+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 6 di 6

Lavoro dipendente e prestazioni occasionali oltre 5000€

Ultimo Messaggio di mang il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    2

    Lavoro dipendente e prestazioni occasionali oltre 5000€

    Buonasera,
    mi scuso visto che gli argomenti da me proposti sono stai più volte trattati, ma non riesco a trovare una risposta esauriente alla mia situazione.
    Da Gennaio 2008 una lavoartrice dipendente (percepisco uno stipendio di cc 1500€ lordi mensili-cc 1070€ netti), ma durante questo stesso anno ho sviluppato due siti web nel mio tempo libero.
    Il primo è già stato pagato con ritenuta d'acconto per un importo lordo di 2250€(1880€ netti con ritenuta del 20%).
    Per il secondo è stato fatto un accordo per 3750€ lordi che sarebbero corrisposti a 3000€ netti.
    Rendendomi conto però di superare in questo modo i 5000€ annui e leggendo i vari topic mi sono venuti alcuni dubbi:
    -Per tenere conto dei contributi inps devo comunicare la committente che supererò i 5000€?
    -Se sì, il committente deve versare la % dei contributi a lui spettante per i 1000€ eccedenti i 5000 nonostante non sia dovuto esclusivamente a lui il reddito da me ottenuto in quest'anno?
    -Comunque quali devono essere quindi i giusti importi da riportare nella ricevuta?
    -Cosa significa che mi devo iscrivere per la gestione separata dell'inps, nonostante sia già lavoratore dipendente e quindi con contributi versati? Cosa dovrei fare?


    Inoltre mi chidevo quanto possa influire un reddito extra di questo tipo in fase di dichiarazione dei redditi per un lavoratore dipendente che percepisce il mio reddito fisso mensile...

    Grazie mille fin da ora per il vostro aiuto...

    Valentina

  2. #2
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Ciao e benvenuta.

    Rispondo in ordine:

    1) Si sei tu che ti devi attivare tempestivamente prima di incassare comunicando al tuo committente che superi la soglia per l'importo di euro 1000.

    2) Si, è lui che ti eroga l'"eccedenza" e dunque è lui che trattiene la quota a tuo carico del contributo (in questo caso 1/3 del 17% di 1000) l'aggiunge alla quota di sua spettanza (2/3 del 17% di 1000) e li versa allo stato.

    3) Indicherai 3750 compenso lordo, meno 1/3 di 17% di 1000, meno la ritenuta d'acconto = totale

    4) che devi recarti all'INPS, spiegare la situazione chiedendo l'iscrizione alla gestione separata lavoratori parasubordinati. Prima di ricevere l'incasso. La gestione è parallela, separata e comunque dovuta anche se sei già dipendente (avrai solo il beneficio dell'aliquota ridotta del 17%).

    5) Non facciamo calcoli di convenienza o lordo/netto sul forum... ti lasciamo al tuo commercialista di fiducia.

    Paolo

  3. #3
    User Newbie
    Data Registrazione
    Nov 2008
    Messaggi
    2
    Grazie mille per la risposta, come già visto in altri topic è stato gentilissimo e molto professionale. Le chiedo quindi solo qualche altro piccolo chiarimento.In particolare, secondo la sua risposta, la mia ricevuta dovrebbe essere:

    -Importo lordo:€3750.
    -Ritenuta:750€.
    -Quota contributi Inps:56.6€ (1/3 del 17% di 1000)

    -Importo netto:€2943,4

    E' corretto tale calcolo?

    Poi loro dovranno versare: €750 (ritenuta)+ €113,3(contributi) allo stato..

    Giusto?

    Ciò che mi chiedo è se per loro tali 113€ sono un costo aggiuntivo che non possono recuperare in alcun modo (altrimenti dovrò probabilmente variare l'importo lordo, visto che l'importo totale che il committente è disposto a spendere sono 3750€).


    Riguardo invece l'ultima domanda che le avevo posto non era proprio un calcolo di convenienza, ma piuttosto cercavo una rassicurazione sul fatto di non ricevere brutte sorprese in fase di denucia dei redditi...


    Grazie ancora

    Valentina

  4. #4
    Esperto L'avatar di i2m4y
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Como
    Messaggi
    7,945
    Si, i 113 euro saranno per loro aggiuntivi e li uniranno ai 56 tuoi e li verseranno allo stato.

    Tecnicamente le brutte sorprese potranno venire dal meccanismo di tassazione: I redditi da coll. occas. entrano a far parte del reddito complessivo e dunque, faranno scattare le aliquote a scaglioni Irpef progressive.

    In poche parole il tuo reddito aggiuntivo sarà tassato tutto con la mssima aliquota applicabile al tuo caso. Le prime aliquote irpef le "occupi" già con il tuo attuale reddito e dunque l'aggiunta occuperà "strati superiori" degli scaglioni.

    Per tutte le persone fisiche è così... non incappi dunque in qualcosa di particolare.

    Paolo

  5. #5
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2008
    Messaggi
    2
    Buonasera,

    sono dipendente presso una società e dovrei emettere una ricevuta occasionale dell'importo di circa € 12.000 ad un'altra società.
    Come posso fare? Come gestire la Gestione separata INPS?
    Grazie
    Rice

  6. #6
    User Newbie
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Messaggi
    1
    Salve,
    come ci si deve comportare invece nel caso in cui il committente sia un privato, nelle medisime condizioni di Valentina?

    Grazie,
    Manuela

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.