con un amico e mi ha consigliato il codice attività 74.12.C che con i nuovi codici è diventato 69.20.13.
    In questo modo eviterei l'iscrizione all'Inps e potrei invece iscrivermi all'Inarcassa come praticante, ottenedo quindi un notevole risparmio di soldi.
    Secondo voi il consiglio è giusto?

  6. #6
    Banned L'avatar di Cont@bile
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Villa San Giovanni - Gioia Tauro
    Messaggi
    946
    Scusa ma sei un ingegnere? L'Inarcassa è la cassa previdenziale degli ingegneri.

  7. #7
    User
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    11
    Scusa, mi riferivo alla cassa per commercialisti.
    Dove mi iscriverei come praticante, in quanto per l'abilitazione mi manca ancora un anno.

  8. #8
    User Newbie
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    4
    Citazione Originariamente Scritto da landosa Visualizza Messaggio
    Ho parlato con un amico e mi ha consigliato il codice attività 74.12.C che con i nuovi codici è diventato 69.20.13.
    In questo modo eviterei l'iscrizione all'Inps e potrei invece iscrivermi all'Inarcassa come praticante, ottenedo quindi un notevole risparmio di soldi.
    Secondo voi il consiglio è giusto?
    Puoi darmi maggiori informazioni in merito?
    è certo che il codice che indichi non prevede la contribuzione INPS?
    Sono quasi nella tua stessa condizione, e devo decidermi sul da farsi.

    ti ringrazio

  9. #9
    User
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    11
    Momo....Se sei praticante e iscritto quindi all'ordine dei praticanti, con quel codice attività svolgi l'attività del centro elaborazione dati ed in più puoi non iscriverti all'inps, perchè in sostituzione ti iscrivi da subito alla cassa dei commercialisti. Come saprai è da un annetto che viene permesso anche ai praticanti di iscriversi alla cassa commercialisti.
    Mentre la quota minima dell'inps è di circa 2600 euro l'anno quella della Cassa è di 500 euro l'anno (poi ovviamente dipende dalle possibilità, perchè puoi anche versare di più). Quindi sono un bel po di soldi risparmiati e poi una volta che diventerai commercialista abilitato le tue quote versarte in precedenza già saranno presenti nella Cassa e non all'Inps con tutti i problemi del caso.
    Questo mi è stato consigliato ed io fedelmente ti sto riportando quanto mi è stato detto.
    Mi farebbe piacere e ringrazierei già da adesso se sul caso intervenisse anche qualche altro esperto del forum.

  10. #10
    User Newbie
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    4
    Grazie per la delucidazione,

    sapevo certamente della possibilità di iscriversi alal cassa come praticante.

    Quinid l'iscrizione alla cassa ti esenta dall'iscrizione all'INPS? in ogni caso, se ho ben capito, ad uno dei due istituti devi essere iscritto (cassa o inps).

    Io addirittura sapevo che il codice attività del CED esentasse dall'INPS senza bisogno di altre iscrizioni a fini previdenziali.

    Il codice attività che indichi è:

    69.20.13 Servizi forniti da revisori contabili, periti, consulenti ed altri soggetti che svolgono attività in materia di amministrazione, contabilità e tributi

    E' utilizzabile anche se non si è abilitati?

    Saluti

  11. #11
    User
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Messaggi
    11
    Secondo quanto mi hanno detto questo codice ti permette di operare anche senza abilitazione.
    Attenzione, però, solo questo codice ti permette di iscriverti alla cassa e non all'Inps.

  12. #12
    User Newbie
    Data Registrazione
    Feb 2008
    Messaggi
    4
    Grazie,

    approfondirò sicuramente l'argomento....

  13. #13
    User Newbie
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Messaggi
    1
    Per Landosa:
    Sono di Roma tua pari requisiti. Anche io ho intenzione di aprire uno studio di consulenza aziendale e CED con centro di raccolta associato ad un CAF. Se sei interessato ad un eventuale collaborazione o se c'è qualcuno di Roma SUD intenzionato come me ad aprire un CED mi contatti grazie.

  14. #14
    User Newbie
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    1

    CAF e CED

    Quali sono i requisiti che si devono possedere per aprire un CAF ed un CED?
    grazie

  15. #15
    User Newbie
    Data Registrazione
    Sep 2008
    Messaggi
    5
    Buongiorno a tutti, sono un aspirante consulente del lavoro che tra 2 mesi circa darà l'esame di abilitazione (lo scritto almeno), ho appena finito di leggere con attenzione ed interesse la discussione, in quanto da praticante (assunto p-time e sottopagato come tutti) avrei intenzione, in attesa di sbrigare l'iter (sempre con un po di fortuna e preparazione) dell'esame ed arrivare circa a giugno 2009 ad essere un professionista con titolo e qualifica, ho pensato di mettere a frutto la mia esperienza con un ced e sviluppare le paghe e la contabilità, tenendomi lontano dalla contraqttualistica, le faccende di tribunale e le revisioni contabili, in giro mi sono documentato e dovrei essere a posto con i requisiti (Perito commerciale, incensurato, pratica e conoscenza della materia e circa 5 anni di esperienza), sono arrivato a questa conclusione x' nella mia zona di professionisti degni di questo titolo non ce ne sono, tutti con studi pieni di clienti non paganti che però fanno numero e blasone e senza soldi x pagare il personale (o meglio senza voglia).
    Poi ho letto la circolare del Ministero del Lavoro del 23/10/2007 "Oggetto: norme di vigilanza Ced e lotta all'abusivismo. indicazioni pratiche" e non mi sembra che la situazione sia tutta rose e fiori come leggo in giro, c'è anzi una specie di caccia alle streghe.... se si subisce un ispezione, quali sono i rischi se secondo la dpl e la circolare predetta non si hanno i requisiti?

    Grazie, in anticipo, buona giornata!!

  16. #16
    User Newbie
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    3
    Salve anche io sono una praticante dottore commercialista finirò tra circa 6 mesi.Nel frattempo vorrei aprire un centro CAF.Potreste darmi qualche consiglio su come muovermi molti la fanno facile altri no.Burocraticamnte parlando cosa bisogna fare?Coi contributi come mi conviene fare?
    Inoltre il titolare di un Caf deve essre per forza 1 sola persona o anche 2 amici che decidono di aprirlo onsieme , gestendolo insieme.Potrebbe essere un problema il fatto che io sono ancora praticante?
    Grazie mille a tutti!

  17. #17
    Esperto L'avatar di serdep
    Data Registrazione
    Jan 2009
    Messaggi
    479
    Forse ti sei espressa in modo non corretto.
    Aprire un CAF o un CED?
    La differenza non è di poco conto.

  18. #18
    User Newbie
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    3
    Caf

  19. #19
    User Newbie
    Data Registrazione
    Feb 2009
    Messaggi
    3
    Oper meglio dire un centro di raccolta affiliato ad una Caf.Ma in guadagni come sono?

  20. #20
    User
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    SA
    Messaggi
    433
    Si può retrodatare grazie ad una circolare del 2007.

    Quindi ci si può iscrivere anche a partire dal primo anno di tirocinante....

    Quello che non si capisce è se iscrivendosi dal 1° gennaio 2008 ad esempio (per cui retrodatando) una volta versati i 500/1000/2000€ alla Cassa (a scelta) si può omettere il versamento alla Gestione Separata, nonostante ci fosse in essere una iscrizione alla Gest Separata..
    Ultima modifica di lorenzo-74; 25-03-09 alle 21:50 Motivo: maiuscole
    Gestione contabile a distanza: http://www.consulenzainrete.org

  21. #21
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Località
    palermo
    Messaggi
    1

    scusate l'intromissione

    io vorrei tanto sapere quali sono i requisiti per poter aprire un caf cosa bisogna avere??? bisogna essere laureati .. bisogna fare dei corsi di abilitazione???

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.