+ Rispondi alla Discussione
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12
Risultati da 51 a 72 di 72

E' giusto acquistare link a pagamento ?

Ultimo Messaggio di sughero3 il:
  1. #51
    Banned L'avatar di mistermandarino
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    220
    ..ciao vedo ora questa discussione che è interessante....il problema dello scambio-vendita links è al momento il tema (anche ad alti livelli) che è più scottante; è ormai certo comunque da indiscrezioni pervenute in queste ore che a brevissimo ...ma forse è già in atto un cambiamento radicale per quanto concerne il posizionamento dei vari siti ...non è uscito ancora nulla di ufficiale ma fanno capire che:
    -il PR è destinato a scomparire o almeno cambierà completamente tipologia di assetto.
    -i link comprati o scambiati non avranno più il valore attuale.
    -inciderà molto la data di registrazione di un sito ..diciamo stima sulla base dell'anzianetà.... a parità di fattori conterà molto.
    bye

  2. #52
    User Attivo L'avatar di sughero3
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,041
    Segui sughero3 su Twitter Aggiungi sughero3 su Google+ Aggiungi sughero3 su Facebook Aggiungi sughero3 su Linkedin
    Citazione Originariamente Scritto da mistermandarino Visualizza Messaggio
    ..ciao vedo ora questa discussione che è interessante....il problema dello scambio-vendita links è al momento il tema (anche ad alti livelli) che è più scottante; è ormai certo comunque da indiscrezioni pervenute in queste ore che a brevissimo ...ma forse è già in atto un cambiamento radicale per quanto concerne il posizionamento dei vari siti ...non è uscito ancora nulla di ufficiale ma fanno capire che:
    -il PR è destinato a scomparire o almeno cambierà completamente tipologia di assetto.
    -i link comprati o scambiati non avranno più il valore attuale.
    -inciderà molto la data di registrazione di un sito ..diciamo stima sulla base dell'anzianetà.... a parità di fattori conterà molto.
    bye
    ... e i contenuti? ... valgono ancora qualche cosa o sono secondari? (ovvio che è una provocazione)
    Citazione Originariamente Scritto da Travolution Visualizza Messaggio
    Adesso è ufficiale http://searchengineland.com/071007-173841.php, Google penalizza chi vende link!
    si, era già stato segnalato anche su questo 3D http://www.giorgiotave.it/forum/posi...ita-lnk-2.html
    Ultima modifica di sughero3; 11-10-07 alle 07:41
    Allena la mente alla tolleranza.

  3. #53
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,465
    Citazione Originariamente Scritto da John Koenig Visualizza Messaggio
    Ma davvero voi quando fate una ricerca personale per qualcosa che interessa a VOI vorreste trovare al primo posto organico chi ha pagato di più ?
    Io sto con nbriani, e anzi aggiungo che Google fa benissimo a mantenere l'indice il più possibile non influenzabile da chi ha più soldi, lasciando gli investitori a scannarsi con adwords.
    certo è verissimo che l'indice è molto sporco, ma non perchè Google ci guadagna sottobanco, ma semplicemente perchè è impossibile controllarlo al 100%
    Il principio funziona, google è il sito più importante del pianeta perchè il suo indice è poco inquinato e il sistema del PR funziona ancora (checchè ne dica cutts). Perchè sputtanare tutto con i link a pagamento ?
    Il problema è che non si penalizza solo chi acquista pubblicità, ma anche chi la vende (come avevo profetizzato mesi fa e a quanto pare, ma è presto per dirlo, sta effettivamente accadendo).
    Se io (generico) vendo pubblicità, significa che i miei BL in entrata sono tutti fasulli o gonfiati? Mi sembra un sillogismo assurdo.

    Per me non se ne esce, perché il lato "sporco" è enorme a mio avviso, e i BL spontanei sono a volte una leggenda metropolitana - non voglio generalizzare ovviamente, anche perché alcune SERP effettivamente sono attendibili, questo soprattutto in settori poco appetibili e non toccati da interessi commerciali.

    Il fenomeno del payperpost è per me la classica punta dell'iceberg, e sotto al livello di ciò che è pubblico, esiste un mercato che vende (o non necessariamente vende) visibilità, che costruisce interi siti e progetti ad hoc e solo per dare visibilità a qualcuno.

    Anche il concetto di networks per passare PR alla fine è un'aberrazione del SEO.
    Sono paragonabili alle serie di riviste che a volte fioccano, in vari settori e che si autoreferenziano reciprocamente.

    Ma si può immaginare oggi un marketing che prescinde dai networks?

    Per me l'errore di Google è stato quello di rendere visibile il PR a tutti, ciò ha provocato un'enorme crescita del mercato dei textlinks e non solo (penalizzando spesso i contenuti), che ormai si riduce quasi esclusivamente al triste smercio di ADS al solo scopo di trasmettere o ricevere PR, dimenticando tutto il resto e il valore di un sito.

    Ci sono siti con contenuti risibili ma con PR elevatissimi, che vendono spazi a peso d'oro... per me siamo arrivati ad un livello di follia pura, ma un buon publisher non può fare a meno della pubblicità, e non può pensare esclusivamente ad AdSense, che ormai con il dollaro in picchiata e strane oscillazioni di rendimento sempre più evidenti (almeno dal mio punto di vista, tipo il "presunto" smart pricing) può coprire a malapena il 20-30% delle aspettative di reddito.

    Io non metterò il nofollow per una questione di principio è Google che deve adeguarsi ai cambiamenti della rete e non chi pubblica contenuti in rete.
    Già ora progettiamo i nostri siti tenendo presenti le regole d'oro del SEO, ci manca solo che ci dicano di che cosa dobbiamo scrivere, visto che già ci dicono come scriverle.
    E ripeto, io sono molto scettico sul concetto di BL spontanei.

    ciao
    AI
    Ultima modifica di archeoita; 12-10-07 alle 12:30 Motivo: precisazioni

  4. #54
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    5,055
    il nofollow è una cazzata incredibile e ne è la conferma il fatto che Live e Yahoo non si sono adeguate in pieno alla specifica...Live addirittura segue i link con nofollow fregandosene del tutto

    il perchè è un'aberrazione risiede nel concetto stesso di World Wide Web, ossia un mezzo collaborativo, creato dai fruitori del mezzo stesso, in cui lo scambio di informazioni e citazioni è fondamentale per la crescita del sistema stesso....

    quello che sto vedendo è una corsa al nofollow da parte di chiunque non possa esercitare un controllo diretto sui contenuti pubblicati, lo vedo con i grossi network che offrono blog gratis, lo vedo in molti forum e in tanti altri settori....

    il problema è che così si snatura il web e si finirà nel lungo periodo col creare tante isole ognuna separata dalle altre...inoltre teniamo presente che molte attività sul web sono collaborative e che il supporto degli utenti è fondamentale, ma un utente perchè dovrebbe aggiungere contenuti ad un sistema più grande quando non ha nemmeno la possibilità di inserire citazioni che vengano trattate come tali?

    inoltre c'è tutto un ecosistema di contorno alle grandi realtà che vedrà svilito il proprio lavoro, portando ad un inaridimento dell'ecosistema web....nella migliore delle ipotesi avremo migliaia di siti piccoli che vivono linkando, consigliando e parlando di argomenti trattati su siti istituzionali, i quali siti istituzionali saranno gli unici ad avere una visibilità assoluta sui motori e quindi saranno gli unici attori nel panorama web.....

    ma il web non era l'esatto contrario di tutto ciò? insomma, se dobbiamo avere un padre padrone dei media, beh, c'è già Mediaset non ce ne servono altri

    il nofollow se usato con parsimonia è uno strumento utile, ma ovviamente appena nasce qualcosa di nuovo, tutti ci si buttano a capofitto.....vedo blog che usano il nofollow ovunque, dai link nei post, fino a quelli nei commenti e nei trackback....ma un trackback è un metodo di comunicazione bidirezionale, un commento è un metodo per aggiungere ulteriori specificazioni ad un contenuto......e un motore non ha forse il diritto di essere informato circa l'esistenza di queste "specificazioni"? in caso contrario il contenuto diventa rigido, com'è sui giornali, com'è in televisione e il web da mezzo interattivo, diventa un quotidiano fatto di pixel

    per aggirare il problema si possono ovviamente usare solo i soldi, perchè sono l'unico mezzo per comprare la volontà della gente.....così avremo un web fatto di grosse società che comprano post sui blog, link sottobanco, ecc.... e le grosse mafie che usano hacking a più non posso per piazzare link tramite tecniche di injection ( vabbè che preferiscono piazzare iframe zeppi di malware )

    a mio avviso i link a pagamento sono un qualcosa che va arginato, ma va arginato rivenendo gli algoritmi di ranking, altrimenti è una battaglia persa in partenza.....a parte penalizzare i siti elencati su TextLinkAds, che altro può fare Google? può mai andare a scovare quel tal sito di giochi online che in fondo alla homepage inserisce un paragrafetto di testo nonsense con all'interno un link al casinò online di turno?

    quella è roba che sembra normale, nessun algoritmo riuscirà mai ad invidividuarla....mi dispiace per Google ma ormai sta vivendo sul FUD e sulle minacce velate....ok può spaventare i piccoli webmaster con i suoi presunti algoritmi alla Mighty Max, ma francamente non penso che riuscirà a spaventare i pezzi grossi del blackhat SEO
    Ultima modifica di paolino; 12-10-07 alle 12:25

  5. #55
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Località
    Italia
    Messaggi
    1,465
    Condivido paolino.
    Comunque quando parli di "comprare la volontà della gente", per me non è un'opzione futuribile, ma è già la realtà, almeno in alcuni settori.

    Per lavoro "bazzico" su directories, portali e siti tecnici in lingua inglese, e lì so che, almeno in quelli che contano, TUTTO viene venduto e comprato, e a mio modo di vedere i "siti autorevoli" esistono solo in virtù di un PR o di un posizionamento in SERP, ma non in virtù della qualità e attendibilità dei contenuti.

    Parlo per esperienza, come so che lo stesso accade per quanto riguarda la carta stampata, su quella miriade di riviste e giornaletti di "moda" o "tendenza" dove non esiste un articolo che sia spontaneo.

    Crescono gli interessi in gioco nel web, e crescono in modo esponenziale, e se non si prenderanno delle contromisure, per me si rischia di snaturare davvero il concetto di www, come giustamente hai sottolineato.

    Ma credo che tocchi a noi utenti pensare e immaginare delle alternative e non a Google.

    L'idea di nicchie in grado di vivere autonomamente rispetto ai MDR, o usando altri canali io non la vedo così negativamente.
    Là dove i MDR possono chiudere delle porte, abbiamo sempre la possibilità noi di aprirne di nuove, perché alla fine sono i LINKS che danno vita al web e non i MDR.

    ciao
    AI
    Ultima modifica di archeoita; 12-10-07 alle 12:41

  6. #56
    Banned L'avatar di mistermandarino
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    220
    non ne conosco in italia, ma negli states ci sono offerte della serie
    1300 links a 30$ che equivalgono a 650 articoli in altrettanti blog con 2 link.
    In linea teorica con 30 euro al prossimo aggiornamento del PR sei un 5/6 anche con un sito fatto di NULLA !!! e sempre in america se ne vedono a migliaia .. blog che non valgono una cicca tutti PR 6 o PR 5 ...credo che la pacchia sia finita.

  7. #57
    User L'avatar di cerini_pablo
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Busto Arsizio
    Messaggi
    256
    Aggiungi cerini_pablo su Facebook Visita il canale Youtube di cerini_pablo
    my 2 cent : personalmente non riuscivo a scalare alcune SERP perchè i concorrenti che mi stanno davanti hanno una link popularity altissima . Faccio un controllo approfondito e scopro che la maggior parte dei link che ricevono sono stati comprati . Quindi come test inizio anch'io a comprare un po' di link (in due mesi ne compro uno a settimana da directory e portali semanticamente attinenti e con un buon trustrank ). E salgo nelle SERP. Non di tantissimo ma guadagno da tre a otto posizioni ( a seconda della parola chiave ) . Quindi adesso non so proprio cosa pensare ... mi sento molto confuso su tutta la questione ...

  8. #58
    User Attivo L'avatar di sughero3
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,041
    Segui sughero3 su Twitter Aggiungi sughero3 su Google+ Aggiungi sughero3 su Facebook Aggiungi sughero3 su Linkedin
    Citazione Originariamente Scritto da cerini_pablo Visualizza Messaggio
    my 2 cent : personalmente non riuscivo a scalare alcune SERP perchè i concorrenti che mi stanno davanti hanno una link popularity altissima . Faccio un controllo approfondito e scopro che la maggior parte dei link che ricevono sono stati comprati . Quindi come test inizio anch'io a comprare un po' di link (in due mesi ne compro uno a settimana da directory e portali semanticamente attinenti e con un buon trustrank ). E salgo nelle SERP. Non di tantissimo ma guadagno da tre a otto posizioni ( a seconda della parola chiave ) . Quindi adesso non so proprio cosa pensare ... mi sento molto confuso su tutta la questione ...
    A volte accade che Google non si accorga subito che i links sono comprati (a volte non se ne accorge mai), quindi ti chiedo: da quanto tempo hai fatto questo test?

    Inoltre devi stare attento ai competitor perché sono loro che segnalano a google i siti con links comprati e quando le segnalazioni sono tante e attendibili google inteviene ... o perlomeno dovrebbe
    Allena la mente alla tolleranza.

  9. #59
    User L'avatar di cerini_pablo
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Busto Arsizio
    Messaggi
    256
    Aggiungi cerini_pablo su Facebook Visita il canale Youtube di cerini_pablo
    I miei concorrenti di cui ho parlato hanno il sito posizionato nella prima pagina della SERP da parecchi anni , e non li ho mai visti subire una penalizzazione . Ce n'è uno inglese che è iscritto praticamente a qualsiasi sito di compravendita link , appare in tutte le directory a tema con posizionamento a pagamento , e appare su altri siti che notoriamente vendono link (attraverso contatti in privato col loro webmaster) . Non l' ho mai visto subire una penalizzazione da Gennaio 2008 a oggi . Se ne sta lì in prima posizione a troneggiare allegramente. E non usa AdwordsAdsense.

  10. #60
    User Attivo L'avatar di sughero3
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,041
    Segui sughero3 su Twitter Aggiungi sughero3 su Google+ Aggiungi sughero3 su Facebook Aggiungi sughero3 su Linkedin
    Confermi quello che dicevo. A volte Google non si accorge mai che i links sono comprati (qualcuno, malignamente, potrebbe dire che non vuole accorgersene), a volte se ne accorge dopo qualche mese, a volte se ne accorge subito!

    E' una scelta che un webmaster deve fare: mi coviene rischiare una penalizzazione per salire nelle serp?

    Non ci sono risposte univoche, dipende da tante variabili, a volte conviene a volte no.

    Personalmente in passato ho comprato links e per qualche anno tutto è andato liscio, poi ho subito una penalizzazione ... fortunatamente nulla di drammatico, è bastato togliere i links comprati e piano piano sono risalito nelle serp. Anche se con alcune keyword non sono più tornato.

    Dal momento che a me interessa che i miei siti durino negli anni preferisco non rischiare, ma capisco chi lo fa.
    Ultima modifica di sughero3; 09-01-10 alle 11:14 Motivo: errori di battitura
    Allena la mente alla tolleranza.

  11. #61
    User L'avatar di cerini_pablo
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Busto Arsizio
    Messaggi
    256
    Aggiungi cerini_pablo su Facebook Visita il canale Youtube di cerini_pablo
    Ti ringrazio molto per la risposta . Penso che dopo averci riflettuto mi schiererò con il gruppo dei "maligni". La mia sensazione per ora è che Google abbia dei suoi criteri per penalizzare o meno chi acquista link . Personalmente penso che rischierò , almeno per un paio di parole chiave , quindi comprerò posizionamenti nelle directory ancora per un po' . Anche perchè per quelle parole chiave non so proprio più che altro fare ... ti farò sapere come è andata , o al massimo mi vedrai tornare a piangere qui sul forum quando sarò penalizzato

  12. #62
    User Attivo L'avatar di sughero3
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,041
    Segui sughero3 su Twitter Aggiungi sughero3 su Google+ Aggiungi sughero3 su Facebook Aggiungi sughero3 su Linkedin
    Ok. Fammi sapere ... ci conto he!

    e... in bocca al lupo!
    Allena la mente alla tolleranza.

  13. #63
    Moderatore L'avatar di pacoweb
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Ischia
    Messaggi
    826
    Aggiungo la mia sulla compravendita di link .

    Il sito che acquista il link di solito non subisce una perdita di ranking.

    Il problema è del venditore che può subire una riduzione parziale o totale del proprio page rank, tale da rendere nel caso di annullamento, quel link totalmente inutile ai fini del posizionamento (ma utile solo per ricevere visitatori, qualora il portale e/o sito che sia, abbia molti visitatori.

    Ma anche per il venditore di link, da quello che mi risulta, vi è quasi sempre solo una diminuzione o annullamento di pr.


  14. #64
    User L'avatar di cerini_pablo
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Busto Arsizio
    Messaggi
    256
    Aggiungi cerini_pablo su Facebook Visita il canale Youtube di cerini_pablo
    Grazie tantissimo per questa precisazione . Era proprio una cosa che non sapevo . Il tuo intervento è stato utilissimo .

  15. #65
    Moderatore L'avatar di pacoweb
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Ischia
    Messaggi
    826
    Preciso comunque che nelle direttive di Google la compravendita di link è una pratica vietata.

    Io personalmente non ho mai acquistato un link (anche se i miei concorrenti lo fanno) inanzitutto per non mettermi una cambiale a vita sulle spalle, ma anche perchè, costruire la popolarità in modo duraturo è sicuramente meglio.

    Inoltre molto spesso chi vende link, lo fa sempre in zone del sito che io reputo non proprio ottimali, ad esempio nel footer, negli spazi laterali e cosa peggiore, insieme ad altri siti di pessima qualità.

    Vedo spesso che alcuni siti comprano link da portali, dove l'unico parametro preso in considerazione è il page rank.

    Si ritrovano poi in un elenco dove sono preceduti da siti di Casino Online, scommesse, siti Hard e via dicendo...

    Beh, queste risorse sono sicuramente di bassa qualità (a prescindere dal pr che per me resta un fattore molto molto ridimensionato).

    Preferisco quindi, crearmi una bella recensione, inserire il link in un contesto logico ed in un sito di buona qualità (anche se ha pr bassissimo per intenderci).

    Questa è la mia idea...

  16. #66
    User Attivo L'avatar di sughero3
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,041
    Segui sughero3 su Twitter Aggiungi sughero3 su Google+ Aggiungi sughero3 su Facebook Aggiungi sughero3 su Linkedin
    Ciao, ti posso garantire che anche l'acquirente viene penalizzato, certo il venditore maggiormente, ma anche chi acquista links può essere penalizzato (esperienza personale).

    Per Google non è permessa la compravendita di links che passano PR, mentre invece è ammessa la compravendita di links che passano traffico (sono regolari i links con il tag nofollow per esempio).

    Vero è che sta poi al quality reader di turno segnalare la gravità della situazione.

    Tieni presente che, per Google, se un sito sale nelle serp per via di links comprati non può fargli piacere e quindi può decidere di penalizzare sia il venditore che il compratore.

    Tempo fa ho visto siti stranieri con PR9 che vendevano links (3000 euro/6 mesi e 2500 euro/anno da pagine intene a PR 7/8) derubricati in un sol colpo a PR2 (quando il PR aveva ancora un grande valore) ... ebbene dopo aver tolto i links venduti il sito è tornato a PR9, mentre i siti che avevano acquistato i links sono precipitati nelle SERP! E non perché Google li aveva penalizzati, non c'era bisogno di penalizzarli, infatti mancando loro il "sostegno" del sito a PR9 il crollo è stato di per se una punizione più che sufficiente.

    Questo per dire che prima di puntare tutto su links comprati bisogna pensarci bene perché, di fatto, ti leghi alle fortune (e alle disgrazie) dei siti che ti vendono i links.
    Ultima modifica di sughero3; 10-01-10 alle 10:17
    Allena la mente alla tolleranza.

  17. #67
    Moderatore L'avatar di pacoweb
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Ischia
    Messaggi
    826
    Ciao Sughero,

    ma io nel mio intervento ho detto che non bisogna comprarli i link...
    Non ho di certo invogliato ad andare contro le linee guida...anzi.

    Ho portato la mia esperienza dove, ho riscontrato solo un abbassamento del pr del venditore (e conseguentemente anche dell'acquirente), ma senza perdita di ranking.

    Poi sicuramente non si può generalizzare perchè entrano in ballo tanti fattori quali la concorrenza, l'anzianità e la credibilità di chi vende, la presenza di siti spazzatura (come dicevo prima tipo casinò online etc..), l'utilità del sito stesso.

    Certi meccanismi (purtroppo) non sono automatici, nè tanto meno le segnalazioni per compravendita di link hanno sempre effetto.

    Io stesso ho segnalato spesso alcuni siti, che ad oggi, restano li indisturbati a vendere link (senza effetti negativi) e mie concorrenti a comprare link, senza nessun problema.

    Ovviamente poi sfortunatamente c'è a chi va male, come nel tuo caso.

    Per questo e concludo, io nella mia esperienza, ho riscontrato solo perdita di pr. Tu nella tua, una penalizzazione anche per chi compra.

    Giungiamo però ad una conclusione comune :

    Meglio evitare di comprare link e costruire la popolarità in modo naturale.


  18. #68
    User Attivo L'avatar di sughero3
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,041
    Segui sughero3 su Twitter Aggiungi sughero3 su Google+ Aggiungi sughero3 su Facebook Aggiungi sughero3 su Linkedin
    Ciao pacoweb, forse nella mia risposta ho dato l'impressione di criticare il tuo post, me ne scuso.

    Personalmente ho compreso benissimo il tuo intervento peraltro preciso e corretto.

    Ho voluto portare la mia testimonanza perché ho avuto l'impressione che qualcuno potesse interpretare certi passaggi come un "tanto non vengo penalizzato, quindi posso comprare tranquillamente". Tutto qua.

    Quindi, a ben vedere, non c'è contrasto tra la tua e la mia posizione, direi che sono due facce della stessa medaglia.

    Su una cosa non ci sono dubbi, è meglio non comprare link.

    Almenoché un webmaster non sappia che il suo business è del tipo "usa e getta", in quel caso forse conviene ... forse
    Ultima modifica di sughero3; 11-01-10 alle 08:29 Motivo: errori di battitura
    Allena la mente alla tolleranza.

  19. #69
    Moderatore L'avatar di pacoweb
    Data Registrazione
    Sep 2006
    Località
    Ischia
    Messaggi
    826
    Infatti Sughero ,

    meglio rispettare sempre le linee guida e non rischiare comprando link che poi alla fine posso risultare pericolosi e costruire una popolarità di breve durata.


  20. #70
    User Attivo L'avatar di sughero3
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,041
    Segui sughero3 su Twitter Aggiungi sughero3 su Google+ Aggiungi sughero3 su Facebook Aggiungi sughero3 su Linkedin
    Citazione Originariamente Scritto da pacoweb Visualizza Messaggio
    Infatti Sughero ,

    meglio rispettare sempre le linee guida e non rischiare comprando link che poi alla fine posso risultare pericolosi e costruire una popolarità di breve durata.

    Concordo pienamente.
    Allena la mente alla tolleranza.

  21. #71
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    53
    Citazione Originariamente Scritto da Napolux Visualizza Messaggio
    [...]
    Io (o chiunque altro) sul mio dominio ci faccio quello che mi pare, posso vendere banner, link o pagine intere, non infrango alcuna legge.

    Sta a Google migliorare il proprio bot nel caso, come hai vecchi tempi del testo con lo stesso colore dello sfondo della pagina o delle liste chilometriche di keyword.
    [...]

    Google però potrebbe risponderti che anche lui sul suo dominio ci fa quello che gli pare, tipo bannare o penalizzare chi vuole lui.

    Ops, mi sono accorto di aver risposto a un messaggio di 3 anni fa.

    Comunque era per dire che il mio pensiero è che i motori di ricerca alla fine hanno il coltello dalla parte del manico e quindi bisogna stare attenti quando si violano le loro linee-guida.
    Ultima modifica di LorenzoNOW; 30-11-10 alle 02:29

  22. #72
    User Attivo L'avatar di sughero3
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,041
    Segui sughero3 su Twitter Aggiungi sughero3 su Google+ Aggiungi sughero3 su Facebook Aggiungi sughero3 su Linkedin
    Post di tre anni fa, ma tremendamente attuale!
    Allena la mente alla tolleranza.

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 2 di 2 PrimaPrima 12

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.