+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 50 di 50

Sono diventato un acronimo: GT viene grassettato in Giorgio Taverniti

Ultimo Messaggio di Everfluxx il:
  1. #1
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    LocalitÓ
    Monasterace
    Messaggi
    40,451
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave

    Sono diventato un acronimo: GT viene grassettato in Giorgio Taverniti

    Acronimo...volevo solo attirare l'attenzione

    Non sono un acronimo, ma Google mi grassetta:



    non solo il solo, anche Giornale Telematico.

    Penso che questo dipenda molto dall'associazione dei link, Kerouac e Pigot avevano in mente un test

    Sarebbe molto interessante capire quali parametri Google prende in considerazione per questo tipo di grassetto.

    E' molto interessante

    Aggiunto: da tanto tempo invece se cercate giorgio tave staccato vi suggerisce di cercare giorgiotave unito.
    Due segnalazioni:
    Corso SEO in aula a Bologna - 12 e 13 Ottobre 2018
    FastForward: la rubrica su YouTube dove parliamo di Internet e Web Marketing

  2. #2
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257
    Non vorrei deluderti, ma io al #1 vedo il sito di un produttore di sistemi di allarme.

    Domanda: da quant'Ŕ che non cancelli i cookie?

  3. #3
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    LocalitÓ
    Monasterace
    Messaggi
    40,451
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Sono undicesimo non primo...parlo del blog

    Con il sito/forum/directory son in prima pagina
    Due segnalazioni:
    Corso SEO in aula a Bologna - 12 e 13 Ottobre 2018
    FastForward: la rubrica su YouTube dove parliamo di Internet e Web Marketing

  4. #4
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    794
    Giorgio, che Google faccia queste cose, si sussurra da anni...
    Che metta in relazione le ricerche/i click/gli adwords/i temi/i link/ per stabilire la sua rete semantica personale... Ŕ cosa sospetta da un po'

    Ha fatto quattro conti e senza sapere perchÚ gli Ŕ parso, giustamente, di capire che GT e GiorgioT sono la stessa cosa.

    Che poi, scusa, Ŕ vero, no? Ormai tutti ti chiamiamo cosý! Io persino sul mio cellulare ho registrato GT

  5. #5
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257
    Citazione Originariamente Scritto da Giorgiotave
    Sono undicesimo non primo...parlo del blog
    Sorry, non avevo notato che quella nello screen-shot era la seconda SERP.

    In effetti un #1 per "GT" sarebbe stato ancora pi¨ eclatante.

    Anche se secondo me per il tuo compleanno te lo meriteresti, Mr. GT.

  6. #6
    Esperto L'avatar di eLLeGi
    Data Registrazione
    Aug 2006
    LocalitÓ
    Napoli
    Messaggi
    844
    Citazione Originariamente Scritto da fradefra
    Giorgio, che Google faccia queste cose, si sussurra da anni...
    Che metta in relazione le ricerche/i click/gli adwords/i temi/i link/ per stabilire la sua rete semantica personale... Ŕ cosa sospetta da un po'

    Ha fatto quattro conti e senza sapere perchÚ gli Ŕ parso, giustamente, di capire che GT e GiorgioT sono la stessa cosa.

    Che poi, scusa, Ŕ vero, no? Ormai tutti ti chiamiamo cosý! Io persino sul mio cellulare ho registrato GT
    Quindi forse Ŕ il meccanismo che sta alla base dello stemming?
    analisi seo gratuita www.giuseppeliguori.it

  7. #7
    Esperto L'avatar di Stuart
    Data Registrazione
    Jan 2006
    LocalitÓ
    Torino
    Messaggi
    3,877
    Citazione Originariamente Scritto da eLLeGi
    Quindi forse Ŕ il meccanismo che sta alla base dello stemming?
    Non credo.
    Penso sia un meccanismo degli algoritmi di visualizzazione delle serp.

    Cordialmente,
    Stuart
    210720082115

  8. #8
    Esperto L'avatar di pieropan
    Data Registrazione
    Apr 2006
    LocalitÓ
    Aree tribali del nordest
    Messaggi
    230

    quoto

    Citazione Originariamente Scritto da Stuart
    Non credo.
    Penso sia un meccanismo degli algoritmi di visualizzazione delle serp.

    Cordialmente,
    Stuart
    Quoto. L'algoritmo di visualizzazione Ŕ una cosa, lo stemming e i sinonimi effettivamente considerati un'altra.
    Tra l'altro la visualizzazione dei "sinonimi" non ha un comportamento costante nel tempo... cambia di continuo.Un po' come succede per l'operatore link: e ora anche site:

    imho Ŕ un messaggio mafioso , tipo: ne sappiamo a pacchi, attenti a voi.

    :P
    Pieropan

  9. #9
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257
    Citazione Originariamente Scritto da fradefra
    Ha fatto quattro conti e senza sapere perchÚ gli Ŕ parso, giustamente, di capire che GT e GiorgioT sono la stessa cosa.
    Sembra facile.

    In realtÓ, una ricerca come "gt" rappresenta una vera e propria sfida per un motore di ricerca: infatti, "gt" pu˛ stare per "Giorgio Taverniti" come "Gran Turismo" come "Guatemala"... Per non parlare dei centinaia di milioni di documenti che soddisfano la query letteralmente. Ci˛ nonostante, l'utente che cerca "gt" su Google, si aspetta di ricevere risultati precisi.

    Per fornire risultati che siano rilevanti e precisi, il motore di ricerca Ŕ costretto a formulare delle ipotesi pi¨ o meno plausibili a proposito del bisogno informativo implicito nella query:

    Che cosa sta cercando l'utente che cerca "gt"?

    Un'ipotesi abbastanza plausibile, data la brevitÓ della query, Ŕ appunto quella che "gt" possa essere un acronimo.

    Dal punto di vista semiotico, un acronimo Ŕ un significante che "sta per" un altro significante.

    Se la "scommessa" che il motore di ricerca fa sulla query dell'utente Ŕ corretta, per arrivare a comprendere il significato della query "gt" Google deve perci˛, per prima cosa, sviluppare il significante trasformandolo in un nuovo significante: ad esempio, da "gt" ricavare "giorgio taverniti".

    Per operare questa trasformazione, Google si basa su un insieme molto vasto di dati, tra cui la storia delle ricerche per la stessa query (o per query simili), le co-occorrenze dell'acronimo e dei suoi possibili significanti nel corpus dei documenti che soddisfano la query, e sui termini presenti nei documenti linkati con quell'acronimo nell'anchor text. Tutto questo, naturalmente, in pochi centesimi di secondo.

    Il risultato Ŕ che a noi, oggi, vedere il blog di Giorgiotave in seconda pagina su Google per la query "gt", e "Giorgio Taverniti" grassettato nel titolo e nello snippet, non fa neanche un grosso effetto; anzi, ci appare quasi scontato: del resto, "Ormai tutti ti chiamiamo cosý! Io persino sul mio cellulare ho registrato GT", dice fradefra.

    Fradefra, hai provato a "gt" su Yahoo! o Live Search?

  10. #10
    Esperto L'avatar di Stuart
    Data Registrazione
    Jan 2006
    LocalitÓ
    Torino
    Messaggi
    3,877
    Citazione Originariamente Scritto da Everfluxx
    Per operare questa trasformazione, Google si basa su un insieme molto vasto di dati, tra cui la storia delle ricerche per la stessa query (o per query simili), le co-occorrenze dell'acronimo e dei suoi possibili significanti nel corpus dei documenti che soddisfano la query, e sui termini presenti nei documenti linkati con quell'acronimo nell'anchor text. Tutto questo, naturalmente, in pochi centesimi di secondo.
    Assolutamente d'accordo.
    Che poi, se ci pensi, Ŕ lo stesso principio che regola l'ordinamento dei risultati a seguito di ricerche di chiavi appartenenti a pi¨ cluster (i.e. jaguar, apple, polo, sun...).

    E qui per˛ giungiamo all'amletico dubbio. Lo stesso che ispir˛ un furioso thread domenicale di qualche mese fa http://www.giorgiotave.it/forum/posi...lacronimo.html a cui partecip˛ il compianto ArkaneFactors (che tu non puoi ricordarti perchŔ sei un newbie ).
    Ossia: il BOLD che l'utente visualizza sui termini Giorgio e Taverniti deriva dall'espansione diretta, da parte del motore, della chiave GT oppure attiene ad un discorso di usabilitÓ della serp: ordinati i risultati per "GT" (secondo i principi sopra esposti) vengono boldati i termini che hanno come iniziale le lettere della query (in sequenza)?


    Cordialmente,
    Stuart
    210720082115

  11. #11
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257
    Citazione Originariamente Scritto da Stuart
    E qui per˛ giungiamo all'amletico dubbio. Lo stesso che ispir˛ un furioso thread domenicale di qualche mese fa http://www.giorgiotave.it/forum/posi...lacronimo.html a cui partecip˛ il compianto ArkaneFactors (che tu non puoi ricordarti perchŔ sei un newbie ).
    <nostalgic-mode>Non ci sono pi¨ i thread domenicali di una volta... Forse perchÚ non c'Ŕ pi¨ ArkaneFactors. </nostalgic-mode>

    Ossia: il BOLD che l'utente visualizza sui termini Giorgio e Taverniti deriva dall'espansione diretta, da parte del motore, della chiave GT oppure attiene ad un discorso di usabilitÓ della serp: ordinati i risultati per "GT" (secondo i principi sopra esposti) vengono boldati i termini che hanno come iniziale le lettere della query (in sequenza)?
    All'epoca del thread domenicale avrei convenuto che, probabilmente, anche in questo caso l'evidenziazione in grassetto attiene all'algoritmo di visualizzazione ed Ŕ perci˛ indipendente da ci˛ che accade in fase di ranking. Oggi, a costo di andare contro ogni evidenza sperimentale, attirandomi parole di scherno da LowLevel , dico la prima.

    Si cresce, e crescendo s'impara a fidarsi di pi¨ del proprio intuito. Mi sto lentamente trasformando in un fradefraiano-agoaghiano.

  12. #12
    User Attivo L'avatar di ArkaneFactors
    Data Registrazione
    Feb 2006
    LocalitÓ
    Antipodi
    Messaggi
    1,481
    Citazione Originariamente Scritto da Stuart
    il compianto ArkaneFactors
    Spero tu non t'offenda se "tocco ferro".

    Saluti dall'Oltre,
    AF

  13. #13
    Esperto L'avatar di Stuart
    Data Registrazione
    Jan 2006
    LocalitÓ
    Torino
    Messaggi
    3,877
    Citazione Originariamente Scritto da Everfluxx
    Oggi, a costo di andare contro ogni evidenza sperimentale, attirandomi parole di scherno da Lowlevel , dico la prima.
    Non credo proprio che ti ischerzerebbe, anzi

    Preso come dato di fatto che l'ordinamento dei risultati per GT avvenga secondo la scaletta da te sopra riportata, all'atto pratico (ma proprio pratico) cambia assai poco sapere se Google assume "GT" come acronimo e lo espande o semplicemente bolda i termini vicini in sede di visualizzazione della snippet.

    Personalmente (anche guardando la serp di GT su google.com) propendo per la seconda ipotesi, ma ti farÓ piacere sapere che ultimamente, nei casi di dubbio 50/50 sbaglio sempre


    Cordialmente,
    Stuart
    210720082115

  14. #14
    Moderatore L'avatar di claudioweb
    Data Registrazione
    Jul 2005
    LocalitÓ
    Salento
    Messaggi
    3,703
    Adoperare tante risorse per capire quali siano a quali non siano acronimi, tra centinaia di miliardi di sigle in giro per il web, solo per boldare un title sarebbe una cosa sciocca imho.

    Dunque propendo a credere che non sia solo una questione di estetica.

    Riporto una discussione di qualche tempo fa in cui lo stesso low parlava seppur alla larga di espansione della query, riferndosi agli acronimi.

    Si avvicina la Festa della Mamma.

  15. #15
    User L'avatar di Hotshot
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    695
    Ciao Ragazzi, scusate se vi dico una cosa scontata per voi, ma per me non lo Ŕ, perchŔ vedendo il risultato di giorgiotave con la keyword "gt", non avete pensato come prima e pi¨ logica cosa, il fatto che un casino di link hanno nel testo gt?

    Non Ŕ una delle cose che sta(stava) alla base del seo?

    Spero di essermi spiegato.

    Ciao

  16. #16
    User L'avatar di Hotshot
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    695
    ahhhhhh....ok
    riflettavate pi¨ che altro sul fatto che gt viene identificato come giorgiotave....

    ok ok

    Beh riguardo a questo.... penso che la logica sia semplice, ma penso che i fattori tecnici siano solo da ricercare e analizzare con qualche test.

    Ma abbiamo altri casi in cui questo accade?

  17. #17
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    794
    Everfluxx, io non ho detto che Ŕ facile :-)
    Io dico Google mette assieme conoscenza sulle relazione e lo fa da sempre. Che ci riesca sempre, questo Ŕ un altro discorso, ma lui tenta. A volte gli riesce, a volte no e come dice Pieropan, non sempre la cosa Ŕ continua proprio perchÚ per lui sono sperimentazioni e continue tarature.
    Che abbia difficoltÓ, Ŕ ovvio, ma Ŕ sbagliato, invece, pensare che Google si limiti ad avere un glossario basato su relazioni statiche inserite manualmente.
    Il database pi¨ importante di Google, sono le ricerche, non i siti che ha.

    Che poi sia fatto in termini di conoscenza a monte o di presentazione a valle, per me non ha alcuna importanza. Io sono un utente, guardo quello che lui mi mostra, non mi interessa sapere come ci arriva. Mi interessa sapere che a certe cose sta lavorando.

    I tecnici siete voi. A voi lo spiegare, se ne avete voglia, come lui faccia certe cose. Ma il non riuscire a spiegare come faccia, non deve far pensare che lo faccia :-)

    Se per GT lui propone o evidenzia o somma o sottrae Giorgio Tave, Ŕ evidente che qualcosa sta facendo, proprio perchÚ non ci sarebbe una relazione fissa data dal buon senso o tecnica. Quindi c'Ŕ qualcosa di diverso.

    Il punto Ŕ che a me, di cosa si tratti, non interessa. Sono meccanismi tecnici suoi che potrebbe cambiare in qualunque momento. A me interessa capire, invece, che lui sta lavorando in questo senso. Lui faccia il suo lavoro, io faccio il mio ed il mio non Ŕ entrare nei suoi algoritmi.

    In questo, secondo me, consiste il passaggio dal SEO 1.0 al SEO 2.0.
    Non dobbiamo capire come, ma capire cosa fa e, soprattutto, cosa farÓ (con molta difficoltÓ).

    Qualcuno potrÓ dirmi che capire la natura degli algoritmi Ŕ fondamentale, per un SEO, ma io non sono d'accordo, nel modo pi¨ assoluto. E non ditemi che parlo cosý perchÚ non sono un tecnico Storia filosofica lunga, difficile da spiegare in un post. Ne parleremo a voce, se ne avete voglia, al GT.

  18. #18
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    794
    Citazione Originariamente Scritto da Stuart
    Assolutamente d'accordo.
    ....a cui partecip˛ il compianto ArkaneFactors (che tu non puoi ricordarti perchŔ sei un newbie )....

    perchÚ compianto?

  19. #19
    User
    Data Registrazione
    Apr 2006
    Messaggi
    84
    O forse pi¨ semplicemente, un fattore di MAIUSCOLE?

    GT nel sito e' scritto da tutte le parti in maiuscolo, forse Google, inizia ad associare, gli acronimi.

    O succede anche con i gt in minuscolo?

  20. #20
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257
    Citazione Originariamente Scritto da claudioweb
    Adoperare tante risorse per capire quali siano a quali non siano acronimi, tra centinaia di miliardi di sigle in giro per il web, solo per boldare un title sarebbe una cosa sciocca imho.

    Dunque propendo a credere che non sia solo una questione di estetica.
    Ottima argomentazione.

    Riporto una discussione di qualche tempo fa in cui lo stesso low parlava seppur alla larga di espansione della query, riferndosi agli acronimi.
    ...Dalla quale cito:

    Citazione Originariamente Scritto da LowLevel
    Molti algoritmi per l'individuazione di espressioni correlate si basano sulla co-occorrenza dei termini.

    Questo significa che trovare le parole che compongono un acronimo pu˛ non essere sufficiente a legare tra loro (in fase di indicizzazione ed espansione delle query) l'acronimo con il suo significato, perchÚ il motore potrebbe ritenere anche necessario trovare l'acronimo ed il suo significato co-citati in pagine web o nei testi dei link.
    Questo Ŕ esattamente ci˛ che ho ipotizzato che Google faccia. In effetti si tratta di un task computazionalmente esoso. Ipotesi: magari non lo farÓ at query time. O, magari, lo fa at query time, ma su un subset dell'indice.

    Citazione Originariamente Scritto da LowLevel
    Io ho sempre pensato che Google usasse anche un algoritmo per garantire la varietÓ dei risultati ed in particolare la presenza nelle prime pagine di siginificati diversi della stessa keyword.
    Anch'io sono del parere che, per query molto generiche, gli algoritmi di selezione utilizzati siano pi¨ d'uno. Probabilmente i risultati pi¨ rilevanti (o quelli pi¨ cliccati in passato per la stessa query...) di questa selezione e ordinamento vengono poi "mescolati insieme" per dare all'utente una SERP che contenga vari tipi di risposte possibili, in base alle "ipotesi" pi¨ plausibili che il motore Ŕ in grado di formulare riguardo ai bisogni informativi impliciti nella query. E' evidente che i risultati su questo tipo di SERP provengono da N set di risultati diversi. A volte questa suddivisione Ŕ perfino esplicita, vedi le SERP a layout tripartito.

    My two pence.

  21. #21
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257
    Citazione Originariamente Scritto da fradefra
    Il database pi¨ importante di Google, sono le ricerche, non i siti che ha.
    Sono assolutamente d'accordo: Ŕ sicuramente il pi¨ importante (perchÚ conoscere in anticipo la domanda che ti verrÓ fatta ti permette di prepararti in anticipo una risposta plausibile), il pi¨ valuable (qualsiasi motore di ricerca oggi pu˛ arrivare a indicizzare miliardi di pagine web; non tutti per˛ hanno la possibilitÓ di loggare, e analizzare, centinaia di milioni di query [e click] al giorno, pi¨ una valanga di altri dati sugli user behaviour), e il pi¨ vasto (Google Ŕ il motore di ricerca pi¨ utilizzato al mondo dal 2002: fate 2 conti...).

  22. #22
    Esperto L'avatar di beke
    Data Registrazione
    Mar 2005
    LocalitÓ
    Firenze
    Messaggi
    1,316
    Citazione Originariamente Scritto da fradefra
    In questo, secondo me, consiste il passaggio dal SEO 1.0 al SEO 2.0.
    Non dobbiamo capire come, ma capire cosa fa e, soprattutto, cosa farÓ (con molta difficoltÓ).
    Belin, anche se vi sembrerÓ strano sono assai daccordo con quanto dice Fradefra, ed in special modo con questa affermazione.

  23. #23
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257
    Beh, giÓ capire "cosa il motore fa [o non fa]", e cosa farÓ in futuro, Ŕ una bella impresa IMHO.

    Non me ne vogliano gli esperti del forum, ma capire "come", esattamente, un motore di ricerca fa ci˛ che fa credo sia al di fuori della portata di chiunque non abbia accesso diretto al codice sorgente del motore di ricerca stesso.

    Possiamo fare tutti i test che vogliamo, usare le API, ecc. ecc. ecc.
    Google rimarrÓ sempre una "scatola nera" per i SEO.

    Il reverse engineering di Google Ŕ un'utopia.
    Ultima modifica di Everfluxx; 17-11-06 alle 11:08

  24. #24
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    LocalitÓ
    Monasterace
    Messaggi
    40,451
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Citazione Originariamente Scritto da Everfluxx
    Non me ne vogliano gli esperti del forum, ma capire "come", esattamente, un motore di ricerca fa ci˛ che fa credo sia al di fuori della portata di chiunque non abbia accesso diretto al codice sorgente del motore di ricerca stesso.
    Aggiungo che neanche chi ha accesso diretto al codice sorgente sa come funziona

    PerchŔ Google usa una struttura ramificata, ognuno sa fare la sua parte

    IMHO...chissÓ Low che ne pensa...solo che Ŕ impegnato
    Due segnalazioni:
    Corso SEO in aula a Bologna - 12 e 13 Ottobre 2018
    FastForward: la rubrica su YouTube dove parliamo di Internet e Web Marketing

  25. #25
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257
    Citazione Originariamente Scritto da Giorgiotave
    Aggiungo che neanche chi ha accesso diretto al codice sorgente sa come funziona

    PerchŔ Google usa una struttura ramificata, ognuno sa fare la sua parte
    E' ovvio. La mia era un'ipotesi puramente accademica.

  26. #26
    Esperto L'avatar di beke
    Data Registrazione
    Mar 2005
    LocalitÓ
    Firenze
    Messaggi
    1,316
    Per come la vedo io, confrontarsi con gli algoritmi che vengono studiati nelle universitÓ, con i vari brevetti ecc. Ŕ pi¨ utile per focalizzare i problemi che vengono ritenuti importanti da risolvere e, in linea di massima, per farsi un'idea del tipo di soluzione che viene ritenuto pratico adottare.

    Questo pu˛ aiutare a capire la direzione in cui i cervelli che operano in questo settore si stanno muovendo.

    Gran parte della matematica che sta in questi paper daltronde Ŕ aldilÓ dela mia portata
    Ultima modifica di beke; 17-11-06 alle 12:19

  27. #27
    Esperto L'avatar di Stuart
    Data Registrazione
    Jan 2006
    LocalitÓ
    Torino
    Messaggi
    3,877
    Citazione Originariamente Scritto da Claudioweb
    Adoperare tante risorse per capire quali siano a quali non siano acronimi, tra centinaia di miliardi di sigle in giro per il web, solo per boldare un title sarebbe una cosa sciocca imho.
    Non credo sia cosý complicato. Penso sia sufficiente che i (doc) server che gestiscono la presentazione dei risultati abbiano implementato un algoritmo che, a seguito di ricerche di sequenze di lettere come gt, ses, fao, bs, ipotizzino un acronimo e boldino i termini vicini delle snippet.

    E non credo sia cosý "sciocco" per il motore, utilizzare risorse per rendere pi¨ "usabili" le sue pagine dei risultati. Anzi, il look and feel delle serp di Google Ŕ stato una principali motivi del suo successo.

    Detto questo, come ho giÓ affermato nel precedente post -e mi sembra che fradefra pi¨ o meno concordi- all'atto strettamente pratico e spicciolo del posizionamento di un documento su google non cambia poi molto.


    Cordialmente,
    Stuart
    210720082115

  28. #28
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257
    Io penso che il massimo a cui un SEO possa aspirare Ŕ (semplificando molto) arrivare a capire quali input fornire al motore di ricerca per ottenere l'output desiderato. Indipendentemente dal livello di conoscenza che il SEO ha (o pensa di avere) a proposito di ci˛ che effettivamente avviene fra l'input e l'output, all'interno della "scatola nera".

    I test e i tentativi di reverse engineering non servono, perci˛, a capire esattamente come funziona il motore di ricerca, ma a rendere irrilevante questa domanda.

  29. #29
    Esperto L'avatar di beke
    Data Registrazione
    Mar 2005
    LocalitÓ
    Firenze
    Messaggi
    1,316
    Citazione Originariamente Scritto da Stuart
    Non credo sia cosý complicato. Penso sia sufficiente che i (doc) server che gestiscono la presentazione dei risultati abbiano implementato un algoritmo che, a seguito di ricerche di sequenze di lettere come gt, ses, fao, bs, ipotizzino un acronimo e boldino i termini vicini delle snippet.

    E non credo sia cosý "sciocco" per il motore, utilizzare risorse per rendere pi¨ "usabili" le sue pagine dei risultati. Anzi, il look and feel delle serp di Google Ŕ stato una principali motivi del suo successo.
    Giusto.
    In pi¨, non Ŕ detto che non abbiano tentato utilizzarlo come parametro di ranking, e magari l'abbiano accantonato a causa dei risultati.
    Un suggerimento in pi¨ all'utente, tra l'altro assai discreto come questo Ŕ una cosa, un parametro di ordinamento un'altra.

  30. #30
    Esperto L'avatar di beke
    Data Registrazione
    Mar 2005
    LocalitÓ
    Firenze
    Messaggi
    1,316
    @GT: Aumenta le occorrenze di "Giorgio Taverniti" nel documento e vedi se sali per "GT", fai un p˛ di sano KW stuffing insomma e fatti penalizzare un p˛ finalmente

    Oppure inserisci nel testo "Giovane Tafano" e vedi se grassetta anche quello .

    P.S. come ci si sente ad essere acronimi?

  31. #31
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    794
    Citazione Originariamente Scritto da beke
    @GT: Aumenta le occorrenze di "Giorgio Taverniti" nel documento e vedi se sali per "GT", fai un p˛ di sano KW stuffing insomma e fatti penalizzare un p˛ finalmente


    Oppure inserisci nel testo "Giovane Tafano" e vedi se grassetta anche quello .

    P.S. come ci si sente ad essere acronimi?

    Calmi, calmi....
    Il Convegno GT e Giorgio Tave Ŕ importante che sia ben famoso! Tanto pi¨ Ŕ famoso lui ed il relativo convegno, tanto pi¨ lo saremo noi che parteciperemo
    (two is mei che one!)

  32. #32
    Esperto L'avatar di pieropan
    Data Registrazione
    Apr 2006
    LocalitÓ
    Aree tribali del nordest
    Messaggi
    230

    ipotesi

    Ragazzi, che botta di vita oggi.... picchi di filosofia SEO!

    Tiriamo il ragionamento al limite e vediamo cosa ne esce.

    1) qualsiasi cosa noi pensiamo o facciamo, oggi riusciamo a misurarla in base ad un dato stabile che certifica il successo o l'insuccesso di un approccio: il posizionamento. Sali? hai sedotto il motore. Scendi? si Ŕ offeso, gli piaci meno.
    Il tutto si basa sull'assunto che se oggi sono terzo per una query, sono terzo per tutti i browser/IP in quel determinato momento su quel determinato motore.

    2) La rotta piu' o meno la conosciamo: google in futuro prenderÓ sempre piu' in considerazione il comportamento degli utenti. Non basterÓ (basta) pi¨ avere un link SE quel link non sarÓ seguito effettivamente da un utente. ConterÓ molto di piu' il traffico reale e di conseguenza vi saranno inevitabilmente rendite di posizione.
    Se sei seduto in prima pagina stabile avrai un traffico che aumenterÓ la tua rendita di posizione. Sempre assumendo che le SERP rimangano stabili.

    3) Se Ŕ questa la direzione verso cui si evolve il motore ne consegue che la stabilitÓ relativa delle SERP e la loro omogeneitÓ tenderanno a scemare, in modo da offrire delle possibilitÓ ai siti oltre la prima pagina. Imho da questo non si scappa: se il MdR vuole pesare il comportamento degli utenti per valutare un sito deve offrire delle possibilitÓ random un po' a tutti, anche a quelli che non sono in prima pagina.

    4) La metto giu' dura, immaginiamo google tra 2/3 anni e scommettiamo ORA una cifra sulla stabilitÓ delle SERP. Quanto scommettereste? Io niente.
    Poi facciamo un giochino mentale e immaginiamo che da domattina le SERP siano randomizzate un po' a casaccio e che non vi sia nessuna stabilitÓ, solo una percentuale di apparizione piu' o meno alta in prima pagina in base alla somma dei fattori di gradimento degli utenti, soppesati da una costellazione di algoritmi che definiscano i comportamenti naturali.

    Un incubo? Cosa misuri? Come capirai che funziona quello che hai fatto?
    Non si scappa: guarderai il traffico da motori e ti dimenticherai di misurare i posizionamenti.

    L'ho presa larga per dire che se Ŕ plausibile (per me lo Ŕ) che lo stesso concetto di posizionamento tenderÓ a perdere peso, figuratevi il reverse engineering sul motore! Cosa mi reversi se l'insieme dei fattori manipolabili tende a sparire? A cosa servirÓ farlo, se non come arma di seduzione verso le seo junior o esercizio artistico?

    GiÓ che ci sono vi infliggo una storiella che racconto ai clienti che mi chiedono perchŔ ritengo che non sia importante il PageRank della GGTB.
    Secondo me ha molto a che vedere col nostro lavoro.

    Ci sono due ubriachi in ginocchio su un piazzale, sotto un lampione, che cercano per terra qualcosa. Da lontano un metronotte li osserva da diverso tempo, quindi si avvicina e gli chiede se hanno perso qualcosa.
    Il piu' sobrio dei due risponde che effettivamente hanno perso le chiavi di casa.
    Il metronotte, volonteroso, si offre di aiutarli a trovarle e si mette alla ricerca anche lui.
    Dopo un paio d'ore senza aver cavato un ragno dal buco una domanda sorge spontanea al nostro metronotte: *Ma siete sicuri di averle perse proprio qui, sotto il lampione, le vostre chiavi*.
    Risposta degli ubriachi: *Nahhhh, le abbiamo perse li', in fondo al piazzale al buio, ma qui ci si vede meglio*.

    Insomma, vediamo talmente poche cose del motore che tendiamo a credere che ci siano solo quelle, e soprattutto che il motore consideri principalmente quelle... quelle che si vedono o su cui Ŕ possibile intervenire "tecnicamente".

    Siamo sicuri che Ŕ cosi'?

    Ho come la sensazione di essere andato off-topic e quindi non rileggo neanche.

    Grazie a tutti per questo bel 3d, ciao
    Pieropan

  33. #33
    Esperto L'avatar di Stuart
    Data Registrazione
    Jan 2006
    LocalitÓ
    Torino
    Messaggi
    3,877
    Citazione Originariamente Scritto da Pieropan
    Ho come la sensazione di essere andato off-topic
    Vero.
    Ma c'Ŕ OT e OT

    E capita cosý di rado di riunire tutti questi "cervelli" in un solo thread, che anche se si esce dai binari del post iniziale, una discussione di questo tipo non pu˛ che essere estremamente interessante e formativa. Per tutti

    Ora mi gusto il tuo post con calma.



    Cordialmente,
    Stuart
    210720082115

  34. #34
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    794
    Evviva Pieropan
    Sono anni che insisto che essere primi in modo stabile per una chiave serve, ma serve molto molto di pi¨ essere da qualche parte tra prima e seconda pagina sempre e per molte chiavi.

    Questo Ŕ il concetto che nei miei corsi chiamo "visibilitÓ media".

    Il sito deve avere una curva di presenza che stia in un certo pezzo del quadrante. Ovvero, un giorno vedo in prima posizione una certa chiave ed un'altra Ŕ quarta, ma per una pagina diversa, ecc. ecc.
    Il secondo giorno si invertono i termini, mi sparisce una pagina, ma ne entra un'altra, per una chiave diversa, ecc. ecc.
    La cosa importante Ŕ che il sito, nel suo complesso, resta sempre visibile.

    Sono d'accordo al 100%, la stabilitÓ si perderÓ del tutto o quasi. Tutto porta in quella direzione, buon senso, advertising, necessitÓ di controllo, necessitÓ di offerta, ecc.

    Questo rende, inoltre, il sito virtualmente indifferente alle manovre del motore, salvo che lui non lo banni ed ecco perchÚ ritengo importante che si lavori in un certo modo.

  35. #35
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257
    Citazione Originariamente Scritto da fradefra
    Questo Ŕ il concetto che nei miei corsi chiamo "visibilitÓ media".
    Long tail, anyone?

    Come scrivevo nel thread sulla "dance": l'essenziale Ŕ verificare se a uno shift rilevato nei ranking per key "competitive" corrisponda un calo quanti-qualitativo degli accessi dai MdR. Nel caso la risposta a questa domanda sia no (e sempre pi¨ spesso, nell'era della coda lunga, lo Ŕ), perchÚ preoccuparsi?

    Il futuro prossimo dei motori di ricerca Ŕ chiaramente quello della personalizzazione "1-a-1" dei risultati. Non Ŕ certo una novitÓ sconvolgente per nessuno: sono anni che se ne parla, e che Google (e gli altri motori) stanno muovendo passi in questa direzione. Prima di quanto ci si aspetti, si arriverÓ al punto in cui non ci saranno due utenti al mondo che vedranno la stessa SERP per la stessa query in un dato istante nel tempo.

    The end of SEO as we know it: bye-bye, posizionamento ("garantito" o meno).

    A quel punto, chiede Pieropan, che cosa misureremo?

    Misurereremo, log alla mano, il rendimento (e la composizione) del traffico che continueremo a ricevere dai motori di ricerca. "E ci dimenticheremo di misurare i posizionamenti". Sono d'accordissimo. Anche perchÚ, a quel punto, misurare il posizionamento diventerÓ semplicemente impossibile. Oltre che perfettamente inutile.

    Grazie per il tuo bellissimo post, Pieropan.
    Ultima modifica di Everfluxx; 17-11-06 alle 14:24

  36. #36
    Esperta L'avatar di Fuffissima
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    923
    Citazione Originariamente Scritto da fradefra
    Sono d'accordo al 100%, la stabilitÓ si perderÓ del tutto o quasi. Tutto porta in quella direzione, buon senso, advertising, necessitÓ di controllo, necessitÓ di offerta, ecc.
    Su questo punto ho qualche perplessitÓ: considerando che il valore di un motore di ricerca Ŕ anche quello di fungere da bookmark on-the-fly per quegli utenti "abituali" che non ricordano l'url esatta del sito che stanno cercando, ma che ricordano il percorso utilizzato per arrivarvi, non sarei cosý certa che la direzione sia necessariamente quella ipotizzata dal nostro Pieropan.
    I'm NothingÖ - -> NON CLICCARE <-

  37. #37
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257
    Citazione Originariamente Scritto da Fuffissima
    Su questo punto ho qualche perplessitÓ: considerando che il valore di un motore di ricerca Ŕ anche quello di fungere da bookmark on-the-fly per quegli utenti "abituali" che non ricordano l'url esatta del sito che stanno cercando, ma che ricordano il percorso utilizzato per arrivarvi, non sarei cosý certa che la direzione sia necessariamente quella ipotizzata dal nostro Pieropan.
    Personalizzazione non significa necessariamente che uno stesso utente riceverÓ una SERP diversa ogni volta che fa una certa query, ma che utenti diversi riceveranno (contemporaneamente) SERP diverse per la stessa query. Il che, in parte, avviene giÓ ora.
    Ultima modifica di Everfluxx; 17-11-06 alle 18:27

  38. #38
    Esperta L'avatar di Fuffissima
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    923
    Citazione Originariamente Scritto da Everfluxx
    Personalizzazione non significa necessariamente che uno stesso utente riceverÓ una SERP diversa ogni volta che fa una certa query, ma che utenti diversi riceveranno (contemporaneamente) SERP diverse per la stessa query. Il che, in parte, avviene giÓ ora.
    Questa chiave di lettura Ŕ assolutamente inoppugnabile, ma cosa ne pensi invece delle variazioni di SERP imposte allo stesso utente?
    Personalmente le considero poco user friendly in quanto decisamente contrarie alle abitudini d'uso che gli utilizzatori pi¨ affezionati fanno del motore, quindi deleterie per il motore stesso
    I'm NothingÖ - -> NON CLICCARE <-

  39. #39
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257
    Citazione Originariamente Scritto da Fuffissima
    Questa chiave di lettura Ŕ assolutamente inoppugnabile, ma cosa ne pensi invece delle variazioni di SERP imposte allo stesso utente?
    Personalmente le considero poco user friendly in quanto decisamente contrarie alle abitudini d'uso che gli utilizzatori pi¨ affezionati fanno del motore, quindi deleterie per il motore stesso
    Secondo me la maggior parte degli utenti che si affidano a Google come a un provider di "bookmark-on-the-fly" lo fanno facendo affidamento sul primo risultato per ciascuna ricerca. Ad esempio anch'io, da quando uso la Google Toolbar, a volte per risparmiare tempo scrivo il nome di un sito che so essere al #1 per quella query (es., "giorgiotave") e poi premo il bottone "I'm Feeling Lucky!" (icona del quadrifoglio) sulla TB. Ora, ammetto che questo Ŕ un trick da power user. Per˛ altre volte mi capita di digitare direttamente il nome del sito nella barra degli indirizzi del browser e lasciare che sia Google a "risolverlo" e redirigermi: Ŕ provato che molti utenti fanno lo stesso, magari inconsapevolmente (per pigrizia o ignoranza).

    Di conseguenza, secondo me una SERP pu˛ anche cambiare nel tempo, senza tuttavia inficiare l'usabilitÓ per questo tipo di utenti. A patto che il sito al #1 resti saldo in posizione.

    I miei due Eurocent.

  40. #40
    Esperta L'avatar di Fuffissima
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    923
    Citazione Originariamente Scritto da Everfluxx
    Di conseguenza, secondo me una SERP pu˛ anche cambiare nel tempo, senza tuttavia inficiare l'usabilitÓ per questo tipo di utenti. A patto che il sito al #1 resti saldo in posizione.
    Ecco un primo paletto dunque
    Voi che ne pensate?
    I'm NothingÖ - -> NON CLICCARE <-

  41. #41
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    LocalitÓ
    Monasterace
    Messaggi
    40,451
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Citazione Originariamente Scritto da fradefra
    Calmi, calmi....
    Il Convegno GT e Giorgio Tave Ŕ importante che sia ben famoso! Tanto pi¨ Ŕ famoso lui ed il relativo convegno, tanto pi¨ lo saremo noi che parteciperemo
    (two is mei che one!)


    E' vero come dice Stuart: gli OT non sono tutti uguali.

    E spero mi scuserete per questo OT, ma il Topic si Ŕ rivelato tra i pi¨ piacevoli da leggere, grazie a tutti

    I Miei Due Bath (Moneta Thai, visto che ognuno ci mette del suo )
    Due segnalazioni:
    Corso SEO in aula a Bologna - 12 e 13 Ottobre 2018
    FastForward: la rubrica su YouTube dove parliamo di Internet e Web Marketing

  42. #42
    Esperto L'avatar di pieropan
    Data Registrazione
    Apr 2006
    LocalitÓ
    Aree tribali del nordest
    Messaggi
    230
    Citazione Originariamente Scritto da Fuffissima
    ma cosa ne pensi invece delle variazioni di SERP imposte allo stesso utente?
    Ciao Fuffissima, ti dico quello che ne penso io: un gran bene.
    Anzi, in un mondo perfetto ci sarebbe giÓ una estensione di firefox che svolge questi semplici compiti:
    1) accosta un bottone/flag allo snippet
    2) se flaggato una volta, lo stesso snippet (o sito) appare in grigio tenue nelle serp successive e da li' in avanti.

    PerchŔ dobbiamo delegare ad un algoritmo la decisione su cosa Ŕ rilevante per noi umani? Non potrÓ mai farcela del tutto. Quello che per me Ŕ rumore magari per te Ŕ info utile e viceversa.
    Immagina ad esempio che una comunitÓ in rete che abbia un listato di spam condiviso secondo un sistema di mass moderation, basato su una semplice estensione di FF che dialoga e tiene traccia dei flag.
    Immagina che esistano siti autorevoli che trasmettano listati di *rumore* e che tu lo possa escludere in blocco premendo un tasto che pilota la vista del browser...

    Ehm.. non sarebbe una figata? Spammi e mi fai perdere tempo? Ti castigo io: non ti vedo piu' e in piu' lo dico ai miei amici, cosi' non ti vedono pi¨ neanche loro.
    Pensa avercela per la TV una funzione del genere: mi interrompi il film? Da quel momento al posto del tuo spot vedro' in tv pecore che belano sullo sfondo di un acquedotto romano.

    Sarebbe desiderabile un tool del genere nelle SERP, sempre che il se e quando lo decida lo stesso utente? Si, diobono. Ci metterei metÓ tempo a trovare quello che mi serve.

    Ciao
    Pieropan

  43. #43
    Esperto L'avatar di pieropan
    Data Registrazione
    Apr 2006
    LocalitÓ
    Aree tribali del nordest
    Messaggi
    230
    Citazione Originariamente Scritto da pieropan
    ..in un mondo perfetto ci sarebbe giÓ una estensione di firefox che svolge questi semplici compiti:
    1) accosta un bottone/flag allo snippet
    2) se flaggato una volta, lo stesso snippet (o sito) appare in grigio tenue nelle serp successive e da li' in avanti.
    Esiste! Si chiama CustomizeGoogle.... che il mondo vada verso la perfezione?
    Era un po' che non mi facevo un giro tra le estensioni... e naturalmente puo' importare (in locale) listati di siti in modalitÓ testo.

    Ora controllo come funziona....

    Ciao.
    Pieropan

  44. #44
    Esperta L'avatar di Fuffissima
    Data Registrazione
    Oct 2005
    Messaggi
    923
    Citazione Originariamente Scritto da pieropan
    Esiste! Si chiama CustomizeGoogle.... che il mondo vada verso la perfezione?
    Era un po' che non mi facevo un giro tra le estensioni... e naturalmente puo' importare (in locale) listati di siti in modalitÓ testo.

    Ora controllo come funziona....

    Ciao.
    Ciao Pieropan, attendiamo feedback sul funzionamento dell'estensione naturalmente
    Provo a fare un piccolo up per ragionare insieme a voi non tanto sulla rimozione dei risultati di scarsa qualitÓ quanto sulla necessitÓ di mantenere stabili alcuni posizionamenti che un motore potrebbe avere per venire incontro alle attese dei suoi utenti.

    Il mio dubbio Ŕ: quanto una variazione nella posizione di un sito rilevante nei risultati di Google spiazza gli utenti che cercano pi¨ volte nel tempo il sito con la stessa query?
    Se un sito Ŕ in grado di soddisfare il bisogno di informazioni dell'utente, il fatto che cercandolo pi¨ volte venga proposto dal motore in posizioni differenti (o non affatto proposto) pu˛ essere percepito dall'utente come una risposta non in linea con le sue aspettative influendo negativamente sull'esperienza di navigazione?
    Un esempio su tutti potrebbe essere l'ormai celebre caso BMW...
    I'm NothingÖ - -> NON CLICCARE <-

  45. #45
    Esperto L'avatar di nbriani
    Data Registrazione
    May 2005
    LocalitÓ
    Guadalajara, Mexico
    Messaggi
    1,944
    Segui nbriani su Twitter Aggiungi nbriani su Google+ Aggiungi nbriani su Facebook Aggiungi nbriani su Linkedin Visita il canale Youtube di nbriani
    Bel Post, Bella gente .. come non intervenire...

    Sulla prima parte delle considerazioni propendo decisamente per un "effetto acronimo" trattato in fase di ranking (concordo con Everfluxx) non per considerazioni tecniche ma piu' che altro considerazioni legate alla funzionalitÓ ed alla ricerca del risultato ottimale.. acronimi, plurali, cluster semantici, espansione della query cosi' come i "nuovi" Tag "social" di Co-op devono avere per esprimere a pieno il loro significato sulle serp, a mio modestissimo parere, un effetto non in fase di visualizzazione e di snippet ma certamente in fase di applicazione diretta algoritmica.... imho!

    Riguardo invece la seconda parte sulle considerazioni di Pieropan e Fuffissima io sarei pronto a scommettere invece che non sarÓ sulla stabilitÓ o meno delle serp e/o quindi sulla personalizzazione o meno delle stesse ne sulle influenze "social 2.0" (che non condivido appieno per come vengono oggi prospettate) che si giocherÓ la partita del futuro dei MDR.. ma piuttosto sul rinnovamento del risultato visivo dei risultati in risposta alle query degli utenti......
    ..ne parlavo anche qui proprio ieri con Miriam, io credo che siamo arrivati proprio ad un limite funzionale della visualizzazione delle serp "dieci risultati testuali verticali"... troppo limitante rispetto al numero sempre piu' grande di risultati rilevanti...

    ...concordo con Pieropan nella sua visione "random" (appunto proprio ieri scrivevo incredibilmente quasi la stessa cosa), pur comprendendo perfettamente le considerazioni di Fuffissima, ma "quel" utilizzo del MDR, lo trovo "sbagliato" , figlio di un abitudine sbagliata all'utilizzo del mezzo... la ricerca dell'informazione quando avviene su una base tanto grande, da avvicinarsi "al tutto" non la si puo' immaginare "statica" ... un mdr non puo' diventare un dizionario su cui annoto e ritrovo voci ed informazioni tenendo traccia della pagina in cui le ho trovate (semmai potrei avere la possibilitÓ di mettere in un basket cio che trovo) , ma deve essere uno strumento che sappia offrire all'utente non solo l'enorme varietÓ dei possibili risultati rilevanti, ma che sia anche espressione dell' incredibile e mutevole e quotidianamente rinnovato afflusso di informazioni...

    ..aggiungo che l'enorme differenza di importanza che le attuali visualizzazioni finiscono per dare ad un documento , che so' al 5░ posto di un ranking rispetto al 31░ non ha nessun senso logico e funzionale quando magari una query restituisce 25.000.000 di documenti !!!

    Questo "impasse" Ŕ a mio giudizio la vera frontierÓ su cui si giocherÓ il futuro....


    Nicola
    Ultima modifica di nbriani; 18-11-06 alle 02:00

  46. #46
    Esperto L'avatar di beke
    Data Registrazione
    Mar 2005
    LocalitÓ
    Firenze
    Messaggi
    1,316
    Mi iscrivo ufficialmente al Pieropan Fan Club, a meno che non ci sia da pagare, ovvio .

    Il fatto che le SERP restituiscano milioni di risultati e che strutturalmente i motori di ricerca li presentino in paginate di dieci risultati non Ŕ cosý anacronistico come potrebbe sembrare a prima vista IMHO.
    In fase di recall il numero di documenti, Ŕ vero, il pi¨ delle volte Ŕ impressionante, ma quando andiamo a verificarne la rilevanza difficilmente si ha qualcosa di valido oltre, diciamo, le prime 50 posizioni, e ancora credo di esagerare.
    Ovviamente questo Ŕ anche un parametro soggettivo, sarebbe interessante una ricerca su un campione eterogeneo di utenti per stabilire fin dove si spinge la rilevanza "percepita" dei documenti ritornati per varie query (ci sarÓ giÓ anche questa per caso?).

    In molti paper che ho letto recentemente si pone l'accento su meccanismi di spam demotion, cioŔ in grado di spingere le pagine fortemente sospettate di spammare insieme a quelle poco rilevanti, cioŔ indietro nelle serp.
    Non ci si pone il problema di eliminarle, perchŔ l'assunto Ŕ che se non stanno nelle prime due o tre schermate di risultati l'utente non le vedrÓ comunque.

    @Fradefra: tu che sei esperto di ricerche ed indagini, e soprattutto verifichi sempre dati alla mano affermazioni di questo tipo, conosci qualche studio recente sull'argomento?

    Quello che conta per i motori, secondo me, Ŕ riuscire a presentare due o tre schermate dove siano presenti siti autorevoli ed esenti da spam, se poi qualche bambino innocente se ne va gi¨ con l'acqua sporca, pazienza...

    Mi Ŕ piaciuta molto l'ipotesi di Pieropan sulle comunitÓ, analoghe direi ad alcune di quelle che gestiscono le blacklist per il mailspam, che fanno il tuning dei risultati attraverso i plugin.
    E' ovvio che noi, essendo da una parte precisa della barricata si faccia pi¨ o meno inconscia resistenza a cambiamenti di questo tipo, ma se la vediamo dalla parte dei motori di ricerca la situazione appare decisamente differente.

    Per quanto riguarda la personalizzazione dei risultati, penso che rivestirÓ un ruolo sempre pi¨ importante.
    Adesso che le possibilitÓ storaggio e computazione dei dati sono molto pi¨ alte di prima, credo sia naturale per i motori cercare di intervenire in quello che Ŕ stato, da sempre, uno dei problemi pi¨ tosti: le query ipodotate.

    Se la maggioranza degli utenti inizierÓ ad usare le pagine personalizzate, magari anche solo a causa dei gadget che contengono, i motori potranno avvalersi di un feedback diretto fra le query e le scelte di ogni utente e non dover pi¨ fare i salti mortali per capire se uno che cerca "penne" Ŕ la segrataria di un ufficio o un ornitologo.

    Sempre per che riguarda l'interfaccia di presentazione dei risultati, un altra possibilitÓ interessante Ŕ la presentazione diretta di questi, invece del classico title-snippet-link.
    E lý si che saranno pianti e stridor di denti per i SEO , se l'utente trova le informazioni direttamente sulla pagina di Google, chi glielo fa fare di seguire poi il link verso il sito?

  47. #47
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257
    Citazione Originariamente Scritto da beke
    Quello che conta per i motori, secondo me, Ŕ riuscire a presentare due o tre schermate dove siano presenti siti autorevoli ed esenti da spam, se poi qualche bambino innocente se ne va gi¨ con l'acqua sporca, pazienza...
    A proposito del dilemma "precision vs. recall", cito Brin & Page, traducendo dal solito e ben noto The Anatomy of a Large-Scale Hypertextual Web Search Engine:
    Citazione Originariamente Scritto da Brin e Page
    A mano a mano che la collezione [di documenti del Web] cresce di dimensioni, cĺŔ bisogno di strumenti [di ricerca] dotati di alta precisione (numero di documenti rilevanti restituiti, diciamo entro le prime decine di risultati). In effetti, la nostra nozione di "rilevante" deve includere solo i documenti migliori in assoluto giacchÚ potrebbero esistere decine di migliaia di documenti scarsamente rilevanti. Questa altissima precisione Ŕ importante anche al costo di sacrificare il recall (il numero totale di documenti rilevanti che il sistema Ŕ in grado di restituire). [grassetto mio]
    ...Direi che si commenta da sÚ.

    Citazione Originariamente Scritto da beke
    Mi Ŕ piaciuta molto l'ipotesi di Pieropan sulle comunitÓ, analoghe direi ad alcune di quelle che gestiscono le blacklist per il mailspam, che fanno il tuning dei risultati attraverso i plugin. E' ovvio che noi, essendo da una parte precisa della barricata si faccia pi¨ o meno inconscia resistenza a cambiamenti di questo tipo, ma se la vediamo dalla parte dei motori di ricerca la situazione appare decisamente differente.
    Sono molto scettico riguardo all'ipotesi che, in futuro, i motori di ricerca possano lasciare che sia la comunitÓ degli utenti a decidere che cosa Ŕ "spam" per mezzo di un sistema distribuito di blacklist analogo a quello utilizzato dai mail server. La posta in gioco Ŕ troppo alta. A mio avviso Ŕ molto pi¨ realistico pensare che questa valutazione la lasceranno fare a ogni singolo utente, tramite le funzioni di feedback integrate nella ricerca personalizzata: un risultato non ti piace/non Ŕ rilevante per la tua ricerca? Marcalo come "spam", e non te lo ripresenteremo pi¨.

    <added>Ma che bella discussione che Ŕ venuta fuori: siamo partiti da un acronimo, e ci siamo ritrovati a parlare del futuro dei motori di ricerca (e della SEO)! </added>
    Ultima modifica di Everfluxx; 18-11-06 alle 20:49

  48. #48
    Non iscritto
    Data Registrazione
    Aug 2005
    Messaggi
    794
    @Fradefra: tu che sei esperto di ricerche ed indagini, e soprattutto verifichi sempre dati alla mano affermazioni di questo tipo, conosci qualche studio recente sull'argomento?
    Studi recenti? Certo
    Quello che sarÓ presentato da Mariangela al Convegno GT e quello che proprio in questo momento sulle interazioni coi sistemi di commercio elettronico e che sarÓ presentato l'anno prossimo.

    Per inciso, altro che 5 pagina. C'Ŕ gente che va anche sino alla 12. Non voglio anticipare nulla, ma la spiegazione Ŕ di tipo psicologico/cognitivo.

  49. #49
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    LocalitÓ
    Monasterace
    Messaggi
    40,451
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Per tutti gli amanti degli acronimi c'Ŕ stato un test non voluto (credo) che mette carne al fuoco
    Due segnalazioni:
    Corso SEO in aula a Bologna - 12 e 13 Ottobre 2018
    FastForward: la rubrica su YouTube dove parliamo di Internet e Web Marketing

  50. #50
    Esperto L'avatar di Everfluxx
    Data Registrazione
    Jun 2006
    LocalitÓ
    Subpadania
    Messaggi
    1,257

    GT rulez

    <bump!>

    Ridi e scherza, intanto che noi stavamo qui a contarcela e a disquisire sul futuro dei motori di ricerca, Giorgiotave Ŕ salito al #4 e #5 per "GT" su Google. Ben ci sta, toh.

+ Rispondi alla Discussione

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB Ŕ Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] Ŕ Attivato
  • Il codice [VIDEO] Ŕ Attivato
  • Il codice HTML Ŕ Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.