+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 5 di 5

Ritenuta d'acconto al estero

Ultimo Messaggio di Webmasteramicus il:
  1. #1
    User
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    590

    Ritenuta d'acconto al estero

    Ho collaborato in qualità di fotografo per un evento nella mia città
    il problema è che la ditta a sede legale in germania e non so come produrre la stessa ritenuta d'acconto ;
    italiano o inglese?
    devo mettere 20 o 30% di ritenuta?
    la devo versare il 20 o 30 di ritenuta?
    iperf lo devo pagare io o azienda?

    sul unico che farò il prossimo anno che devo fare?
    Ultima modifica di Webmasteramicus; 20-09-15 alle 09:10

  2. #2
    Moderatore L'avatar di studionicola
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,294
    Segui studionicola su Twitter Aggiungi studionicola su Facebook
    Se l'azienda committente è tedesca sulla ricevuta non andrà indicata la ritenuta d'acconto. Si, incasserà, dunque direttamente il lordo in quanto il committente estero non può fungere da sostituto d'imposta.
    La ricevuta, per correttezza nei riguardi del cliente, la predisporrei in italiano e con traduzione in inglese.
    L'importo della prestazione occasionale, poi, sarà da indicare nel proprio modello unico (o mod. 730) alle sezione redditi occasionali (se non si dispone di altri redditi potrebbe non essere obbligatorio presentare dichiarazione dei redditi).

  3. #3
    User
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    590
    Il modello della ritenuta ?

    Carta intestata del
    collaboratore
    con codice fiscale




    Ricevuta n. ___/2005


    Il sottoscritto ________________ nato a _________ il ____________________ e residente in ________________________________, Codice Fiscale __________________, dichiara di ricevere la somma di euro ___________ (pari ad un compenso lordo di euro __________ al netto della ritenuta d’acconto del 20% per euro __________) da [generalità complete del committente] __________________________________,
    con riferimento alla lettera di incarico del _____________ (il cui contenuto si richiama integralmente), a titolo di compenso perprestazione meramente occasionale ai sensi dell’art. 2222 e ss. del codice civile, senza vincolo di subordinazione ed orario.
    Il sottoscritto dichiara di non essere titolare di partita Iva e di non essere iscritto ad alcun albo professionale.

    Luogo e data __________________

    Prestazione meramente occasionale di cui all’art. 67, lett. L) del D.P.R. 917/86 (redditi diversi). Esclusa dal campo di applicazione dell’IVA ai sensi dell’art. 5 del D.P.R. 633/72 (carenza del presupposto soggettivo).

    In fede, ________________ [solo firma collaboratore]

  4. #4
    Moderatore L'avatar di studionicola
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,294
    Segui studionicola su Twitter Aggiungi studionicola su Facebook
    Si, il modello va bene. Sarà sufficiente rimuovere la voce ritenuta d'acconto 20% per euro etc

  5. #5
    User
    Data Registrazione
    Apr 2008
    Messaggi
    590
    Devo applicare la marca da bollo di 2 euro visto che importo è superiore a 77 euro?
    ma nella dichiarazione dei redditi unico 2016 quando mi verrà inviata la certificazione dei compensi devo segnalare la ritenuta d'acconto sotto qualche voce speciale?
    il 20% non devo pagarlo io al fisco?

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.