Discussione Chiusa
Pagina 1 di 10 123 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 50 di 499

Nuovo Regime per i Contribuenti Minimi - FINANZIARIA 2008

Ultimo Messaggio di leda80 il:
  1. #1
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    7
    Azz!! devo fare urgentemente due fatture, dovrò temporeggiare ancora un pò.
    Ciao

  2. #2
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    4
    Buonasera..
    Scusate non e' chiaro il passaggio elencato ....

    Il reddito così calcolato non andrà sommato ad eventuali altri redditi, ma dovrà essere considerato ai fini del riconoscimento delle detrazioni per carichi di famiglia e per la determinazione della base imponibile dei contributi previdenziali e assistenziali...

    Nel mio caso io risulto gia' come colloboratore coordinato e cont. per un srl ove sono socio amministratore .. secondo quanto sopra un'altra eventuale attivita' dal diverso codice ateco impostata sul regime forfettone.. non andrebbe a sommarsi al reddito gia' esistente come partecipazione ??

    Non e' molto chiaro neanche come ci si comporta ai fini inps ??

  3. #3
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    1

    Adesione regime dei minimi per socio accomandante sas

    [SIZE="5"]S[SIZE="4"]alve a tutti, sono un nuovo utente e vi faccio complimenti per l'alto livello di utilità tenuto in questo forum, da alcuni mesi ho aperto partita iva, e da gennaio potrei passare al regime fiscale dei minimi, avendo tutti i requisiti principali, ma ho un dubbio siccome partecipo come accomandante in una SAS potrei aderire al nuovo regime?

    Cordialmente

  4. #4
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    6
    FORFETTONE: ma conviene davvero?

    A mio modesto parere sarebbe interessante conoscere la reale motivazione per cui è stato introdotto questo regime semplificato.

    rendere la vita più semplice alle attività sia commerciali che professionali marginali eliminando le registrazioni contabili inutili e la necessità di ricorrere ai servizi del commercialista oppure invogliare le attività sommerse a venire alla luce e quindi incassare più imposte.

    Conoscendo l'impostazione ideologica dell'attuale vice ministro delegato alle finanze sarei più propenso a pensare alla seconda soluzione.

    Per quarto riguarda le attività commerciali rilevo che in linea teorica gli scontrini emessi dal 1/1/2008 dovrebbero scorporare l'IVA compresa nel prezzo di vendita altrimenti l'imposta sostututiva al 20 % la paga il cliente finale.

  5. #5
    User
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    48

    Nuovo regime contribuenti minimi

    Buona Sera
    Volevo chiede un consiglio in merito al regime minimo?
    un mio cliente effettua durante il 2007 le seguenti operazioni?
    settore assicurativo riceve provvigioni per un importo pari ad € 6900.00 lo stesso viene calcolato la ritenuta d'acconto che paga di € 770,00.
    settore di libero professionista emette delle fatture verso i cliente per un importo di € 4000,00 lo stesso calcola la ritenuta d'acconto che paghera il cliente se titolare di partita iva.
    Inoltro durante il corso dell'anno paga i contributi peri a 2600,00 più le spese di normale amministrazione quali telefono , luce , programmi , ed affitto.

    alla luce di quanto esposto a vostro parere conviene entrare nel nuovo regime si o no ?

    Grazie anticipatamente della risposta


    ciao Angelo 78

  6. #6
    User
    Data Registrazione
    Feb 2007
    Messaggi
    169
    Salve a tutti,
    ho notato che nel programma di calcolo convenienza o meno del regime dei minimi in questo link http://www.studiamo.it/blog/regime-tassazione-minimi.php viene calcolato l'IRAP anche quando la base imponibile è inferiore agli 8000 euro. Ma sotto tale soglia l'IRAP non si dovrebbe versare in virtù della deduzione forfetaria. Vi trovate con me?
    Ultima modifica di lorenzo-74; 05-01-08 alle 13:40 Motivo: no link attivi

  7. #7
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    5

    Passaggio da RFA a Nuovo Regime per i Contribuenti Minimi - FINANZIARIA 2008

    Ribuonasera,

    qualcuno conosce la procedura o sa cosa è necessario fare (domande, moduli o altro) per passare dall'RFA al Nuovo Regime per i Contribuenti Minimi - FINANZIARIA 2008.

    Grazie in anticipo.

    Dario

  8. #8
    User
    Data Registrazione
    Dec 2006
    Località
    SA
    Messaggi
    433
    In linea di massima è corretto il tuo ragionamento. La circolare e la RA da applicarsi in fattura so che è uscita, più di un utente l'ha chiesta ma a dire il vero oltre a citare in un altro topic la fonte di riferimento (Sole24) non sono ancora riuscito a reperirne la fonte esatta.
    Gestione contabile a distanza: http://www.consulenzainrete.org

  9. #9
    Esperto
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    29
    Ma i contributi previdenziali sono deducibili anche in caso di RFA ? Oppure il 10% va applicato all'intero reddito ?

  10. #10
    User
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Salerno
    Messaggi
    15
    Scusatemi se rompo ancora le scatole sulla ritenuta d'acconto e il regime dei minimi, ma ho telefonato al numero verde dell'agenzia delle entrate e mi hanno detto che poichè l'imposta che si va a pagare è un'imposta sostitutiva, che quindi si paga in dichiarazione, non va applicata la ritenuta d'acconto. Qualcuno sul forum però mi diceva di inserire in fattura la ritenuta.... io devo aprire la partita iva e non so cosa devo fare... .a chi mi appello?

  11. #11
    User
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    15
    Leggo sul Sole 24 ore di giovedì 3 genneio l'articolo che commenta il decreto ancora non pubblicato.
    Tra l'altro si legge che , a regime, "I minimi non valuteranno le rimanenze a fine esercizio".
    Che vuol dire?
    Che forse eventuali crediti d'imposta non possono essere compensati l'anno successivo?
    E se così fosse andrebbero persi o si potrà chiedere il rimborso?
    Ciao e Grazie

  12. #12
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    6
    In mancanza di ulteriori chiarificazioni da parte dell' Agenzia delle Entrate credo che faccia testo la circolare 73E pubblicata abbastanza tempestivamente il 21/12/2007.
    Non si parla esplicitamente di scontrini fiscali emessi da commercianti, ma gli scontrini non hanno mai indicato l'IVA separatamente perchè era compresa nel prezzo di vendita e veniva scorporata solamente se il cliente al posto di uno scontrino richiedeva l'emissione della fattura.
    Al punto 3.1.2 della citata circolare si indica che sulle fatture emesse deve indicarsi "operazione effettuata ai sensi dell'art.1, comma 100 della legge finanziaria 2008".

    A mio parere nel caso di scontrino fiscale da parte di un commerciante minimo lo stesso articolo venduto prima del 31/12/2007 a 100 dovrebbe in teoria essere venduto dal 1/1/2008 a 85 !!.
    Non mi sembra che si siano state date indicazioni sulla necessità di modificare dal 1/1/2008 i registratori fiscali.

    Sono forse in clamoroso errore ?

  13. #13
    Esperta L'avatar di w.style
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    884
    domandina...

    da quanto ho capito i requisiti per rientrare nel nuovo regime sono :
    -Nell’anno solare antecedente, aver conseguito ricavi/percepito compensi non
    superiori ad € 30.000,00, non aver effettuato esportazioni, non aver avuto dipendenti,
    né collaboratori coordinati e continuativi o a progetto.
    - Nei tre anni solari antecedenti, non aver effettuato acquisti di beni strumentali per
    un ammontare superiore ad € 15.000,00.
    - Non avvalersi di regimi speciali IVA.
    - Essere residente in Italia.
    - Non svolgere talune attività del settore immobiliare e del commercio di veicoli.
    - Non essere socio di società di persone o di società a responsabilità limitata
    “trasparenti”.
    - Non essere associato con altri professionisti.

    ora (ecco la mia domanda) io sono socia in una srl in liquidazione .. quindi non rientro in questi requisiti?.. o visto che la ditta è in liquidazione posso rientrarci? dimenticavo.. l'srl non svolge la mia attuale attività

    grazie

  14. #14
    sky
    sky è offline
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    2

    Contribuenti mininimi e estromissione immobili strumentali

    Ciao a tutti
    Un contribuente minimo che intende aderire al nuovo regime introdotto dall'art. 1 della Legge finanziaria 2008 possiede un immobile parzialmente ammortizzato. Con l'ingresso nel regime dei minimi detto immobile si sterilizza fiscalmente ossia si congela (cosi sembra) il processo di ammortamento. In questo caso si potrebbe valutare l'opportunità di estrometterlo dall'attività utilizzando l'apposito istituto previsto dalla Finanziaria 2008. La cessione dovrebbe essere imponibile ad IVA ma il soggetto minimo non apllica più l'imposta...... quindi deve pagare o meno il 30% dell'iva previsto dalla procedura di estromissione in finanziaria?
    Grazie

  15. #15
    User
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    98
    Citazione Originariamente Scritto da fedclaud Visualizza Messaggio
    Si.
    A meno che tu non abbia altri redditi.
    Tuttavia restano comunque deducibili i contributi previdenziali (che nel regime del "forfettino" art. 13 388 del 2000 non lo sono).

  16. #16
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    3

    Salve!

    Ringrazio in anticipo ognuno di Voi che leggerà questo post
    ...in particolare quelli che risponderanno!!

    Vorrei sapere, l'iter necessario e i costi connessi per iniziare da zero
    un attività in regime minimo o agevolato.
    L'attività in questione è di vendita on line,
    mi scuso se questo tipo di richiesta è già stata effettuata,
    ma non sono riuscito a trovare nulla di specifico in merito.

    Grazie ancora per la Vostra cortesia

  17. #17
    User
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    10

    Agenti Di Commercio

    Ho un dubbio per il valore dei beni strumentali per il nuovo regime dei minimi:
    nel caso di agente di commercio che ha stipulato un contratto di leasing in data 30/12/2005 di 15.600,00 in questo caso qual'è l'importo da prendere in considerazione???
    Grazie a tutti

  18. #18
    User
    Data Registrazione
    Nov 2006
    Messaggi
    107

    Ritenuta e spese medicinali

    Con l'adesione ai minimi marginali, se uno vende qualcosa prodotto dal proprio ingegno deve applicare la ritenuta d'acconto lo stesso se il soggetto acquirente è un possessore iva?.

    Secondo. Non posso detrarre le spese dei medicinali che si pagano per intero?. Tanto x intenderci quelle per cui è necessaria la ricetta del medico quella bianca intestata, acquisto di occhiali da vista per esempio non potrebbero rientrare nelle spese deducibili (strumentali o simili, insomma quelle che fai per poter condurre la tua attività lavorativa) ?.

    Visto che se non li uso, non posso vedere ciò su cui sto lavorando? (vedi l'orafo, il tagliatore di pietre preziose, etc..).

  19. #19
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    646
    Citazione Originariamente Scritto da sitoqui Visualizza Messaggio
    Con l'adesione ai minimi marginali, se uno vende qualcosa prodotto dal proprio ingegno deve applicare la ritenuta d'acconto lo stesso se il soggetto acquirente è un possessore iva?.

    Secondo. Non posso detrarre le spese dei medicinali che si pagano per intero?. Tanto x intenderci quelle per cui è necessaria la ricetta del medico quella bianca intestata, acquisto di occhiali da vista per esempio non potrebbero rientrare nelle spese deducibili (strumentali o simili, insomma quelle che fai per poter condurre la tua attività lavorativa) ?.

    Visto che se non li uso, non posso vedere ciò su cui sto lavorando? (vedi l'orafo, il tagliatore di pietre preziose, etc..).
    Ritengo che gli occhiali da vista (per chi ne ha bisogno) sono necessarie a tutti per lavorare, ma soprattutto per vivere.

    Per rientrare fra i beni strumentali per l'attività dovrebbe trattarsi di occhiali o lenti particolari.

  20. #20
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    6
    Due vantaggi del nuovo regime dei contribuenti minimi dovrebbero essere:

    1) non assoggettabilità agli studi di settore

    2) contabilità semplificata e quindi non necessità di ricorrere ai servizi di un commercialista.

    Francamente, dopo aver letto molti degli interventi su questo forum dubito che si possa fare a meno del commercialista, visto il livello medio di conoscenza di contabilità aziendale e fiscale degli intervenuti !!

  21. #21
    User
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    55
    Ragazzi ma per quanto riguarda l'iva io sono passato dall'ordinario ai minimi, ora dal 2007 ho un credito iva di circa 400€ (che dovrei sfruttare a compensazione dell'INPS a febbraio)... ma passando ai minimi che dovrei fare?

    Leggendo il decreto sembra che per i prodotti in magazzino da rivendita devo versare l'iva, invece per quelli ad uso interno di costo unitario inferiore a 516€ non devo versare niente.


    Tutto questo devo farlo predisponendo una dichiarazione in cui inserisco l'inventario della roba da rivendere (di cui dovrò pagare l'iva) e l'inventario della roba ad uso interno (di cui non dovrò pagare nulla) è corretto?

    Le fatture dei servizi (domini, affiliazioni ecc) devo farle rientrare nelle cose ad uso interno anche se non sono materiali vero?

  22. #22
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    646
    Citazione Originariamente Scritto da Black Angel Visualizza Messaggio
    Ragazzi ma per quanto riguarda l'iva io sono passato dall'ordinario ai minimi, ora dal 2007 ho un credito iva di circa 400€ (che dovrei sfruttare a compensazione dell'INPS a febbraio)... ma passando ai minimi che dovrei fare?

    Leggendo il decreto sembra che per i prodotti in magazzino da rivendita devo versare l'iva, invece per quelli ad uso interno di costo unitario inferiore a 516€ non devo versare niente.


    Tutto questo devo farlo predisponendo una dichiarazione in cui inserisco l'inventario della roba da rivendere (di cui dovrò pagare l'iva) e l'inventario della roba ad uso interno (di cui non dovrò pagare nulla) è corretto?

    Le fatture dei servizi (domini, affiliazioni ecc) devo farle rientrare nelle cose ad uso interno anche se non sono materiali vero?
    Le rettifiche di cui parli riguardano l'ipotesi, prevista dalla normativa, di mutamento di regime e si riferiscono ai "beni e servizi" acquistati ma non ancora utilizzati, anche dei beni ammortizzabili di importo superiore a €.516 per i quali non siano trascorsi cinque anni dalla loro entrata in funzione.
    Per i beni immobili mi sembra che il periodo sia ampliato a 10 anni. (la rettifica va effettuata per decimi e non per quinti).

  23. #23
    User
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    55
    ovviamente non sto parlando di beni immobili, quindi ho ragione io?

  24. #24
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    1
    Salve, sono nuovo del forum e vorrei avere un'informazione.
    Sono un professionista, ad inizio anno ho emesso già una fattura con iva e ritenuta.
    Volevo sapere se posso aderire o meno al nuovo regime de minimi (€ 30000) oppure avendo gia emesso fattura con iva ora devo per forza seguire il regime ordinario che sino ad ora avevo?
    Ultima modifica di paevan; 12-01-08 alle 16:35

  25. #25
    User
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    49

    In Sintesi

    Ricapitolando, quando conviene il nuovo regime?

    1) se avrò ricavi o fatture (con o senza IVA a questo punto è indifferente o sbaglio?) per euro 30.000 annui, zero costi per tre anni consecutivi a partire da quest'anno... a quanto ammonterà e come si distribuirà il mio reddito NETTO annuo nel corso del triennio? Intendo al netto di imposta sostitutiva e contributi INPS?
    E' possibile avere uno schema riassuntivo? Potrebbe essere utile a tutti!

    2) i costi relativi all'attività svolta sono tutti deducibili? Intendo dire:
    scheda carburanti, manutenzione auto, acquisto auto, scontrini per pranzo, pc software e strumentazione per lo svolgimento dell'attività.

    Aspettando una risposta..... GRAZIE in anticipo!

  26. #26
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    646
    Citazione Originariamente Scritto da paevan Visualizza Messaggio
    Salve, sono nuovo del forum e vorrei avere un'informazione.
    Sono un professionista, ad inizio anno ho emesso già una fattura con iva e ritenuta.
    Volevo sapere se posso aderire o meno al nuovo regime de minimi (€ 30000) oppure avendo gia emesso fattura con iva ora devo per forza seguire il regime ordinario che sino ad ora avevo?
    Avendo emesso fattura con iva hai praticamente optato per il regime ordinario iva.
    Volendo usufruire del nuovo regime, però solo se il tuo cliente è d'accordo, potreste rettificare la fattura e inserire la dicitura:
    "operazione effettuata ai sensi art. 1, c. 100, legge finanziaria 2008.

  27. #27
    User
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    15
    Citazione Originariamente Scritto da fedclaud Visualizza Messaggio
    Avendo emesso fattura con iva hai praticamente optato per il regime ordinario iva.
    Volendo usufruire del nuovo regime, però solo se il tuo cliente è d'accordo, potreste rettificare la fattura e inserire la dicitura:
    "operazione effettuata ai sensi art. 1, c. 100, legge finanziaria 2008.
    Ovviamente dovrai eliminare l'IVA dalla fattura (per il tuo cliente non cambia nulla).

  28. #28
    User
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    113
    E' stato pubblicato il Decreto attuativo,facciamoci una cultura!



    http://www.gazzettaufficiale.it/guri...w1=0&numprov=0

  29. #29
    User
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Località
    Salerno
    Messaggi
    15
    Quindi si alla RDA oppure ognuno fa come gli pare?

  30. #30
    User
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    24

    Passaggio da RFA ai minimi

    Per quanti, come me, stiano valutando se passare da RFA al nuovo regime dei minimi, vorrei evidenziare e nel contempo chiedere conferma di, una differenza fondamentale:

    il tetto dei 30.000 euro (circa) per entrambi i regimi è da calcolarsi in modo differente, ovvero:

    -in RFA è rappresentato dai ricavi (il totale delle fatture emesse al netto dell'iva)

    - nei minimi è dato dai ricavi meno i costi deducibili

    Chiedo comunque conferma agli esperti.

  31. #31
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    646
    Citazione Originariamente Scritto da renoir Visualizza Messaggio
    Per quanti, come me, stiano valutando se passare da RFA al nuovo regime dei minimi, vorrei evidenziare e nel contempo chiedere conferma di, una differenza fondamentale:

    il tetto dei 30.000 euro (circa) per entrambi i regimi è da calcolarsi in modo differente, ovvero:

    -in RFA è rappresentato dai ricavi (il totale delle fatture emesse al netto dell'iva)

    - nei minimi è dato dai ricavi meno i costi deducibili

    Chiedo comunque conferma agli esperti.
    No.

    Vedi i post delle pagine precedenti.

  32. #32
    User
    Data Registrazione
    Aug 2007
    Messaggi
    113
    Citazione Originariamente Scritto da renoir Visualizza Messaggio
    Per quanti, come me, stiano valutando se passare da RFA al nuovo regime dei minimi, vorrei evidenziare e nel contempo chiedere conferma di, una differenza fondamentale:

    il tetto dei 30.000 euro (circa) per entrambi i regimi è da calcolarsi in modo differente, ovvero:

    -in RFA è rappresentato dai ricavi (il totale delle fatture emesse al netto dell'iva)

    - nei minimi è dato dai ricavi meno i costi deducibili

    Chiedo comunque conferma agli esperti.
    Non mi risulta.
    Il tetto di 30.000 nel regime dei minimi, si riferisce al totale di corrispettivi e fatture al lordo dei costi. Sulla differenza RICAVI-COSTI= REDDITO si calcola l'imposta sostitutiva del 20%.

  33. #33
    User
    Data Registrazione
    Apr 2007
    Messaggi
    24
    Citazione Originariamente Scritto da serman Visualizza Messaggio
    Non mi risulta.
    Il tetto di 30.000 nel regime dei minimi, si riferisce al totale di corrispettivi e fatture al lordo dei costi. Sulla differenza RICAVI-COSTI= REDDITO si calcola l'imposta sostitutiva del 20%.
    Chiedo venia,
    avevo dato un'interpretazione troppo ottimistica

    Alla fine della fiera mi sembra che, con questo nuovo regime, più che incentivare le nuove attività imprenditoriali, il legislatore abbia voluto adattarsi alla situazione attuale del mondo del lavoro:

    1) redditi bassi (da qui i 30.000 euro lordi)
    2) figli e coniugi in età avanzata (nessuna detrazione per carichi di famiglia)

    Sarebbe stata davvero una rivoluzione se si fosse anche provveduto ad escludere la ritenuta d'acconto (inutile complicazione) e ad estendere anche ai contribuenti minimi le detrazioni per carichi di famiglia.
    A mio avviso l'opera è rimasta incompiuta.
    Ultima modifica di renoir; 13-01-08 alle 13:06

  34. #34
    Consiglio Direttivo L'avatar di lorenzo-74
    Data Registrazione
    Jan 2007
    Località
    Roma
    Messaggi
    13,234
    Segui lorenzo-74 su Twitter Aggiungi lorenzo-74 su Facebook
    Citazione Originariamente Scritto da serman Visualizza Messaggio
    E' stato pubblicato il Decreto attuativo,facciamoci una cultura!
    http://www.gazzettaufficiale.it/guri...w1=0&numprov=0

    Grazie per la segnalazione!
    Ho aggiornato anche il wiki "contribuenti minimi"

  35. #35
    User Newbie
    Data Registrazione
    Dec 2007
    Messaggi
    2
    Ciao a tutti,
    qualcuno sa dirmi se si può detrarre o dedurre dall'imponibile irpef l'assicurazione dell'auto?
    ciao!!

  36. #36
    User
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    15
    Siccome non conosco le norme a cui si fa riferimento nell'art. 3 del decreto 2 gennaio 2008, qualcuno può dirmi di che si tratta?

    Art. 3. Soggetti esclusi
    1. Non sono considerati contribuenti minimi i soggetti che siavvalgono delle seguenti disposizioni:a) articoli 34, 34-bis, 74, primo, secondo e sesto comma e 74-terdel decreto;b) art. 5, comma 2, della legge 30 dicembre 1991, n. 413;c) art. 25-bis, comma 6, primo periodo, del decreto delPresidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 600;d) articoli 36 e 40-bis del decreto-legge 23 febbraio 1995, n.41, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 marzo 1995, n. 85.

    Grazie

  37. #37
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    2

    dubbi residui su questo nuovo regime...

    Ciao a tutti, sto per aprire una p.iva per l'attività di consulente informatico.
    L'attività prevede anche compravendita di materiale informatico ( circa il 20-30% del fatturato) ho ancora dei dubbi:

    - posso svolgere compravendita? Se sì, il materiale è soggetto ad iva in fattura di vendita?? (ho letto di reverse change ma non ci capisco nulla)
    - nel caso in cui fossi a credito di iva (acquisto con iva ma non fatturo la stessa al cliente) posso usare detto credito per pagare inps o imposta sostitutiva??
    - posso scaricare come spese il costo del carburante, tagliandi ed assicurazione della macchina (è intestata a me)? Telefono cellulare, pranzi / cene di lavoro??
    - sarò soggetto a Contributo previdenziale (ART.4 D.I. 295/96) o ritenuta di acconto??
    - devo obbligatoriamente aprire un ulteriore conto corrente intestato alla p.iva o basta quello che ho già intestato a me?

    Ho letto e riletto sia la circolare AE che gli articoli sulla gazzetta ufficiale ma non sono riuscito a togliermi questi dubbi!!
    Vi ringrazio di tutto

    Fuso

  38. #38
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    3
    Ciao a tutti sono nuovo è ho solo molto di recente scoperto questo forum.
    Veniamo a quello che volevo chiedervi.
    Sono architetto e fino ad ora ho aderito al regime forfetario dei contribuenti minimi (ricavi inferiori ad e 10.300). A leggere la circolare della AdE sembrerebbe che questo regime rimanga in vigore; si parla infatti di abrogazione del regime super semplificato (commi 160-170 art 3 Legge 23/12/96) mentre il regime forfetario è regolato dal comma 177 della medesima legge.
    Mi confermate questa interpretazione?
    Grazie
    Ciao

  39. #39
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    6
    Citazione Originariamente Scritto da Fuso Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti, sto per aprire una p.iva per l'attività di consulente informatico.
    L'attività prevede anche compravendita di materiale informatico ( circa il 20-30% del fatturato) ho ancora dei dubbi:

    - posso svolgere compravendita? Se sì, il materiale è soggetto ad iva in fattura di vendita?? (ho letto di reverse change ma non ci capisco nulla)
    - nel caso in cui fossi a credito di iva (acquisto con iva ma non fatturo la stessa al cliente) posso usare detto credito per pagare inps o imposta sostitutiva??
    - posso scaricare come spese il costo del carburante, tagliandi ed assicurazione della macchina (è intestata a me)? Telefono cellulare, pranzi / cene di lavoro??
    - sarò soggetto a Contributo previdenziale (ART.4 D.I. 295/96) o ritenuta di acconto??
    - devo obbligatoriamente aprire un ulteriore conto corrente intestato alla p.iva o basta quello che ho già intestato a me?

    Ho letto e riletto sia la circolare AE che gli articoli sulla gazzetta ufficiale ma non sono riuscito a togliermi questi dubbi!!
    Vi ringrazio di tutto

    Fuso
    Se posso darti un consiglio almeno nella fase di inizio di attività dovresti consultare un commercialista. Le circolari dell'Agenzia delle Entrate e i decreti ministeriali sono scritti in burocratese, se non hai una conoscenza di base di contabilità aziendale e fiscale non ne verrai mai fuori.
    A occhio se il tuo volume di affari (consulenza + rivendita materiale) nel 2008 sarà inferiore ai 30000 € il nuovo regime semplificato dovrebbe esssere favorevole, ma ripeto ci sono troppi dubbi da parte tua per cui una consulenza diretta è preferibile.

  40. #40
    User
    Data Registrazione
    Sep 2007
    Messaggi
    55
    Citazione Originariamente Scritto da Fuso Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti, sto per aprire una p.iva per l'attività di consulente informatico.
    L'attività prevede anche compravendita di materiale informatico ( circa il 20-30% del fatturato) ho ancora dei dubbi:

    - posso svolgere compravendita? Se sì, il materiale è soggetto ad iva in fattura di vendita?? (ho letto di reverse change ma non ci capisco nulla)
    - nel caso in cui fossi a credito di iva (acquisto con iva ma non fatturo la stessa al cliente) posso usare detto credito per pagare inps o imposta sostitutiva??
    - posso scaricare come spese il costo del carburante, tagliandi ed assicurazione della macchina (è intestata a me)? Telefono cellulare, pranzi / cene di lavoro??
    - sarò soggetto a Contributo previdenziale (ART.4 D.I. 295/96) o ritenuta di acconto??
    - devo obbligatoriamente aprire un ulteriore conto corrente intestato alla p.iva o basta quello che ho già intestato a me?

    Ho letto e riletto sia la circolare AE che gli articoli sulla gazzetta ufficiale ma non sono riuscito a togliermi questi dubbi!!
    Vi ringrazio di tutto

    Fuso
    - Io svolgo la tua stessa attività, per fare compravendita devi registrarti in CCIAA perchè la tua attività è commerciale.

    - Nel nuovo regime non scarichi niente ne IVA ne carburanti.

    - Sarai soggetto ovviamente all'INPS per almeno 500€ trimestrali

    - Non c'è nessuna ritenuta d'acconto, ecc...

    - basta il tuo conto corrente

    Io ho optato anche per il regime dei minimi, nonstante non scarico l'iva credo che mi possa convenire, male che va quando vedi che superi il fatturato passi all'ordinario.
    Ultima modifica di lorenzo-74; 14-01-08 alle 12:53 Motivo: no terminologia da sms

  41. #41
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    3
    Sono nuovissima, del forum e della p.iva!
    Ho letto un po del vostro post ma non ho capito molto....
    Mi fareste un esempio di fattura?
    Es.
    Devo fatturare 1000 euro, cosa devo scrivere?
    imponibile € 1000,00 -

    ritenuta d'acconto € 200,00 =

    totale fattura € 800,00

    ???

    LA ritenuta d'acconto la paga la ditta alla quale fatturo?

  42. #42
    User
    Data Registrazione
    Oct 2007
    Località
    Milano
    Messaggi
    98
    Citazione Originariamente Scritto da Shadow78 Visualizza Messaggio
    Sono nuovissima, del forum e della p.iva!
    Ho letto un po del vostro post ma non ho capito molto....
    Mi fareste un esempio di fattura?
    Es.
    Devo fatturare 1000 euro, cosa devo scrivere?
    imponibile € 1000,00 -

    ritenuta d'acconto € 200,00 =

    totale fattura € 800,00

    ???

    LA ritenuta d'acconto la paga la ditta alla quale fatturo?
    Se sei nel nuovo regime dei contribuenti minimi che prevede la Finanziaria 2008, non hai l'IVA e devi fare:

    Imponibile: € 1000,00 -
    Rivalsa 4% INPS: €. 40,00
    Totale: €. 1.040,00
    Meno ritenuta d'acconto (20%): € 208,00 =

    Totale fattura € 832,00

    Scrivi in fondo alla fatture:
    "Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, comma 100, della legge finanziaria per il 2008". (Per giustificare la non applicazione dell'IVA).

    Metti il bollo da €. 1,81 sull'originale e sulla copia che resta a te scrivi che il bollo è stato posto sull'originale (o frase analoga). Il bollo va sempre sugli imponibili superiori a €. 77,41.

  43. #43
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    3
    Citazione Originariamente Scritto da dmorand Visualizza Messaggio
    Se sei nel nuovo regime dei contribuenti minimi che prevede la Finanziaria 2008, non hai l'IVA e devi fare:

    Imponibile: € 1000,00 -
    Rivalsa 4% INPS: €. 40,00
    Totale: €. 1.040,00
    Meno ritenuta d'acconto (20%): € 208,00 =

    Totale fattura € 832,00

    Scrivi in fondo alla fatture:
    "Operazione effettuata ai sensi dell’articolo 1, comma 100, della legge finanziaria per il 2008". (Per giustificare la non applicazione dell'IVA).

    Metti il bollo da €. 1,81 sull'originale e sulla copia che resta a te scrivi che il bollo è stato posto sull'originale (o frase analoga). Il bollo va sempre sugli imponibili superiori a €. 77,41.
    Il commercialista non mi ha parlato di 4% di rivalsa INPS, mi ha solo detto che pagherò l'inps al 20% (mi pare, non ricordo con esattezza...)

  44. #44
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    646
    Citazione Originariamente Scritto da cipster Visualizza Messaggio
    Ciao a tutti sono nuovo è ho solo molto di recente scoperto questo forum.
    Veniamo a quello che volevo chiedervi.
    Sono architetto e fino ad ora ho aderito al regime forfetario dei contribuenti minimi (ricavi inferiori ad e 10.300). A leggere la circolare della AdE sembrerebbe che questo regime rimanga in vigore; si parla infatti di abrogazione del regime super semplificato (commi 160-170 art 3 Legge 23/12/96) mentre il regime forfetario è regolato dal comma 177 della medesima legge.
    Mi confermate questa interpretazione?
    Grazie
    Ciao
    Mi dispiace darti questa notizia.
    Il regime di cui parli - contribuenti minimi o forfettario - previsto dal comma 177 della L. 662/96 non esiste più....... già a decorrere dal 01/01/2007.
    L'art. 5, c. 2, del D.L. 203/2005 ha abrogato i commi da 171 a 184 dell'art. 3 della L. 662/96.
    Allora ti chiederai:
    "In quale regime sono finito per il 2007?

  45. #45
    User
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    15

    Nuovo Regime E Impresa Familiare

    Salve a tutti,

    mi sono appena iscritto perchè trovo molto interessante questa discussione.

    Volevo sapere se un impresa familiare con reddito < di €.30.000 rientra nel nuovo regime;
    seconda domanda, avendo una ditta individuale (ludoteca) se la trasformo in impresa familiare entro gennaio 2008 ed esercito l'attività (sempre ludoteca) se ho dei controlli sono in regola io e mia sorella, oppure sarò in regola da gennaio 2009???

    Grazie e complimenti ancora per il forum.
    Antonio Vitolo

  46. #46
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    2
    Citazione Originariamente Scritto da Black Angel Visualizza Messaggio
    - Io svolgo la tua stessa attività, per fare compravendita devi registrarti in CCIAA perchè la tua attività è commerciale.

    - Nel nuovo regime non scarichi niente ne IVA ne carburanti.
    Non sono sicuro sia necessario la reg. in CCIAA se l'attività prevalente è quella de lavoro manuale e non la compravendita...

    Vuol dire che non posso scaricare/dedurre nessuna spesa tipo macchina telefono eccetera???? è follia!!! Ne sei proprio sicuro??
    Ma se rientrassi nel RFA (forfettino) almeno li potrei scaricare le spese??

    Grazie

  47. #47
    User Newbie
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    3
    Citazione Originariamente Scritto da fedclaud Visualizza Messaggio
    Allora ti chiederai:
    "In quale regime sono finito per il 2007?
    Vuoi dire che sono finito nel regime ordinario e quindi sono soggetto, tra le altre cose, agli studi di settore?
    Sono andato a vedermi un po' di normativa e sicuramente non rientro nel regime minimi in franchigia (nel 2007 ho sempre compensato l'IVA). Cosa posso fare???
    Ultima modifica di cipster; 14-01-08 alle 16:28

  48. #48
    User
    Data Registrazione
    Mar 2007
    Messaggi
    42
    Salve a tutti,

    Nel caso passassi al nuovo regime, come dovrei comportarmi con le fatture all'estero (paesi nella comunità europea) per quello che riguarda la ritenuta d'acconto ? Avrebbero modo di pagarla ?

    (mi scuso se l'argomento è gia' stato trattato nelle pagine precedenti)

  49. #49
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    646
    Citazione Originariamente Scritto da vtlntn Visualizza Messaggio
    Salve a tutti,

    mi sono appena iscritto perchè trovo molto interessante questa discussione.

    Volevo sapere se un impresa familiare con reddito < di €.30.000 rientra nel nuovo regime;
    seconda domanda, avendo una ditta individuale (ludoteca) se la trasformo in impresa familiare entro gennaio 2008 ed esercito l'attività (sempre ludoteca) se ho dei controlli sono in regola io e mia sorella, oppure sarò in regola da gennaio 2009???

    Grazie e complimenti ancora per il forum.
    Antonio Vitolo
    L'impresa familiare può usufruire di questo regime.
    Nel regime ordinario di determinazione del reddito (quindi non in regime minimo) la costituzione di un'impresa familiare ha effetto dall'esercizio successivo. Quindi la suddivisione del reddito fra i familiari fiscalmente può essere fatta dall'esercizio successivo.
    Con il regime di cui stiamo discutendo, se non erro, ciò non ha alcuna rilevanza in quanto il reddito è sempre imputabile al titolare e non anche ai familiari.
    Pertanto, ritengo che non vi sia convenienza a spendere soldi da un notaio per costituire un'impresa familiare che, agli effetti fiscali, non ti porterà nessun vantaggio nel caso aderisci a questo regime, salvo la deducibilità dei contributi versati per il collaboratore.
    Lo potresti fare entro fine anno se pensi di abbandonare o fuoriuscire dal regime per l'anno prossimo.
    Comunque, affinchè tua sorella possa lavorare con te dovresti comunque dichiararla all'inps e versare i contributi inps.
    In questo caso, però, senza impresa familiare, mi sa che i contributi per il collaboratore non li puoi dedurre in regime minimo.
    Ultima modifica di fedclaud; 14-01-08 alle 18:42

  50. #50
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Jan 2008
    Messaggi
    646
    Citazione Originariamente Scritto da GatZ Visualizza Messaggio
    Salve a tutti,

    Nel caso passassi al nuovo regime, come dovrei comportarmi con le fatture all'estero (paesi nella comunità europea) per quello che riguarda la ritenuta d'acconto ? Avrebbero modo di pagarla ?

    (mi scuso se l'argomento è gia' stato trattato nelle pagine precedenti)
    Se non erro la r.a. va effettuata e versata da soggetti residenti nello Stato.

Discussione Chiusa
Pagina 1 di 10 123 ... UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.