+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 15 di 50

Ritenuta d'acconto per prestazione occasionale.

Ultimo Messaggio di braoz il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    2

    Ritenuta d'acconto per prestazione occasionale.

    Salve,
    ho ricevuto un compenso di 600 euro per una prestazione occasionale di intrattenimento ed animazione per una festa natalizia.

    L'ente pagatore mi ha chiesto di provvedere io direttamente al pagamento delle imposte dovute e quindi non ha versato la ritenuta d'acconto del 20% quale sostituto d'imposta.

    La domanda : quali adempimenti devo svolgere e con quali modalit per versare l'eventuale imposta dovuta?

    Grazie

    Chiara

  2. #2
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Localit
    Como
    Messaggi
    7,945
    Ciao e benvenuta.

    Purtroppo tu NON puoi adempiere al versamento al posto del "sostituto d'imposta" che vi tenuto (oltre che non essere giusto).
    Ad esempio tu non puoi disporre il pagamento di un modello F24 a lui intestato.
    Egli inoltre dovr rilasciarti la "certificazione dei compensi erogati" entro il 28/02.... anche a quello pretenderebbe che pensassi tu ?!?!?!?! Sarebbe fuori da ogni logica.

    Paolo

  3. #3
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Messaggi
    2
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y
    Ciao e benvenuta.

    Purtroppo tu NON puoi adempiere al versamento al posto del "sostituto d'imposta" che vi tenuto (oltre che non essere giusto).
    Ad esempio tu non puoi disporre il pagamento di un modello F24 a lui intestato.
    Egli inoltre dovr rilasciarti la "certificazione dei compensi erogati" entro il 28/02.... anche a quello pretenderebbe che pensassi tu ?!?!?!?! Sarebbe fuori da ogni logica.

    Paolo
    Della certificazione dei compensi erogati non ne abbiamo nemmeno parlato.
    Cosa succede se rinuncio al versamento della ritenuta d'acconto e mi limito ad inserire il compenso ricevuto nella prossima dichiarazione dei redditi? Per quasi sicuramente non raggiunger il limite di reddito che mi obbliga a presentarla.

    Chiara

  4. #4
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Localit
    Como
    Messaggi
    7,945
    Teoricamente esposto a sanzione solo il tuo committente.

    Paolo

  5. #5
    User Newbie
    Data Registrazione
    May 2009
    Messaggi
    1
    Buongiorno,
    sono in una situazione simile. Nel 2008 ho lavorato spesso con agenzie che mi offrivano contratti di collaborazione occasionale. Dopo mesi che chiamavo questa agenzia, senza buon esito, per avere la certificazione di ritenuta d' acconto per poter compilare il modello unico mi rispondono che la ritenuta d' acconto l avrei dovuta versare io. Stanno aspettando la mia documentazione.
    Si sono appellati al fatto che sul contratto non sia specificato accanto alla retribuzione "al netto della ritenuta d' acconto".
    Viene considerato scontato che la debba pagare io se nel contratto non indicato?
    A cosa mi posso appellare nel caso avessi ragione?
    Purtroppo non ho email che confermino che l' agenzia si riferiva al netto quando abbiamo parlato di compensi, l hanno fatto solo per telefono.

    Ringrazio
    Alberta

  6. #6
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    467
    Citazione Originariamente Scritto da albertaclaudia Visualizza Messaggio
    Si sono appellati al fatto che sul contratto non sia specificato accanto alla retribuzione "al netto della ritenuta d' acconto".
    Viene considerato scontato che la debba pagare io se nel contratto non indicato?
    Assolutamente NO. Il pagamento della ritenuta d'acconto un obbligo ineludibile ed inaggirabile del committente.
    Anzi, se per assurdo tu non sapessi nulla di ritenute e simili, loro sarebbero comunque obbligati a versarla.

    Nel caso concreto: prendi tutte le carte che hai in mano, prenditi qualche ora e vai all'ADE a spiegare la situazione.

    Tu non ci rimetti un centesimo (da quanto ho capito, la somma che avrebbero dovuto pagare come ritenuta l'hanno pagata direttamente a te...).
    Ma loro, dopo la sanzione a 3 zeri dell'ADE, impareranno sulla loro pelle come vanno gestite queste situazioni e quali sono i loro obblighi.

  7. #7
    User
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Localit
    Napoli
    Messaggi
    81
    Salve a tutti,
    vorrei fare una domanda simile alle precedenti: se mi trovo a collaborare con committenti che mi chiedono di firmare la ritenuta d'acconto, entro quale limite di € (netti) mi trovo costretta a dover presentare la dichiarazione dei redditi?

    Grazie

  8. #8
    Esperto
    Data Registrazione
    May 2008
    Messaggi
    573
    "Costretta" direi che come termine non corretto, calcola che se hai redditi bassi diciamo fino a 4.800 lordi non presentando la denuncia dei redditi getti letteralmente al vento 960 di IRPEF non dovuta... fai un po tu

  9. #9
    User
    Data Registrazione
    Mar 2008
    Localit
    Napoli
    Messaggi
    81
    Grazie per la risposta, ma non ho capito: quindi se supero i 4800 lordi annui devo fare la dichiarazione dei redditi?
    E se si, quanto andrei a pagare?
    Perdonate le domande forse sciocche, ma non ne capisco nulla di fisco et simili....

  10. #10
    User Newbie
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    5
    Citazione Originariamente Scritto da i2m4y Visualizza Messaggio
    Ciao e benvenuta.

    Purtroppo tu NON puoi adempiere al versamento al posto del "sostituto d'imposta" che vi tenuto (oltre che non essere giusto).
    Ad esempio tu non puoi disporre il pagamento di un modello F24 a lui intestato.
    Egli inoltre dovr rilasciarti la "certificazione dei compensi erogati" entro il 28/02.... anche a quello pretenderebbe che pensassi tu ?!?!?!?! Sarebbe fuori da ogni logica.

    Paolo
    Ciao Paolo,

    sto leggendo dappertutto e ho raccolto una miriade di informazioni anche contastanti... per favore vedo che ne sai parecchio quindi potresti verificare se quanto sotto corretto?

    Io ho l'hobby di suonare dal vivo, ho cominciato da poco e per l'appunto essendo un hobby non credo di superare i 5000 euro/anno. Per emettere una ricevuta con ritenuta d'acconto dovrei fare quanto segue:

    - Concordo con il committente una cifra AL NETTO della ritenuta d'acconto

    - Alla fine della prestazione emetto la ricevuta, come da esempio:
    Compenso lordo: 600
    Ritenuta d'acconto IRPEF 20%: 100
    Netto percepito: 500
    con motivazione "prestazione occasionale"

    - Assieme alla ricevuta faccio compilare una carta con il dettaglio del compenso e della ritenuta d'acconto per ogni prestazione effettuata nell'arco dell'anno fino al 31/12 (ai fini della presentazione della mia dichiarazione dei redditi) che a fine anno far firmare (ovviando cos al problema della mancata o ritardata certificazione dei compensi erogati), elencando:
    Data prestazione
    Causale
    Compenso lordo
    % imponibile IRPEF
    Ritenuta d'acconto
    Somma pagata

    - A fine anno presento la dichiarazione dei redditi assieme alle copie delle ricevute e alla certificazione dei compensi erogati.

    Operando in questo modo sono apposto dal punto di vista dell'erogazione dei contributi? Oppure ho omesso qualcosa?

    Ciao e grazie 1000 dei consigli sempre utilissimi!

    Grazie 1000 anche a chiunque possa fornire altre informazioni utili tipo ENPALS o SIAE etc!

    Ciao,

    Luca

  11. #11
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    467
    Il tuo committente un privato o un'azienda?

    Se un privato, il problema della ritenuta d'acconto non si pone.

    Se un'azienda (o, meglio, se un'azienda seria) allora non useranno certamente il tuo modulo per certificarti la ritenuta, ma useranno i propri.

  12. #12
    User Newbie
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    5
    Ciao Archimede,

    Grazie della risposta! Il pi delle volte si tratta di aziende (locali, bar o ristoranti). Il discorso del modulo da compilare di volta in volta l'ho fatto appunto perch a volte si ha a che fare con persone poco serie... quindi lo faccio per tutelarmi e per non avere problemi ed essere in regola con tutto...

    Ma quanto ho elencato corretto?

    Grazie dell'aiuto e dei consigli!

  13. #13
    Utente Premium
    Data Registrazione
    Mar 2009
    Messaggi
    467
    Si, la procedura corretta...
    Anche se esperienza insegna che dai committenti poco seri (o anche semplicemente troppo casinisti) conviene stare alla larga...

  14. #14
    User Newbie
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    5
    Concordo pienamente...
    Ma purtroppo da qualche parte si deve cominciare e l'unico modo per cercare di non avere fregature tutelarsi preventivamente!
    Altro quesito... per la ricevuta superiore ai 78 lordi serve ancora marca da bollo da 1,81?
    Non erano state abolite?
    Ultima modifica di chemboy81; 20-10-09 alle 13:31

  15. #15
    User
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Localit
    Montecatini Terme
    Messaggi
    119
    Visto che nessuno ancora non ha risposto al mio post mi permetto di riformulare il quesito
    Se il committente un privato ipotizzabile una prestazione occasionale?

+ Rispondi alla Discussione
Pagina 1 di 4 123 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] Attivato
  • Il codice [VIDEO] Attivato
  • Il codice HTML Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.