+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 50 di 72

E' giusto acquistare link a pagamento ?

Ultimo Messaggio di sughero3 il:
  1. #1
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212

    E' giusto acquistare link a pagamento ?

    In questi giorni si tiene il SES di San Jose e sto seguendo le discussione via il blog di Bruce Clay.
    La sessione che ha catturato la mia attenzione è questa che affronta il tema spinoso dei link a pagamento. Deve essere stata una sessione molto interessante con scambi "vivaci" ... davvero originale il Google pensiero a tal proposito:

    “Do paid links that pass PageRank violate search engines’ quality guidelines?” The answer to that is yes.
    Si vede che hanno un mucchio di quattrini - pagano la gente per inventarsi queste teorie ... diciamo originali ...

    In sostanza Big G dice: tu puoi fare quello che ti pare ma se comperi link me lo devi dire così io sconto il PR che andrebbe a finire a quella pagina oppure ti devi autodenunciare mettendo il profilattico NOFOLLOW e siamo tutti felici e contenti ... secondo loro

    Quindi noi non dovremmo acquistare (o vendere) link con l'obiettivo di acquisire visibilità organica - ha ragione l'utente quando fa riferimento al suo Cliente che opera nel settore odontoiatrico - fanno la fila per darli link spontanei ...
    • Ci sarà uno spostamento nel cono d'ombra di molti white hats ?
    Penso che molti di noi si stiano ponendo il problema ... o no ?

  2. #2
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    4,867
    per quello che vedo, Google non sta facendo nulla per eliminare i link a pagamento.....in alcuni settori, nelle SERP italiane si trovano in primissime posizioni siti che hanno esclusivamente backlink a pagamento, oltretutto il 90% di questi link punta alla homepage e usano sempre lo stesso anchor text, insomma violano tutti i principi che noi riteniamo fondanti per i motori

    tuttavia questi siti sono ancora lì e nessuno li ha toccati

  3. #3
    User L'avatar di YouON
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    466
    Sono nuovo del mondo seo ed una cosa mi sfugge.
    Il link a pagamento viene considerato non buono da presunte filosofie democratiche (o qualcosa giù di lì).

    Questo, penso, come per dire "sul nostro motore non vince chi ha + soldi"

    Quindi domani chi ha più soldi investe in articoli, recesioni e via dicendo ... quale sarebbe la differenza, almeno etica?

    Gli utenti avranno sempre la libertà di scegliere il sito migliore anche se in prima posizione c'è un colosso economico, no?

    correggetemi se dico castronerie, grazie.


    ciao, alessio.

  4. #4
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Citazione Originariamente Scritto da paolino Visualizza Messaggio
    per quello che vedo, Google non sta facendo nulla per eliminare i link a pagamento.....in alcuni settori, nelle SERP italiane si trovano in primissime posizioni siti che hanno esclusivamente backlink a pagamento, oltretutto il 90% di questi link punta alla home page e usano sempre lo stesso anchor text, insomma violano tutti i principi che noi riteniamo fondanti per i motori

    tuttavia questi siti sono ancora lì e nessuno li ha toccati
    Si ma si può negare la politica del FUD (Fear, Uncertainty & Doubt) che stanno attuando, per non parlare della campagna di evangelizzazione di M. Cutts facendo appello al senso dell'integrità degli utenti incitati a denunciare chi vende links - noi siamo abituati a questa mentalità in Italia dove la legge non la rispetta nessuno, poi capita il disgraziato di turno che viene pizzicato e passa le pene d'inferno - se sei accusato di vendere link e G. ti sterilizza puoi anche buttare sito o blog che sia ... anzi lo metti in cantina sperando ceh G. faccia la fine di Altavista o Excite ...

  5. #5
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Citazione Originariamente Scritto da YouON Visualizza Messaggio
    Sono nuovo del mondo seo ed una cosa mi sfugge.
    Il link a pagamento viene considerato non buono da presunte filosofie democratiche (o qualcosa giù di lì).

    Questo, penso, come per dire "sul nostro motore non vince chi ha + soldi"

    Quindi domani chi ha più soldi investe in articoli, recesioni e via dicendo ... quale sarebbe la differenza, almeno etica?

    Gli utenti avranno sempre la libertà di scegliere il sito migliore anche se in prima posizione c'è un colosso economico, no?

    correggetemi se dico castronerie, grazie.


    ciao, alessio.
    L'accusa più bruciante che viene mossa in questo momento è questa: Siti commerciali non hanno appeal e quindi non ci diciamo niente di nuovo quando si constata che link organici sono rari o per lo meno pochi.

    Eliminando i link a pagamento, alle prime posizioni degli indici resterebbero solo siti che hanno link spontanei e che non sono commerciali - ne consegue che i link commerciali sono solo le ADWORDS quindi un maggiore profitto per G.

    Secondo me rimane comunque la teoria che chi ha i soldi si compera visibilità - spende di più o di meno a seconda della bravura delle persone che seguono le campagne.

  6. #6
    User L'avatar di YouON
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    466
    dici quindi una tecnica commerciale quindi di google per spingere ancora adwords, o almeno in parte.

    è una delle cose che non mi piace per niente di google, come quando aveva spinto per farti certificare adwords senza riconoscerti percentuali sugli incassi, ma qui vado fuori topic ...

  7. #7
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Questa è una delle posizioni che circola in ambito SEO ed uscita al SES di San Jose proprio ieri (tra l'altro ho letto anche qualche altro post e la sessione è stata davvero infuocata)

  8. #8
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    4,867
    beh direi che ha una doppia valenza, da un lato Google vuole costringere i siti commerciali ad usare Adwords, cosa che non trovo scandalosa visto che nel ramo TV è prassi, secondo Google è un motore volto all'offerta di informazioni e questo implica che i siti/vetrina non sono esattamente il modello di siti che Google intende mostrare ai propri utenti

    tuttavia faccio notare che il problema di trovare backlink naturali si pone stranamente solo in Italia....ho operato in vari settori del mercato anglofono e lì le cose accadono in maniera diversa....nascono siti di recensioni, directory, toplist, si adotta la logica del prosumer e cioè l'utente che parla di un dato prodotto sul proprio blog perchè gli è piaciuto, perchè gli è servito, vi è un forte spirito di gruppo, cosa che in Italia non esiste....

    in Italia si vede il commercio come qualcosa di sporco, qualcosa di cui parlare sotto voce, non è un caso che nella nostra cultura ostentare la propria ricchezza viene visto come un atto di disprezzo, un qualcosa che solo i debosciati fanno, mentre nei paesi anglofoni è normalissimo

    l'altro punto è il poco spirito di gruppo che ho riscontrato qui in Italia, i competitor ti vedono come un nemico da abbattere, non ci si sforza di creare realtà comuni che possano giovare a tutti e questo nel web si traduce nell'impossibilità per certi settori ad avere backlink naturali

  9. #9
    User L'avatar di YouON
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    466
    pienamente daccordo è purtroppo la politica del proprio orticello.
    cmq per tornare al topic il discoros che i link a pagamento mica devono per forza essere nella sidebar. mi paghi e ti faccio una recensione ed allora Google come fa?

  10. #10
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Si Paolino è proprio così - io lavoro tantissimo fuori confini e qui da noi c'è questa difficoltà così ben riassunta da te - aggiungo anche che trovare partner con cui avviare delle reti di link è molto difficile - della serie perché doveri aiutarti con un link e cose del genere.

    Quanto alla tua domanda YouON la risposta è semplice: volare sotto il radar ...

  11. #11
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    237
    Nonostante tutte le cose che sono state dette, ci sono numerosissimi siti sopratutto nel settore turistico, che nonostante le segnalazioni nel modulo di segnalazione di link comprati, restano indisturbati a primi posti.
    Trovo che l'uscita fatta tempo fa da Matt Cutts, è stata solo per fare "spaventare" i webmaster e spingerli a non comprare.

    Tenete sempre presente che quando Google, ha avuto i mezzi e le potenzialità per scoprire e penalizzare siti che attuavano politiche a lui poco gradite, non hai mai chiesto aiuto a nessuno, ha penalizzato e basta...

    Il fatto che chiede le autodenuncie, vuole dire che non sa ancora che pesci prendere a tal proposito.

    In ogni caso, il pannello di segnalazione link che hanno fatto è solo una simpatica trovata, ma niente di piu. Ho segnalato alcuni siti che avevano appena acquistato link, ma quest'ultimi hanno scalato posizioni indisturbati e sono ancora li.. Quindi, per esperienza personali, dico che per adesso non hanno ancora toccato niente (ne venditori, ne acquirenti).

    Buona giornata

  12. #12
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Beh non credo sia solo una simpatica trovata ... i motivi per cui siti possano trovarsi ancora al oro posto possono essere tanti.

    Io ho vissuto l'esperienza del bannaggio con un Cliente, qualcuno aveva fatto la spia e sono cose che succedono, così come non è una favola quella che possiamo definire la fedina penale del sito che si sporca se ti beccano.


    Tuttavia è altrettanto vero che segnalazioni spesso sembrano rimanere disattese. Anch'io ho visto delle cose talmente grossolane ed allo stesso tempo così efficaci da far scattare una segnalazione e bada bene non una segnalazione semplice ma da webmaster, dunque sanno che sono stato io a farla e non un utente anonimo qualunque eppure è ancora lì, ma questo non significa che non sia in atto una sperimentazione per eliminare certe tipologie di SPAM mediante modifiche all'algoritmo - questo lo so per certo.

  13. #13
    Esperto L'avatar di Micgaw
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Torino
    Messaggi
    281
    Credo che questo è il tema giustissimo per la discussione infinita (cio significa che è un tema ottimo, ampia discussione con tanti punti di vista è un vero valore). In generale la storia di google è una classica storia di successo: google prima era migliore motore di ricerca e dopo, grazie a questo e diventato popolare, monopolizzando addirittura tutto il mondo d'internet. Adesso essendo monopolista non deve essere più cosi buono, può fare questo che vuole perchè è lui chi stabilisce la legge. Per quello entriamo nella situazione dove google per forza fa il suo ruolo di monopolista (perch lo è) giustificando più e meno felicemente le sue scelte, e la gente fa il ruolo di anti-monopolisti (perchè nessuno vuole essere controllato) accusando anche più o meno giustamente google.

    Per quanto riguarda stricte link a pagamento, credo che nel caso in cui non sono comprati puramente ai fini seo dovrebbero essere validi. Pubblicita in se non costituisce un danno, questo che è un danno è publiccità invasiva,senza senso, cercare di convincere la gente della cosa che in realtà non ha nessun valore.


    Citazione Originariamente Scritto da sjachille Visualizza Messaggio
    Quindi noi non dovremmo acquistare (o vendere) link con l'obiettivo di acquisire visibilità organica - ha ragione l'utente quando fa riferimento al suo Cliente che opera nel settore odontoiatrico - fanno la fila per darli link spontanei ... [LIST]
    Vero, pero odontoiatro in motore di ricerca si mette in competizione con gli altri odnotiatri quindi sono tutti pari a livello di possibilita di acquisire popolarita, affidabilita etc.

    Citazione Originariamente Scritto da sjachille Visualizza Messaggio
    L'accusa più bruciante che viene mossa in questo momento è questa: Siti commerciali non hanno appeal e quindi non ci diciamo niente di nuovo quando si constata che link organici sono rari o per lo meno pochi.

    Eliminando i link a pagamento, alle prime posizioni degli indici resterebbero solo siti che hanno link spontanei e che non sono commerciali - ne consegue che i link commerciali sono solo le ADWORDS quindi un maggiore profitto per G.
    E questo è il reale pericolo. Ci sono tanti altri (ad esempio tutti i business che si basano sul guadagno con googleadsense in un momento possono cadere etc. etc., tutti i motori verticali possono cadere quando google decide di fare il suo motore etc.) , perchè come ho scritto prima - google è un monopolista. Come un monopolista deve però avere un largo gruppo di gente che guadagna grazie alla sua politica (utenti, aziende, ma anche i seo che molto spesso non fanno nient'altro che promuovere ancora di più brand di google nell ambito dei suoi potenziali clienti che non riconoscno ancora suo valore). Dubito quinidi che dopo aver scritto "odontoiatra torino" nei risultati naturali appaiono solo un post di wikipedia circondato dalle pubblicita adwords.
    Ultima modifica di Micgaw; 23-08-07 alle 15:58

  14. #14
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Vero, pero odontoiatro in motore di ricerca si mette in competizione con gli altri odnotiatri quindi sono tutti pari a livello di possibilità di acquisire popolarita, affidabilita etc.
    Questo è vero per tutti i settori, poi qualcuno vuol primeggiare subito senza badare a come arrivare ed ecco che ci troviamo nel mondo reale.

    Concordo con la riflessione che il monopolista gestisce abilmente il suo potere nei confronti delle varie lobby che si alimentano in virtu del suo monopolio

  15. #15
    Moderatore L'avatar di ceccus
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    919
    Ciao a tutti,

    Citazione Originariamente Scritto da sjachille Visualizza Messaggio
    ... per non parlare della campagna di evangelizzazione di M. Cutts facendo appello al senso dell'integrità degli utenti incitati a denunciare chi vende links - noi siamo abituati a questa mentalità in Italia dove la legge non la rispetta nessuno, poi capita il disgraziato di turno che viene pizzicato e passa le pene d'inferno - se sei accusato di vendere link ...
    (Bold mio)

    Secondo me spesso non valutiamo attentamente il fatto che la legge e i regolamenti sono una cosa mentre le costrizioni imposte dagli altri sono altro...

    Vendere e comprare link non infrange nessuna legge italiana né alcun regolamento sottoscritto: ergo la campagna di evangelizzazione di M. Cutts per me conta moooooooooooooooolto poco.

    Teniamo presente che gg non è un'organizzazione di beneficienza, è un'azienda che, legittimamente, lucra sui propri mezzi... perché noi non dovremmo fare altrimenti?

    GG è esploso sulla tecnica geniale ed innovativa della LP: oneri ed onori, funziona alla grande ma deve tener conto che i link possano anche essere comprati e venduti.

    Secondo me non solo è quindi legittimo vendere e comprare link, ma è doveroso: chi lavora non lo fa per la gloria, il meccanismo della LP non lo abbiamo scelto noi, ci è stato imposto e noi ci siamo semplicemente adattati ad esso per campare...

    Senza tener conto del fatto che questa è concorrenza in senso lato: più noi acquistiamo e vendiamo link e più gg dovrà darsi da fare per migliorare i suoi algoritmi in relazione a tale fenomeno, a beneficio di tutti gli utenti.

    Sbaglio?

  16. #16
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Non sbagli affatto - ho sentito qualcuno che era nella sessione e mi dicono che era molto calda ...

    penso che siano in atto una combinazione di effetto protagonismo + gestione degli imprevisti - hai preso in pieno quando dici che hanno cambiato le regole del gioco con la LP e adesso non possono scaricare sugli utenti responsabilità che non hanno.

    Con il PR se la sono cavata destreggiando con l'algoritmo - qui non è così semplice e più si va avanti più si complica il motore, più diventa difficile modificarlo, più diventano imprevedibili gli impatti delle variazioni che apportano ...

  17. #17
    Esperto L'avatar di nbriani
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    Guadalajara, Mexico
    Messaggi
    1,944
    Segui nbriani su Twitter Aggiungi nbriani su Google+ Aggiungi nbriani su Facebook Aggiungi nbriani su Linkedin Visita il canale Youtube di nbriani
    Io credo di avere una posizione meno critica...

    Evidentemente, cosi' com'e´"l'algoritmo" di Google, risente ancora molto dell'importanza dei BL, altrimenti, credo, non sarebbero cosi' "attenti" alla loro qualita' .

    La ritengo, contrariamente ai commenti piu' polemici, una cosa giusta.

    La prima cosa a cui deve guardare un MDR non sono i webmaster, ma gli utenti... e quindi piu' di ogni altra cosa e prima di ogni altra cosa cio' che conta e' la qualita' delle SERP...

    E' chiaro che "il voto a pagamento" quando diventa una pratica diffusa e spesso preponderante nella formazione di una SERP , be' , mina proprio le basi della fortuna di Google... la qualita' dei suoi risultati....

    Faccio anche notare che Google NON ha un proprio servizio di vendita LINK da salvaguardare, dato che in ADWORD i link per stessa scelta del motore NON concorrono alla formazione del PR ... anche se, diro' di piu', avrebbero benissimo potuto farlo ma hanno scelto (giustamente) il contario! che gli ci voleva a considerare anche i link negli annunci? allora si che sarebbe stata una mazzata al mercato dei link a pagamento con nofollow o non nofollow ... ma la qualita' dei risultati?

    Viceversa il Link a pagamento, grazie appunto al NOFOLLOW, rimane tranquillamente "al suo posto " di concorrente di ADWORDS in termini di acquisto "visite e visibilita'", perche' una cosa e' comprare appunto "visite" e "visibilita'" una cosa e' comprare "elementi" che hanno il solo scopo di manipolare l'algoritmo di questo o quel motore...

    Ritengo che comprare 100 visite fra coloro che hanno cercato "hotel a Firenze" su un MDR o acquistare 100 visite da un portale di alberghi della citta' sia assolutamente "paragonabile"

    Ma poi, insomma, io dico.. Google poteva tranquillamente venderle le prime posizioni delle sue serp... ma se ho deciso di fare un motore dove NON voglio mescolare i siti che pagano da quelli che non pagano ... ma perche´mai dovrei permettere che siano altri a guadagnare e a vendere servizi tali da far si che le mie serp diventino " a pagamento" ???
    ...dico ma quale logica puo' controbattere un tale piu che giustificato timore? va bene il monopolio e tutto il resto, ma in questo caso a me sembra un comportamento sensato... (mi ricorda il motto dell'amico Giorgio... "siamo friend ma non strunz" )

    Quindi a dire il vero a me pare una politica sensata e coerente, per niente "Evil" ... ma si sa io sono sempre stato un amante di Google, quindi pronto alle vs smentite

    (per esempio legate al fatto che cercando "link a pagamento" o roba simile , i link sponsorizzati non mancano... )


    Riguardo alle segnalazioni "non ascoltate".. mah, che dire, effettivamente non parrebbe a prima vista che vi sia un funzionamento analogo ai ban per utilizzo di tecniche scorrette (testo nascosto, cloaking, ecc) ma non e' detto...

    Innanzitutto le segnalazioni potrebbero principalmente servire a flaggare i siti che vendono link e non chi gli acquista, e che magari non si tratti di bannarli o altro, ma semplicemente di "annullare" il valore dei loro outbound link... quindi un sito bene piazzato potrebbe rimanere tale anche perdendo il valore di qualche link comprato qua e la , a patto che tale attivita', non sia stata assolutamente preponderante rispetto alle altre attivita' di seo...

    Inoltre lo stesso Cutts, defini' quel tipo di segnalazione utile ad affinare i loro algoritmi gia' all'opera per scovare le "link farm"... ad esempio potrebbero servire a formare dei seeds alla stregua di quelli del trust Rank... attraverso cui propagare la penalizzazione...


    Nicola
    Ultima modifica di nbriani; 25-08-07 alle 02:25

  18. #18
    Esperto L'avatar di nbriani
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    Guadalajara, Mexico
    Messaggi
    1,944
    Segui nbriani su Twitter Aggiungi nbriani su Google+ Aggiungi nbriani su Facebook Aggiungi nbriani su Linkedin Visita il canale Youtube di nbriani
    Segnalo anche questa discussione di qualche mese fa...


    Nicola

  19. #19
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Beh Nicola,
    il tuo è ancora un altro punto di vista ma secondo me come direbbero gli inglesi:

    You're walking on thin ice

    se dobbiamo far finta che chi lavora a sviluppare una visibilità del proprio sito lo fa perché è un evangelizzatore e lo fa solo a fin di bene per migliorare l'indice di Google e perché non ha altro da fare ... ci possiamo anche credere e concordare e stringere la mano e farci dare una pacca sulla spalla da big G. che nell'ultimo quarter ha riportato 1,25 miliardi di dollari di profitto ... non che sia evil il suo profitto - anzi.

    Ma da l' a dire che i risultati organici non si debbano sporcare è un tesi puritana che non mi sento di sposare - forse ne ho viste e sentite troppe in giro tra una birra e l'altra parlando la sera dopo le conference, sai quando la gente comincia a sbottonarsi ...

    Ultima cosa su cui riflettere è che questo non è un discorso di webmaster, qui stiamo parlando di business. Ed ancora una volta la realtà si scontra con la teoria e le belle parole. Ed i Clienti hanno bisogno di risultati.

    Dico solo questo che comunque non è nulla di nuovo per chi fa questo mestiere. Ho fatto una analisi di benchmarking ieri l'altro per un Cliente e capire quanto ancora dobbiamo pedalare per arrivare #1 per una query - la conclusione dell'analisi:

    Sentiti male e poi svieni.

    c'è di tutto nelle prime posizioni delle SERP, ma veramente di tutto (lo so che lo sai ma questo è un piccolo sfogo o rant).

    Il business dei link lo hanno creato loro - non noi.

    Forse sarebbe stato meglio stare zitti, evitando tanto rumore e portando l'attenzione del grande pubblico sull'argomento che adesso sa, mentre prima non sapeva ... o forse lo hanno fatto di proposito ...

  20. #20
    Esperto L'avatar di nbriani
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    Guadalajara, Mexico
    Messaggi
    1,944
    Segui nbriani su Twitter Aggiungi nbriani su Google+ Aggiungi nbriani su Facebook Aggiungi nbriani su Linkedin Visita il canale Youtube di nbriani
    Citazione Originariamente Scritto da sjachille Visualizza Messaggio
    se dobbiamo far finta che chi lavora a sviluppare una visibilità del proprio sito lo fa perché è un evangelizzatore e lo fa solo a fin di bene per migliorare l'indice di Google e perché non ha altro da fare ... ci possiamo anche credere e concordare e stringere la mano e farci dare una pacca sulla spalla da big G.
    ma io non ho detto questo ! Penso pero' che Google nasce ed esiste (cosi come gli altri motori) per organizzare l'informazione in rete, a fianco di coloro che la cercano non di coloro che la producano...

    Che poi grazie all'ottimo lavoro che hanno fatto sono capaci di guadagnarci cosi' tanto.. be' i miei complimenti!

    Ma da l' a dire che i risultati organici non si debbano sporcare è un tesi puritana che non mi sento di sposare - forse ne ho viste e sentite troppe in giro tra una birra e l'altra parlando la sera dopo le conference, sai quando la gente comincia a sbottonarsi ...
    Eppure mi pare che guadagnino talmente tanto dai risultati a pagamento paralleli alle ricerche organiche , che a me non sembra follia pensare che vi sia uno stimolo di fondo a preservarne la qualità.... poi, certo, tutto puo' essere, ma sarebbero dei pazzi... ovviamente imho...

    Ultima cosa su cui riflettere è che questo non è un discorso di webmaster, qui stiamo parlando di business. Ed ancora una volta la realtà si scontra con la teoria e le belle parole. Ed i Clienti hanno bisogno di risultati.
    Scusa ma questo (giustissimo) ma che c'entra con Google? Ma che gli frega a lui se guadagna questo o quel sito? ..a Google "interessa" che si posizioni il migliore. Punto. Cosi' gli utenti continuano ad usarlo e a cliccare sulla pubblicità che vendono. Poi che guadagnino o meno i siti che presenta ma che gli frega? Perchè mai dovrebbe "mettersi" in questo gioco... quello ce lo lascia a noi seo..no?

    Il business dei link lo hanno creato loro - non noi.
    Non sono d'accordo.. sarebbe come dire che avrebbero fatto bene allora anche a lasciare il key stuffing, il testo nascosto, il cloaking, .... i link a pagamento... è soltanto un altro dei tanti stratagemmi inventati da noi webmaster per cercare di forzare i loro risultati...



    Nicola

  21. #21
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Facciamo a capirci su una cosa - io non compero o vendo link. Per fortuna (ed un pochino per bravura ... forse) non ne ho mai avuto bisogno.

    Ciò detto non me la sento di dire che la posizione di Big G. sia da sponsorizzare per un solo motivo - che tu hai abilmente dribblato nella tua risposta - e che riguarda l'indice.

    E' "sporco" per dirla in maniera soft e tutti lo sanno; e nonostante questo continua a rimanere così. Allora con quale faccia [tu Big G.] (è un po il punto di vista che penso di poter riassumere avendo fatto una letta dei quello che si dice in giro) mi vieni a dire che l'indice lo dobbiamo mantenere pulito da link a pagamento quando è popolato da spam di tutti i tipi e tutti i colori ?

    L'impressione generale è questa e non sembra corretto intraprendere una crociata di questo tipo che sembra essere mossa da interessi di tipo economico e non tecnico (spingere risultati orientati al business below the fold per lasciare quelli amatoriali in evidenza, favorendo quindi i click sulle ADWORDS).

    Forse mi sbaglio ma a mio avviso Andreotti diceva bene quando ha detto che a pensare male si fa peccato ma ci si piglia quasi sempre.

  22. #22
    Esperto
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Treviso
    Messaggi
    144
    Ciao,

    per come la vedo acquistare link non è nè giusto nè sbagliato, è un'opportunità che finchè Google non è in grado di penalizzare (per motivazioni sue e molto contraddittorie) può essere colta.

    Perchè se Google continua a far pesare palesemente e immeritatamente l'anzianità di un sito io non posso "spingere" il mio sito con metodi che non arrecano alcun danno alla qualità complessiva delle SERP e all'esperienza dell'utente?

    Se faccio un danno ne faccio tanto quanto ne fa Google con la sua policy all'insegna dell'eccessiva prudenza sulle new entries.

    In questo caso specifico è sbagliato secondo me porre la questione in termini di "è giusto/non è giusto"
    Web Analytics, risorse SEM e Social Media Marketing on Online-Marketing.it

  23. #23
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Io penso e trovo giusto porre il problema del giusto/non giusto, perché tanto così va a finire poi - si fa o non si fa in base ad una decisione pesando tutti i fattori che entrano in gioco - allo stesso modo mi trovi d'accordo con la filosofia dell'opportunità e la rispetto (rispettarla non significa che uno poi lo faccia - questa è una discussione per misurarci sul tema in discussione).

    Quanto al fattore età ... forse sarebbe da approfondire. Anche qui è una questione di lavoro, quanto sei in grado di investire per superare il fattore età con la generazione di buoni contenuti e links.

    Porto un esempio molto eloquente - Searchengineland di Danny Sullivan.

    Sito nato a fine 2006, è rimasto nel limbo per 3 mesi - tanto è bastato per uscire da quella che potremmo chiamare la sandbox ed avere top rankings.

    Il problema con cui ci misuriamo spesso è l'assoluta mancanza di volontà di investire da parte di chi investe: quindi dobbiamo fare il lavoro, portare a casa risultati e spendere poco e questo quasi sempre equivale ad "arrangiarsi" per non perdere il Cliente (che tanto se non lo fai tu lo fa un altro), e portare a casa dei risultati ...

  24. #24
    Esperto
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Treviso
    Messaggi
    144
    Citazione Originariamente Scritto da sjachille Visualizza Messaggio
    Il problema con cui ci misuriamo spesso è l'assoluta mancanza di volontà di investire da parte di chi investe: quindi dobbiamo fare il lavoro, portare a casa risultati e spendere poco e questo quasi sempre equivale ad "arrangiarsi" per non perdere il Cliente (che tanto se non lo fai tu lo fa un altro), e portare a casa dei risultati ...
    Hai centrato in pieno il problema: dare risultati tangibili in tempi accettabili a clienti che magari affrontano il search marketing per la prima volta e che devono/dovrebbero essere educati nel tempo.

    p.s.
    se è sbagliato pagare i link, allora mi chiedo se allo stesso modo non sia sbagliato mettere un link nella propria firma o mettere un link nel proprio blog o...insomma la questione si allarga.
    Web Analytics, risorse SEM e Social Media Marketing on Online-Marketing.it

  25. #25
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Si potenzialmente la questione si allarga ... sai cosa mi da fastidio ? Il pontificare elargendo consigli e standard che tutti sanno essere solo di facciata. Mi da molto fastidio questa cosa e la vedo (e la sento) in conferenze - ma non alle sessioni di lavoro ma DOPO, quando la gente è stanca e comincia ad alzare il gomito e sciogliere la lingua ... vado senz'altro fuori tema qui ma porto un esempio di pochi giorni fa - un personaggio internazionale che conosco ha sparlato di facebook come un giocattolo pe' ragazzini - una perdita di tempo, una cosa inutile ... ma è li anche lui a pavoneggiare ...

    eallora de che stemo a parlà ?

    (si direbbe così dalle mie parti)

  26. #26
    Esperto
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    Treviso
    Messaggi
    144
    Citazione Originariamente Scritto da sjachille Visualizza Messaggio
    Il pontificare elargendo consigli e standard che tutti sanno essere solo di facciata
    Già, in genere questi consigli e standard hanno lo scopo di volersi distinguere dagli smanettoni.
    Sempre restando sull'argomento mi è capitato più volte di sentire i CEO di varie agenzie importanti sostenere in pubblico che "questo non si fa", "quello è superato", "noi facciamo marketing"...e poi magari mandare lo stagista a elemosinare link in directory in giro per la rete.
    Web Analytics, risorse SEM e Social Media Marketing on Online-Marketing.it

  27. #27
    Moderatore L'avatar di ceccus
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    919
    Citazione Originariamente Scritto da nbriani Visualizza Messaggio
    Evidentemente, cosi' com'e´"l'algoritmo" di Google, risente ancora molto dell'importanza dei BL, altrimenti, credo, non sarebbero cosi' "attenti" alla loro qualita' .
    Sono totalmente d'accordo! Anche tutta la storia di Adam Lasnik sul fatto di eliminare il PR,come le indicazioni di M. Cutts che spinge a credere che il PR conta poco. Permettetemi il piccolo OT... in America ho idea che tendono a bersela un po' troppo, pensate solo che da un sondaggio del 2004 emergeva che il 40% degli americani pensavano che fosse Saddam il responsabile dell'attacco alle Torri Gemelle... questo la dice lunga sull'uso delle informazioni ufficiali.

    Detto ciò...
    Citazione Originariamente Scritto da nbriani Visualizza Messaggio
    La prima cosa a cui deve guardare un MDR non sono i webmaster, ma gli utenti... e quindi piu' di ogni altra cosa e prima di ogni altra cosa cio' che conta e' la qualita' delle SERP...
    Io direi che ancora prima degli utenti vengoni i preventi (scusate la rima): gg non va alla grande per il bene degli altri, fa solo i suoi interessi... e noi i nostri...

    Citazione Originariamente Scritto da nbriani Visualizza Messaggio
    che gli ci voleva a considerare anche i link negli annunci?
    Le sue serp non sarebbe più state le stesse e qualcuno gli avrebbe probabilmente scippato una fetta di mercato... io credo che ogni virgola di gg sia studiata per trarre il maggior benificio economico e mantenere solido il dominio. Pensa ad esempio agli annunci alberghieri che dominano su Yahoo... secondo me gg guadagna di più dagli adwords sugli hotel che da una possibile vendita diretta tipo Yahoo...

    Citazione Originariamente Scritto da nbriani Visualizza Messaggio
    Google poteva tranquillamente venderle le prime posizioni delle sue serp
    Non credo che sarebbe stata la cosa più vantaggiosa, come spiegato prima avrebbe mostrato il fianco a possibili competitors.

    Citazione Originariamente Scritto da nbriani Visualizza Messaggio
    ma perche´mai dovrei permettere che siano altri a guadagnare e a vendere servizi tali da far si che le mie serp diventino " a pagamento" ???
    Credo perché tutto ciò mi fa gioco (a me gg). GG ha trovato a mio parere l'equilibrio migliore tra guadagno e difesa della posizione: la prima con adwords la seconda con la buona serp e tutti i servizi accessori. Non a caso è divenuto un colosso economico, è tutto studiato a tavolino nei punti e nelle virgole e non per il bene degli utenti ma per quello delle sue tasche, come è legittimo che sia!

    Avendo quindi escluso il bene degli utenti, (che eufemisticamente non rientra nei primi interessi di chi controlla l'informazione), legittimità per legittimità, che gg guardi i proprio interessi che noi ci guardiamo i nostri...

    Quando gg chiede ai webmaster di non acquistare link, noi gli dovremmo rispondere: va bene, se tu però ne diminuisci il potere di far scalare la serp... non è logico? Il rapporto è paritario, tu chiedi e devi essere pronto a dare... o no? Se fai benificenza puoi anche chiedere "sfacciatamente", se fai business no.
    Ecco, credo che questo sia il nodo: è come se ci fossero due aziende che si scambiano servizi: gg e i webmaster, dove la prima chiede di non abbassare troppo i prezzi alla seconda perché non regge il mercato (si fa per dire!)

    Se invece la vogliamo proprio buttare sul bene degli utenti allora la possiamo anche mettere così: gg si sforza di migliorare la serp, e noi ci sforziamo di superarne i meccanismi affinché gg possa ulteriormente migliorarsi per il bene di tutti.
    D'altronde se non fosse stato per le verie tecniche forzate dei webmaster staremmo ancora su altavista... no? E visto che ci siamo... siamo quindi noi i veri artefici della bontà della serp di gg!

    Che ben vengano gli acquisti dei link, l'arma del duello non l'abbiamo scelta noi!

    Citazione Originariamente Scritto da sjachille Visualizza Messaggio
    Il business dei link lo hanno creato loro - non noi
    Sacrosanto! Figurarsi che bello andare in giro a farsi solare (come si dice dalle mie parti) per una scritta sottolineata! Per non parlare di scrivere contenuti a manetta sui siti degli altri (sempre per la stessa scritta sottolineata) o a morire gonfi di scambi link frustranti ed assolutamente improduttivi.
    Decisamente non l'abbiamo scelto noi!
    Ultima modifica di ceccus; 27-08-07 alle 01:57

  28. #28
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Tanto per rimanere in tema fate questa ricerca:

    http://www.google.com/search?hl=en&q...=Google+Search

    C'è ADWORDS a volontà (anche con sponsor premium) a vendere proprio quello che non si dovrebbe vendere - link testuali ...

  29. #29
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Rimini
    Messaggi
    147
    Citazione Originariamente Scritto da sjachille Visualizza Messaggio
    Tanto per rimanere in tema fate questa ricerca:

    http://www.google.com/search?hl=en&q...=Google+Search

    C'è ADWORDS a volontà (anche con sponsor premium) a vendere proprio quello che non si dovrebbe vendere - link testuali ...

    In compenso però Adwords c'è qui e qui.

    Saluti


  30. #30
    User L'avatar di Napolux
    Data Registrazione
    May 2007
    Località
    Giussano (MI)
    Messaggi
    91
    Io la "penalizzazione" dei siti che ospitano link a pagamento la vedo solo come una "rivalsa" di Google verso chi non usa adWords, altro che evangelizzazione di Cutts e compagnia bella.

    Io (o chiunque altro) sul mio dominio ci faccio quello che mi pare, posso vendere banner, link o pagine intere, non infrango alcuna legge.

    Sta a Google migliorare il proprio bot nel caso, come hai vecchi tempi del testo con lo stesso colore dello sfondo della pagina o delle liste chilometriche di keyword.

    Il "disattivare" questi pseudo-accorgimenti ha portato un notevole miglioramento nelle SERP dei vari motori, con un unico risultato: migliorare le ricerche degli utenti e premiare chi produce contenuti e non usa mezzucci.

    Quella dei link a pagamento e la loro individuazione quindi è solo un'altra battaglia della lunga querra tra SEO e motori: passata la moda dei link a pagamento ci sarà qualcosa di nuovo.

    Oh, poi ce l'hanno dato loro il giocattolo del PageRank, vuoi non usarlo?


  31. #31
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    4,867
    su MasterNewMedia, Robin Good sta pubblicando una serie di articoli molto interessanti su questo tema ( tema che sta trattando a causa di una penalizzazione subita qualche settimana fa )

    un articolo in particolare è interessante ed è questo http://www.masternewmedia.org/it/online_marketing/text-links-a-pagamento/Google-FUD-penalizzazioni-e-text-links-a-pagamento-ricerche-e-commenti-sul-web-20070828.htm

    l'affermazione che ritengo fondamentale è che i link a pagamento sono usati esclusivamente per manipolare gli algoritmi, quindi perchè ci scandilizziamo tanto se Google li vuole eliminare? ci siamo forse scandalizzati quando i motori hanno eliminato le pagine zeppe di keywords?

    che ci possa essere o meno un interesse di Google è probabile, però il motore è suo e quindi decide lui cosa fare o cosa non fare.....qualcuno forse pensa di imporre a Mediaset la programmazione sulle sue reti? il problema è che Google ha di fatto il monopolio, ma questo è un problema legato alle autorità antitrust che non intervengono e ai competitor che sono totalmente incapaci di competere....

    il web purtroppo è legato a doppio filo all'immagine pubblica, alla fama di una società, questo è per esempio il motivo per cui Google in Cina non riesce a scalzare Baidu nonostante l'abissale differenza tecnica ed è questo il motivo per cui Yahoo e Live non riescono ad intaccare il dominio di Google

    è chiaro che ognuno usa gli strumenti che crede, in fondo non è illegale comprare link

  32. #32
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Rimini
    Messaggi
    147

    ;-)

    Fantastico davvero questo Odi et Amo a Google!

    Comprare link è come comprare voti in politica. Tutti lo fanno, nessuno lo dice.


  33. #33
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    4,867
    il problema è che così viene penalizzato il mercato, si creano barriere all'ingresso e finisce come in tutti gli altri mercati che conosciamo dove pochi oligopolisti controllano tutto perchè c'hanno vagonate di soldi

    non è sicuramente questo il fine di Google, tuttavia Google ha un fine molto più concreto e importante e cioè soddisfare l'utente....per farlo ha bisogno di contenuti validi e guarda caso i siti che comprano link hanno sempre ben poco da dire, quindi finiscono per stancare l'utente in breve tempo e questo a catena si ripercuote sull'autorità e sul reach di Google

  34. #34
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Beh il mercato è già penalizzato: se stai pensando alle piccole realtà produttive, tipiche del nostro tessuto economico, sono già out dalle keyword competitive - vedi l'URL di qualche hotel sulla prima pagina di Big G ? no, solo portali.


    Non credo che siti che acquistano link non abbiano nulla da dire, so che link li acquistano anche siti di qualità da altri siti di qualità che hanno sviluppato contenuti conquistando popolarità, autorevolezza e reputazione, non è che qualcuno gli ha regalato queste tre cose - anche queste sono considerazioni da fare ...

  35. #35
    User Newbie L'avatar di peciuz
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    1
    ciao ragazzi,
    sono Mirco da luglio editor di MNM.ita ed avendo vissuto in prima persona gli episodi di agosto vorrei esprimere brevemente il mio pensiero.

    Anzi a dire la verità evitando inutili ripetizioni mi sento di sposare in pieno le posizioni di paolino.

    Mi sembra infatti che il web stia iniziando a dimostrare quanto la vera potenza sia nelle mani degli utenti; fenomeni come il social bookmarking sembrano dimostrare come gli utenti inizino ad avere sempre meno bisogno di un punto d'accesso basato su algoritmi che per quanto bravo possa essere offre il lato all'inganno e a possibili manipolazioni.

    Certo è vero che come logica investire in un text link può essere parte di una strategia che in fase di avvio può aiutare le piccole realtà digitali a salire e ad avere dei profitti per iniziare ad avere dei numeri sui quali costruire realtà che vadano al di là del "io e mio cugggino c'abbiamo un sito".

    Tuttavia tale processo può anche essere naturale ma ciò necessita tempo affinchè l'algoritmo di Google "ragioni".

    Riprendendo il discorso del social bookmarking penso che se il web è degli utenti, nessuno dovrebbe permettere ad una o più aziende di tenere in mano tanto potere; pensando in divenire la macchina pensante dovremmo essere noi tutti per davvero, l'algoritmo non dovrebbe essere supersegreto e se qualcuno prova a barare lo si sbatte fuori a calci nel culo.

    Non so per ora quale siano i risultati ottenuti in termini di reach dei motori di ricerca assistiti da umani. So che in quest'epoca di transizione verso il <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Web_semantico">Web Semantico</a> c'è anche spazio per <a href="http://www.technologyreview.it/index.php?p=article&a=933">businessi interessanti</a>...

    e questo Google lo sa visto che non è nata l'altro ieri; il mercato dei text link ormai è di dominio pubblico, quindi è giusto inziare a mettere (o almeno a far finta di mettere) dei paletti per salvare la facciata.

    la prospettiva della salvaguardia della qualità delle ricerche dell'utente non è altro che uno slogan propagandistico molto ben riuscito...che dimostra per l'ennesima volta che "Google non è nata l'altro ieri" e anzi che purtroppo "Google può fare il ca*zo che vuole"


  36. #36
    Esperto
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    rome
    Messaggi
    819
    Dico la mia opinione in merito (per quanto poco possa valere).

    Google ha degli strumenti hardware e software pazzeschi ma non sono in grado di controllare tutto. GG ha basato il proprio monopolio sul controllo delle informazioni e teme fortemente tutto ciò che non entra nella sua sfera di conoscenze e non facilmente scovabile attraverso algoritmi, tra questi i link a pagamento. Questi link malvisti da GG perchè falserebbero le SERP in favore di chi ha più budget (e non dei più attinenti alle informazioni richieste come vuole GG) e tra le altre cose tolgono quote di mercato ad AdWords
    Mi viene da ridere quando leggo sul blog di Matt Cutts di form da compilare, di mail da inoltrare per smascherare scambi link e link a pagamento....siamo seri, la potenza di fuoco di GG non potrebbe farcela da sola? Un po' di sano terrore da un'opinion leader autorevole per cercare di ridurre i danni e basta.
    Quanto alle penalizzazioni più che di terrore si può parlare di cavolata.
    Ma vi rendete conto di quello che potrebbe succedere? Soltanto Stefano nell'altra discussione che tratta lo stesso argomento ha sollevato il problema. Come la mettiamo con i competitors? Non saremmo mica tanto ottusi da pensare che se passa la linea scambio link= penalizzazione o link a pagamento=penalizzazione i siti sarebbero esposti a rischi elevati. Quali? Ho un sito di un concorrente ben posizionato proprio sopra di me, non riesco a salire e superarlo, gli compro una marea di link e lo "faccio penalizzare". Se non salgo io, che scenda lui!

    My 2cents,

    Andrea

  37. #37
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    4,867
    i vari punti elencati vanno opportunamente valutati

    a mio avviso, la questione Adwords non si può porre, in quanto Google dice chiaramente che i link a pagamento a fini di traffico sono ok, l'unico comportamento non condonato è il tentativo di falsare il rank attraverso l'acquisto di link....

    come sappiamo Adwords non falsa il rank....non crede che siano ipocriti nel pubblicizzare i vari network di link selling, proprio per quanto detto sopra

    riguardo i report dei webmaster, il loro scopo fondamentale è di raccogliere una casistica di siti reali in modo da progettare un filtro apposito per annullare o penalizzare i link a pagamento......Google ha sempre operato così e non è certo la prima volta, molto del lavoro di Google si basa proprio sui feedback dei webmaster, che permettono agli ingegneri di capire dove intervenire per correggere i vari "bug" del sistema

    una cosa che ho notato è che i link a pagamento tendono ad essere posizionati in sezioni isolate delle pagine web ( sia graficamente che in termini di codice html ), la maggior parte punta alle homepage e usa nel 70% dei casi lo stesso anchor text.....le segnalazioni dei webmaster servono, appunto, per individuare questi elementi utili all'identificazione dei link a pagamento

    infine Google non pensa ad assegnare un peso negativo a questi link, cosa che presterebbe il fianco a pratiche immorali da parte dei competitor, si tratta semplicemente di annullare il valore di questi link in modo da rendere nullo l'effetto sul rank e nel contempo penalizzare i siti linkanti in modo da scoraggiare la vendita di link

    la questione morale è ovviamente opinabile, tuttavia è una questione di pulizia, tutti noi dovremmo cercare di mantenere il nostro ecosistema pulito, proprio come facciamo con le strade, i parchi pubblici, ecc.... e dovremmo pertanto segnalare comportamenti che tendono ad insozzare le SERP......ok Google fa soldi, Google è monopolista, ecc... tuttavia, per fare un parallelo, non sarebbe giusto sfasciare le vetrine dei negozi solo perchè il governo fa gli interessi dei ricchi invece che pensare ai poveri.....

    Google è un'impresa che fa soldi, tuttavia è anche un servizio pubblico che ci permette di cercare le informazioni che ci interessano e certamente i link a pagamento sono un modo per dare un vantaggio a siti che naturalmente non hanno i meriti per stare dove si trovano....è sostanzialmente l'equivalente del voto di scambio....

  38. #38
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    37,696
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Google un giorno penalizzerà qualsiasi azione troppo pesante volta a falsare il ranking delle sue serp.


  39. #39
    Esperto
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    rome
    Messaggi
    819
    Citazione Originariamente Scritto da Giorgiotave Visualizza Messaggio
    Google un giorno penalizzerà qualsiasi azione troppo pesante volta a falsare il ranking delle sue serp.

    E' sui confini del "troppo pesante" che si reggerà l'attività SEO del futuro


  40. #40
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Ed è sulla definizione del "troppo pesante" che loro (motori) giocheranno ... approfitto per comunicare che oggi Mamma Microsoft mi ha mandato l'OK per accedere al loro programma BETA per i loro sitemap tools - posterò non appena ho avuto modo di cominciare a sfrocioilare ...

  41. #41
    Esperto
    Data Registrazione
    Jan 2006
    Località
    rome
    Messaggi
    819
    Citazione Originariamente Scritto da sjachille Visualizza Messaggio
    Ed è sulla definizione del "troppo pesante" che loro (motori) giocheranno ... approfitto per comunicare che oggi Mamma Microsoft mi ha mandato l'OK per accedere al loro programma BETA per i loro sitemap tools - posterò non appena ho avuto modo di cominciare a sfrocioilare ...
    WOW hai mica fatto richiesta per Gatineau?

  42. #42
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    37,696
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Ottimo Sante

    Fammi sapere appena lo fai

  43. #43
    Esperto L'avatar di sjachille
    Data Registrazione
    Jul 2007
    Località
    L'Aquila (in periferia un po fuori dalla mischia)
    Messaggi
    212
    Questa settimana sarà una di passione per me - ho qualche problema personale da risolvere e fine sett. inizi prossima stacco la spina per qualche gg. ma restate assicurati che le prime rivelazioni le farò qui nel forum non appena accedo - ho fatto la procedura di attivazione - non so se è previsto qualche altra autenticazione prima di poterci giocare

    Sono davvero curioso perché ho il sito di un Cliente che misteriosamente è sparito da MSN da molto mesi e non si capisce perché ... vedremo cosa ci rispondono ...

  44. #44
    Moderatore L'avatar di esteban
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    Pietra Ligure
    Messaggi
    3,130
    Rimandendo in tema di penalizzazioni....

    Su sphinn qualcuno ha postato il suo caso di Penalizzazione Manuale su GG

    Many of the big time directories have just been penalized by Google including my own Biz-Dir (over half of the pages have been delisted), directories hit include:

    Aviva
    Alive
    Big Web Links
    ewebpages
    Directory Dump
    Elegant Directory

    All of these directories no longer rank for their trade mark names, Rand Fishkin (who condones link buying) does not like directories so he has been complaining to his buddy Matt Cutts and Matt has gone out and manually penalized a large number of the leading directories.

    Ora, mi sembrava stupido che qualcuno, a mano, andasse in giro per le serp a cercare link comprati e penalizzasse il compratore, ma ora dopo aver letto il post non ne sono così tanto sicuro.


    ste

  45. #45
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    4,867
    non penso che si tratti di una penalizzazione manuale, quanto piuttosto di un primo filtro implementato grazie alle segnalazioni dei webmaster.....

    quello che bisogna capire è che le segnalazioni servono solo a fornire a Google un parco di esempi a partire dai quali implementare gli oppportuni filtri

    con tutta probabilità saranno migliaia le directory che sono state penalizzate, anzi sto notando anche qui da noi penalizzazioni di siti che non sono directory che vendono link ma che comunque hanno pattern di linking tipici delle succitate directory

    vi è una sola certezza in tutto questo e cioè che a mano non si arriva da nessuna parte, visto che il numero di siti che vengono aperti ogni giorno è 100 volte superiore al numero dei dipendenti di Google

  46. #46
    User
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Napoli
    Messaggi
    69

    Questione di business?

    Potrebbe essere che Google scoraggi l'acquisto di links per mantenere alti gli introiti derivanti da adwords? Se il proprietario di un sito non può acquistare links non salirà mai in prima pagina in alcuni settori quindi sarà costretto ad acquistare visibilità tramite adwords. Sembra un circolo vizioso, google premia i siti web con una forte link popularity però ostacola l'acquisizione di links per ottenere risultati. Chi vuole risultati non può pagare altri siti per avere links ma può pagare google per adwords. Attualmente sto lavorando per un cliente che spende cifre assurde in adwords, sto praticando ovviamente tecniche white hat seo, ho rifatto il sito da zero, ho strutturato meglio tutto ed il sito da un mesetto ha iniziato a salire un bel po su tutte le keywords ma quando raggiungo posizioni degne di nota ecco che il sito per magia viene scaraventato in un istante verso la 200 posizione. E' una cosa frustrante, non c'è alcun motivo evidente che possa giustificare la caduta del sito dalla 30 posizione alla 200. Ho pensato alla google dance ma i vari datacenter indicano le stesse posizioni. Avete qualche considerazione a riguardo? Vi è mai capitato?

  47. #47
    User Attivo L'avatar di sughero3
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Località
    Firenze
    Messaggi
    1,034
    Citazione Originariamente Scritto da sjachille Visualizza Messaggio
    Beh il mercato è già penalizzato: se stai pensando alle piccole realtà produttive, tipiche del nostro tessuto economico, sono già out dalle keyword competitive - vedi l'URL di qualche hotel sulla prima pagina di Big G ? no, solo portali.


    Non credo che siti che acquistano link non abbiano nulla da dire, so che link li acquistano anche siti di qualità da altri siti di qualità che hanno sviluppato contenuti conquistando popolarità, autorevolezza e reputazione, non è che qualcuno gli ha regalato queste tre cose - anche queste sono considerazioni da fare ...
    ... non solo ma alcuni siti al lato TR (e PR) vendono link solo a siti altrettanto forti ed in tema ...


    Citazione Originariamente Scritto da sjachille Visualizza Messaggio
    Ed è sulla definizione del "troppo pesante" che loro (motori) giocheranno ... approfitto per comunicare che oggi Mamma Microsoft mi ha mandato l'OK per accedere al loro programma BETA per i loro sitemap tools - posterò non appena ho avuto modo di cominciare a sfrocioilare ...
    ottimo, anche in considerazione dello scumbussolamento attualmente in atto su Live Search ...
    Ultima modifica di sughero3; 08-10-07 alle 16:05
    Allena la mente alla tolleranza.

  48. #48
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Rimini
    Messaggi
    147
    Adesso è ufficiale http://searchengineland.com/071007-173841.php, Google penalizza chi vende link!

    Potrebbe avere però il buon gusto di eliminare questi Adwords: http://www.google.it/search?hl=it&q=increase+PR&meta=


  49. #49
    Non iscritto L'avatar di John Koenig
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Località
    Base Lunare Alpha
    Messaggi
    180
    Ma davvero voi quando fate una ricerca personale per qualcosa che interessa a VOI vorreste trovare al primo posto organico chi ha pagato di più ?

    Io sto con nbriani, e anzi aggiungo che Google fa benissimo a mantenere l'indice il più possibile non influenzabile da chi ha più soldi, lasciando gli investitori a scannarsi con adwords.

    certo è verissimo che l'indice è molto sporco, ma non perchè Google ci guadagna sottobanco, ma semplicemente perchè è impossibile controllarlo al 100%

    Il principio funziona, google è il sito più importante del pianeta perchè il suo indice è poco inquinato e il sistema del PR funziona ancora (checchè ne dica cutts). Perchè sputtanare tutto con i link a pagamento ?

  50. #50
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Località
    Rimini
    Messaggi
    147
    Ma davvero voi quando fate una ricerca personale per qualcosa che interessa a VOI vorreste trovare al primo posto organico chi ha pagato di più ?
    IMHO, non è detto che chi paga non abbia un sito di buona qualità, nè che chi si posiziona bene per fattori organici sia per forza il migliore..

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.