Il brevetto spiega come Google sia in grado di modificare una query dell'utente
quando intercetta che una entità della query utente può essere associata senza
rischio di ambiguità o errore a un sito specifico.

Il brevetto è qui.
La fonte è: seobythesea.com/?p=1408