Discussione Chiusa
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 50 di 69

Pornodipenza

Ultimo Messaggio di Giorgiotave il:
  1. #1
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    13

    Pornodipenza

    Sono un ex pornodipendente e desidero discutere con voi della dipendenza dalla pornografia da internet. Sulla rete abbiamo a disposizione valanghe di orrenda pornografia, di tutti i tipi, per tutti i gusti. Gratis ed a tutte le ore. I nostri ragazzi cominciano a 10 anni a vagare sulla rete, inebetiti dall’emozione pornografica che brucia il loro cervello. E nessuno dice niente. Però esiste la fascia protetta in televisione, ed i criminali del Moige sono tranquilli.
    La pornodipendenza modifica in modo negativo tutti gli aspetti della vita di un individuo: rapporti di lavoro, capacità di applicazione ed attenzione al proprio lavoro, applicazione allo studio, rapporti sociali in genere, in particolare rapporti di amicizia e di amore, capacità sessuale.
    Per quanto riguarda, in particolare, la dinamica sessuale del pornodipendente maschio, le conseguenze (dove per le donne, per ovvii motivi, sussistono solo alcune di queste conseguenze) derivanti dalla fruizione prolungata, con modalità compulsivo/dipendente della pornografia sono:
    - calo quasi assoluto del desiderio sessuale verso la propria partner, con una forma di fastidio per
    il suo corpo;
    - semiimpotenza o impotenza totale all'atto con una donna reale;
    - possibilità di erezione (anche solo masturbatoria) ed eiaculazione solo
    attraverso la visione di materiale pornografico;
    - dolore quasi lancinante al momento dell’eiaculazione;
    - condizionamento a guardare le donne reali solo ed esclusivamente come oggetti pornografici.
    Il pornodipendente è solo nella sua disperazione, nella sua vergogna, nella sua mancanza di autostima. Si possono confessare tanti tipi di dipendenza (alcool, fumo, gioco d'azzardo, eroina, bulimia, chat, giochi di ruolo, eccesso di rapporti sessuali). Ma non si può confessare ad un estraneo di trascorrere ore ed ore davanti al monitor a guardare foto e filmini pornografici. E dopo ore che stai davanti a quel monitor maledetto, con il tuo pene in tensione tra le mani, o il tuo clitoride martoriato, quando ti senti esausto, quando senti che stai per impazzire, per poter riuscire a fermarti l’unica soluzione è l’eiaculazione (per il maschio). Ed hai il crollo verticale di quella assurda tensione. E ti dici che assolutamente quella è l’ultima volta, che ora hai capito, che da domani cambierà. E domani ricominci, esattamente nello stesso modo.

    Io ce la ho fatta ad uscirne, il cammino è lungo e difficile, periodi di sobrietà esaltanti e ricadute devastanti, ma bisogna percorrerlo.
    Nell’aprile 2003 ho fondato il gruppo di auto aiuto on line noallapornodipendenza. Ora siamo 2000 iscritti ed abbiamo ricevuto quasi 11.000 lettere. Abbiamo anche un sito , dove potrai cominciare a capire. Vieni a trovarci, potrebbe esserti utile.
    Per ora sono a vostra disposizione per ogni chiarimento e discussione.
    Vincenzo Punzi

  2. #2
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    5,059
    ma non è lo stesso messaggio copiato e incollato su un newsgroup 5-6 mesi fa?

    abbiamo capito che sei pornodipendente, però la pornodipendenza è come tutte le dipendenze ( da alcool, da droga, il tunnel del divertimento e quant'altro )

    lo capiamo che è una cosa dura però non è colpa del porno se esistono i pornodipendenti, come non è colpa delle donne se esistono i maniaci che non riescono a fare a meno di toccarle in continuazione.....

  3. #3
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    13
    Citazione Originariamente Scritto da paolino
    ma non è lo stesso messaggio copiato e incollato su un newsgroup 5-6 mesi fa?

    abbiamo capito che sei pornodipendente, però la pornodipendenza è come tutte le dipendenze ( da alcool, da droga, il tunnel del divertimento e quant'altro )

    lo capiamo che è una cosa dura però non è colpa del porno se esistono i pornodipendenti, come non è colpa delle donne se esistono i maniaci che non riescono a fare a meno di toccarle in continuazione.....
    Si, è lo stesso messaggio, ma il fatto è che al nostro gruppo continuano ad arrivare lettere disperate, ed io voglio cercare di far sapere che esiste questo problema e che si può uscirne.
    Vedi, la pornografia su internet è, per un pornodipendente, esattamente come l'eroina per l'eroinomane o l'alcool per l'alcolista.
    Ed io ti chiedo: tu che idea ti sei fatto di questa dipendenza?
    Vincenzo

  4. #4
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    44,403
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Citazione Originariamente Scritto da vincenzop
    Vedi, la pornografia su internet è, per un pornodipendente, esattamente come l'eroina per l'eroinomane o l'alcool per l'alcolista.
    Ed io ti chiedo: tu che idea ti sei fatto di questa dipendenza?
    Vincenzo
    Ciao Vincenzo e Benvenuto nel Forum GT,

    penso che la pornodipendenza sia molto più difficile da superare ANCHE perchè c'è molto materiale gratis in giro.

    Pensa se l'eroina o l'alcool fossero gratis.
    Condividiamo insieme quel poco che sappiamo, tramite un forum, per lasciare traccia del sapere a chi vuole imparare!

  5. #5
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    5,059
    sono d'accordo sul fatto che la pornodipendenza sia un problema......

    quello che mi chiedo è se dipenda dal porno o magari a monte ci sono altri problemi....non dimentichiamo che a far scattare la molla della dipendenza da droga o alcool ci sono sempre problemi di vita e nella droga o nell'alcool o nel porno si trovano le risposte che si stavano cercando.....

    purtroppo questo è un problema tipico di tutte le società in cui i ruoli sono stravolti.....critichiamo tanto l'Islam e le "strane" usanze circa il trattamento delle donne, ma non ci chiediamo mai, se, sotto tali leggi ci siano motivazioni reali che necessitano di risposte....

    l'idea che mi sono fatto è che il pornodipendente è deluso dalle donne e non potendole punire fisicamente si sfoga sulle immagini di "donne-oggetti" tipiche del panorama pornografico.....

  6. #6
    User L'avatar di Hotshot
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    700
    Citazione Originariamente Scritto da paolino
    l'idea che mi sono fatto è che il pornodipendente è deluso dalle donne e non potendole punire fisicamente si sfoga sulle immagini di "donne-oggetti" tipiche del panorama pornografico.....
    Ma non so'.... ma personalmente penso,
    che chi diventa pornodipendente,
    forse è perchè ha carenza di donne, sia dal lato affettivo che sessuale, quindi magari la risposta stà semplicemente nel trovare le ragazze giuste con cui condividere del tempo ed imparare a non essere delusi dalle donne ma ad essere innamorati.

  7. #7
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    5,059
    quindi magari la risposta stà semplicemente nel trovare le ragazze giuste con cui condividere del tempo ed imparare a non essere delusi dalle donne ma ad essere innamorati
    è esattamente questo il punto.....

    siamo realisti, quanto può essere contento uno che c'ha una fidanzata velina/letterina/giocattolina?

    sono istinti propri degli elementi e la natura ha disegnato i ruoli maschio-femmina in un certo modo.....

    facci caso, noi uomini ci creiamo molti più problemi nell'avere rapporti seri con ragazze già "spacchettate", mentre nelle donne io questo non l'ho mai notato....l'uomo misura la donna in termini di fedeltà e serietà, la donna misura l'uomo in termini di "cosa mi può dare se sto con lui?"....è chiaro che non mi riferisco solo a faccende strettamente economiche ma anche affettive....

    la donna vuole qualcuno che realizzi i suoi desideri, poi non importa quale sia il suo passato, noi uomini, invece, siamo molto vincolate all'immagine della donna a 360°, cioè a com'è indipendentemente da come si presenta nel rapporto a due

  8. #8
    User L'avatar di Hotshot
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    700
    Citazione Originariamente Scritto da paolino
    è esattamente questo il punto.....

    siamo realisti, quanto può essere contento uno che c'ha una fidanzata velina/letterina/giocattolina?

    sono istinti propri degli elementi e la natura ha disegnato i ruoli maschio-femmina in un certo modo.....

    facci caso, noi uomini ci creiamo molti più problemi nell'avere rapporti seri con ragazze già "spacchettate", mentre nelle donne io questo non l'ho mai notato....l'uomo misura la donna in termini di fedeltà e serietà, la donna misura l'uomo in termini di "cosa mi può dare se sto con lui?"....è chiaro che non mi riferisco solo a faccende strettamente economiche ma anche affettive....

    la donna vuole qualcuno che realizzi i suoi desideri, poi non importa quale sia il suo passato, noi uomini, invece, siamo molto vincolate all'immagine della donna a 360°, cioè a com'è indipendentemente da come si presenta nel rapporto a due
    scusami ma non ti seguo

  9. #9
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    5,059
    intendevo dire che questo fenomeno è in larga parte dovuto al cambiamento dei ruoli sociali.....

    in questo senso abbiamo un Paese europeo che può fungere da laboratorio per lo studio di questi fenomeni ed è la Spagna.....

    la Spagna negli ultimi 20 anni ha subito una modernizzazione forzata e veloce che ha portato ad uno stravolgimento repentino della società, un'emancipazione della donna e un cambiamento dei ruoli.....

    risultato? famiglie spaccate, donne meno fedeli, mariti traditi che si fanno giustizia da soli.....

    per carità non è un'apocalisse però il numero dei fenomeni di "odio" e rivalsa contro le donne è aumentato enormemente....

    la pornografia è lo stesso....è la riappropriazione da parte dell'uomo ( almeno nelle sue fantasie ) del ruolo che gli compete, cioè dell'animale forte e coraggioso che sottomette il sesso debole.....

    il regno animale è pieno di esempi di tali fenomeni, dai gorilla ( nella cui società lo stupro è pratica comune ) fino ai rettili...

    fondamentalmente la donna ha come scopo trovare un maschio che gli permetta di avere una progenie forte e soprattutto un maschio che protegga lei e i piccoli dai pericoli del mondo esterno e nel fare ciò è poco incline agli amori platonici ed eterni ( una donna che perde la testa e viene delusa si riprende molto meglio di un uomo nelle medesime condizioni ).....

    con questo non voglio dire che le donne sono superficiali, è solo che sono più legate alla dimensione esistenziale e piuttosto che svolazzare nell'universo del "come dovrebbe essere la vita" preferiscono trarre il massimo beneficio da "come la vita effettivamente è"......

    l'uomo in passato per controbilanciare tutto ciò faceva uso della propria "forza" per sottomettere la donna e renderla fedele, oggi non è più così e l'uomo si sente inadeguato....la pornografia è l'unico ambito in cui prevalgono ancora i vecchi schemi dell'uomo che non deve chiedere mai, di quello che le donne le possiede, le sottomette e le usa a proprio comodo....ecco perchè uomini che hanno personalità deboli o rapporti insufficienti ( qualitativamente o quantitativamente ) si rifugiano nel porno per sentirsi ancora "uomini"

  10. #10
    User L'avatar di Vernade
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    143
    se posso dire la mia...

    penso che la pornodipendenza sia una dipendenza a tutti effetti e sono molto contenta che vincenzo abbia avuto il corraggio di fondare un forum su questo tema e di discuterne pubblicamente.

    la dipendenza, per definizione mia, è il fatto di abusare di un mezzo che ci procura piacere finchè questo mezzo (non importa se sia una droga come alcool, eroina, hascic, del sesso, della pornografia, il cibo o che ne so, anche la semplice spinta di pulire la propria casa) diventa un peso, una vergogna, un'impedimento alla vita sociale.

    magari è più facile riconoscere la dipendenza da cose che sono state create appositamente per questo scopo come le droghe perchè è chiaro sin dall'inizio cosa si aspetta e cosa ricava una persona dalle droghe.

    un po' più complicato è per altre dipendenze come la pornodipendenza...
    per qualsiasi fabbisogno umano necessario alla propria soppravvivenza la natura ci ha "corredato" di un senso di appagamento...cosi è garantito che andrema alla ricerca di questo piacere e ops.... garantiamo la sopravvivenza..la natura è furba

    questo per il cibo, il sesso, la soddisfazione di imparare...il semplice fatto di andare al bagno (qualsisa bimbo passa nell'infanzia da una fase "anale" e c'è un suo motivo )
    tutti ricavano piacere da queste cose, la ricercano. ma dipende dalla giusta proporzione.
    persone che per qualche motivo sono più vulnerabili a queste sollecitazioni possono fare un abuso anche di cose abitualmente considerate "normali" fino ad arrivare a strutture autodistruttive che non hanno niente da invidiare alle droghe classiche.

    per questo concordo con paolino e hotshot che il "vero problema" è da trovarsi sicuramente all'esterno della dipendenza stessa.
    non necessariamente la pornografia causa dipendenza.
    il cibo non è un male.
    le pulizie sono necessarie
    (la lista si può allungare a volontà ma mi manca per il momento la fantasia).

    ma trovo anche semplicistico ridurre il problema al cerchio ristretto della "sostanza"che crea il disturbo e le sue implicazioni.
    penso che allo stato acuto, una persona che ha il problemo sopra discusso potrebbe anche incontrare la potenziale persona della sua vita, bella come una velina e fedele e sensibile (anche se metto in dubbio il pensiero che esista un binomio "bella e zoccola" e "santa e "normale""),non sarebbe comunque mai in grado di notarla.... una volta che uno, nell'estremo della dipendenza, si fissa e fossilizza su questa e solo su questa cosa che gli da soddisfazione, lo appaga, lo culla, il mondo esterno sparisce.
    così come non basterebbe imporre una dieta dimagrante a una bulimica, una dieta ingrassante a una anoressica o un ambiente privo di germi per una persona affetto dal disturbo ossessivo-compulsivo di lavarsi le mani.
    et cetera.

    una persona che si rinchiude e si ubriaca causa sicuramente preoccupazione.
    una persona che si guarda i porno per giorni immagino che se si confessasse a amici o direbbero che è normale e piace anche a loro o che gli mancano solo le donne giuste.
    il che può anche essere vero... sicuramente ci sono tanti maschietti che stanno incollati davanti al pc per ore e ore per mancanza d'altro
    con la differenza che possono smettere e che non sentono un senso di abattimento.
    almeno così mi posso immaginare il problema.
    conosco diverse ragazze con disturbi alimentari che si sono rivolti all'esterno per chiedere aiuto e che non sono state comprese. proprio perchè assumono comportamenti che tutti hanno in minor modo.
    tutti fanno diete, o si abbuffano quando sono frustrati, o fanno tanto sport con lo scopo di smaltire calorie di troppo.
    solo che non conoscono quel grado di estremismo che porta alla la sofferenza e l'autodistruzione.

    magari, ora che ci rifletto, è anche peggio con una dipendenza come quella della pornografia perché almeno tipi di problemi come il cibo spesso diventono prima o poi fisicamente manifesti, perciò il mondo prima o poi deve rendersi conto, e questo magari apre già la strada per poter affrontare il problema.
    il problema qua discusso è sicuramente più clandestino.

    secondo me bisogna trovare il problema nella persona stessa.
    nella sua personalità, nel suo passato che lo ha formato, nelle sue esperienze.
    capire cosa gli porta o che cosa gli ha portato a un tal disagio da trovare sollievo in mezzi adeguati che, alla fine, gli si rivolgono contro.

    rendersi conto di aver un problema è sicuramente il passo più importante.
    implica l'insofferenza giusta e volontà di troncare.
    poi fondare un forum è meraviglioso!

    sono sorpresa che vincenzo ha scritto che ci sono tanti membri iscritti, e di più ancora che ha menzionato che ci sono anche donne..
    so che le femminucce sono molto meno sollecitabili visivamente rispetto ai maschietti (hanno altri canali di eccitamento primario)...e il fatto che, contro questa affermazione scientifica, anche donne hanno questo problema, lo trovo davvero interessante!

    detto questo.... vado ad iscrivere vari membri dell'offtopic, tanto per precauzione

  11. #11
    User Attivo L'avatar di gero
    Data Registrazione
    May 2005
    Località
    Sicilia, Naro & Campobello di Licata
    Messaggi
    2,139
    Perchè micky non partecipa a questo thread ?

  12. #12
    User Attivo L'avatar di Flep
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Undisclosed city of South America
    Messaggi
    5,747
    E' un problema davvero serio e come per il gioco d'azzardo , se non sei dentro al problema non capisci.
    Vincenzo hai fatto benissimo a fondare un gruppo di aiuto e se è un problema paragonabile a gioco d'azzardo, alcool ecc ecc , allora chi è nel problema da solo non può uscirne.
    Chi non è nel problema forse deve ringraziare di non esserci e sperare di non trovarselo mai nel cammino della vita.

  13. #13
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    5,059
    E' un problema davvero serio e come per il gioco d'azzardo , se non sei dentro al problema non capisci.
    Vincenzo hai fatto benissimo a fondare un gruppo di aiuto e se è un problema paragonabile a gioco d'azzardo, alcool ecc ecc , allora chi è nel problema da solo non può uscirne.
    Chi non è nel problema forse deve ringraziare di non esserci e sperare di non trovarselo mai nel cammino della vita.
    certamente non stiamo negando che si tratti di un problema serio.....ma del resto, stiamo attenti, nella vita reale ci sono molte fisime che portano a comportamenti compulsivi.......

    voglio fare un esempio banale....ho uno zio imprenditore che ogni volta che partecipa ad una gara d'appalto, rilegge 40 volte la documentazione che consegnerà, comincia a balbettare leggendo i documenti, se legge una cifra 3 secondi dopo la rilegge perchè è convinto di averla sbagliata.....

    anche queste sono malattie nervose.......

    a me pare che ancora una volta si voglia criminalizzare il mezzo e non la malattia.....è colpa delle pistole se esistono gli omicidi?

    e allo stesso modo è colpa della pornografia se esistono i pornodipendenti? e se non esistesse la pornografia non è che i pornodipendenti sarebbero costretti a dirigere le proprie attenzioni compulsive verso donne in carne ed ossa?

    lo stesso vale per il gioco d'azzardo.....esiste gente che gioca ma non impazzisce.....

    io credo che le malattie nervose non si possano imputare ai mezzi....c'è gente che ha la fobia dei serpenti ( anche quello è un comportamento compulsivo ).....

    insomma, comprendo la gravità delle malattie di cui si parla e sono favorevole al gruppo per il recupero anche se ritengo che l'intervento di uno psicologo sia un must in queste situazioni ( non so magari il gruppo di Vincenzo ce l'ha già ).....però vorrei che fosse chiaro che non si può imputare al porno la pornodipendenza come non si può imputare ai serpenti la fobia verso i rettili

  14. #14
    User Attivo L'avatar di Flep
    Data Registrazione
    Feb 2006
    Località
    Undisclosed city of South America
    Messaggi
    5,747
    Citazione Originariamente Scritto da paolino
    insomma, comprendo la gravità delle malattie di cui si parla e sono favorevole al gruppo per il recupero anche se ritengo che l'intervento di uno psicologo sia un must in queste situazioni ( non so magari il gruppo di Vincenzo ce l'ha già ).....però vorrei che fosse chiaro che non si può imputare al porno la pornodipendenza come non si può imputare ai serpenti la fobia verso i rettili
    Sono daccordo che non si può imputare al porno la pornodipendenza, ma parlandone sicuramente potrebbe aiutare chi non è nel problema a dare al porno il giusto peso e chi è nel problema a chi rivolgersi per chiedere aiuto.

  15. #15
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    5,059
    certamente.....è importante che si cerchi di aiutare quelli che ci sono caduti dentro

    ciò che volevo fare era contribuire con una mia riflessione sul fatto che molto spesso si tende a criminalizzare gli oggetti e facendo così si perde di vista il vero problema e si rischia poi di non apportare nessun aiuto utile

    purtroppo conosciamo molto poche del cervello umano e questa è ahimè una gran brutta realtà.....ma speriamo che in futuro magari gli scienziati troveranno il modo di dare alla psicologia un metodo serio ed efficace d'indagine....speriamo

  16. #16
    Utente Premium L'avatar di micky
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    di fronte al pc
    Messaggi
    4,106
    Citazione Originariamente Scritto da gero
    Perchè micky non partecipa a questo thread ?
    se proprio insisti ..

    Bellissimo post Vernade , non sono d'accordo su tutto, ma preferisco rispondere "a risposta aperta" invece di controbattere riga per riga.

    Per quanto riguarda paolino, invece, c'è un chiaro conflitto di interessi alla base .


















    Ogni uomo ha le sue dipendeze, è mediamente forte e debole allo stesso punto. Ma parliamo di una cosa Vincenzop, come ci sei caduto?
    A POCO A POCO, molto probabilmente. Non esistono persone segnate per un qualche vizio: il vizio rappresenta solo uno sfogo particolare a turbe o piaceri generici. Il modo migliore per perdere un vizio, è prenderne un altro, sempre meno dannoso e deleterio del precedente, fino a raggiungere una certa soglia di "tranquillità", di quiete cosmica personale, che deve essere mantenuta e non turbata dalla sua forte inerzia di permanenza, combattendo il peggiore dei vizi, il padre di ognuno di essi: l'ozio, l'accidia, la facilità a ricadere in queste dipendenze. Il mio motto personale è questo:"Quando Perdo Rilancio". Cosa significherebbe in questo contesto?
    Significa che se qualcuno sta lottando contro la tentazione di riaccendere, quella dannata sigaretta, non solo non l'accende, ma fa uno sforzo, una cura d'urto nella direzione che costituisce proprio la causa della disfatta:"non solo non ti accendo cazzo di sigaretta, ma mi faccio 200 flessioni e 200 addominali". Questo deve essere lo spirito, questa la forza costante, non solo promesse facili. Non credo a problemi psicologici, credo invece alla contraddizione del piacere e della sofferenza che qualche ***************, sia che si chiami Dio, o Allah, o semplicemente caso, ci ha servito e propinato insieme a tutte le altre contraddizioni contro cui lottiamo quotidianamente. La cosa giusta sarebbe questa:"Sniffa, drogati a più non posso, abusa del cibo e dei piaceri della carne, passa da un piacere all'altro solo per non assuafarti ad esso e non per disfarsi della schiavitù del precedente, prova ogni genere di roba che distrugga il tuo corpo fino a farti sorridere l'anima". Ma questa stronzata non è cosa da applicarsi sul pianeta Terra con le regole che tutti conosciamo. Ciò che è giusto, a volte, rappresenta uno strano potere distruttivo. Quindi, lotta, amico generico, a più non posso, senza voltarti indietro, con il mordente di fregare Dio e non più te stesso. Vomita, grida, spacca pure quel monitor, ma non toccarti il pisello, amico, non più in maniera compulsiva, e se casomai qualche volta perdi, ricordati che ti è concesso di rilanciare.


    Micky Durden

    Edit by Emmebar: eliminati i termini offensivi
    Ultima modifica di EmmeBar; 04-10-06 alle 15:08

  17. #17
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    5,059
    Per quanto riguarda paolino, invece, c'è un chiaro conflitto di interessi alla base
    no nessun conflitto.....io come molti di quelli che frequentano questo forum guadagno "col web", che sia porno o altro finchè è legale non mi creo problemi.....per esempio sono io il primo a riconoscere che esiste il problema della pornodipendenza però tendo a mettere in evidenza che non è il porno in sè la causa scatenante....

    tanto per fare un esempio non è come la droga, nel qual caso il cervello viene modificato a livello fisiologico e cadono tutte le barriere.....

    Non credo a problemi psicologici, credo invece alla contraddizione del piacere e della sofferenza che qualche *************, sia che si chiami Dio, o Allah, o semplicemente caso, ci ha servito e propinato insieme a tutte le altre contraddizioni contro cui lottiamo quotidianamente.
    stai attento Micky, con i tempi che corrono non è saggio offendere gli Dei
    Ultima modifica di EmmeBar; 04-10-06 alle 15:23

  18. #18
    Utente Premium L'avatar di micky
    Data Registrazione
    Nov 2005
    Località
    di fronte al pc
    Messaggi
    4,106
    Citazione Originariamente Scritto da paolino
    no nessun conflitto.....io come molti di quelli che frequentano questo forum guadagno "col web", che sia porno o altro finchè è legale non mi creo problemi.....per esempio sono io il primo a riconoscere che esiste il problema della pornodipendenza però tendo a mettere in evidenza che non è il porno in sè la causa scatenante....
    si si scherzavo !



    stai attento Micky, con i tempi che corrono non è saggio offendere gli Dei
    Si, sto aspettando il fulmine divino ... devi riconoscere che ho usato una certa par condicio almeno, no !?

  19. #19
    Banned
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Messaggi
    2,096
    Citazione Originariamente Scritto da micky
    Si, sto aspettando il fulmine divino ... devi riconoscere che ho usato una certa par condicio almeno, no !?
    La par condicio non basta quando entrano in campo certe parole che risultano offensive e gratuite.

    Ti prego di astenerti dall'utilizzare nuovamente certi termini, perchè offendono sicuramente la sensibilità di molte persone. E su certe cose - Micky - è bene non scherzare.

  20. #20
    Moderatore L'avatar di paolino
    Data Registrazione
    Apr 2005
    Località
    San Cipriano Beach
    Messaggi
    5,059
    Si, sto aspettando il fulmine divino ... devi riconoscere che ho usato una certa par condicio almeno, no !?
    peggio.....così invece di subire attenti dai musulmani li subirai pure dai cristiani....

    P.S. non metterti mai contro gli ebrei

  21. #21
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    44,403
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Ho diviso tutto il topic per dare spazione al tema della PornoDipendenza :-)

    Non andiamo OT grazie
    Condividiamo insieme quel poco che sappiamo, tramite un forum, per lasciare traccia del sapere a chi vuole imparare!

  22. #22
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    13

    la droga

    Citazione Originariamente Scritto da paolino
    no nessun conflitto.....io come molti di quelli che frequentano questo forum guadagno "col web", che sia porno o altro finchè è legale non mi creo problemi.....per esempio sono io il primo a riconoscere che esiste il problema della pornodipendenza però tendo a mettere in evidenza che non è il porno in sè la causa scatenante....

    tanto per fare un esempio non è come la droga, nel qual caso il cervello viene modificato a livello fisiologico e cadono tutte le barriere.....



    stai attento Micky, con i tempi che corrono non è saggio offendere gli Dei
    Vorrei chiederti una spiegazione: cosa significa che l'eroina modifica a livello fisiologico il cervello, e la pornografia usata in modo abnorme non lo modifica?
    Voglio dire, non è che quando ti fai il buco di eroina, questa arriva fisicamente al tuo cervello; lì arrivano, per semplificare, dei segnali di grande piacevolezza,trasmessi dai neurotrasmettitori. Nè più e nè meno che i segnali di grande piacevolezza che attraverso gli occhi arrivano al cervello.
    La dipendenza fisica dall'eroina, in una settimana scompare. Quello che è difficile debellare è la dipendenza emotiva, il desiderio di continuare a ricevere emozioni fortissime e piacevolissime. Esattamente come per la pornografia.

    Vincenzo

  23. #23
    User L'avatar di Hotshot
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    700
    Citazione Originariamente Scritto da vincenzop
    Vorrei chiederti una spiegazione: cosa significa che l'eroina modifica a livello fisiologico il cervello, e la pornografia usata in modo abnorme non lo modifica?
    Voglio dire, non è che quando ti fai il buco di eroina, questa arriva fisicamente al tuo cervello; lì arrivano, per semplificare, dei segnali di grande piacevolezza,trasmessi dai neurotrasmettitori. Nè più e nè meno che i segnali di grande piacevolezza che attraverso gli occhi arrivano al cervello.
    La dipendenza fisica dall'eroina, in una settimana scompare. Quello che è difficile debellare è la dipendenza emotiva, il desiderio di continuare a ricevere emozioni fortissime e piacevolissime. Esattamente come per la pornografia.

    Vincenzo
    Domanda: ma se trovi la ragazza, la pornodipendenza se ne va?

  24. #24
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    13

    la ragazza

    Citazione Originariamente Scritto da Hotshot
    Domanda: ma se trovi la ragazza, la pornodipendenza se ne va?
    Ma che fai lo spiritoso? Leggi questa lettera, è l'ultima arrivata al gruppo:

    Pia illusione di stare uscendo dal tunnel.
    Ieri addio definitivo con la mia ex.
    Oggi ricaduta.

    Il fatto è che che è dura cambiare la propria vita: le pippe
    internet-pornografiche occupano uno spazio nella mia vita che non ho ancora riempito con altro.
    E' come il cioccolato: è qualcosa che mi dà piacere immediato ed è una forte tentazione cui faccio fatica a non cedere.

    Non voglio demonizzarmi come fanno alcuni di voi, però: ho già il morale sotto le scarpe e vedo già abbastanza grigio nel futuro.
    Il porno è merda che ti allontana dalla vita, dalle persone vere, dalle donne, questo lo so.
    Ma non voglio pensare, come alcuni di voi sembrano pensare parlando di loro stessi, di essere un drogato di porno.
    Non è una fuga, una giustificazione: semplicemente sono stanco di pensare che le cose che sono e che faccio siano sempre gravi e difficili.
    Voglio pensare bene di me e volermi bene.
    Quando ci riuscirò per davvero, la solitudine e il porno (che ne è la conseguenza, non la causa) non faranno più parte della mia vita
    .

  25. #25
    User
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Edolo
    Messaggi
    611
    Citazione Originariamente Scritto da vincenzop
    Vorrei chiederti una spiegazione: cosa significa che l'eroina modifica a livello fisiologico il cervello, e la pornografia usata in modo abnorme non lo modifica?
    Voglio dire, non è che quando ti fai il buco di eroina, questa arriva fisicamente al tuo cervello; lì arrivano, per semplificare, dei segnali di grande piacevolezza,trasmessi dai neurotrasmettitori. Nè più e nè meno che i segnali di grande piacevolezza che attraverso gli occhi arrivano al cervello.
    La dipendenza fisica dall'eroina, in una settimana scompare. Quello che è difficile debellare è la dipendenza emotiva, il desiderio di continuare a ricevere emozioni fortissime e piacevolissime. Esattamente come per la pornografia.

    Vincenzo
    a me sembra che si stiano paragonando realtà molto diverse tra loro...

  26. #26
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    13

    eroina pornografia

    Citazione Originariamente Scritto da directprice_
    a me sembra che si stiano paragonando realtà molto diverse tra loro...
    Va bene, ma quali sono queste diversità?

  27. #27
    User L'avatar di Hotshot
    Data Registrazione
    May 2006
    Messaggi
    700
    Citazione Originariamente Scritto da vincenzop
    Ma che fai lo spiritoso?
    Assolutamente NO!

    Volevo proprio sapere quello che ti ho chiesto, mi dispiace se l'hai presa in maniera sbagliata, ma da non conoscitore, mi chiedevo, se nella pornodipendenza, si cade per l'assenza di una donna, e si esce per la presenza sempre di una donna.
    Ciao!

  28. #28
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    13

    la donna

    Citazione Originariamente Scritto da Hotshot
    Assolutamente NO!

    Volevo proprio sapere quello che ti ho chiesto, mi dispiace se l'hai presa in maniera sbagliata, ma da non conoscitore, mi chiedevo, se nella pornodipendenza, si cade per l'assenza di una donna, e si esce per la presenza sempre di una donna.
    Ciao!
    Ah, scusami, avevo mal interpretato la tua domanda.
    La lettera che ho pubblicato è l'esempio classico di quello che succede ad un pornodipendente. Ad un certo punto comincia a diminuire l'interesse, sia dal punto emotivo che dal punto fisico, per la propria compagna. Si trovano con lei tutte le scuse per nonaccostarla. Lei, ovviamente, pensa che lui abbia un'amante e, quando si accorge che queta amante in carne ed ossa non esiste, comincia a cercare un altro perché al disamore del suo uomo. Ed alla fine arriva al computer, lo trova infarcito fino all'inverosimile dalla pornografia. Lei all'inizio è stordita, poi comincia a chiedere spiegazioni. E qui può succedere di tutto. Che lui si difende, non accetta di essere pornodipendente, aggredisce, si trincera, non ha il coraggio di dire la verità. Lei circa di capire, lui non la aiuta, in qualche modo cerca di colpevolizzarla. Ed alla fine lei non può fare altro che lasciarlo.
    E' chiaro che la presenza di una donna può essere di grandissimo aiuto, ma a condizioni di una apertura e sincerità totali.

  29. #29
    User L'avatar di HaccaH
    Data Registrazione
    Jul 2005
    Località
    near milano
    Messaggi
    829
    Citazione Originariamente Scritto da vincenzop
    Ad un certo punto comincia a diminuire l'interesse, sia dal punto emotivo che dal punto fisico, per la propria compagna. Si trovano con lei tutte le scuse per nonaccostarla. Lei, ovviamente, pensa che lui abbia un'amante e, quando si accorge che queta amante in carne ed ossa non esiste, comincia a cercare un altro perché al disamore del suo uomo. Ed alla fine arriva al computer, lo trova infarcito fino all'inverosimile dalla pornografia. Lei all'inizio è stordita, poi comincia a chiedere spiegazioni. E qui può succedere di tutto. Che lui si difende, non accetta di essere pornodipendente, aggredisce, si trincera, non ha il coraggio di dire la verità. Lei circa di capire, lui non la aiuta, in qualche modo cerca di colpevolizzarla. Ed alla fine lei non può fare altro che lasciarlo.
    E' chiaro che la presenza di una donna può essere di grandissimo aiuto, ma a condizioni di una apertura e sincerità totali.
    Mi sembra troppo una generalizzazione.
    Come qualsiasi altro problema di dipendenza, non si può dare sempre la stessa soluzione..
    Ho visitato (a grandi linee, non ho avuto tempo di vederlo tutto) il sito, e sono rimasto piuttosto male nella sezione "esperti". Mi sembravano attacchi gratuiti e inutili, a gente con capacità e titoli di studi riconosciuti.

    Ora una domanda, che potrebbe sembrare polemica ma non lo è (o almeno spero tu non la prenda come tale): cosa ti ha spinto a creare un sito per aiutare i pornodipendenti?
    Scuola di DANZA di Bollate - Io sono un in computer e lombardia. TU? Il tuo sito riguarda la Lombardia? SI? Cosa aspetti a segnalarlo qui?

  30. #30
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    13
    Citazione Originariamente Scritto da HaccaH
    Mi sembra troppo una generalizzazione.
    Come qualsiasi altro problema di dipendenza, non si può dare sempre la stessa soluzione..
    Ho visitato (a grandi linee, non ho avuto tempo di vederlo tutto) il sito, e sono rimasto piuttosto male nella sezione "esperti". Mi sembravano attacchi gratuiti e inutili, a gente con capacità e titoli di studi riconosciuti.

    Ora una domanda, che potrebbe sembrare polemica ma non lo è (o almeno spero tu non la prenda come tale): cosa ti ha spinto a creare un sito per aiutare i pornodipendenti?
    Che abbiano titoli di studio riconosciuti non è garanzia di capacità, purtroppo.
    Ho creato il gruppo su pressante stimolo dello psicanalista (che, oltre al titolo di studio, ha una grande capacità professionale) che mi ha salvato. Lui mi disse che sarebbe stato veramente terapeutico per me creare un gruppo di auto aiuto on line. All'inizio io facevo resistenza, ma alla fine le mie difese hanno ceduto. Non mi aspettavo una risposta così elevata. A quel punto, memore delle sofferenze che avevo provato, pur essendomi liberato, ho proseguito.

  31. #31
    Bax
    Bax è offline
    Esperto
    Data Registrazione
    Aug 2006
    Messaggi
    385
    In tutta questa discussione sono assolutamente d'accordo con paolino. Non si può criminalizzare la pornografia, l'acol, il fumo, ecc. Penso che ci siano molte persone che ne usufruiscano senza che esse per loro siano un problema. E penso che la criminalizzazione porterebbe a un proibizionismo insensato che farebbe gola solo a chi opera nell'illecito e nel clandestino.
    Il problema esiste e non va sottovalutato, ma non va sottovalutato per chi il problema ce l'ha, solo lui può riconoscere il suo problema e manifestare la volontà dii combatterlo.
    Se volessimo eliminare o proibire il porno dal web, il porno non scomparirebbe, così come la prostituzione che esiste da quando esiste l'uomo (e la donna) e nemmeno l'eroina scomparirebbe.
    Ovviamente non tutto provoca gli stessi danni sociali. La droga e l'alcool ne provocano di più. Ma essi non scompaiono, anzi nella clandestinità colpiscono le fasce più fragili. C'è tutta una serie di ipocrisie dietro questi argomenti che ho l'impressione che non verranno mai superate.
    A me ad esempio sconvolge molto di più sapere che nella medicina ufficiale chi soffre ci certi problemi venga curato solo con psicofarmaci. Questo mi sembra un modo di non dare la risposta adeguata e per far lucrare unicamente le case farmaceutiche alla luce del sole. Ma nessuno si permetterebbe mai di criminalizzare lo psichiatra.
    Potremmo fare tante valutazioni sui danni che provoca il proibizionismo (che io ritengo maggiori) rispetto alla liberalizzazione, ma qui si rischia di andare veramente O.T.

  32. #32
    Esperto L'avatar di Andrez
    Data Registrazione
    Mar 2005
    Località
    Sull'isola del giorno prima
    Messaggi
    8,801
    Secondo stime documentate, una schiacciante maggioranza di maschi ( 81% ) ha iniziato a masturbarsi consapevolmente fra i 10 e i 15 anni.
    Fra le femmine, la stessa fascia di età mostrava una più modesta maggioranza del 55%.
    Non è insolito tuttavia iniziare molto prima, cosa che è più comune fra le ragazze: il 18% di esse ha iniziato prima dei 10 anni, e il 6% addirittura prima dei sei.

    E' noto che tra i sessi le forme di stimolazione differiscano notevolmente, visiva quella maschile, fantastica quella femminile.
    Questo da prima di internet, da quando esiste il mondo insomma.

    Personalmente diffido di pseudo ex pornodipendenti che desiderano discutere con noi della dipendenza dalla pornografia da internet... copiaincollando come dice giustamente Paolino lo stesso annuncio in tutti gli angoli possibili del web ed invitando ad aderire ad una associazione che conta oltre mille aderenti.
    Masturbazione e pornografia mi sembrano argomenti interessanti da discutere, ma evitando possibilmente sia esorcismi e bigotti clericalismi sia strumentalizzazioni da baraccone e conseguenti antiche induzioni di sensi di colpa e frustrazione, ... ed attenendosi ai dati certi.

  33. #33
    User
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Edolo
    Messaggi
    611
    Citazione Originariamente Scritto da [email protected]
    Secondo stime documentate, una schiacciante maggioranza di maschi ( 81% ) ha iniziato a masturbarsi consapevolmente fra i 10 e i 15 anni.
    Fra le femmine, la stessa fascia di età mostrava una più modesta maggioranza del 55%.
    Non è insolito tuttavia iniziare molto prima, cosa che è più comune fra le ragazze: il 18% di esse ha iniziato prima dei 10 anni, e il 6% addirittura prima dei sei.

    E' noto che tra i sessi le forme di stimolazione differiscano notevolmente, visiva quella maschile, fantastica quella femminile.
    Questo da prima di internet, da quando esiste il mondo insomma.

    Personalmente diffido di pseudo ex pornodipendenti che desiderano discutere con noi della dipendenza dalla pornografia da internet... copiaincollando come dice giustamente Paolino lo stesso annuncio in tutti gli angoli possibili del web ed invitando ad aderire ad una associazione che conta oltre mille aderenti.
    Masturbazione e pornografia mi sembrano argomenti interessanti da discutere, ma evitando possibilmente sia esorcismi e bigotti clericalismi sia strumentalizzazioni da baraccone e conseguenti antiche induzioni di sensi di colpa e frustrazione, ... ed attenendosi ai dati certi.
    impossibile non essere assolutamente d'accordo con te !

    secondo me , aggiungo, negli utlimi anni si e' un po' esagerato con l'uso del termine "dipendenza" : diepedenza da fumo, alcol, droga , videogames, diete, porno ... insomma un po' esagerato (io credo di dipendere anche dal pc, dal mio gatto, ecc. )

  34. #34
    User L'avatar di Vernade
    Data Registrazione
    Jul 2006
    Messaggi
    143
    qua secondo me bisogna fare una differenziazione:
    il fatto che esiste una larghissima lobby pseudomoralista che vedrebbe volentieri il porno abolito, e che si appropria anche volentieri di correnti che sono tematicamente connessi non vuol dire assolutamente che la pornodipendenza come fenomeno non esiste.
    penso che abbiamo discusso in tanti che non c'è niente di male di per se nella pornografia ma che il problema sta nel modo compulsivo in cui lo usa un dipendente. mi sembra che lo stesso vincenzo p abbia descritto abbastanza drasticamente nel primo post proprio l' esagerato (ab)uso che un pornodipendente ne fa.
    potrei sbagliare, perchè ammetto di non aver letto a fondo il sito o il forum.
    ma -in dubbio per l'accusato- non vedo tanti motivi da sospettare dietro l'intento di vincenzop una camuffata missione antipornografia come gli viene imputato.
    una persona che si rende conto di avere una dipendenza e che se ne vuole liberare generalmente sviluppa una certa rabbia contro il vizio/la sostanza/x che lo tiene prigioniero. è una reazione abbastanza sana, visto che gli serve proprio per distaccarsi.
    perciò posso capire il rapporto che ex pornodipendenti hanno con la pornografia e che esprimono nel loro sito.
    non si chiederebbe,in fondo, a nessun alcoolizzato del mondo di parlare di effetti benefici dell'alcool se consumato moderatamente.
    penso che anche lo "spirito missionaristico" tipo linkare il forum, spargere l'articolo ecc si può vedere nella prospettiva di un'attività di combattere la propria malattia e di sensibilizzare le altre persone, visto che si tratta di un fenomeno assai poco conosciuto. così come una certa paranoia per la percentuale di tale disturbo nella popolazione e su di chi può essere affetto.

    per quanto riguarda la stima
    Citazione Originariamente Scritto da [email protected]
    Secondo stime documentate, una schiacciante maggioranza di maschi ( 81% ) ha iniziato a masturbarsi consapevolmente fra i 10 e i 15 anni.
    Fra le femmine, la stessa fascia di età mostrava una più modesta maggioranza del 55%.
    Non è insolito tuttavia iniziare molto prima, cosa che è più comune fra le ragazze: il 18% di esse ha iniziato prima dei 10 anni, e il 6% addirittura prima dei sei.
    sottolinea il principio (espresso da quasi tutti in questa discussione) della fondamentale naturalezza (per così dire) dello stimolo di guardare immagino pornografiche.
    non aiuta però al problema della pornodipendenza. sarebbe come andare su un forum di bulimiche e mostrargli statistiche che provano che tutti mangiano...

    Citazione Originariamente Scritto da directprice
    secondo me , aggiungo, negli utlimi anni si e' un po' esagerato con l'uso del termine "dipendenza" : diepedenza da fumo, alcol, droga , videogames, diete, porno
    fumo? beh..la dipendenza mi sembra evidente
    alcol..dito
    droga...più evidente di così
    videogames- qua la cosa si fa interessante. giocare ai videogames dà effetivamente un senso di appagamento. c'è uno studio che proverebbe (tramitte misurazione dell' afflusso di sangue nelle diverse aree del cervello) che giocando si attiva lo stesso centro dell'appagamento indotto dall'apprendimento. è stato subito imputato come nemico allo studio scholastico. secondo me è strumentalizzato in quanto si può anche giocare dopo aver fatto i compiti -ma forse sto troppo dentro per essere oggettiva ..
    diete- ti mando un paio di amiche che ti potranno dire molto di più sul tema..
    porno- ne abbiamo parlato..
    Citazione Originariamente Scritto da directprice
    insomma un po' esagerato (io credo di dipendere anche dal pc, mio gatto, ecc. )
    certo che si può dipendere dal pc... conosci il panico, la sudorazione delle mani e attacchi di rabbia quando si rompe il computer e non sai cosa farti del tempo libero? l'ho sperimentato il mese scorso, era grave ;-)
    gatto?
    boh..forse no..non vedo come si potrebbe usare un gatto in maniera compulsiva... a patto..no..eh..sorvoliamo.. l'ora è tarda e fa il suo effetto...
    riassumendo:
    solo perché si sta cominciando a parlare di dipendenze e anche molto perché dovrebbe essere esagerato?

  35. #35
    User
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Edolo
    Messaggi
    611
    esagerato il modo in cui se ne parla: una persona che fuma 2 sigarette al giorno e' dipendente da quelle due sigarette, senz'altro, ma non credo si possa paragonare questa sua dipendenza ad altri tipi, piu' gravi.
    Volevo dire questo.
    si esagera, a mio avviso, perche' spesso si fanno passare per dipendenze (in senso negativo) delle semplici abitudini: quello che per qualcuno e' una dipendenza "negativa" per qualcun'altro e' solo un piacere: mio zio fumava 40 sigarette al giorno, ha dovuto smette per problemi cardiaci -> prima non c'era occasione in cui parlasse del "piacere di fumare", adesso, da ex fumatore, conduce crociate anti-fumo
    capisco perfettamente la sua reazione "terapeutica", ma la considero una reazione soggettiva

    forse sbaglio

    l'esempio del pc , del gatto, ecc. era solo per ironizzare sul fatto che io, nel mio piccolo, trovo moltissime cose / abitudini dalle quali mi sento dipendente...

  36. #36
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    13

    crociate

    Citazione Originariamente Scritto da directprice_
    esagerato il modo in cui se ne parla: una persona che fuma 2 sigarette al giorno e' dipendente da quelle due sigarette, senz'altro, ma non credo si possa paragonare questa sua dipendenza ad altri tipi, piu' gravi.
    Volevo dire questo.
    si esagera, a mio avviso, perche' spesso si fanno passare per dipendenze (in senso negativo) delle semplici abitudini: quello che per qualcuno e' una dipendenza "negativa" per qualcun'altro e' solo un piacere: mio zio fumava 40 sigarette al giorno, ha dovuto smette per problemi cardiaci -> prima non c'era occasione in cui parlasse del "piacere di fumare", adesso, da ex fumatore, conduce crociate anti-fumo
    capisco perfettamente la sua reazione "terapeutica", ma la considero una reazione soggettiva

    forse sbaglio

    l'esempio del pc , del gatto, ecc. era solo per ironizzare sul fatto che io, nel mio piccolo, trovo moltissime cose / abitudini dalle quali mi sento dipendente...
    Quando si usa il termine dipendenza, si esprime un concetto sempre negativo, si esprime una certa attività che fa del male a chi la compie.
    In base alla mia esperienza, ed a quella di milioni di persone nel mondo, la dipendenza dalla pornografia da internet provoca le conseguenze indicate nella mia lettera iniziale. Colgo l'occasione per aggiornare queste conseguenze sulla base di testimonianze giunte al gruppo da parte di donne pornodipendenti:
    Per le donne le conseguenze sono queste:
    - imbarazzo, difficoltà a lasciarsi andare e a raggiungere l'eccitazione all'atto con un partner reale;
    - possibilità di masturbazione solo attraverso la visione di materiale pornografico, a volte basta "ricordarsi" ciò che si è visto;
    - dopo l'orgasmo, clitoride gonfio e a volte doloroso, con qualche difficoltà nell'urinare;
    - bruciori in quantità con rischio di infezioni.

    La mia certo che è una reazione soggettiva, ma che riporta le reazioni di 2300 persone del gruppo di auto aiuto.
    Se un narcodipendente apre una discussione parlando delle conseguenze negative dell'uso di eroina, tu gli dici che è una esperienza soggettiva?
    Vincenzo

  37. #37
    User L'avatar di .HPo
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    284
    Citazione Originariamente Scritto da vincenzop
    SSulla rete abbiamo a disposizione valanghe di orrenda pornografia, di tutti i tipi, per tutti i gusti.

    Se un narcotrafficante inizia parlando delle conseguenze...
    La droga è illegale.
    La pornografia no.

    La droga fa male qualunque sia la quantità assunta della stessa.
    La pornografia no.

    Se c'è una cosa che mi irrita è uno che stigmatizza qualcosa che lui stesso ha fatto.
    Ogni dipendenza è diversa per propria natura,quindi non dirò che alchol,droga e pornografia sono la stessa cosa,però ti dirò che la tua reazione non mi piace come non mi piacerebbe sentire da un ex alcolista "bere vino è una cosa orrenda".
    La pornografia(che,tanto per chiarire io apprezzo),è una tentazione e come tante,se se ne abusa porta a dipendenza,di per sè non è da condannare,da condannare è casomai l'uso che ne fanno alcuni(per come si rovinano la vita).

    Io ho un basso autocontrollo e una volontà non molto ferrea,ho provato (sempre per brevi periodi) diversi tipi di dipendenza.
    Sport, studio, sesso, cibo, internet..
    Paradossalmente per autoconsapevolezza mi sono tenuta lontana dalle due "droghe" per antonomasia..

    Questo discorso,che di primo impatto può sembrare sofistico nasconde semplicemente il mio desiderio di dirti che non è demonizzando la pornografia che risolverai il problema,anzi!Rischi solo di discolparti in parte,di una tua COMPLETA responsabilità,rischiando così di ricascare in un'altra dipendenza per non aver capito che non è il mondo esterno a tentarti ma tu a lasciarti tentare.

    @Riguardo ad un commento molto vecchio di Emmebar che ha "avvertito"(direi con tono quasi mafioso) Micky di non dire altre oscenità contro Dio,mi sento di dire 2 cose.

    1)Dio nn è "roba tua".Io sono nata, cresciuta e "plagiata" dalla religione cristiana.Io non l'ho chiesto.Mi è stato imposto come diritto/dovere di nascita.

    Nonostante QUESTA SUBDOLA VIOLENZA PRISOLOGICA DI VOI CRISTIANI io rispetto chi ci crede ed esigo rispetto per me che sono agnostica.E se mi scappa una bestemmia(non mi scappa perchè non mi piace) io cmq non tollero che mi si riprenda.Perchè,sia chiaro se io dico "Porco.." tu ti ritieni offeso,essia,ma allora se a te scappa un "Grazie a Dio" o ti costringerò a chiedermi scusa per aver OFFESO IL MIO DIRITTO DI LAICITà E DI NON SENTIRE NOMINARE OGNI DUE PER TRE UN ESSERE IN CUI IO (generico) NON CREDO!!!"
    Fossi in te sarei più tollerante,perchè non esistono solo i tuoi diritti di credente ma anche i miei di non credente(praticamente costretta dalla società a praticare sino almeno ai 12 anni).
    Se poi ti fosse sfuggito,Dio è onnipresente:figurati se c'ha problemi di udito!
    Se ha qualcosa da dirmi sa dove venirmi a pescare,tranquillo,sarò punita

    2)Se invece che fermarti alla bestemmia avessi seguito il discorso di Micky,non mi vedrei costretta a doverti dire:
    "se il dito indica la luna,lo stolto guarda il dito".

    Che l'espressione di Micky fosse eccessiva ed evitabile sono anche d'accordo con te.Ma "su certe cose è bene non scherzare", è una minaccia che mi da il sangue ala testa!
    Ultima modifica di .HPo; 18-11-06 alle 02:14
    Credi solo a quello che è vero per te

  38. #38
    Esperto L'avatar di hogudo
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Bologna
    Messaggi
    2,253
    Segui hogudo su Twitter Aggiungi hogudo su Google+ Aggiungi hogudo su Facebook Aggiungi hogudo su Linkedin
    Pornodipendenza.
    A me alle elementari, la mia povera maestra insegnò che la mia libertà arriva esattamente dove inizia quella degli altri, e viceversa.

    Io personalmente credo che ogni persona, entro i limiti citati sopra, possa fare assolutamente tutto quello che desidera, un po' come al supermercato. Finchè mette la roba che paga lui nel suo carrello, ben venga che si compri anche l'eroina, vodka a 70 gradi, oppure 2 uomini/donne maggiorenni consenzienti.

    Il problema qui è che da una parte c'è gente che vorrebbe farti pagari la sua spesa, ed altra che vuole venirti a dire che non puoi prendere quel prodotto perchè è fatto da tizio che è cattivo, l'altro da caio che fa lavorare i bambini, sempronio che è amico di quello che usa il martello alle 2 di notte sotto casa.

    Ora, essendo scientificamente (non sono opinioni, si insegna all'università) che il sesso è una grande forma di energia umana, in una persona "statisticamente media" deve essere canalizzato al fine di salvaguardare l'equilibrio psicofisico.
    Ribadisco però esclusivamente entro i limiti del rispetto altrui.

    Riprendendo altri, è un dato di fatto che la religione cattolica sia di fatto sessofobica, almeno all'apparenza, per motivi di interessi passati (ricordo agli amici cattolici che al tempo di Gesù e del Vangelo, e anche questo lo dice la storia, altra materia di insegnamento tutti sti dogmi non esistevano) economici e temporali.

    La bestemmia invece la considero atto osceno in luogo pubblico. Ognuno la dica in ambito suo privato sia che creda (io mica dico "porci dei assiro-babilonesi") che una figura divina superiore gli sia sfavorevole, che altro.

    Ma non in pubblico. Sarebbe simile al fatto che io, solo perchè non mi da fastidio l'odere del letame, venissi a scaricarne un vagone sotto la tua finestra, adducendo che la strada è un luogo pubblico.
    Su questo è da riconoscere il merito autorevole di Marcello.

    Ciao

  39. #39
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    44,403
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Citazione Originariamente Scritto da .HPo
    @Riguardo ad un commento molto vecchio di Emmebar che ha "avvertito"(direi con tono quasi mafioso) Micky di non dire altre oscenità contro Dio,mi sento di dire 2 cose.

    1)Dio nn è "roba tua".Io sono nata, cresciuta e "plagiata" dalla religione cristiana.Io non l'ho chiesto.Mi è stato imposto come diritto/dovere di nascita.

    Nonostante QUESTA SUBDOLA VIOLENZA PRISOLOGICA DI VOI CRISTIANI io rispetto chi ci crede ed esigo rispetto per me che sono agnostica.E se mi scappa una bestemmia(non mi scappa perchè non mi piace) io cmq non tollero che mi si riprenda.Perchè,sia chiaro se io dico "Porco.." tu ti ritieni offeso,essia,ma allora se a te scappa un "Grazie a Dio" o ti costringerò a chiedermi scusa per aver OFFESO IL MIO DIRITTO DI LAICITà E DI NON SENTIRE NOMINARE OGNI DUE PER TRE UN ESSERE IN CUI IO (generico) NON CREDO!!!"
    Em..ti è sfuggito però che Emmebar non è Cristiano
    Non lo sono io
    E molti altri qui

    Il fatto che tu non creda (come me) non significa che gli altri non rispettano le tue idee manifestando i propri sentimenti.

    Invece, è offesa la bestemmia.

    Semplice, posso dire Ti Amo ad una donna del forum senza che nessun altra si offenda e reclami per questo, ma non posso dire sei una *******

    Easy
    Condividiamo insieme quel poco che sappiamo, tramite un forum, per lasciare traccia del sapere a chi vuole imparare!

  40. #40
    User L'avatar di .HPo
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    284
    Hai ragione Giorgio.(che Emmebar sia o no sia cristiano non fa alcuna differenza).
    Rimane il fatto che se dico P++++++ a una donna
    1)posso aver le mie ragioni
    2)è lei ad esser chiamata in causa,non Emmebar.

    E se vuole intervenire stando dalla parte della ragione può farlo con espressioni come "non è consentito questo linguaggio nel forum come da Regolamento" non con espressioni apocalittiche come "è bene non".

    La differenza c'è,e non è sottile.

    Non voglio viver in un paese in cui vince una cessa a Miss Italia PERCHè è di colore.
    O una cieca a San remo PERCHè è cieca!
    E non voglio non poter dire di Dio quello che voglio se non ilimitata da un regolamento preciso perchè parliamoci chiaro:io potrei tenere molto a qualcosa che viene deriso quotidianamente da qualcuno ma io non rompo le palle per questo.

    La spiritualità è una cosa personale.La libertà di opinione è invece di tutti.
    Non offendere Dio è una mia scelta, non un "tuo" diritto.

    @Hogudo:il tuo paragone ,mi spiace,ma non c'entra nulla!Dire una bestemmia è come dire "il teatro è una merda per idioti" a uno che ha passato la sua vita,ha fondato le sue speranze sogni e dedicato tutto il resto alla recitazione.
    Il fatto che tu dia un valore maggiore a Dio rispetto al teatro non ti autorizza a dire a me di non bestemmiare e a uscire dal cinema e dire "questo film ha fatto schifo,questo regista è un idiota".
    Sei tu che dai a Dio un valore supremo,non io.
    Non bestemmiare è un atto di EDUCAZIONE E RISPETTO nei tuoi confronti.Nulla di più.
    E pretenderlo è da ottusi.
    Ultima modifica di .HPo; 18-11-06 alle 11:30
    Credi solo a quello che è vero per te

  41. #41
    L'avatar di Giorgiotave
    Data Registrazione
    Oct 2004
    Località
    Monasterace
    Messaggi
    44,403
    Visita il canale Youtube di Giorgiotave
    Citazione Originariamente Scritto da .HPo
    La libertà di opinione è invece di tutti.
    Basta non offendere
    Condividiamo insieme quel poco che sappiamo, tramite un forum, per lasciare traccia del sapere a chi vuole imparare!

  42. #42
    User L'avatar di .HPo
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    284
    Citazione Originariamente Scritto da .HPo
    io potrei tenere molto a qualcosa che viene deriso quotidianamente da qualcuno ma io non rompo le palle per questo.

    Il fatto che tu dia un valore maggiore a Dio rispetto ad altro non ti autorizza a dire a me di non bestemmiare e offendere chissà quanti senza nemmeno rendertene conto.

    Sei tu che dai a Dio un valore supremo,non io.
    Una bestemmia concordo sia un atto infelice SOLO perchè IO SO IN PARTENZA che qualcuno crede in DIO.
    OGNI AZIONE O PROPOSIZIONE è RELATIVA AL PARTERRE IN CUI CI SI TROVA.

    Tu prova a dire "il teatro fa schifo" in una compagnia teatrale:ti gonfiano come un tacchino al ringraziamento.

    L'offesa non sta sulla bocca di chi la dice ma nell'orecchio di chi la ascolta.

    O diventa offesa una frase che offeede TUTTI (nel mondo) o è sufficiente che ne offenda UNO.
    Nel primo caso la bestemmia non è un'offesa(tanto per dir,io non mi offendo).

    Nel secondo caso sappi che parlare diventerebbe impossibile se calcoli usi costumi e tradizioni nel mondo.Pensa ai panteisti!

    Ripeto.Non bestemmiare è una CORTESIA che faccio ai cristiani poichè sono intelligente e non so perchè dovrei offendere ciò in cui non credo.Ma Bada bene che ci ho messo 20 anni per affrancarmi dal cristianesimo.Dio non l'ho cercato io,mi è stato inculcato.Come dire:io sbaglierò pure a bestemmiare:MA HANNO INIZIATO LORO!!!
    Ultima modifica di .HPo; 18-11-06 alle 12:04
    Credi solo a quello che è vero per te

  43. #43
    Lkv
    Lkv è offline
    Esperto L'avatar di Lkv
    Data Registrazione
    Dec 2005
    Località
    Sardinia, IT
    Messaggi
    1,719
    Sulla bestemmia ci sarebbe da fare un discorso tra il teologico e il dissacratore. Infatti bisogna capire se la bestemmia non si dovrebbe dire per il fatto in se che sia offesa a dio o perche' offende la fede dei credenti e/o la sensibilita' dei non credenti.
    Nel primo caso rientra tra le bestemmie (offese a dio) anche il gettare carta per terra, inquinare, fare del male ad un albero o ad un animale se non per necessita' o ad una persona, perche' per la fede cristiana (e molte altre fedi) si e' tutti creature di dio. E allora diventa ipocrita chi si ritiene offeso da chi dice una bestemmia ma non fa nulla contro chi ad esempio fuma o butta cartaccia per terra o schiaccia una formica perche' gli dava fastidio.
    Nel secondo caso attenti, rientra tra le bestemmie anche un "grazie a dio", perche' e' un nominarlo invano.
    Alla fine rientra nel buon senso e nel tatto evitare di bestemmiare, perche' si offende la sensibilita' altrui, e rientra nel buon senso e nel tatto, evitare di rimproverare chi lo fa non per offendere ma perche' si esprime cosi'. Se si e' credenti anziche' rimproverare il bestemmiatore si dica una preghiera per pareggiare i conti!


    Il web e' un organismo vivente, la solidarieta' e' la sua anima!

  44. #44
    User L'avatar di .HPo
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    284
    Citazione Originariamente Scritto da Lkv
    Alla fine rientra nel buon senso e nel tatto evitare di bestemmiare, perche' si offende la sensibilita' altrui, e rientra nel buon senso e nel tatto, evitare di rimproverare chi lo fa non per offendere ma perche' si esprime cosi'. Se si e' credenti anziche' rimproverare il bestemmiatore si dica una preghiera per pareggiare i conti!

    Amen fratello!




    Credi solo a quello che è vero per te

  45. #45
    User
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Edolo
    Messaggi
    611
    Citazione Originariamente Scritto da vincenzop
    Quando si usa il termine dipendenza, si esprime un concetto sempre negativo, si esprime una certa attività che fa del male a chi la compie.
    visto che mi hai quotato ti rispondo: partiamo da due punti di vista completamente diversi , io considero la droga una cosa completamente diversa dalla pornografia , sotto tutti i punti di vista, sopratutto per quanto riguarda la gravità e la compromissione fisica e psicologica di che ne fa uso .

    ho questo mio parere, probabilmente non di larghissime vedute, pero' ogni tanto e' bello sapere che ci sono persone che la pensano diversamente da noi

    Citazione Originariamente Scritto da vincenzop
    In base alla mia esperienza, ed a quella di milioni di persone nel mondo, la dipendenza dalla pornografia da internet provoca le conseguenze indicate nella mia lettera iniziale. Colgo l'occasione per aggiornare queste conseguenze sulla base di testimonianze giunte al gruppo da parte di donne pornodipendenti:
    Per le donne le conseguenze sono queste:
    - imbarazzo, difficoltà a lasciarsi andare e a raggiungere l'eccitazione all'atto con un partner reale;
    - possibilità di masturbazione solo attraverso la visione di materiale pornografico, a volte basta "ricordarsi" ciò che si è visto;
    - dopo l'orgasmo, clitoride gonfio e a volte doloroso, con qualche difficoltà nell'urinare;
    - bruciori in quantità con rischio di infezioni.
    eccoci... prova pensare a cosa succede a una persona in crisi di astinenza ...

  46. #46
    User L'avatar di .HPo
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    284
    Citazione Originariamente Scritto da directprice_
    io considero la droga una cosa completamente diversa dalla pornografia , sotto tutti i punti di vista, sopratutto per quanto riguarda la gravità e la compromissione fisica e psicologica di che ne fa uso ...
    Direct,la tua non è una semplice opinione ma la realtà!
    La porngrafia,se moderatamente usata è divertente,piacevole stimolante e SOPRATTUTTO INNOCUA (la droga no)
    Purtroppo alcuni soggetti ne abusano.(e nessun giudizio da parte mia su questo)
    Ma io non do la colpa al cioccolato se 10 kg in più,non demonizzo lei ma la mia incapacità di controllarmi.
    Mi pare che questo sia il punto di svolta tra una persona che può guarire da una che passerà da una dipendenza all'altra poichè tutto potenzialmente puòdare dipendenza!
    Ultima modifica di .HPo; 18-11-06 alle 13:12
    Credi solo a quello che è vero per te

  47. #47
    User
    Data Registrazione
    May 2006
    Località
    Edolo
    Messaggi
    611
    Citazione Originariamente Scritto da .HPo
    La porngrafia,se moderatamente usata è divertente,piacevole stimolante e SOPRATTUTTO INNOCUA (la droga no)
    concordo pienamente

    Citazione Originariamente Scritto da .HPo
    Mi pare che questo sia il punto di svolta tra una persona che può guarire da una che passerà da una dipendenza all'altra poichè tutto potenzialmente puòdare dipendenza!
    tempo fa avevo accennato a questa overdose di dipendenze:
    http://www.giorgiotave.it/forum/soci...tml#post155291

    che pero' ribadisco, sono assolutamente incomparabili tra di loro

  48. #48
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    13
    Citazione Originariamente Scritto da .HPo
    Direct,la tua non è una semplice opinione ma la realtà!
    La porngrafia,se moderatamente usata è divertente,piacevole stimolante e SOPRATTUTTO INNOCUA (la droga no)
    Purtroppo alcuni soggetti ne abusano.(e nessun giudizio da parte mia su questo)
    Ma io non do la colpa al cioccolato se 10 kg in più,non demonizzo lei ma la mia incapacità di controllarmi.
    Mi pare che questo sia il punto di svolta tra una persona che può guarire da una che passerà da una dipendenza all'altra poichè tutto potenzialmente puòdare dipendenza!
    Pure l'eroina, se moderatamente usata, è divertente, piacevole, stimolante ed innocua. Come l'alcool,il fumo, il gioco d'azzardo, lo shopping.
    Insomma, voglio dire che il termine "droga" non può essere attribuito solo all'eroina e simili.
    Se vi interessa, ho scritto un libro sulla mia esperienza di liberazione dalla pornodipendenza. Si intitola "Io, pornodipendente". Potete trovarlo nelle principali librerie. fine della pubblicità
    Vincenzo Punzi
    Ultima modifica di vincenzop; 18-11-06 alle 14:30

  49. #49
    User L'avatar di .HPo
    Data Registrazione
    Jun 2006
    Località
    Milano
    Messaggi
    284
    Citazione Originariamente Scritto da .HPo
    La porngrafia,se moderatamente usata è divertente,piacevole stimolante e SOPRATTUTTO INNOCUA (la droga no)
    Vincenzo se vuoi quotarmi per cortesia non togliere la parte che ti fa comodo togliere.

    L'eroina fa male.Qualunque sia la dose che ne assumi,per tutte le altre dipendenze che hai citato invece no!

    Sono stata sessodipendente che dici?Mi do alla contemplazione mistica?
    Sono stata bulimica:che dici?Smetto di nutrirmi?
    Sono stata Giorno e notte a studiare.Che dici vado a zappare ora?
    Sono stata sport dipendente.Che dici mi faccio spingere con la carrozzina per non rischiare di allenare i muscoli?
    Sono stata internet dipendente:che dici,da oggi uso solo carta e calamaio?

    Il caro Ryan_Giggs79 mi ha fatto notare che forse con te sono stata indelicata in precedenza.
    Ho un grande rispetto per la tua sofferenza e per il tuo desiderio di aiutare chi si trova in situazioni simili o chi potrebbe cascarci.
    Ma dire a me,che usufruisco con piacere (e moderazione) della pornografia,che faccio una cosa orrenda non te lo consento.

    Inoltre hai fatto bene a citare ll fenomeno dello "shopaholic"..Lo shopping secondo te quindi è una droga al pari dell'eroina?
    Ma ti rendi conto di cosa stai dicendo?

    Allora siamo tutti drogati.Trovami un essere vivente che non abbia un bisogno spasmodico ,che persiste anche nella sua fase rem,di respirare.
    Quello che per te è dipendenza non lo è per un altro.

    Io non do la colpa all'oggetto della mia dipendenza.
    Inoltre:
    quando studiavo come un'ossessa mia madre era al settimocielo,non ci ha proprio pensato di fermarmi
    Quando passavo le giornate tra corsa esercizi e cibo salutare,le mie amiche non mi hanno mai detto "miky hai già un bel fisico,ora esageri"
    Quando ero sessodipendente,il mio ragazzo dell'epoca credi si sia lamentato anche solo una volta?

    Che faccio?
    Inizio a dare la colpa a tutti?

    La colpa era mia.Nè della mia ossessione nè di chi mistava attorno.
    Ultima modifica di .HPo; 18-11-06 alle 15:07
    Credi solo a quello che è vero per te

  50. #50
    Banned
    Data Registrazione
    Oct 2006
    Messaggi
    13
    Citazione Originariamente Scritto da .HPo
    Vincenzo se vuoi quotarmi per cortesia non togliere la parte che ti fa comodo togliere.

    L'eroina fa male.Qualunque sia la dose che ne assumi,per tutte le altre dipendenze che hai citato invece no!

    Sono stata sessodipendente che dici?Mi do alla contemplazione mistica?
    Sono stata bulimica:che dici?Smetto di nutrirmi?
    Sono stata Giorno e notte a studiare.Che dici vado a zappare ora?
    Sono stata sport dipendente.Che dici mi faccio spingere con la carrozzina per non rischiare di allenare i muscoli?
    Sono stata internet dipendente:che dici,da oggi uso solo carta e calamaio?

    Il caro Ryan_Giggs79 mi ha fatto notare che forse con te sono stata indelicata in precedenza.
    Ho un grande rispetto per la tua sofferenza e per il tuo desiderio di aiutare chi si trova in situazioni simili o chi potrebbe cascarci.
    Ma dire a me,che usufruisco con piacere (e moderazione) della pornografia,che faccio una cosa orrenda non te lo consento.

    Inoltre hai fatto bene a citare ll fenomeno dello "shopaholic"..Lo shopping secondo te quindi è una droga al pari dell'eroina?
    Ma ti rendi conto di cosa stai dicendo?

    Allora siamo tutti drogati.Trovami un essere vivente che non abbia un bisogno spasmodico ,che persiste anche nella sua fase rem,di respirare.
    Quello che per te è dipendenza non lo è per un altro.

    Io non do la colpa all'oggetto della mia dipendenza.
    Inoltre:
    quando studiavo come un'ossessa mia madre era al settimocielo,non ci ha proprio pensato di fermarmi
    Quando passavo le giornate tra corsa esercizi e cibo salutare,le mie amiche non mi hanno mai detto "miky hai già un bel fisico,ora esageri"
    Quando ero sessodipendente,il mio ragazzo dell'epoca credi si sia lamentato anche solo una volta?

    Che faccio?
    Inizio a dare la colpa a tutti?

    La colpa era mia.Nè della mia ossessione nè di chi mistava attorno.
    Rispondo più tardi al tuo messaggio.
    Per ora ti do qualche spunto:
    http://www.siipac.it/newaddictions/shoppingcompulsivo.htm

    http://www.in-dipendenza.org/modules.php?name=News&file=categories&op=newindex& catid=5&page=1

    http://www.iims.it/doc_novita/210.htm

    http://www.benessere.com/psicologia/arg00/sindrome_da_shopping.htm

    http://www.girlpower.it/sos/dipendenze/shopping_compulsivo.php

    ecc. ecc.

    Vincenzo

Discussione Chiusa
Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

^ Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
  • Il codice BB è Attivato
  • Le faccine sono Attivato
  • Il codice [IMG] è Attivato
  • Il codice [VIDEO] è Attivato
  • Il codice HTML è Disattivato
  • Trackbacks Attivato
  • Pingback Attivato
  • Refback Attivato

SEO by vBSEO 3.6.0 PL2 ©2011, Crawlability, Inc.