+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 11 di 11

Secondo voi serve ancora la link building?

Ultimo Messaggio di campagnaemail il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Milano
    Messaggi
    193

    Secondo voi serve ancora la link building?

    Ciao a tutti secondo voi, basta avere un sito con dei contenuti di Qualità o serve ancora un'attività di link building?

  2. #2
    ModSenior L'avatar di vnotarfrancesco
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Torino
    Messaggi
    16,164
    Segui vnotarfrancesco su Twitter Aggiungi vnotarfrancesco su Google+ Aggiungi vnotarfrancesco su Linkedin
    Serve ancora, inquadrata però in un progetto più ampio in cui si cercano posti sul web e sui social in cui si parli e si citi il sito in questione, insomma, popolarità nel senso più ampio del termine.
    Solo con i contenuti non si va da nessuna parte.


    Valerio Notarfrancesco
    MODSeo e Tecnologie
    Per consigli e strategie SEO seguimi su Google Plus +Valerio Notarfrancesco - Twitter
    Seconda edizione Seo Power

  3. #3
    User Attivo
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    2,105
    Quoto Valerio ( che saluto ), aggiungendo solo che ritengo che il massimo impegno deve essere profuso in contenuti di altissima qualità e originali, ma non nel senso di "non essere copiati" , ma di offrire un vero "valore aggiunto" che può andare in vari sensi , come ad esempio di essere più esaustivi possibili, più ricchi di informazioni che altri non riportano e di offrire una buona organizzazione di contenuti.

  4. #4
    User
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    44
    Grazie per il tuo contributo, quindi non serve la quantità di parole ma la qualità ? Se è si come facciamo a capire se un articolo è veramente di qualità?

    Citazione Originariamente Scritto da bluwebmaster Visualizza Messaggio
    Quoto Valerio ( che saluto ), aggiungendo solo che ritengo che il massimo impegno deve essere profuso in contenuti di altissima qualità e originali, ma non nel senso di "non essere copiati" , ma di offrire un vero "valore aggiunto" che può andare in vari sensi , come ad esempio di essere più esaustivi possibili, più ricchi di informazioni che altri non riportano e di offrire una buona organizzazione di contenuti.

  5. #5
    User
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    44
    Ciao Valerio, grazie per avermi risposto, quindi come va trovata questa popolarità, leggevo che adesso invece di fare article marketing si fa gest post?, secondo te è un mezzo per trovare popolarità e migliorare la serp su Google?


    Grazie

    Citazione Originariamente Scritto da vnotarfrancesco Visualizza Messaggio
    Serve ancora, inquadrata però in un progetto più ampio in cui si cercano posti sul web e sui social in cui si parli e si citi il sito in questione, insomma, popolarità nel senso più ampio del termine.
    Solo con i contenuti non si va da nessuna parte.


    Valerio Notarfrancesco

  6. #6
    ModSenior L'avatar di vnotarfrancesco
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Torino
    Messaggi
    16,164
    Segui vnotarfrancesco su Twitter Aggiungi vnotarfrancesco su Google+ Aggiungi vnotarfrancesco su Linkedin
    Un caro saluto bluwebmaster

    Sono un accanito sostenitore dei contenuti di qualità per soddisfare il nostro pubblico oltre ad offrire loro la migliore esperienza possibile di lettura.
    Per capire se un contenuto è di qualità o no basta osservare il comportamento del nostro pubblico, dai dati analytics ai commenti e alle condivisioni.
    Se qualcosa piace, la gente ne parlerà in giro e genererà tutti quei segnali che servono al ranking su Google, quindi dai backlinks alle citazioni, recensioni ecc ecc.


    Valerio Notarfrancesco
    MODSeo e Tecnologie
    Per consigli e strategie SEO seguimi su Google Plus +Valerio Notarfrancesco - Twitter
    Seconda edizione Seo Power

  7. #7
    User
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Milano
    Messaggi
    44
    Quindi un articolo fatto bene sarà citato in altri blog chiaro

  8. #8
    User Attivo
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    2,105
    Citazione Originariamente Scritto da aumentarevisite Visualizza Messaggio
    Quindi un articolo fatto bene sarà citato in altri blog chiaro

    Questo era vero anche prima, nel senso che qualcosa di interessante si fa pubblicità da solo, solo che da quando Google sta spingendo verso link naturali che possano rappresentare il "termometro" del gradimento in senso qualitativo di un sito, questo ha assunto un significato più importante rispetto a prima.
    Diciamo che Google è diventato "ghiotto" di pagine che ricevono link naturali, spontanei e da altrettanti siti di qualità in modo da creare, almeno nelle intenzioni, un "ecosistema" che non permetta , come succedeva prima, l'innesto di tecniche discutibili usate e consigliate per anni e di cui ...si contano ancora le vittime, anche su questo forum.

    In linea di massima come consigliato da Valerio, giustamente, è preferibile avere 20 link spontanei ma con contenuti liknkati che aggiungono vero valore , con parole chiave differenziate , piuttosto che 200 di discutibile qualità e costruiti artificiosamente.

    Una sola curiosità : ma tu e campagnaemail siete la stessa persona?
    Ho visto che ringraziavi Valerio di averti risposto ...ma chi postava la domanda era appunto campagnaemail...solo curiosità si intende.

  9. #9
    User
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Milano
    Messaggi
    193
    Ciao bluwebmaster, in merito al nome utente, in ufficio siamo in due a scrivere su questo forum collegandomi con l'ipad erà già loggato il mio collega con un altro account.
    Se posso permettermi tu che tecniche usi per ricevere link in entrate di qualità?

    Grazie

    Citazione Originariamente Scritto da bluwebmaster Visualizza Messaggio
    Questo era vero anche prima, nel senso che qualcosa di interessante si fa pubblicità da solo, solo che da quando Google sta spingendo verso link naturali che possano rappresentare il "termometro" del gradimento in senso qualitativo di un sito, questo ha assunto un significato più importante rispetto a prima.
    Diciamo che Google è diventato "ghiotto" di pagine che ricevono link naturali, spontanei e da altrettanti siti di qualità in modo da creare, almeno nelle intenzioni, un "ecosistema" che non permetta , come succedeva prima, l'innesto di tecniche discutibili usate e consigliate per anni e di cui ...si contano ancora le vittime, anche su questo forum.

    In linea di massima come consigliato da Valerio, giustamente, è preferibile avere 20 link spontanei ma con contenuti liknkati che aggiungono vero valore , con parole chiave differenziate , piuttosto che 200 di discutibile qualità e costruiti artificiosamente.

    Una sola curiosità : ma tu e campagnaemail siete la stessa persona?
    Ho visto che ringraziavi Valerio di averti risposto ...ma chi postava la domanda era appunto campagnaemail...solo curiosità si intende.

  10. #10
    User Attivo
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    2,105
    Citazione Originariamente Scritto da campagnaemail Visualizza Messaggio
    in merito al nome utente, in ufficio siamo in due a scrivere su questo forum collegandomi con l'ipad erà già loggato il mio collega con un altro account.
    No ma la mia era solo "curiosità" perchè avevo visto che ringraziavi Valerio come "aumentarevisite" di averti risposto al posto di ...campagnemail che aveva chiesto.

    Personalmente ( e se leggi i miei interventi precedenti anche ...ehm...piuttosto polemici te ne renderai conto da solo ) sono stato sempre contrario alla link building spietata , anche in tempi non sospetti ( intuizione? ai posteri l'ardua sentenza ) quando la prima cosa che un SEO, o chi si riteneva tale, ti chiedeva era come hai aumentato la popolarità riferendosi alla link building e il poveraccio, malcapitato, si sentiva una "pulce" se non aveva adottato politiche di link building che somigliavano sempre più a ...link spamming.
    E allora giù tutti a cercare commenti nei blog, nei forum, a cercare spasmodicamente link farm, a comprare link ecc.
    Questo, ed in parte è vero, poichè Google assegnava una certa importanza a questo.
    Quindi si costruiva un sito non già sui contenuti ma ...su una politica di link-building-spamming.
    Tecniche artificiose, dunque : di punto in bianco Google si accorto ( e stufato aggiungo io ) di queste tecniche e ha deciso non solo di dare importanza zero alle enormi quantità di link, ma addirittura di penalizzare coloro che , a suo giudizio, hanno fatto uso di queste tecniche e con vari algoritmi di cercare di capire i link "naturali" e genuini e quelli innaturali e artificiosi.

    Spesso leggi sui vari forum gente che si strappa i capelli, i vestiti ...perchè penalizzati ...e confessano di avere anche 30.000 link e oltre .
    Salvo poi giurare che non ne sanno niente ( tu ci credi ? ) e che sono vittime di ignote macchinazioni.
    I più onesti ammettono di aver usato tecniche del genere e ammettono candidamente che è molto difficile tornare indietro e se la prendono ora con la funzione per disconoscere i link messa a disposizione da Google , ora con Google stesso.
    Perchè era comodo anzichè concentrarsi sui contenuti concentrarsi...sulle furbate e posizionarsi a dispetto di chi cercava di offrire contenuti degni di questo nome.

    Ed è esattamente questo che io faccio da sempre : cerco di concentrarmi su ciò che offro .
    Come un commerciante che cerca di offrire il meglio alla sua clientela : se invece mi concentrassi sulle furbate, magari con degli specchietti per le allodole per attirare clienti, o con massicce campagne pubblicitarie ma poi alla fine offro alla clientela prodotti scadenti e cari, credi che quel commerciante possa sperare in un aumento nel tempo dei clienti?
    Cerco di mantenere il negozio ( siti ) pulito nel codice, di migliorare la presentabilità e la navigabilità, ma soprattutto i contenuti.
    Lavoro sodo, o almeno cerco di farlo e qualche risultato positivo l'ottengo.

    Sarà un caso che tutti i miei principali competitor ( per alcuni miei siti ) che facevano ampio uso di tecniche...vogliamo dire di link building con l'avvento degli animaletti di Google ( Panda, Penguin ) sono stati penalizzati lasciando campo ai miei siti ?
    Io ho continuato a migliorare i miei siti senza pensare più di tanto se avessi 1, 10 0 1000 link : stranamente i miei siti si sono posizionati nelle prime posizioni per alcune chiavi importanti con guadagni di traffico...in qualche caso di tutto rispetto.
    Eppure non ho speso un minuto per ...impegnarmi nella link building.

    Come suggeriva l'esperto e buon Valerio ...lavorare bene, sodo e senza trucchi.
    Sembra strano ma funziona.
    Io faccio questo...poi magari un giorno scoprirò che se mi fossi impegnato nella link building avrei ottenuto il doppio dei risultati, ci può stare.
    Ma per adesso ho visto molti miei competitor , anche blasonati e dai nomi ancor più blasonati retrocedere e...cedermi traffico.
    Significa che ho lavorato onestamente e sono stato ripagato. Poi magari sono stati solo dei tremendi colpi di cu... (fortuna ).
    Ma per adesso è così.
    Ed è questo il mio consiglio.

  11. #11
    User
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Milano
    Messaggi
    193
    Grazie per il bellissimo post che mi hai dedicato, se vuoi e se puoi mi faresti vedere un tuo sito web (anche in privato).

    Ma per key con oltre 1.200.000.000 di competitor non serve secondo te una campagna si link building oppure basta qualità e quantità di contenuti nel sito?

    Grazie


    Citazione Originariamente Scritto da bluwebmaster Visualizza Messaggio
    No ma la mia era solo "curiosità" perchè avevo visto che ringraziavi Valerio come "aumentarevisite" di averti risposto al posto di ...campagnemail che aveva chiesto.

    Personalmente ( e se leggi i miei interventi precedenti anche ...ehm...piuttosto polemici te ne renderai conto da solo ) sono stato sempre contrario alla link building spietata , anche in tempi non sospetti ( intuizione? ai posteri l'ardua sentenza ) quando la prima cosa che un SEO, o chi si riteneva tale, ti chiedeva era come hai aumentato la popolarità riferendosi alla link building e il poveraccio, malcapitato, si sentiva una "pulce" se non aveva adottato politiche di link building che somigliavano sempre più a ...link spamming.
    E allora giù tutti a cercare commenti nei blog, nei forum, a cercare spasmodicamente link farm, a comprare link ecc.
    Questo, ed in parte è vero, poichè Google assegnava una certa importanza a questo.
    Quindi si costruiva un sito non già sui contenuti ma ...su una politica di link-building-spamming.
    Tecniche artificiose, dunque : di punto in bianco Google si accorto ( e stufato aggiungo io ) di queste tecniche e ha deciso non solo di dare importanza zero alle enormi quantità di link, ma addirittura di penalizzare coloro che , a suo giudizio, hanno fatto uso di queste tecniche e con vari algoritmi di cercare di capire i link "naturali" e genuini e quelli innaturali e artificiosi.

    Spesso leggi sui vari forum gente che si strappa i capelli, i vestiti ...perchè penalizzati ...e confessano di avere anche 30.000 link e oltre .
    Salvo poi giurare che non ne sanno niente ( tu ci credi ? ) e che sono vittime di ignote macchinazioni.
    I più onesti ammettono di aver usato tecniche del genere e ammettono candidamente che è molto difficile tornare indietro e se la prendono ora con la funzione per disconoscere i link messa a disposizione da Google , ora con Google stesso.
    Perchè era comodo anzichè concentrarsi sui contenuti concentrarsi...sulle furbate e posizionarsi a dispetto di chi cercava di offrire contenuti degni di questo nome.

    Ed è esattamente questo che io faccio da sempre : cerco di concentrarmi su ciò che offro .
    Come un commerciante che cerca di offrire il meglio alla sua clientela : se invece mi concentrassi sulle furbate, magari con degli specchietti per le allodole per attirare clienti, o con massicce campagne pubblicitarie ma poi alla fine offro alla clientela prodotti scadenti e cari, credi che quel commerciante possa sperare in un aumento nel tempo dei clienti?
    Cerco di mantenere il negozio ( siti ) pulito nel codice, di migliorare la presentabilità e la navigabilità, ma soprattutto i contenuti.
    Lavoro sodo, o almeno cerco di farlo e qualche risultato positivo l'ottengo.

    Sarà un caso che tutti i miei principali competitor ( per alcuni miei siti ) che facevano ampio uso di tecniche...vogliamo dire di link building con l'avvento degli animaletti di Google ( Panda, Penguin ) sono stati penalizzati lasciando campo ai miei siti ?
    Io ho continuato a migliorare i miei siti senza pensare più di tanto se avessi 1, 10 0 1000 link : stranamente i miei siti si sono posizionati nelle prime posizioni per alcune chiavi importanti con guadagni di traffico...in qualche caso di tutto rispetto.
    Eppure non ho speso un minuto per ...impegnarmi nella link building.

    Come suggeriva l'esperto e buon Valerio ...lavorare bene, sodo e senza trucchi.
    Sembra strano ma funziona.
    Io faccio questo...poi magari un giorno scoprirò che se mi fossi impegnato nella link building avrei ottenuto il doppio dei risultati, ci può stare.
    Ma per adesso ho visto molti miei competitor , anche blasonati e dai nomi ancor più blasonati retrocedere e...cedermi traffico.
    Significa che ho lavorato onestamente e sono stato ripagato. Poi magari sono stati solo dei tremendi colpi di cu... (fortuna ).
    Ma per adesso è così.
    Ed è questo il mio consiglio.

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.