+ Rispondi alla Discussione
Risultati da 1 a 7 di 7

File sharing, peccato mortale?

Ultimo Messaggio di Angrydrummer il:
  1. #1
    User L'avatar di Atmel
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    20

    File sharing, peccato mortale?

    Domenica il confessore mi ha detto che scaricare Office da BitTorrent e simili non è considerato peccato mortale, in quanto non sussiste peccato se la casa madre ha reso palese la possibilità di pirateria del suo stesso software per permetterne la diffusione di massa e poi farsi pagare da chi è tassativamente obbligato a farlo (enti pubblici e grandi imprese).

    Ergo, non c'è danno alla proprietà intellettuale (settimo comandamento: rispetta le cose degli altri).

    Il sacerdote mi ha detto che è invece diverso quando scarichiamo App per iOS, bypassando l'AppStore e facendo quindi jailbreak del sistema, poichè la maggior parte di quelle App non sono fatte da multinazionali che speculano industralizzando pesantemente i processi, ma da piccoli sviluppatori nelle proprie case, che ti chiedono un prezzo onesto (nonchè irrisorio) per il lavoro svolto.

    Voi cosa ne pensate?

  2. #2
    User L'avatar di cerini_pablo
    Data Registrazione
    Jul 2009
    Località
    Busto Arsizio
    Messaggi
    256
    Aggiungi cerini_pablo su Facebook Visita il canale Youtube di cerini_pablo
    Penso che il tuo parroco usi l' Office piratato per fare i libretti della Messa

    Scherzi a parte , ho sempre pensato che dal punto di vista cattolico la pirateria fosse un peccato , ma effettivamente non l' ho mai chiesto a un prete ...

  3. #3
    User L'avatar di Atmel
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    20
    A quanto pare dipende dal caso...

  4. #4
    ModSenior L'avatar di vnotarfrancesco
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Torino
    Messaggi
    16,157
    Segui vnotarfrancesco su Twitter Aggiungi vnotarfrancesco su Google+ Aggiungi vnotarfrancesco su Linkedin
    Concordo con cerini_pablo.

    Non mi sembra affatto palese la volontà della casa che detiene i diritti d'autore di Office di far piratare il suo software, anzi, le iniziative sia per informare gli utenti sia per individuare e reprimere la pirateria sono molto evidenti.
    Basta dare un'occhiata al sito della Business Software Alliance ad esempio e leggere le iniziative che quotidianamente vengono portare avanti in collaborazione con la Guardia di Finanza.

    Il fatto che su piattaforma pc sia "facile" scaricare un software da canali illegali unito al fatto che sia difficile contrastarlo tecnicamente non alleggerisce la coscienza a cospetto di Dio né depenalizza il reato secondo le leggi dell'uomo.
    Questo in contrasto con quanto avviene sul'Apple store che invece è tecnicamente una piattaforma chiusa e controllata all'origine.

    Sempre parlando di facilità, secondo questo punto di vista sarebbe moralmente giusto copiare tutti i contenuti che si trovano sul web (perché basta un copia e incolla) e recare un danno come sta avvenendo ultimamente in questo settore?

    Non capisco poi il discorso sulla multinazionale, un reato è un reato a prescindere contro chi lo si attua o della sua forza economica. Il settimo comandamento, che per la Chiesa Cattolica è "Non rubare" e non il più blando "rispetta le cose degli altri" non si applica in base alle fasce di reddito, quindi non dipende dal caso.


    Valerio Notarfrancesco
    MODSeo e Tecnologie
    Per consigli e strategie SEO seguimi su Google Plus +Valerio Notarfrancesco - Twitter
    Seconda edizione Seo Power

  5. #5
    User L'avatar di Atmel
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Messaggi
    20

    ma...

    Ma fare copia e incolla non è peccato.
    È come conservare nella tua memoria quanto hai letto.

  6. #6
    ModSenior L'avatar di vnotarfrancesco
    Data Registrazione
    Oct 2009
    Località
    Torino
    Messaggi
    16,157
    Segui vnotarfrancesco su Twitter Aggiungi vnotarfrancesco su Google+ Aggiungi vnotarfrancesco su Linkedin
    E' peccato, è reato e cagiona un danno (tra i danni quello da penalizzazione da parte di Google per contenuti duplicati) se lo ripubblichi su un altro sito web senza il consenso esplicito dell'autore che detiene tutti i diritti sull'opera (testo, grafica, audio, video).


    Valerio Notarfrancesco
    MODSeo e Tecnologie
    Per consigli e strategie SEO seguimi su Google Plus +Valerio Notarfrancesco - Twitter
    Seconda edizione Seo Power

  7. #7
    User L'avatar di Angrydrummer
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Perugia
    Messaggi
    71
    Salve, anche io condivido la posizione di vnotarfrancesco.

    Se vengono copiati dei contenuti e ripubblicati su un altro sito web senza avere il permesso dell'autore effettivamente è un "furto", e quindi si commette peccato.

    In ogni caso mi è capitato di leggere da qualche parte che "la pirateria informatica" di ogni tipo rientra tra i peccati da confessare. Quindi in teoria, è sempre peccato, indipendentemente dalla facilità con cui si possono ottenere i software.

+ Rispondi alla Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.